Compartecipazione servizi socio-assistenziali e socio-sanitari

Prorogato all’1 settembre l’avvio della compartecipazione ai servizi socio-assistenziali e socio-sanitari

 


 

È stato prorogato all’1 settembre 2021 l’avvio della compartecipazione alla spesa per i servizi socio-assistenziali e socio-sanitari da parte dei cittadini.

La compartecipazione, definita nel Regolamento Esecutivo della Zona Sociale n. 09 Umbria predisposto nel 2019 dalla Direzione Servizi alla Persona (SAP) e approvato dal Consiglio comunale con la Deliberazione n° 23 del 22 ottobre 2020, prevede l’applicazione dell’ISEE per la definizione e la sostenibilità delle quote di spesa a carico dei cittadini.

Proprio per questo è emersa l’esigenza di concedere un periodo di transizione maggiore, non solo per garantire una maggiore flessibilità in questa fase di passaggio e dare la possibilità agli uffici di seguire e accompagnare gli utenti verso le nuove disposizioni, ma anche perché la pandemia, avendo complicato l’accesso ai CAF, sta richiedendo tempi maggiori per il reperimento di tutta la documentazione necessaria ad effettuare il calcolo.

Alla base della decisione di posticipare all’1 settembre l’inizio della compartecipazione, ci sono anche altri due aspetti non secondari: l’aggravamento generale delle condizioni socio-economiche delle famiglie della Zona sociale 9 generato dalla pandemia, con conseguente aumento delle situazioni di disagio e povertà (senza alcuna proroga il pagamento delle prestazioni sociali usufruite sarebbe stato retroattivo a partire dall’1 marzo 2021) e il fatto che, durante i mesi di lockdown, i servizi sono stati erogati in forma ridotta a causa delle stringenti norme relative al contenimento del contagio da covid-19.

Pin It