Festival dell’Informagiovani. Dal 5 al 7 dicembre

Una tre giorni di laboratori, incontri e workshop sulle tematiche del lavoro, della formazione, dell’Europa ma anche sul tema della prevenzione e del benessere; un festival fatto di workshop e di approfondimenti formativi ma anche di appuntamenti aggregativi e culturali per celebrare il servizio Informagiovani e, soprattutto, per mettere al centro i giovani e i loro bisogni, le loro opportunità e loro potenzialità.

Si intitola “Festival dell’Informagiovani” e si svolgerà da giovedì 5 a sabato 7 dicembre in varie location della città. Le mattine saranno a disposizione delle scuole cui sono dedicati i laboratori di orientamento motivazionale e approfondimenti sull’uso consapevole della rete internet. Non mancheranno proiezioni, tutorial, lezioni di orientamento formativo e motivazionale per la scelta del percorso scolastico.

L’iniziativa è stata pensata in occasione del 10° anniversario dell’Informagiovani e del recente trasferimento del servizio nella sede di via Busetti, in coabitazione con il Digipass e il Punto Europa.

«Il Servizio Informagiovani rappresenta il fulcro delle politiche giovani – spiega Beatrice Montioni, vicesindaco e assessore alle politiche giovanili – un punto di riferimento e una bussola interpretativa capace di orientare scelte e fornire coordinate utili non solo per la scuola, la formazione e l’accesso al mondo del lavoro. È strategico per promuovere e facilitare l’accesso ai programmi europei e ai programmi di innovazione che sono strumenti di fondamentale importanza per le nuove generazioni. Oltre alla sfera della formazione e del lavoro, l’informagiovani riveste funzioni che attengono alla sfera più personale come l’orientamento alla vita sociale e la facilitazione ai processi di aggregazione. Questa tre giorni vuole celebrare l’ampia gamma di risposte che il servizio ha rappresentato e continua a rappresentare, un aiuto prezioso e concreto per il percorso di crescita e di conoscenza di sé che ogni ragazzo o ragazza deve compiere».

Numerosi i soggetti istituzionali e del terzo settore partner grazie ai quali è stato possibile proporre un programma così inteso e variegato: la regione Umbria, l’USL Umbria 2, il DigiPASS di Spoleto, il DigiPASS di Assisi, l’informagiovani del comune di Gubbio, l’Europa direct di Terni, il servizio Con-tatto, la cooperativa il Cerchio in qualità di soggetto gestore dell’informagiovani, il Cantiere Oberdan, il Cesvol Spoleto, l’associazione Free Wor(l)d, l’associazione Libera, la cooperativa Immaginazione, Artlab

programma

Pin It