FINANZIAMENTI FONDO SOCIALE EUROPEO

Il Piano Operativo Nazionale (PON) Inclusione, cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo, rappresenta una importante novità nello scenario nazionale. Disegnato con l’ambizioso obiettivo di strutturare e rafforzare una rete di servizi di contrasto della povertà sull’intero territorio nazionale in grado di accompagnare l’erogazione di un beneficio economico, ha permesso di portare i temi della lotta alla povertà al centro dell’agenda politica degli ultimi anni superando un ritardo più volte rimarcato dalla Commissione europea rispetto agli altri Stati membri UE.

Negoziato con la Commissione Europea in un’epoca in cui era allo studio la misura che sarebbe stata denominata SIA (Sostegno per l’inclusione attiva), si è rivelato uno strumento prezioso di accompagnamento della riforma che nel 2018 ha portato alla nuova misura nazionale di contrasto alla povertà denominata REI (Reddito di inclusione) che oggi supporta l’attuazione del Reddito di Cittadinanza, la più recente misura di sostegno al reddito introdotta nel 2019.

Il Programma, a prescindere dalla specificità delle diverse misure, ha l’obiettivo di creare un modello di welfare basato sull’inclusione attiva, rafforzando i servizi territoriali e il loro ruolo nei confronti dei cittadini beneficiari delle misure di sostegno al reddito.

Ulteriori linee di azione riguardano il potenziamento dei servizi per le persone senza dimora nelle aree urbane, lo studio di modelli per l’integrazione di persone a rischio di esclusione sociale e la promozione di attività economiche in campo sociale, nonché azioni volte a rafforzare la capacità istituzionale.

L’attuale dotazione finanziaria del PON è pari a 1.175.439.551,00 euro con 1142 progetti avviati.

 

IL PROGETTO
Il Comune di Spoleto è attualmente beneficiario di un progetto per il rafforzamento dei servizi e degli interventi a supporto dei beneficiari del Reddito di Inclusione, del Reddito di Cittadinanza e a favore di cittadini in povertà o vulnerabili residenti nella Zona Sociale n. 9 Umbria, di cui il Comune di Spoleto è il Capofila, che comprende il Comune di Campello sul Clitunno, il Comune di Castel Ritaldi e il Comune di Giano dell’Umbria; la Convenzione sottoscritta con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, codice locale AV3-2016-Umb_09, prevede servizi e interventi per un importo totale pari a euro 328.281,00.

Il Progetto potrà proseguire grazie al raggiungimento degli obiettivi prefissati con un ulteriore finanziamento pari a un totale di euro 113.765,00 per il periodo 2020-2022.

OBIETTIVI

  • Consolidamento dei servizi sociali volto all’accoglienza e al pre-assessement dei nuclei familiari beneficiari
  • Definizione e sottoscrizione di un Patto per ogni nucleo beneficiario
  • Promozione di interventi e servizi per l’inclusione attiva, quali servizi di orientamento al lavoro, comprensivo di empowerment e supporto individuale, assistenza educativa domiciliare rivolta a giovani, adulti, minori, disabili e anziani non autosufficienti

RISULTATI

  • Consolidamento dei servizi sociali volto all’accoglienza e al pre-assessement dei nuclei familiari beneficiari
  • Aumento del numero di tirocini extracurricolari volti all’inserimento o al reinserimento lavorativo o socio-lavorativo, grazie alla collaborazione di strutture organizzative private ed enti territoriali
  • Attivazione di servizi di supporto alla mediazione lavorativa, al servizio socio-educativo, alla funzione genitoriale
  • Costituzione di reti tra i principali soggetti coinvolti

 


Il Fondo Sociale Europeo -FSE è uno dei cinque fondi strutturali e di investimento dell’Unione Europea, chiamati anche Fondi SIE. Questi fondi sono gestiti congiuntamente dalla Commissione Europea e dai Paesi membri dell’Unione Europea al fine di favorire la crescita delle persone, lo sviluppo dell’economia e un ambiente sano e sostenibile in tutto il territorio.

Il FSE, in particolare, finanzia i Programmi Operativi Nazionali -PON e i Programmi Operativi delle Regioni- POR e Province autonome volti a sostenere progetti in materia di occupazione e di investimento nel capitale umano: lavoratori, giovani e tutti coloro che cercano lavoro o finalizzati all’inclusione, con l’obiettivo di favorire i cittadini che versano in condizioni di maggiore vulnerabilità e/o sono a rischio povertà.

Programmazione POR-FSE 2014-2020 – Interventi sostenuti a Spoleto, Capofila Zona Sociale n.9:

 
 
Maggiori Info: www.regione.umbria/fse .
Pin It