Flussi turistici 2013

Sono 106.344 gli arrivi a Spoleto nel corso del 2013. È il miglior risultato dal 1957. Anche le presenze fanno registrare dati record: 260.406, il 5° miglior risultato dal 1957. Questo è quanto emerge dall’indagine statistica condotta sui flussi turistici, registrati nelle strutture ricettive alberghiere ed extralberghiere di Spoleto e Comprensorio per il 2013 che evidenziano un aumento negli arrivi rispetto al 2012 pari al 5% e un incremento di presenze equivalenti al 3,92%. Tradotto in numeri assoluti, indica che, nel periodo preso in esame, gli arrivi aumentano di 5.063 unità, mentre le presenze crescono di 9.812 pernottamenti, rispetto allo stesso periodo del 2012.

“Si tratta di dati importanti – ha detto il sindaco Daniele Benedetti – che dimostrano come si sia lavorato bene nel comparto della valorizzazione turistica della città. Il fascino che esercita Spoleto e il suo straorinario patrimonio storico-artistico-ambientale devono rimanere al centro della nostra agenda politica. Il comparto turistico e la dimensione culturale di Spoleto rappresentano la risorsa più preziosa per lo sviluppo della città. Il riconoscimento mondiale dell’Unesco è l’occasione più grande che dobbiamo cogliere per incrementare questo risultato”.

La stagione turistica 2013, contraddistinta dalla positività del dato statistico, nonostante la chiusura di esercizi ricettivi, ha confermato le aspettative di crescita. Gli arrivi certificati nel 2013 superano quantitativamente quelli del 2012 che, a livello d’informazione statistica, hanno rappresentato, dal 1957, il valore massimo numerico. Notevole anche il risultato dei pernottamenti che si colloca numericamente al 5° posto della graduatoria delle presenze, dietro solo ai picchi massimi registrati negli anni 1983, 1982, 1977, 1976.

I dati, comunicati dalle stesse strutture ricettive alberghiere ed extralberghiere di Spoleto e comprensorio, per quanto riguarda il settore alberghiero indicano incrementi d’arrivi equivalenti al 7,73 % (+ 5.967 turisti rispetto allo scorso anno) ed aumenti di presenze pari all’8,10% (+12.448 pernottamenti rispetto allo stesso periodo del 2012). Nel settore ricettivo extralberghiero invece diminuzioni d’arrivi pari al – 3,75 % (904 turisti in meno rispetto al periodo precedente) e cali di presenze equivalenti al 2,72 % (2.636 pernottamenti in meno rispetto il 2012).

I flussi turistici 2013 confermano che la graduatoria degli arrivi a Spoleto, rispetto al dato delle regioni italiane, vede primeggiare il Lazio seguito da Campania e Lombardia. Nella classifica dei turisti stranieri le prime tre posizioni sono occupate rispettivamente da USA, Gran Bretagna e Germania.

Pin It