Incendio piazza d’Armi. Accorgimenti cautelativi per popolazione entro un raggio di 500m dall’incendio

L’ARPA Umbria ha effettuato un sopralluogo dopo l’incendio avvenuto nei giorni scorsi nella zona di piazza d’Armi. A seguito delle verifiche è stata richiesta e firmata stamani un’ordinanza che impone di adottare ACCORGIMENTI a tutela della salute pubblica, in via CAUTELATIVA E PRECAUZIONALE.

L’area interessata è ricompresa in un raggio di 500 m dal luogo in cui si è sviluppato l’incendio, tra la linea ferroviaria nel tratto che va dalla fine di via Pio La Torre al ponte sul Torrente Tessino, il Torrente Tessino, via della Repubblica nel tratto dal ponte sul Torrente Tessino a via G. Marconi, via Visso e zona Colle San Tommaso.

I provvedimenti da adottare nell’area suddetta sono i seguenti:

  • consumare i prodotti alimentari coltivati nell’area individuata solo dopo un accurato lavaggio con acqua associato a strofinazione delle superfici e, ove possibile, alla rimozione del rivestimento superficiale mediante spellatura o sbucciatura;
  • è vietato il consumo dei prodotti coltivati nell’area individuata, da parte dei soggetti più a rischio, come bambini, donne in gravidanza e in allattamento;
  • è vietata la raccolta e il consumo di funghi spontanei epigei (che sono fuori dal terreno);
  • è vietato il pascolo e il razzolamento degli animali da cortile;
  • è vietato l’utilizzo dei foraggi e dei cereali destinati agli animali, raccolti nell’area interessata dall’incendio

PLANIMETRIA DELL’AREA INTERESSATA

Allegato A – Planimetria

Pin It