Maratona di New York

Le congratulazioni del Sindaco a “L’armata Brancaleone”. Risultato prestigioso di Piergiorgio Conti. Tutti i tempi di arrivo degli spoletini

La compagine spoletina di atleti amatoriali, simpaticamente ribattezzata Armata Brancaleone, ha concluso ieri, con risultai lusinghieri, una delle corse più prestigiose del mondo, la Maratona di New York. Parole di apprezzamento sono arrivate dal Sindaco di Spoleto Daniele Benedetti.

“Desidero congratularmi – ha detto il sindaco – con i numerosi atleti spoletini che hanno partecipato alla maratona di New York. Particolari felicitazioni merita Piergiorgio Conti, un veterano di questo straordinario evento sportivo. Conti ha fatto registrare l’ennesimo piazzamento di prestigio, arrivando quarto tra gli italiani e quarantaquattresimo nella classifica generale maschile, ad ulteriore conferma della sue qualità agonistiche.”

“L’avventura che ha permesso a tanti nostri concittadini di correre a New York – ha aggiunto Benedetti – non è stata soltanto una curiosa e affascinate impresa sportiva, affrontata con ammirevole dedizione e contagioso entusiasmo, ma è stata anche un modo simpatico per portare i colori di Spoleto all’attenzione del mondo, nella enorme cornice multiculturale della Maratona della Grande Mela. Doverosi anche i ringraziamenti a quanti, tra collaboratori, addetti ai lavori e sponsor, hanno permesso il compiersi di questa iniziativa”

Quando Moreno Carlini, ideatore dell’iniziativa, propose, nel gennaio del 2013, la sua bizzarra idea dell’Armata Brancaleone, solo un atleta come Piergiorgio Conti poteva accettare una sfida così difficile: fare in modo che un gruppo di sedentari potesse allenarsi e raggiungere il traguardo conquistato ieri a New York. Spoleto ieri ha seguito in tv, sui cellulari, sui social network, il percorso degli atleti spoletini.
L’avventura dell’Armata Brancaleone ha ottenuto anche l’importante risultato, dal punto di vista della promozione del territorio, di catalizzare l’attenzione di giornalisti e spettatori sulla città del Festival: una lunga intervista di 40 minuti a Conti e Carlini, realizzata da Sarah Butler, giornalista del giornale più importante a livello mondiale del settore, Runners World , ha suscitato curiosità. Ne è venuto fuori un profilo che definisce il nostro territorio una location ideale per l’allenamento alla corsa, tanto da essere scelto di recente anche dal campione neozelandese Nick Willis, fondista vicecampione olimpico che da anni si allena a Spoleto.

Questi gli atleti spoletini che hanno partecipato e i loro tempi di arrivo:

  • Piergiorgio Conti  2h 33’18″ (44° posto assoluto, quarto italiano al traguardo)
  • Marco Cappuccini 3.02.54
  • Andrea Conti 3.26.16
  • Carlo Venturi 3.33.22
  • Carlo Mollaioli 3.44.26
  • Michele Gentili 3.44.48
  • Federico Petroni 3.47.52
  • Pierpaolo Perilli 3.54.07
  • Alceo Mancini 4.05.13
  • Marco Sabatini 4.17.53
  • Cinzia Rosichetti 5.03.53
  • Maria C. Pellegrini 5.05.14
  • Roberto Coricelli 5.44.59
  • Moreno Carlini 6:49:25
Pin It