Ricostruzione post sisma: l’ordinanza per Dante Alighieri e Prato Fiorito

Entro settembre verrà firmata l’ordinanza per il rifinanziamento della scuola media ‘Dante Alighieri’ e della materna ‘Prato Fiorito’

Un ulteriore passo in avanti, questa volta definitivo: le scuole ‘Dante Alighieri’ e ‘Prato Fiorito’, dichiarate inagibili e chiuse dopo il sisma del 2016, verranno rifinanziate. Questo è quanto è stato ribadito stamattina nel corso dell’incontro tra il Sindaco Umberto de Augustinis e il Commissario Straordinario alla ricostruzione Giovanni Legnini.


Comunicato stampa | Ufficio Stampa Ricostruzione Sisma 2016 (PDF)


Un confronto, svoltosi presso l’USR di Norcia, necessario non solo per confermare la reciproca volontà di sistemare in loco i due edifici scolastici, ma anche e soprattutto per esaminare e concordare le procedure e definire le modalità di finanziamento delle due scuole, superando definitivamente le criticità scaturite dall’ordinanza n. 80 del 2019 firmata dall’ex commissario Farabollini, con la quale vennero definanziati gli interventi.

La copertura finanziaria per la realizzazione degli interventi sarà quindi garantita attraverso una nuova ordinanza commissariale che verrà emessa entro la fine di settembre, attraverso cui verranno nuovamente messe a disposizione le risorse necessarie per recuperare entrambi gli edifici scolastici, mantenendo quindi all’interno del centro storico sia la scuola media che la materna di viale Martiri della Resistenza.

L’incontro di questa mattina, nel corso del quale è stata ribadita la piena intesa tra il Sindaco de Augustinis e il Commissario Legnini, arriva dopo i confronti avuti in precedenza, in particolare in occasione del sopralluogo alla ‘Dante Alighieri’ e a ‘Prato Fiorito’ effettuato a Spoleto nel giugno scorso e del convegno sulla ricostruzione organizzato al Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti il 3 luglio di quest’anno.

 

Pin It