Risparmio energetico per l’illuminazione dei beni culturali

AGENDA URBANA: RISPARMIO ENERGETICO PER L’ILLUMINAZIONE DEI BENI CULTURALI
I lavori inizieranno lunedì 3 ottobre per concludersi ad inizio 2023


Nuovo sistema di illuminazione per migliorare la fruizione dei beni culturali della città.

Gli interventi, che inizieranno lunedì 3 ottobre interessando innanzitutto le “Sculture nella città” presenti nel centro storico, ossia le opere della mostra organizzata da Giovanni Carandente nel 1962 in occasione del V Festival dei Due Mondi, garantiranno un notevole risparmio energetico.

I lavori per la sistemazione dei nuovi impianti con luci a led miglioreranno l’illuminazione della “Colonna del Viaggiatore” di Arnaldo Pomodoro (Largo Melvin Jones – viale Trento e Trieste), “Spoleto 1962” di Nino Franchina (piazza del Comune), “Stranger III” di Lynn Chadwick (piazza del Duomo) e “Colloquio spoletino” di Pietro Consagra (via Filitteria).

Il progetto, finanziato con i fondi di Agenda Urbana per un costo complessivo di € 339.230,51 più iva, interesserà anche Palazzo Collicola, con i lavori al secondo piano e, successivamente, al piano nobile in programma da lunedì 10 ottobre.

Gli interventi di efficientamento energetico previsti riguarderanno, nelle settimane seguenti, anche la Chiesa dei SS. Giovanni e Paolo, l’Arco di Druso e Germanico, piazza del Duomo e via dell’Arringo, la facciate del Duomo e il campanile, l’abside della Basilica di S. Eufemia, il Teatro Caio Melisso – Spazio Carla Fendi e l’ex chiesa della Manna d’Oro.

Cambiare i sistemi di illuminazione in città è ormai indispensabile, perché abbiamo necessità di mettere in campo tutti gli accorgimenti possibili per contenere i consumi energetici – ha spiegato il sindaco Andrea SistiIntervenire nei punti maggiormente attrattivi del nostro centro storico, garantendo al contempo una migliore fruizione dei beni culturali per cittadini e turisti è senza dubbio un importante passo in avanti che potremo veder completato con l’inizio del nuovo anno”.

I lavori, che dovranno essere conclusi in 120 giorni, quindi entro i primi mesi del 2023, verranno eseguiti dall’impresa Cosmis Consalvi srl di Magione su progetto dello studio I-DEA di Imola che segue anche la direzione dei lavori. 

 

Pin It