A Spoleto i monumenti si raccontano

L’evento è organizzato dall’Assessorato alla Cultura e da Cantiere Oberdan
A SPOLETO I MONUMENTI SI RACCONTANO
La storia delle sostruzioni sillane e di Piazza del Duomo in una doppia rappresentazione in programma domenica pomeriggio 20 novembre

Si chiama “La strana coppia. Un monumento misterioso ed una piazza carica di storia si raccontano” l’evento organizzato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Spoleto e dal Cantiere Oberdan in programma domenica 20 novembre pomeriggio.

Con il Cantiere Oberdan promuoviamo per la giornata di domenica un breve trekking urbano che ci racconterà la storia delle sostruzioni sillane e di Piazza del Duomo. Una passeggiata che partirà da Piazza della Signoria e sarà accompagnata dalle storie di due tra i monumenti a cielo aperto della nostra città.

Dopo “Al centro nelle storie” – ha dichiarato l’Assessore alla Cultura e al Turismo Camilla Lauretiun altro modo per ritrovarsi intorno alla cultura e alla conoscenza più approfondita della storia di Spoleto e per far rivivere anche in questo momento il centro storico, cuore della nostra città. Un grazie particolare va a tutte le persone del Cantiere Oberdan senza cui non avremmo potuto dar vita a questi incontri”.

Una doppia rappresentazione, alle ore 15.30 con replica alle ore 16.30, con una coppia di turisti attori, reincarnazione dell’anima dei monumenti, che guideranno la passeggiata e rievocheranno lungo il percorso la storia del Palazzo Ducale Longobardo e di Piazza del Duomo.

L’evento è un arrangiamento dello spettacolo dal titolo “Spoleto: una Spoon River dei m(onu)menti scomparsi”, rappresentato in agosto in occasione de “Spoleto Romana e Longobarda. A spasso nella storia“.

Messo in scena dal Cantiere Oberdan ad ottobre, la piccola pièce è la teatralizzazione di una passeggiata per la città organizzata dal 2004 da “L’Erica”, una delle Associazioni che gestisce il Cantiere Oberdan, dal titolo “Via Urbis” per raccogliere fondi per sostenere il progetto dell’adozione a distanza.

Il Palazzo Ducale racconterà la sua storia piena di mistero attraverso Fausto Manasse e la Piazza del Duomo evocherà la sua infanzia e giovinezza attraverso Simonetta Mancini. I due eccentrici turisti-medium saranno annunciati e accompagnati lungo il percorso dal rullio dei tamburi di Roberto Reggiani.

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *