Calendar

Feb
19
Ven
Presentazione libro “Le antiche ore” @ Biblioteca Comunale Giosuè Carducci
Feb 19@17:00
<!--:it-->Presentazione libro "Le antiche ore"<!--:--><!--:en-->Book presentation "Le antiche ore"<!--:--> @ Biblioteca Comunale Giosuè Carducci | Spoleto | Umbria | Italia

Venerdì 19 febbraio alle ore 17.00 presso la Biblioteca Comunale “G. Carducci” si terrà la presentazione del libro di Mauro Bifani e Manlio Suvieri LE ANTICHE ORE – Meridiane nei comuni dell’Umbria edito da Futura Edizioni.

Presiede e coordina Fabio Versiglioni
Intervengono:
Fabrizio Cardarelli – Roberto Nesci – Giovanna Cozzari e gli autori

Feb
26
Ven
Presentazione libro “Dov’è tuo fratello?” di Giovanni Ferri @ Biblioteca Comunale G. Carducci
Feb 26@17:00
<!--:it-->Presentazione libro "Dov'è tuo fratello?" di Giovanni Ferri<!--:--> @ Biblioteca Comunale G. Carducci | Spoleto | Umbria | Italia

Verrà presentato venerdì 26 febbraio alle 17 presso la Biblioteca Comunale G Carducci di il libro di Giovanni Ferri Dov’è tuo Fratello?. L’incontro, moderato da Francesco Carlini, vedrà la partecipazione di mons. Boccardo, Annarita Cosso e l’autore.

Ai tempi delle antiche comunità che si incontrano nella Bibbia, partecipare alla guerra contro altri popoli, invaderli, sottometterli con la violenza e appropriarsi delle loro terre solo per soddisfare la volontà dei tiranni del momento, in cambio di un pezzo di pane o anche semplicemente della vita , era spesso l’unico orgoglio da cui trarre una effimera soddisfazione per tanti poveri esseri umani.

“I Ragazzi del Circoletto”, radunati in riflessione e meditazione insieme a Don Elio intorno alla parola di Dio capiscono che, a distanza di tanti secoli, il mondo di oggi è afflitto dagli stessi mali di allora e che la fratellanza si costruisce stando accanto gli uni agli altri, condividendo vita di relazione e impegno sociale che consentano una profonda maturazione di ognuno come uomo responsabile e come parte attivo di un popolo in cammino.

Mar
8
Mar
Migrazioni – Iniziative per la Giornata della Donna @ Biblioteca Comunale 'G. Carducci'
Mar 8@16:30

Il programma delle iniziative dedicate alla Giornata della Donna si apre Martedì 8 marzo alle ore 16.30 presso la Biblioteca Comunale con l’incontro con il giornalista e scrittore Luca Attanasio che presenterà Se questa è una donna, uno dei suoi libri sul tema delle migrazioni. La conversazione sarà alternata con la lettura di alcuni brani da parte di Cristina Antonini.

Nella stessa giornata alle ore 18.30 presso la galleria “Officina d’Arte&Tessuti” (via Plinio il Giovane 6-8): apertura della mostra MIGRAZIONI che presenta opere di BASMATI, Elisabetta Diamanti, Stefano Di Stasio, Emanuela Duranti, Vittorio Fava, Roberto Mannino, Noushin Mogthader Gilvaei, Lydia Predominato, Virginia Ryan, Maria Teresa Romitelli.

Iniziative a cura di Officina d’Arte &Tessuti

Mar
19
Sab
I Mondi di Spoleto – Davide Rampello presenta il suo nuovo libro @ Palazzo Ancaiani
Mar 19@17:00
<!--:it-->I Mondi di Spoleto - Davide Rampello presenta il suo nuovo libro<!--:--> @ Palazzo Ancaiani | Spoleto | Umbria | Italia

Nuovo appuntamento per I Mondi di Spoleto, la fortunata serie di incontri organizzati dall’Associazione Amici di Spoleto, su temi di economia, cultura e attualità coordinati dal giornalista Giorgio Mulè, direttore del settimanale Panorama.

Sabato 19 marzo 2016 alle ore 17, nella sala Ermini di Palazzo Ancaiani (piazza della Libertà, Spoleto), lo scrittore Davide Rampello presenta Paesi, paesaggi (ed Skira – Striscia la notizia) il libro ispirato dalla omonima rubrica curata dall’autore all’interno della trasmissione televisiva “Striscia la Notizia” (Canale 5).

Direttore artistico di grandi eventi a livello nazionale e internazionale, tra i quali il Carnevale di Venezia, Davide Rampello è considerato uno dei maggiori innovatori del linguaggio televisivo. Curatore di numerose mostre, presidente dal 2003 al 2011 della Triennale di Milano, cultore della buona cucina, è anche direttore editoriale del periodico “Grand Gourmet”.
Introduce e modera l’incontro Giorgio Mulè, interviene il giornalista di “Panorama” Antonio Carnevale, presiede Dario Pompili, presidente dell’Associazione Amici di Spoleto.

“Paesi, paesaggi”, la rubrica di Striscia la notizia, è diventata un libro: il racconto dei viaggi dell’inviato Davide Rampello scritto con Luca Masia. Una serie di itinerari che dal Piemonte alla Sicilia attraversano l’Italia della qualità. Ogni capitolo è una tappa del viaggio: un taccuino ricco di annotazioni, riflessioni, indicazioni su cosa vedere, cosa gustare, cosa fare. Una guida molto personale alla scoperta di luoghi spesso dimenticati e nascosti, dove sentirsi sempre ospiti e mai semplici turisti.

I Mondi di Spoleto è un progetto dell’Associazione Amici di Spoleto (sezione Giovanni Polvani), ideato nel 2014 per incrementare nel corso dell’anno le molteplici attività culturali della città di Spoleto. Gli appuntamenti, a cura di Giorgio Mulè, spaziano dall’economia, alla cultura e all’attualità, si avvalgono del patrocinio del Comune di Spoleto, del sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto e della Fondazione “Francesca, Valentina e Luigi Antonimi”.

Associazione Amici di Spoleto Onlus
Piazza della Libertà – 06049 – Spoleto (Pg)
tel. 0743-44960.
Info Stampa:
Antonella Manni aciemmearte@gmail.com, 339.5993281

Mag
10
Mar
Ce semo magnati la pigna con tutta la colla – Commedia teatrale @ Cantiere Oberdan
Mag 10@21:30

Sarà in scena al cantiere Oberdan, martedì 10 e mercoledì 11 maggio lo spettacolo della compagnia Gli Instabili Ce semo magnati la pigna co tutta la colla.

La commedia è basata sul solito format: la vita famigliare tra vizi, virtù e qualche luogo comune. Il problema della disoccupazione e delle raccomandazioni è motivo di riflessione ma soprattutto di risate. Equivoci e fraintendimenti, un grande mistero legato ad uno dei personaggi, ma soprattutto tanto divertimento per uno spettacolo imperdibile.

La rappresentazione fa parte delle iniziative di raccolta fondi della Cooperativa Il Cerchio, in collaborazione con l’associazione Miloud e la cooperativa Immaginazione, che, quest’anno, è rivolta al sostentamento del servizio “UFFA SOS – Comunità Educativa”.

Per informazioni e prevendite obbligatorie contattare il numero 0743.221300. L’ingresso è ad offerta minima di 7 euro.

L’appuntamento è al Cantiere Oberdan martedì 10 maggio alle ore 21.30 e mercoledì 11 maggio alle ore 21.30.

Mag
11
Mer
Ce semo magnati la pigna con tutta la colla – Commedia teatrale @ Cantiere Oberdan
Mag 11@21:30

Sarà in scena al cantiere Oberdan, martedì 10 e mercoledì 11 maggio lo spettacolo della compagnia Gli Instabili Ce semo magnati la pigna co tutta la colla.

La commedia è basata sul solito format: la vita famigliare tra vizi, virtù e qualche luogo comune. Il problema della disoccupazione e delle raccomandazioni è motivo di riflessione ma soprattutto di risate. Equivoci e fraintendimenti, un grande mistero legato ad uno dei personaggi, ma soprattutto tanto divertimento per uno spettacolo imperdibile.

La rappresentazione fa parte delle iniziative di raccolta fondi della Cooperativa Il Cerchio, in collaborazione con l’associazione Miloud e la cooperativa Immaginazione, che, quest’anno, è rivolta al sostentamento del servizio “UFFA SOS – Comunità Educativa”.

Per informazioni e prevendite obbligatorie contattare il numero 0743.221300. L’ingresso è ad offerta minima di 7 euro.

L’appuntamento è al Cantiere Oberdan martedì 10 maggio alle ore 21.30 e mercoledì 11 maggio alle ore 21.30.

Mag
19
Gio
Presentazione del libro di L. Giugliarelli “A casa del signor Manzoni” @ Biblioteca Comunale G. Carducci
Mag 19@17:00
<!--:it-->Presentazione del libro di L. Giugliarelli "A casa del signor Manzoni"<!--:--> @ Biblioteca Comunale G. Carducci | Spoleto | Umbria | Italia

Parte di una collana, dal titolo Incontri di carta che si rivolge ai lettori più giovani invitandoli a giocare con i grandi autori della letteratura, viene presentato giovedì 19 maggio alle ore 17 al Caffè Letterario di Palazzo Mauri il libro A Casa del Signor Manzoni di Letizia Giugliarelli.

Interverranno Pina Zito, presidente FIDAPA Spoleto, Paola Briglia, Presidente Fidapa Sezione di Perugia, Maria Elena Bececco, Vicesindaco e Letizia Giugliarelli, autrice del libro.

L’opera della Giugliarelli fa parte di una collana che accompagna i giovani lettori alla scoperta di scrittori dai nomi famosi e racconta le storie delle loro vite, osservandoli da vicino e mettendo quindi alla portata dei ragazzi personaggi sfaccettati e non sempre facili da inquadrare.

Letizia Giugliarelli è nata nel 1989 ed è cresciuta a Perugia. Dopo la laurea in Italianistica a Bologna, continua a studiare letteratura come dottoranda e insegna italiano all’Università di Nizza.

Nelle note di copertina del libro si legge che il volume racconta “un personaggio dal nome famoso, una grande casa solo apparentemente vuota, storie che rimangono nella memoria, il racconto di un’Italia da ricomporre: e poi c’è Giulia, una bambina curiosa e con tante domande in cerca di risposte.”

Mag
29
Dom
Concerto e presentazione del libro di Franco Mosca @ Hotel Albornoz
Mag 29@17:00
<!--:it-->Concerto e presentazione del libro di Franco Mosca<!--:--> @ Hotel Albornoz | Spoleto | Umbria | Italia

La storia della città raccontata attraverso le vicende della Banda Musicale di Spoleto.

Domenica 29 maggio 2016 all’Albornoz Palace Hotel (ore 17) è in programma un concerto della Banda Musicale “Città di Spoleto”.

Nell’occasione sarà presentato il libro Quando la banda suonò. Il libro di Franco Mosca racconta la storia della Banda Musicale di‪ Spoleto‬ intrecciandola con le vicende storiche e sociali della città

Un concerto – evento dedicato alla scoperta di una parte di storia cittadina poca conosciuta.
Scrivendo questo libro, Franco Mosca ha voluto documentare e raccontare non solo le origini di una formazione musicale ma anche ripercorrere eventi della storia di Spoleto, offendo anche uno spaccato delle vicende artistiche e sociali della città

Alla fine del concerto sarà possibile acquistare il libro.

Lug
10
Dom
Presentazione libro “La ragazza del Charlie’s Cafe” @ Biblioteca Comunale G. Carducci
Lug 10@10:30
<!--:it-->Presentazione libro "La ragazza del Charlie’s Cafe"<!--:--> @ Biblioteca Comunale G. Carducci | Spoleto | Umbria | Italia

Domenica 10 luglio alle ore 10.30 alla Biblioteca Comunale verrà presentato il libro di Rosa Romani Toscani La ragazza del Charlie’s Cafe. Sarà presente l’autrice e il giornalista Alfonso Marchese che presenterà il romanzo.

La ragazza del Charlie’s Cafe racconta una storia d’amore bella e terribile, passionale e tenera, dolce e amara. Tra il Canada, il Marocco e la Calabria si dipana il racconto di Hadji e Gemma, un viaggio di intrighi, rapimenti e sorprese. Dal Charlie’s Café, tra le musiche e i suoni di una festa di Carnevale, la narrazione avanza leggera aprendosi talvolta alle questioni storiche e culturali, riflettendo sul dialogo tra culture apparentemente diverse, fino al colpo di scena finale, che proietta la vicenda in una dimensione di poesia e di novità.

L’autrice, laureata in Lettere e Filosofia e in Psicologia, è socio fondatore della Società Italiana di Psicoterapia Psicoanalitica, membro della European Federation for Psychoanalitic Psychoterapy in the Public Sector e dell’International Society for Adolescent Psychiatry. Appassionata di letteratura francese, è presidente della “Società Italiana degli Amici di Honoré de Balzac” cui ha dedicato vari libri. È autrice numerosi romanzi e saggi. Scrive su riviste letterarie e di psicologia. Vive a Roma.

Set
19
Lun
Presentazione del libro di Sandro Spinsanti LA MEDICINA VESTITA DI NARRAZIONE @ Biblioteca Comunale "G. Carducci"
Set 19@16:00

Presentazione del nuovo libro di Sandro Spinsanti
LA MEDICINA VESTITA DI NARRAZIONE
presso la Biblioteca Comunale “G. Carducci” – Palazzo Mauri
Lunedì 19 settembre – ore 16.00

Intervengono:
Sandro Spinsanti – Direttore Istituto Giano per le Medical Humanities, Roma
Marta De Angelis – Associazione Aglaia per l’Assistenza Palliativa Onlus, Spoleto
Maria Stefania Gallina – Servizio Formazione UslUmbria2
Paolo Trenta – Osservatorio Nazionale Medicina Narrativa

Set
24
Sab
Déjà Vu – Rassegna di Teatro Amatoriale @ Cantiere Oberdan
Set 24–Ott 9 giorno intero
<!--:it-->Déjà Vu - Rassegna di Teatro Amatoriale<!--:--> @ Cantiere Oberdan | Spoleto | Umbria | Italia

Il Cantiere Oberdan presenta Déjà vu, una Rassegna di Teatro Amatoriale, in programma dal 24 Settembre al 9 Ottobre 2016 presso il Cantiere Oberdan, in Piazzetta San Gabriele dell’Addolorata.

La Rassegna vedrà la messa in scena di quattro spettacoli già rappresentati in città nel corso dell’anno per fare il punto sulla situazione del teatro amatoriale della nostra città e promuove la creazione di una rete tra i protagonisti di questa realtà culturale, dando modo di apprezzare per la prima volta o rivedere alcune opere della produzione teatrale amatoriale spoletina di quest’anno.

Il primo spettacolo, in scena il 24 settembre alle ore 21.30 e il 25 alle ore 17.00 sarà Spoleto: una Spoon River dei monumenti scomparsi di Moreno Orazi, Compagnia Il Cantiere. Visto il successo della prima edizione, si ritorna a percorrere virtualmente la città di Spoleto, esplorandone paesaggi non più esistenti attraverso il racconto delle stesse architetture inghiottite dal tempo e dalla storia. La città romana e quella medioevale, fino alla costruzione della Rocca, vengono rievocate attraverso epigrafiche narrazioni come nell’ “Antologia di Spoon River”. Questa volta però a parlare non sono i membri di un villaggio rurale dell’America, ma alcuni monumenti o luoghi di Spoleto che con nostalgia, gioia, tristezza, allegria, solennità o stizza si raccontano attraverso piccole e grandi storie, scaturite dall’immaginario di un fantasioso, insonne professore. In scena gli attori interpretano edifici, piazze, elementi architettonici di una Spoleto scomparsa, e il loro racconto è accompagnato dallo scorrere di numerose immagini della città, per lo più inedite: otto monumenti o luoghi, scelti non per la loro eclatanza ma per il condensato di memoria che racchiudono e per il loro contributo determinante nell’identità urbana di quel lungo periodo. A metà tra il reading e la prosa, un modo accattivante di raccontare Spoleto. (Prenotazioni al numero 347 487 56 56)

Seguirà il 1 ottobre alle ore 21.30 e il 2 ottobre alle ore 17.00  Essere o ben-essere? Questo è il problema… di Lorella Natalizi; Compagnia ATG Art Therapy Group.
Vanno in scena volontari e operatori delle cure palliative di Spoleto per uno spettacolo davvero coinvolgente. Pensato per celebrare la XIV edizione della Giornata Nazionale del sollievo, lo spettacolo è il risultato del progetto di Arteterapia, iniziato nel 2010 e sostenuto e promosso da Aglaia e UslUmbria2. Un’attività a sostegno degli operatori e dei volontari nel difficile compito che sono chiamati a svolgere. L’Arteterapia negli USA e in Gran Bretagna è attivamente praticata nelle cure palliative, prevalentemente rivolta ai pazienti. Con molta lungimiranza, Aglaia e UslUmbria2 promuovono da alcuni anni la formazione in questo ambito per gli operatori sanitari con lo scopo di offrire loro la possibilità di affrontare il tema della malattia e della sofferenza da un punto di vista più soggettivo: l’uso dei materiali artistici, favorendo il contatto con le proprie emozioni, permette di acquisire una maggiore comprensione di sé e del lavoro in equipe. Il risultato è uno spettacolo ricco, colorato, brillantissimo, dove, inaspettatamente, trova dimora, come brillante intuizione, anche il bel canto. (Prenotazioni ai numeri 338 988 78 17 – 0743 47 993)

Nell’unica data del 5 ottobre alle ore 21.30 in scena Dall’oggji a dimane, commedia in due atti scritta da Giancarlo Iommi per la regia di Piero Teso; compagnia Stranivari. Una storia tra mito e fantasia, dove la leggenda sfida la vita. Si parte con un treno perduto, inseguendo un sogno che stai per afferrare, ma, come una folata di vento, il destino passa cercando di rubarti l’amore, che quanto più è perduto, più ti è, in realtà, vicino. Tra memoria e immaginazione, va in scena uno spaccato di vita della nostra terra con simpatici protagonisti che si destreggiano, in bilico, tra saggezza contadina e leggende popolari. (Prenotazioni al numero 328 566 62 15)

Ed infine, l’8 ottobre alle ore 21.30 e il 9 ottobre alle 17.00 andrà in scena Il treno ha fischiato di Antonietta De Santis, per la regia di Marina Antonini; Compagnia La Maschera. Una commedia al femminile ispirata all’omonima novella di Pirandello. La scena si svolge tutta nel “salottino di mamma” dove tre sorelle si ritrovano per parlare delle esigenze dell’anziana signora. Intorno al tavolo di casa si apparecchia, si litiga, si ride e si recrimina, è un via vai di piatti, ricordi e rimpianti per ciò che poteva essere e non è stato. Fino all’arrivo di un misterioso personaggio che affascina, non sempre discretamente, tutte le donne della famiglia.
Lei, la madre, e il suo nome è Madre, è colei che ancora e come sempre, ascolta, che placa gli animi, che consola e che non vuole essere di peso. Ma questa volta, reca con sé una soluzione assolutamente inaspettata, che indicherà la strada del domani cambiando la vita di tutte. (Prenotazioni al numero 329 963 46 38)

A.T.S. Cantiere Oberdan
Ufficio Stampa
Melina Condurso
tel.: 347 4875656
e-mail: melina@melinacondurso.it

I Mondi di Spoleto – Presentazione del libro di Giampaolo Pansa @ Palazzo Ancaiani
Set 24@17:00

Sabato 24 settembre alle ore 17.00 presso Palazzo Ancaiani (Piazza della Libertà) Giampaolo Pansa presenterà il suo nuovo libro VECCHI, FOLLI E RIBELLI, nell’ambito della rassegna I MONDI DI SPOLETO a cura di Giorgio Mulè.

Organizzazione: Associazione Amici di Spoleto Onlus – Sezione “Giovanni Polvani” – tel. 0743 44960

Ott
13
Gio
Presentazione del libro “La meccanica del pane: poesie 2010 – 2015” di Michele Caccamo @ Biblioteca Comunale G. Carducci
Ott 13@16:30
<!--:it-->Presentazione del libro "La meccanica del pane: poesie 2010 - 2015" di Michele Caccamo<!--:--> @ Biblioteca Comunale G. Carducci | Spoleto | Umbria | Italia

Giovedì 13 ottobre 2016 alle ore 16:30 presso la Biblioteca Comunale “G. Carducci” (Palazzo Mauri) Antonella Manni presenterà il libro La meccanica del pane: poesie 2010 – 2015 di Michele Caccamo.

Sarà presente l’autore

“ … La meccanica del pane raccoglie il corpus poetico di Michele Caccamo, quasi trecento liriche in versi sul nostro tempo, sugli orrori della massificazione e sulla ricerca, doverosa e costante, della “bellezza integralmente viva”. Prefazione di Gian Paolo Serino.”

In collaborazione con KOART Associazione Culturale

Ott
20
Gio
Presentazione del libro LE RAGIONI DI ALMA di Luisella Cassetta Giustinelli @ Biblioteca Comunale G. Carducci
Ott 20@17:00

Biblioteca Comunale “G. Carducci”
Giovedì 20 ottobre ore 17.00

Nell’ambito di Spoleto 2016 Incontri d’Autore
presentazione del libro di Luisella Cassetta Giustinelli
LE RAGIONI DI ALMA
una vita straordinaria tra arte e amore

Intervengono:
Marina Mahler – Presidente onorario Mahler and LeWitt Studios
Bruno Toscano – storico dell’arte e pittore
Luisella Cassetta Giustinelli – l’autrice

Ott
22
Sab
Presentazione del libro “Cose Viste. Storie di Uomini e altri animali” di Pietro Del Re @ Palazzo Ancaiani - Sala Ermini
Ott 22@17:00–18:00
<!--:it-->Presentazione del libro "Cose Viste. Storie di Uomini e altri animali" di Pietro Del Re<!--:--> @ Palazzo Ancaiani - Sala Ermini | Spoleto | Umbria | Italia

Sabato 22 Ottobre 2016 alle ore 17 nella Sala Ermini di Palazzo Ancaiani (Piazza della Libertà, Spoleto), lo scrittore e giornalista  Pietro Del Re presenta il suo ultimo libro Cose viste. Storie di uomini e altri animali (editore Laterza). Introduce e modera l’incontro Guido Rampoldi, che è stato per lunghi anni inviato e editorialista de La Repubblica, presiede Dario Pompili, presidente dell’Associazione Amici di Spoleto. Interviene Bernardino Ragni (Università degli Studi di Perugia).

All’iniziativa, che si configura anche come evento inaugurale per la XII edizione del Corso Propedeutico di Giornalismo “Walter Tobagi”, saranno presenti il sindaco Fabrizio Cardarelli, l’assessore alla formazione e istruzione Maria Elena Bececco, il presidente della Fondazione CaRiSpo, Sergio Zinni, e il presidente della Fondazione Antonini, Camillo Corsetti Antonini.

Il Corso “Walter Tobagi” coinvolge ogni anno i ragazzi delle scuole superiori della città ed è promosso dall’Associazione Amici di Spoleto, si avvale del patrocinio del Comune di Spoleto, del sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto, della Fondazione “Francesca, Valentina e Luigi Antonini” e di tutti gli associati della Associazione Amici di Spoleto.

Il libro di Pietro Del Re “Cose Viste. Storie di Uomini e altri animali”, raccoglie e racconta in presa diretta molti degli orrori che funestano il pianeta: dallo sterminio tra popoli e nazioni rivali, alla violenza sull’ambiente e sulle sue creature. Cronache che spaziano su più continenti, senza distinzione di specie.

Pietro Del Re, nato a Roma nel 1960 è inviato per le pagine degli Esteri di Repubblica. Negli ultimi anni ha coperto tutti i conflitti che hanno insanguinato il pianeta, dalla ex Jugoslavia all’Iraq, dall’Afghanistan alla Libia e alla Siria. Nel 1982, prima di diventare giornalista, si è laureato in biologia a Parigi. Nel 2002 ha pubblicato Fratello orso, sorella aquila (Le Lettere); nel 2012 ha pubblicato Giallo Umbro (La Lepre ed.), ispirato dalla sua assidua frequentazione con l’Umbria e che gli è valso il Premio Portus. Nel 2016 ha vinto il premio giornalistico “Marco Luchetta” per la stampa italiana con l’articolo sull’odissea del profugo afghano Abdul.

Guido Rampoldi, giornalista e per lunghi anni inviato di politica estera per il quotidiano La Repubblica, nel 2007 ha vinto il premio giornalistico Luigi Barzini all’Inviato speciale per aver seguito le maggiori crisi occorse nell’ultimo trentennio, dal crollo dei socialismi reali alle guerre jugoslave, dall’avvento dei Taliban alle guerre con cui è iniziato il XXI secolo. Nel 2009 ha vinto il premio Bagutta, sezione opera prima, con il libro La mendicante azzurra (Feltrinelli 2008), ambientato in Afghanistan. Nel 2012, ancora per Feltrinelli, ha pubblicato L’acrobata funesto.

Bernardino Ragni, già ricercatore di Biologia animale e professore di Zoologia ambientale e di Gestione faunistica presso l’Università degli Studi di Perugia, è esperto di biologia e conservazione dei tetrapodi, uso sostenibile e conservazione delle risorse naturali viventi, del paesaggio e del territorio. Autore e coautore di oltre 170 pubblicazioni scientifiche e specialistiche, è membro della Species Survival Commission e del Cat Specialist Group dell’IUCN, The World Conservation Union, e fondatore della Società di Biologia Ambientale. Recentemente ha pubblicato il saggio Wildlife Economy. Nuovo Paleolitico (ed. Aracne, 2015).

Associazione Amici di Spoleto Onlus – Piazza della Libertà -06049 – Spoleto (Pg) – tel. 0743 44960.
Info Stampa: aciemmearte@gmail.com 339.5993281

Nov
26
Sab
Presentazione del libro Viaggio tra il cielo e la terra di Fausto Libori @ Complesso Monumentale di San Nicolò
Nov 26@16:00

Presentazione del libro Viaggio tra il cielo e la terra di Fausto Libori
Edizioni Era Nuova
Complesso Monumentale di San Nicolò, ore 16.00

“Cosa hanno in comune il mistero di Atlantide con il pensiero di Bertrand Russell, i cavalieri Templari con l’antico sanscrito, John Lennon e le coste normanne, Zarathustra e Pirandello? Sono tappe fondamentali di un lungo percorso iniziatico, tra diario privato e bildungsroman, verso una coscienza superiore, una instancabile ricerca dei significati dell’esistenza, declinata in una serie di illuminazioni improvvise, di ineffabili agnizioni e preternaturali epifanie. Quattordici racconti, altrettanti pezzi di un’autobiografia incompiuta, Viaggio tra il cielo e la terra è anche il racconto di una lotta interiore, di una vita schiacciata e sclerotizzata dalle regole del vivere civile e delle convenienze borghesi.”
Marco Rambaldi

Intervengono:
Camilla Laureti, Asseossore Cultura e Turismo Comune di Spoleto
Mario Terzetti, Scrittore e poeta
Marco Rambaldi, Giornalista

Coordina Anna Rita Cosso, Vice Presidente nazionale Cittadinanzattiva onlus
Letture a cura di Daria Virginia Massi, Attrice teatrale

Sarà presente l’Autore Fausto Libori

Dic
15
Gio
Presentazione del libro UN DIAMANTE PER LE ZITELLE di Lamberto Gentili @ Sala Pegasus
Dic 15@17:00
<!--:it-->Presentazione del libro UN DIAMANTE PER LE ZITELLE di Lamberto Gentili<!--:--> @ Sala Pegasus

Giovedì 15 dicembre alle ore 17.00, presso la Sala Pegasus, sarà presentato il libro di Lamberto Gentili Un diamante per le zitelle. Dalla favolosa Madras al castello di Montesanto. La contesa eredità di uno speziale della Valnerina.

Interventi:
Domenico Benedetti Valentini, avvocato
Luciano Giacché, professore
Camilla Laureti, assessore alla Cultura e Turismo

Feb
15
Mer
Il regista Gianni Amelio a Spoleto @ Biblioteca Comunale G. Carducci
Feb 15@16:00
<!--:it-->Il regista Gianni Amelio a Spoleto<!--:--><!--:en-->Film director Gianni Amelio in Spoleto<!--:--> @ Biblioteca Comunale G. Carducci | Spoleto | Umbria | Italia

Spoleto rende omaggio a Gianni Amelio con un doppio appuntamento: il regista presenterà il suo romanzo d’esordio POLITEAMA e alcune sequenze inedite del film LA TENEREZZA seguite dalla proiezione del documentario FELICE CHI È DIVERSO. Previsti intermezzi musicali dei cantanti del Teatro Lirico Sperimentale. Una giornata, quella dedicata ad Amelio, in programma a Spoleto mercoledì 15 febbraio e realizzata dal Comune di Spoleto e dal Teatro Lirico Sperimentale.

Il Comune di Spoleto e l’Assessore alla cultura Camilla Laureti, la direzione della Biblioteca Comunale hanno accolto con entusiasmo la proposta del Teatro Lirico Sperimentale “A. Belli” di invitare e dedicare a Gianni Amelio una giornata per rendere omaggio ad uno tra i maggiori registi cinematografici italiani, Leone d’oro a Venezia, candidato all’Oscar e vincitore di numerosi premi (tra i suoi film si ricordano Porte aperteLamerica, Le Chiavi di casaIl ladro di BambiniCosì ridevanoIl primo uomo, L’intrepido). 

Amelio, anche sceneggiatore, regista televisivo e regista d’opera (tra breve riprenderà il suo allestimento della Lucia di Lammermoor di Donizetti al Teatro San Carlo di Napoli) presenterà al pubblico alle ore 16 presso la Biblioteca Comunale di Spoleto il suo primo romanzo dal titolo POLITEAMA (edito da Mondadori). Interverrà Giuseppe Leonelli, professore ordinario di letteratura italiana, critico letterario de “La Repubblica”.

A seguire, presso il Cinema Sala Frau, alle ore 18, Gianni Amelio presenterà il film documentario FELICE CHI È DIVERSO e, regalo speciale per Spoleto, alcune sequenze inedite da LA TENEREZZA, suo nuovo film di prossima uscita.

Tra gli interpreti del film Vittoria Mezzogiorno, Micaela Ramazzotti, Greta Scacchi, Elio Germano e Renato Carpentieri. Il film racconta una storia di “sentimenti che si incrociano tra il sorriso e la violenza. Un padre e i suoi figli non amati, un fratello e una sorella in conflitto, una giovane coppia che sembra serena. E i bambini che vedono e non possono ribellarsi. La storia di due famiglie in una Napoli inedita, lontana dalle periferie, una città borghese dove il benessere può mutarsi in tragedia, anche se la speranza è a portata di mano”. A seguire, sempre al Cinema Sala Frau, la proiezione del film di “Felice chi è diverso” del 2014. La pellicola racconta l’Italia del mondo omosessuale così com’è stato vissuto nel Novecento, dai primi del secolo agli anni ‘80, quando si sono diffusi sulla scia di certi movimenti americani, i primi tentativi di “liberazione”. Nel documentario ascoltiamo le testimonianze di chi ha vissuto sulla propria pelle il peso di essere un “diverso”, quasi sempre ostacolato dalla sua stessa famiglia, deriso a scuola, escluso dalla società dei “normali”.

L’ingresso è libero sino a esaurimento dei posti.

Il romanzo POLITEAMA sarà in vendita a cura di Mondadori presso la Biblioteca Comunale G. Carducci e Sala Frau il giorno 15 febbraio durante la presentazione e le proiezioni e comunque presso la Libreria Mondadori di Spoleto.

Ufficio Stampa Comune di Spoleto
ufficio.stampa@comunespoleto.gov.it Tel. 0743 218 237 / 249 / 276

Ufficio Stampa Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto A. Belli
tel. 0743.221645 cell. 3383200615segreteria@tls-belli.itwww.tls-belli.it

Mar
16
Gio
IL LUSSO NELL’ERA DELLE DISTRAZIONI DIGITALI: FASCINO E CONTRADDIZIONI DEL WEB @ Cinéma Sala Pegasus
Mar 16@18:30
<!--:it-->IL LUSSO NELL’ERA DELLE DISTRAZIONI DIGITALI: FASCINO E CONTRADDIZIONI DEL WEB<!--:--><!--:en-->Luxury in the era of digital distraction<!--:--> @ Cinéma Sala Pegasus | Spoleto | Umbria | Italia

Doppio appuntamento al Cinema Sala Pegasus con la presentazione del libro Digital Detox di Alessio Carciofi e la proiezione del documentario Lo and Behold – Internet: il futuro è oggi di Werner Herzog.

Sarà un vero e proprio “Digital Day” quello che il Cinema Sala Pegasus e il Coworking Spoleto hanno messo in cantiere per il prossimo 16 marzo. Due appuntamenti, organizzati con il patrocinio del Comune di Spoleto, per ragionare di internet, social media, comunicazione e web marketing.

Come? Innanzitutto attraverso il contributo dello spoletino Alessio Carciofi, Digital Strategist & CEO Digital Detox, che presenterà il suo ultimo libro Digital Detox. Focus e produttività per il manager nell’era delle distrazioni digitali, edito dalla Hoepli e disponibile in libreria dal 10 marzo.

L’incontro, in programma al Cinema Sala Pegasus alle ore 18.30, partirà da una semplice e ambiziosa domanda “Cosa possiamo considerare vero lusso al giorno d’oggi?”, per arrivare ad analizzare, mettendoli in relazione, il valore dell’attenzione, del tempo e del silenzio. “Oggi siamo ancora convinti che si paghi con il denaro, ma la vera “moneta” è il tempo che non riusciamo più a goderci – ha scritto recentemente sull’Huffington Post Alessio Carciofi – La vera rivoluzione è la relazione con il tempo. Quel tempo che ci sfugge di mano, perché passa da e per uno smartphone. È arrivato il momento di riflettere sul nostro comportamento e trovare un nuovo punto di equilibrio”. Nel corso della presentazione Alessio Carciofi, che dal 2009 si occupa di marketing e comunicazione digitale e ha lavorato per alcuni dei più grandi brand del turismo italiano, affronterà il tema del Digital Felix, il nuovo metodo che in-forma le aziende sui temi del well-being aziendale.

Il secondo appuntamento della giornata, sempre al Cinema Sala Pegasus, è in programma invece alle ore 21 per la proiezione del film documentario Lo and Behold – Internet: il futuro è oggi. La visione dell’ultima fatica del regista tedesco Werner Herzog, che sarà introdotta da Alessio Carciofi, sarà un’altra occasione per cercare di comprendere lo sviluppo di internet, gli aspetti di maggior fascino e quelli più contradditori, il futuro della rete ed i limiti dell’essere costantemente connessi.

Mar
24
Ven
Presentazione del libro POMPEO CAMPELLO – L’UMBRIA E SPOLETO AL TRAMONTO DELLO STATO PONTIFICIO di Filippo Maria Troiani @ Palazzo Leti Sansi
Mar 24@16:00

Il 24 marzo alle ore 16.00 presso Palazzo Leti Sansi (sede Bonifica Umbra) avrà luogo la presentazione del libro Pompeo Campello – l’Umbria e Spoleto al tramonto dello Stato Pontificio (Collana della Memoria XII Volume – NOBILTA’ E POTERE), di Filippo Maria Troiani

Interverrà:
Prof. Mario Tosti – Università di Perugia
Prof. Alberto Stramaccioni – Università degli stranieri di Perugia

Apr
5
Mer
Presentazione del libro PADRINI E PADRONI di Nicola Gratteri e Antonio Nicaso @ Teatro Caio Melisso
Apr 5@18:00
<!--:it-->Presentazione del libro PADRINI E PADRONI di Nicola Gratteri e Antonio Nicaso<!--:--> @ Teatro Caio Melisso | Spoleto | Umbria | Italia

Il Procuratore Capo di Catanzaro Nicola Gratteri e il giornalista Antonio Nicaso saranno a Spoleto mercoledì 5 aprile 2017 (Teatro Caio Melisso – ore 18.00) per presentare il loro libro Padrini e Padroni.

Interverranno con gli autori:

M. Elisabetta Alberti Casellati – Componente C.S.M.
Claudio Galoppi – Componente C.S.M.
Antonio Leone – Componente C.S.M.
Federica Bona Galvagno – GIP – GUP Tribunale di Terni

Coordina Pietro del Re – Inviato “La Repubblica”

Porterà il saluto Ada Urbani – Presidente Rotary Club

Apr
8
Sab
Storia d’Italia in 15 film – Presentazione del libro di Alberto Crespi @ Sala Pegasus
Apr 8@16:30
<!--:it-->Storia d'Italia in 15 film - Presentazione del libro di Alberto Crespi<!--:--> @ Sala Pegasus | Spoleto | Umbria | Italia

Alberto Crespi presenta il suo libro ‘Storia d’Italia in 15 film’ alla Sala Pegasus, sabato 8 aprile alle ore 16.30.

E se fosse il cinema a raccontare la Grande Storia? Non sono forse Amarcord, Tutti a casa, Palombella rossa, Sandokan e molti altri film il diario delle nostre piccole storie svelate?

Alberto Crespi, uno dei più importanti critici cinematografici, tra i conduttori della storica trasmissione Hollywood Party su Radio3 Rai, rilegge la storia d’Italia in quindici straordinari film, attraverso il suo libro “Storia d’Italia in 15 film”

Crespi, critico cinematografico dell’Unità, presenterà a Spoleto il suo libro, sabato 8 aprile alle ore 16.30 alla Sala Pegasus. Modera l’incontro Giorgio Zanchini, giornalista conduttore di Radio Anch’io su Radio 1 Rai. L’ingresso è libero.

I film raccontano sempre due epoche. Una è quella in cui sono ambientati, il contesto storico in cui si dipana la trama. L’altra è quella in cui vengono realizzati. In 1860 Blasetti descrive il Risorgimento come impresa ‘dal basso’ per creare una continuità con il fascismo, che vedeva come fenomeno rurale e popolare. Cosa che a Mussolini, da un certo punto in poi, non piacque più. Nei libri di Guareschi, Don Camillo è incredibilmente più violento e sanguigno mentre nei film lui e Peppone vengono ammorbiditi e resi simpatici. Perché? È un caso che Tutti a casa di Comencini, film sulla nascita goffa e incompiuta della nostra democrazia, esca nel 1960, l’anno di Tambroni e dei morti di Reggio Emilia?
Questo libro parla del fascismo utilizzando Amarcord di Fellini, del ’68 con Sandokan di Sollima, degli anni ’70 con Salò di Pasolini, passando per la caduta del muro con Palombella rossa di Moretti, fino all’attualità politica sconfortante della serie tv Gomorra. Il viaggio sarà lineare e cronologico per quanto concerne gli eventi storici, mentre compirà un continuo andirivieni nella storia del cinema: incontreremo fenomeni come colonialismo, fascismo, Resistenza, dopoguerra in film di epoche disparate, diversissimi fra loro. Partiamo dal Risorgimento e arriviamo all’oggi.

Mag
24
Mer
Presentazione del volume “Un patrimonio italiano – Beni culturali, paesaggio e cittadini” di Giuliano Volpe. @ Rocca Arbornoz - Museo nazionale del Ducato
Mag 24@17:00
<!--:it-->Presentazione del volume "Un patrimonio italiano - Beni culturali, paesaggio e cittadini" di Giuliano Volpe.<!--:--> @ Rocca Arbornoz - Museo nazionale del Ducato | Spoleto | Umbria | Italia

Mercoledì 24 maggio alle ore 17.00 si terrà alla Rocca Arbornoz – Museo nazionale del Ducato, la presentazione del volume Un patrimonio italiano – Beni culturali, paesaggio e cittadini di Giuliano Volpe. Ne parleranno con l’Autore, Marco Pierini, Direttore del polo Museale dell’Umbria, Rosaria Mencarelli, Direttore della Rocca Albornoz – Museo nazionale del Ducato e Alfonso Raus, esperto di processi partecipativi in Cittadinanzattiva.
Giuliano Volpe ci restituisce una realtà dalle molte facce e complessità.

Negli ultimi due anni si è discusso di patrimonio culturale più che negli ultimi vent’anni. Dopo un lungo periodo di disinteresse, accompagnato da tagli indiscriminati e dal blocco delle assunzioni, il tema è finalmente diventato di grande attualità. Ma l’occasione non va sprecata. È necessario un profondo cambiamento di visione per allontanarsi da una certa tradizione elitaria e seguire con decisione la strada indicata nel 2005 dalla Convenzione Europea di Faro sul diritto al patrimonio culturale: una vera e propria rivoluzione copernicana, che mette al centro i cittadini, le comunità, i territori. Ed è proprio dall’indagine sul territorio che Giuliano Volpe parte per parlarci del futuro del nostro patrimonio. Un viaggio nell’Italia migliore, un tour ideale tra musei, parchi, monumenti, gestiti “dal basso”: tante soluzioni diverse che dimostrano come sia possibile fare dell’eredità culturale un elemento vivo e un fattore di coesione e di crescita di una comunità, grande o piccola che sia. In questo saggio sono raccolte storie e situazioni in cui gli ostacoli sono stati trasformati in opportunità, in cui la voglia di fare italiana ha trovato spazi e possibilità per mettersi alla prova, e riuscire.

Giuliano Volpe è professore ordinario di Archeologia all’Università di Foggia, di cui è stato rettore tra il 2008 e il 2013. Dirige da molti anni importanti scavi terrestri e subacquei e ricognizioni archeologiche in Italia, in Francia e in Albania. Coordina la Carta dei Beni Culturali della Regione Puglia. È presidente della SAMI-Società degli Archeologi Medievisti Italiani e della Fondazione Apulia felix onlus. Dirige la rivista L’archeologo subacqueo e le collane Insulae Diomedeae (Collana di ricerche storiche e archeologiche), Bibliotheca Archaeologica, Adrias (Archeologia dell’Adriatico e del Mediterraneo) e Aufidus per Edipuglia. Fa parte dei comitati editoriali di numerose riviste internazionali ed è membro di varie società scientifiche in campo storico e archeologico. Dal 2012 è componente e dal 2014 presidente del Consiglio Superiore “Beni culturali e paesaggistici” del MiBACT.

Giu
29
Gio
Presentazione del volume “Spoleto 1958, alle radici della storia. Il primo Festival dei Due Mondi” @ Rocca Albornoz
Giu 29@11:00
<!--:it-->Presentazione del volume "Spoleto 1958, alle radici della storia. Il primo Festival dei Due Mondi" <!--:--> @ Rocca Albornoz | Spoleto | Umbria | Italia

“Un festival di nuovo genere dove s’incontra la gioventù dei due mondi”. Così veniva presentato nel 1958 il Festival di Spoleto ideato e fondato da Gian Carlo Menotti. Una manifestazione destinata a mutare il corso della storia di una città e a rivoluzionare l’idea del fare cultura a livello nazionale ed internazionale.

Giovedì 29 giugno 2017, alle ore 11.00, presso la Rocca Albornoz-Museo Nazionale del Ducato verrà presentato il volume Spoleto 1958. Alle radici della storia. il primo Festival dei Due Mondi, a cura di Antonella Manni e Rosaria Mencarelli, edito da Nuova Eliografica Fiori con il sostegno di Fondazione “Francesca, Valentina e Luigi Antonini” e della Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto. Intervengono, Lorenzo Salveti, regista già direttore dell’Accademia d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico”, e Gherardo Vitali Rosati, critico teatrale e drammaturgo. Modera, Italo Carmignani, giornalista.

Il volume

Perché Gian Carlo Menotti scelse Spoleto per realizzare il Festival dei Due Mondi? Come era la città nel 1958? Chi furono i protagonisti? Come era vista l’Italia dai corrispondenti americani arrivati al seguito di Menotti per assistere alla nascita del Festival? Giunti alla sessantesima edizione della manifestazione diretta dal 2007 da Giorgio Ferrara, “imprescindibile appuntamento per la scena italiana ed internazionale”, si è sentita l’esigenza di ripercorreregli esordi di una vicenda tanto affascinante quanto avventurosa.

Così è nata l’idea del volume Spoleto 1958. Alle radici della storia, il primo Festival dei Due Mondi, scritto a più mani e a cura di Antonella Manni e Rosaria Mencarelli, quale compendio e integrazione della ricerca iniziata nel 2007 con il volume Spoleto 1958. Cronache da un Festival, edito dal Circolo della Stampa di Spoleto. A Moreno Cerquetelli, giornalista Rai che per anni ha seguito la manifestazione spoletina, è stato assegnato il compito di tracciare un profilo artistico e organizzativo della prima edizione. Marco Rambaldi ha sviluppato una riflessione sul particolare punto di vista del maggiore quotidiano americano, il New York Times, all’impatto con una realtà tanto diversa da quella statunitense: “New festival in old town”, definì la manifestazione nel 1958 il giornalista Howard Taubman. Antonella Manni ha recuperato appunti e immagini del cronista Antonio Busetti conservati presso l’Archivio Storico Diocesano di Spoleto, facendo riemergere alcuni aspetti cui la città umbra si trovò a far fronte all’avvio del Festival. Infine, Paolo Bianchi della Sezione dell’Archivio di Stato di Spoleto che, riportando alla luce documenti inediti dell’Archivio Storico Comunale,ha riallacciato i fili della storia attraverso le lettere scambiate tra Gian Carlo Menotti, il primo sindaco del Festival, Giovanni Toscano, ed altri importanti protagonisti dell’epoca.

Lug
3
Lun
Presentazione della Guida della Mostra ‘Ospiti in Rocca – Tesori della Valnerina’ @ Museo Nazionale del Ducato - Rocca Albornoziana
Lug 3@17:00

Museo Nazionale del Ducato, Rocca Albornoziana, ore 17.00
Presentazione della Guida della Mostra ‘Ospiti in Rocca – Tesori della Valnerina’

Interverranno:
On. Ilaria Borletti Buitoni – Sottosegretario MIBACT, Catiuscia Marini – Presidente Regione Umbria, Marco Ciatti – Soprintendente Opificio delle Pietre Dure di Firenze, Guy Devreux – Responsabile Laboratorio restauro marmi e calchi Musei Vaticani, Alessandro Delpriori – Storico dell’arte, Sindaco di Matelica, Giordana Benazzi – Storica dell’arte

Set
9
Sab
Umbria Music Fest – Presentazione libri di Rino Alessi @ Casa Menotti
Set 9@17:00

Sabato 9 Settembre alle ore 17.00 l’autore Rino Alessi presenterà a Casa Menotti due libri biografici dedicati a due grandi interpreti già ospiti del Festival dei due Mondi: Bonaldo Giaiotti e Giuseppe Patanè.

Set
21
Gio
Focus Young Arab Choreographers @ Cantiere Oberdan
Set 21@21:30
<!--:it-->Focus Young Arab Choreographers<!--:--><!--:en-->Focus Young Arab Choreographers<!--:--> @ Cantiere Oberdan | Spoleto | Italia

La MaMa Umbria presenta due giovani Coreografi Arabi al Cantiere Oberdan il 21 settembre

Focus Young Arab Choreographer fa tappa a Spoleto

I giovani danzatori e coreografi Bassam Abou Diab e Mounir Saeed, giovedì 21 settembre alle 21.30, saranno al Cantiere Oberdan per Focus young arab choreographers, un progetto a sostegno del dialogo interculturale, sostenuto dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo in collaborazione con 11 partner italiani.

Due performance in una serata, la prima proposta Under The Flesh di e con Bassam Abou Diab (Libano) presenta uno studio sulla relazione tra le culture, il corpo, la morte e i rituali nato dall’aver vissuto la guerra, prima e dopo, ed essere stato obbligato, nella devastazione di corpo e spirito, ad utilizzare un enorme numero di strategie per sopravvivere, lo accompagnerà nella performance Samah Tarabay, percussionista libanese specializzato in musica tradizionale e folkloristica.

A seguire What about Dante di e con Mounir Saeed (Egitto) in un lavoro ispirato all’Inferno della Divina Commedia di Dante, miscelato con lo spiritualismo del Sufismo e la musicalità nata dall’incrocio con inni cristiani e canti orientali, alla ricerca di una fusione tra la spiritualità delle culture.

Questo appuntamento al Cantiere Oberdan, segna, dunque, un altro momento di dialogo interculturale dedicato alle pratiche coreografiche di artisti di nazionalità diverse. La MaMaUmbria che da sempre rivolge una particolare attenzione alla scena giovane ed emergente nazionale e internazionale, aveva già presentato a giugno la performance Libertè toujour del libanese Jadd Tank e La Fuga dell’Israeliana Eden Wiseman, per offrire al pubblico di entrare in contatto con culture apparentemente lontane.

La MaMa Umbria International è parte del progetto Focus Young Arab Choreographers con altri dieci Enti e Festival italiani. Un grande laboratorio sul mondo alla ricerca di nuove visioni di futuro. Un progetto nato con l’obiettivo di facilitare la mobilità, il dialogo interculturale e lo scambio di pratiche performative tra gli artisti arabi e le realtà del territorio italiano, realizzando momenti di incontro, sessioni di lavoro e serate di spettacolo: questo è FOCUS YOUNG ARAB CHOREOGRAPHERS che sta attraversando quest’anno la nostra penisola fino ad ottobre 2017, coinvolgendo ben 11 strutture da anni impegnate nel dare pensiero e visibilità alle molteplici pratiche e poetiche della danza contemporanea. Selezionati all’interno della BIPOD/Beirut international platform of dance, in collaborazione con la Maqamat Dance Theatre di Beirut, il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo (MIBACT) e il Ministero degli Affari Esteri (MAE), sei giovani coreografi, tutti provenienti da paesi del bacino del Mediterraneo, sperimenteranno i propri lavori di ricerca attraverso performance, masterclass ed incontri di approfondimento in un tour che spazierà da Torino a Matera, all’interno di spazi e contesti molto diversi tra di loro.

Una mappa e una disseminazione di performance che nel loro insieme disegnano un concreto intervento di sostegno alla giovane danza contemporanea araba e una straordinaria opportunità di conoscenza per gli artisti e per i pubblici italiani.

FOCUS YOUNG ARAB CHOREOGRAPHERS Italy 2017 è un evento sostenuto dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo in collaborazione con:

ACS – Abruzzo Circuito Spettacolo (Festival Corpografie) – Pescara
Anghiari Dance Hub – Anghiari (AR)
Armunia (Festival Inequilibrio) – Castiglioncello (LI)
Associazione Basilicata 1799 (Città delle 100 scale Festival) – Potenza e Matera
Associazione Danza Urbana (Festival Danza Urbana) – Bologna
Associazione Culturale Mosaico Danza (Festival Interplay) – Torino
Associazione Culturale Il Triangolo Scaleno (Festival Teatri di Vetro) – Roma
C.L.A.P.Spettacolodalvivo (La Strada Festival Internazionale) – Brescia
Fondazione Fabbrica Europa per le Arti Contemporanee (Festival FabbricaEuropa) – Firenze
Inteatro Festival / MARCHE TEATRO – Ancona/Polverigi
La Mama Umbria International – Spoleto (PG)

Per maggiori informazioni: La MaMa Umbria International – lamamaumbria@gmail.com cell. 393 9166042

Ott
8
Dom
Dalla lotta di Peppino Impastato negli anni Settanta alla mafia 2.0 – Incontro pubblico con Giovanni Impastato @ Cinema Sala Frau
Ott 8@18:00
<!--:it-->Dalla lotta di Peppino Impastato negli anni Settanta alla mafia 2.0 - Incontro pubblico con Giovanni Impastato<!--:--> @ Cinema Sala Frau | Spoleto | Umbria | Italia

Dalla lotta di Peppino Impastato negli anni Settanta alla mafia 2.0

Incontro pubblico con Giovanni Impastato, autore del libro “Oltre i cento passi”

Arriva a Spoleto Giovanni Impastato, fratello di Peppino che fu ucciso a Cinisi (Palermo) dalla mafia di Gaetano Badalamenti il 9 maggio 1978. La vicenda di Peppino in un primo momento passò sotto silenzio (il suo corpo fu ritrovato nello stesso giorno in cui in via Caetani a Roma fu ritrovata la Renault rossa con il cadavere di Aldo Moro) e fu falsata (si parlò di suicidio). Nel 2000 il bel film di Marco Tullio Giordana I cento passi ha portato la storia di Peppino all’attenzione del grande pubblico.

Giovanni Impastato, fratello minore di Peppino, ne ha raccolto l’eredità e portato avanti la lotta. E’ tra i fondatori della “Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato”, impegnata nella sensibilizzazione e nel contrasto alla criminalità organizzata. Recentemente ha scritto il libro Oltre i cento passi (edizioni Piemme).

Proprio a partire dal libro, domenica 8 ottobre alle ore 18.00, in un dialogo aperto a tutti i cittadini, sarà con lui Franco Salcuni, insegnante e componente del direttivo di Legambiente nonché cittadino di un Comune il cui consiglio comunale è stato sciolto per mafia.

Durante l’incontro sarà proiettato il cortometraggio Munnizza: un viaggio (con testo di Andrea Satta, disegni di Marta Dal Prato e brani originali da Radio Aut con la voce di Peppino) nel mondo poetico di Impastato e un omaggio a lui e a sua madre Felicia. Dedicato a tutti quelli che a Cinisi, e in ogni altro luogo, “hanno aperto le finestre”. L’ingresso è gratuito.

Lunedì mattina, 9 ottobre, sempre alla Sala Frau, Giovanni Impastato incontrerà gli studenti di Spoleto.

Entrambi gli incontri, nell’ambito dell’iniziativa di Libera Spoleto “Professione cittadino. Testimoni del nostro tempo”, hanno il patrocinio del Comune di Spoleto e sono realizzati in collaborazione con la cooperativa ImmaginAzione – Il Cerchio.

Ott
21
Sab
Presentazione del volume “Jacopo Siculo nella Chiesa della Madonna di Loreto a Spoleto” @ Museo Diocesano
Ott 21@11:00
<!--:it-->Presentazione del volume "Jacopo Siculo nella Chiesa della Madonna di Loreto a Spoleto"<!--:--><!--:en-->Book presentation "Jacopo Siculo nella Chiesa della Madonna di Loreto a Spoleto"<!--:--> @ Museo Diocesano | Spoleto | Umbria | Italia

Sabato 21 ottobre, alle ore 11, nella sala Barberini del Museo Diocesano, verrà presentato il volume di Monica Paggetta dedicato agli affreschi di Jacopo Siculo nella Chiesa della Madonna di Loreto a Spoleto. Introdurrà la conversazione sul tema, Sergio Carrivale, curatore del volume ed interverranno l’editore Jean Luc Bertoni, Giordana Benazzi storico dell’arte e la giornalista Anna Maria Petrova-Ghiuselev.

Il volume Jacopo Siculo nella Chiesa della Madonna di Loreto a Spoleto è edito da Bertoni Editore, in collaborazione con il Museo Diocesano ed il Premio Minerva Etrusca Perugia.

Presentazione libro La solita vera luna di Valentina Brogli @ Palazzo Mauri
Ott 21@17:00
<!--:it-->Presentazione libro La solita vera luna di Valentina Brogli<!--:--><!--:en-->Book presentation: La solita vera luna, by Valentina Brogli<!--:--> @ Palazzo Mauri | Spoleto | Umbria | Italia

Presentazione del libro La solita vera luna di Valentina Brogli

A cura di Cristina Granata
Sarà presente l’autrice.

Nov
12
Dom
Presentazione del libro LA SCELTA di Sandra Bianconi @ Palazzo Mauri - Caffè Letterario
Nov 12@17:00
<!--:it-->Presentazione del libro LA SCELTA di Sandra Bianconi<!--:--> @ Palazzo Mauri - Caffè Letterario | Spoleto | Umbria | Italia

Domenica 12 novembre, alle ore 17.00, presso il Caffè Letterario di Palazzo Mauri, verrà presentato il libro LA SCELTA – Come il Cammino di Santiago mi ha cambiato la vita di Sandra Bianconi.

Sarà presente l’autrice

Nov
23
Gio
Presentazione del libro “Tu con me” @ Biblioteca comunale, Palazzo Mauri
Nov 23@18:00

Presentazione del libro ” Tu con me” di  Roberta Salvati e Veronica Fermani con la prefazione di Catena Fiorello.

Dic
2
Sab
Presentazione libro: Spoleto cinema 1969-1971. Mito e miti della settima arte nella città del festival @ Palazzo Leti Sansi
Dic 2@16:30

copertina 2 Spoleto Cinema

Presentazione del libro Spoleto cinema 1969-1971. Mito e miti della settima arte nella città del festival di Antonella Cristina Manni.

Oltre all’autrice interverranno Dario Pompili, presidente dell’Associazione Amici di Spoleto onlus, il sindaco del Comune di Spoleto Fabrizio Cardarelli, Giorgio Mulé, direttore del settimanale Panorama, Piera Detassis, direttore della rivista Ciak e presidente della Fondazione Cinema per Roma, e Maria Carolina Terzi, produttrice cinematografica.

Dic
7
Gio
Presentazione del libro ‘Dove vanno i miei bambini?’ di Rosanna Mazzoni @ Sala Pegasus
Dic 7@16:00
<!--:it-->Presentazione del libro 'Dove vanno i miei bambini?' di Rosanna Mazzoni<!--:--> @ Sala Pegasus | Spoleto | Umbria | Italia

Giovedì, 7 dicembre alle 16, presso la Sala Pegasus, sarà presentato il libro Dove vanno i miei bambini? di Rosanna Mazzoni, liberamente tratto dalla storia di Carla Erbaioli, ostetrica non per caso.

Parla di Carla che già a quattro anni voleva capire come nascono i bambini e che con tenacia lotta a fianco delle donne perché il parto sia vissuto come un evento naturale. Ogni bambino nato passando dalle sue mani, lei che figli propri non ne ha, diventa un po’ figlio suo e dal cuore le nasce la domanda: “Dove andrai bambino mio?”.

Dic
9
Sab
Le pergamene di Sertorio. Il romano che sfidò Roma @ Biblioteca Comunale di Spoleto, sala conferenze 2° piano
Dic 9@16:30
<!--:it-->Le pergamene di Sertorio. Il romano che sfidò Roma<!--:--><!--:en-->Sertorius' Parchments. The Roman who challenged Rome<!--:--> @ Biblioteca Comunale di Spoleto, sala conferenze 2° piano | Spoleto | Umbria | Italia

Nell’ambito degli eventi di fine anno, sabato 9 dicembre alle ore 16.30 presso la Biblioteca comunale G. Carducci viene presentato il libro “Le pergamene di Sertorio”, dedicato al politico e militare romano che visse nell’età della tarda Repubblica.

Sarà presente l’autore Nelson Martinico.

Dic
20
Mer
Rendez-Vous Frédérique Villemur @ Palazzo Collicola Arti Visive
Dic 20@16:00
<!--:it-->Rendez-Vous Frédérique Villemur<!--:--> @ Palazzo Collicola Arti Visive | Spoleto | Umbria | Italia

Mercoledì 20 dicembre alle ore 16.00 Palazzo Collicola ospiterà la presentazione del libro Un corps sans nom di Frédérique Villemur.

Con la partecipazione di Andrea Tomasini

A cura di Rendez-Vous Danse française
In collaborazione con: Institut Français, Ambasciata di Francia a Roma e Francia in Scena

Gen
22
Lun
Presentazione libro di Irene Baldriga: Diritto alla bellezza, una riflessione sull’educazione all’arte e al paesaggio quale veicolo di valori di cittadinanza attiva. @ Biblioteca Comunale G. Carducci
Gen 22@16:00
<!--:it-->Presentazione libro di Irene Baldriga: Diritto alla bellezza, una riflessione sull’educazione all’arte e al paesaggio quale veicolo di valori di cittadinanza attiva.<!--:--><!--:en-->Presentation of the book by Irene Baldriga: The Right to Beauty<!--:--> @ Biblioteca Comunale G. Carducci | Spoleto | Umbria | Italia

Lunedì 22 gennaio, alle ore 16.00, presso la Sala conferenze al I piano di Palazzo Mauri, Biblioteca Comunale di Spoleto, la sezione umbra di ANISA (Associazione nazionale insegnanti di storia dell’arte) presenta il libro Diritto alla bellezza, una riflessione sull’educazione all’arte e al paesaggio quale veicolo di valori di cittadinanza attiva.

Sarà presente l’autrice Irene Baldriga, Presidente nazionale di ANISA, storica dell’arte; discuterà del libro con Roberto Quirino, storico dell’arte.

Partendo da riflessioni maturate attraverso la diretta esperienza di persona di scuola, ma anche di studiosa impegnata sui temi della difesa del patrimonio artistico, l’autrice offre una visione coerente e dinamica della storia dell’arte, aperta al presente e capace di mobilitare risorse utili al rilancio dell’Italia e dell’Europa, in senso valoriale e socio-economico. La storia dell’arte assume il profilo di una disciplina identitaria per il Paese, caratterizzata da un solido assetto metodologico e al contempo capace di stupire e di commuovere i singoli, ponendoli di fronte alla responsabilità di custodire e di trasmettere il valore della memoria.

La fruizione consapevole dell’arte, e della bellezza di cui essa è portatrice, costituisce in tal senso una condizione di felicità e di crescita spirituale, nonché un impegno imprescindibile per qualsiasi società democratica. “Diritto alla bellezza” conferma e rafforza il progetto didattico e scientifico intrapreso da Irene Baldriga durante oltre un decennio di militanza politico-culturale e consolidato nell’opera “Dentro l’Arte. Contesto, metodo, confronti” (Electa Scuola, 2016).

Irene Baldriga è dottore di ricerca in Storia dell’arte, dirigente scolastico e presidente dell’ANISA . È impegnata da molti anni nella difesa e valorizzazione della storia dell’arte come disciplina scolastica, in Italia e in Europa; si occupa di formazione, sperimentazione didattica e metodologica. Specialista di arte rinascimentale e barocca, si interessa da tempo di museografia e mediazione culturale. Autrice di oltre quaranta tra saggi e articoli specialistici, ha pubblicato L’occhio della Lince. Arte, Scienza e Collezionismo, 1605-1630 (Accademia Nazionale dei Lincei, 2002) e il manuale Dentro l’Arte. Contesto, Metodo, Confronti (Electa Scuola, 5 volumi, 2016). Particolarmente attiva nei rapporti culturali tra Italia e Francia, nel 2015 è stata insignita dal governo francese del titolo di Cavaliere dell’Ordine delle Palme Accademiche.

Apr
8
Dom
RITRATTI IN BIANCO E NERO. 50 anni di Spoleto negli scatti d’autore di Virgilio Massani @ Casa Modigliani - Palazzo Montani
Apr 8@16:00
<!--:it-->RITRATTI IN BIANCO E NERO. 50 anni di Spoleto negli scatti d'autore di Virgilio Massani <!--:--><!--:en-->PORTRAITS IN BLACK & WHITE. 50 years of Spoleto in the shots of author Virgilio Massani<!--:--> @ Casa Modigliani - Palazzo Montani | Spoleto | Umbria | Italia

Domenica 8 aprile, alle ore 16.00, Casa Modigliani (palazzo Montani – piazza Fontana) ospiterà la presentazione del libro fotografico RITRATTI IN BIANCO E NERO. 50 anni di Spoleto negli scatti d’autore di Virgilio Massani edito da Carta Bianca.
Verrà inoltre inaugurata la mostra 50 ANNI IN 50 SCATTI D’AUTORE.

L’evento è inserito nel programma de Le Quattro Stagioni – Primavera a Spoleto, a cura del Comune di Spoleto.

Set
14
Ven
Presentazione libro “Né d’altri son che mia” @ Caffè Letterario - Palazzo Mauri
Set 14@17:00
<!--:it-->Presentazione libro "Né d'altri son che mia"<!--:--> @ Caffè Letterario - Palazzo Mauri | Spoleto | Umbria | Italia

Caffè Letterario – Palazzo Mauri
Venerdì 14 settembre ore 17.00

NE’ D’ALTRI SON CHE MIA
Percorsi di ricerca e di analisi sulla produzione letteraria delle donne dalle origini alla Querelle des Femmes
Presentazione del libro e dibattito

Con la curatrice del progetto Antonella Festa
e Arianna De Manici

Set
29
Sab
Presentazione libri “La pista portoghese”, “Il giorno prima delle nozze” e “La madre” – saranno presenti gli autori @ Cioccolateria Mirco della Vecchia
Set 29@17:30
<!--:it-->Presentazione libri "La pista portoghese", "Il giorno prima delle nozze" e "La madre" - saranno presenti gli autori<!--:--><!--:en-->Three books presentation<!--:--> @ Cioccolateria Mirco della Vecchia | Spoleto | Umbria | Italia

Sabato 29 settembre, alle ore 17:30, tre autori presenteranno i loro libri, di generi diversi e di case editrici differenti presso la Cioccolateria Mirco della Vecchia (via dei Gesuiti 6/8):

Marcello Nucciarelli, di Forlì, parlerà de La pista portoghese, la terza inchiesta del commissario Gretije de Witt da Amsterdam
Gabriele Giuliani, di Massa Martana, presenterà Il giorno prima delle nozze, un romanzo famigliare a sfondo sociale.
Giovanni Staibano, di Foligno, racconterà il suo esordio letterario, La madre, un thriller che ha avuto riconoscimenti unanimi.

Scheda autori e libri

L’incontro è a cura della Libreria Ubik di Spoleto.

Mar
1
Ven
INCONTRIAMOCI ALLA ROCCA | Ciclo d’incontri
Mar 1@17:00
<!--:it-->INCONTRIAMOCI ALLA ROCCA | Ciclo d'incontri<!--:--><!--:en-->LET'S MEET AT THE ROCCA | Cycle of conferences<!--:-->

Nuovo ciclo, organizzato dalla direttrice Paola Mercurelli Salari, di Incontriamoci alla Rocca.

Questo il programma:

1 marzo 2019 ore 17.00
Marina de Marchi
Fabbri e orefici nella società longobarda: produzioni a confronto
Saranno illustrati i punti di contatto delle manifatture dei ducati longobardi centromeridionali con quanto rinvenuto nelle regioni settentrionali della penisola. Se da un lato le armi e, talvolta, le guarnizioni di cintura relative sono identiche o simili, dimostrando l’ampia circolazione dei prodotti di fabbri ed orafi, dall’altro si riscontrano differenze marcate, in particolare per quanto riguarda alcuni equipaggiamenti guerrieri nelle estese necropoli di Nocera Umbra e di Castel Trosino.  Tali differenze trovano motivazione nella posizione geografica dei territori. Se al Nord i contatti e gli scambi erano più intensi con le aree transalpine, nel Centrosud era al contrario molto forte il rapporto con le città bizantine (Roma, Pentapoli, Esarcato). I filtri di comunicazione tra artigiani itineranti o locali non erano così rigidi per la prossimità geografica e per i rapporti più fluidi con i dominati dell’Impero d’Oriente. Resta, in ogni modo, evidente il contatto tra Langobardia Major e Minor, almeno fintantoché durò il dominio longobardo di re Desiderio (774).

15 marzo 2019 ore 17.00
Stefano Gasparri
Il Ducato longobardo di Spoleto fra Pavia, Roma e i Franchi

29 marzo 2019 ore 17.00
Augusto Ancillotti
Parole da immigrati: i Longobardi parlano ancora

3 maggio 2019 ore 17.00
Francesco Paolo di Teodoro
Leonardo tra Architettura e Pittura

18 maggio 2019 ore 17.00
Presentazione del libro di Alessandra Necci
Isabella e Lucrezia, le due cognate. Donne di potere e di corte nell’Italia del Rinascimento 

31 maggio 2019 ore 17.00
Presentazione spettacolo del volume di Amedeo Feniello e Alessandro Vanoli
Storia del Mediterraneo in 20 oggetti

Mar
15
Ven
INCONTRIAMOCI ALLA ROCCA | Ciclo d’incontri
Mar 15@17:00
<!--:it-->INCONTRIAMOCI ALLA ROCCA | Ciclo d'incontri<!--:--><!--:en-->LET'S MEET AT THE ROCCA | Cycle of conferences<!--:-->

Nuovo ciclo, organizzato dalla direttrice Paola Mercurelli Salari, di Incontriamoci alla Rocca.

Questo il programma:

1 marzo 2019 ore 17.00
Marina de Marchi
Fabbri e orefici nella società longobarda: produzioni a confronto
Saranno illustrati i punti di contatto delle manifatture dei ducati longobardi centromeridionali con quanto rinvenuto nelle regioni settentrionali della penisola. Se da un lato le armi e, talvolta, le guarnizioni di cintura relative sono identiche o simili, dimostrando l’ampia circolazione dei prodotti di fabbri ed orafi, dall’altro si riscontrano differenze marcate, in particolare per quanto riguarda alcuni equipaggiamenti guerrieri nelle estese necropoli di Nocera Umbra e di Castel Trosino.  Tali differenze trovano motivazione nella posizione geografica dei territori. Se al Nord i contatti e gli scambi erano più intensi con le aree transalpine, nel Centrosud era al contrario molto forte il rapporto con le città bizantine (Roma, Pentapoli, Esarcato). I filtri di comunicazione tra artigiani itineranti o locali non erano così rigidi per la prossimità geografica e per i rapporti più fluidi con i dominati dell’Impero d’Oriente. Resta, in ogni modo, evidente il contatto tra Langobardia Major e Minor, almeno fintantoché durò il dominio longobardo di re Desiderio (774).

15 marzo 2019 ore 17.00
Stefano Gasparri
Il Ducato longobardo di Spoleto fra Pavia, Roma e i Franchi

29 marzo 2019 ore 17.00
Augusto Ancillotti
Parole da immigrati: i Longobardi parlano ancora

3 maggio 2019 ore 17.00
Francesco Paolo di Teodoro
Leonardo tra Architettura e Pittura

18 maggio 2019 ore 17.00
Presentazione del libro di Alessandra Necci
Isabella e Lucrezia, le due cognate. Donne di potere e di corte nell’Italia del Rinascimento 

31 maggio 2019 ore 17.00
Presentazione spettacolo del volume di Amedeo Feniello e Alessandro Vanoli
Storia del Mediterraneo in 20 oggetti

Mar
29
Ven
INCONTRIAMOCI ALLA ROCCA | Ciclo d’incontri
Mar 29@17:00
<!--:it-->INCONTRIAMOCI ALLA ROCCA | Ciclo d'incontri<!--:--><!--:en-->LET'S MEET AT THE ROCCA | Cycle of conferences<!--:-->

Nuovo ciclo, organizzato dalla direttrice Paola Mercurelli Salari, di Incontriamoci alla Rocca.

Questo il programma:

1 marzo 2019 ore 17.00
Marina de Marchi
Fabbri e orefici nella società longobarda: produzioni a confronto
Saranno illustrati i punti di contatto delle manifatture dei ducati longobardi centromeridionali con quanto rinvenuto nelle regioni settentrionali della penisola. Se da un lato le armi e, talvolta, le guarnizioni di cintura relative sono identiche o simili, dimostrando l’ampia circolazione dei prodotti di fabbri ed orafi, dall’altro si riscontrano differenze marcate, in particolare per quanto riguarda alcuni equipaggiamenti guerrieri nelle estese necropoli di Nocera Umbra e di Castel Trosino.  Tali differenze trovano motivazione nella posizione geografica dei territori. Se al Nord i contatti e gli scambi erano più intensi con le aree transalpine, nel Centrosud era al contrario molto forte il rapporto con le città bizantine (Roma, Pentapoli, Esarcato). I filtri di comunicazione tra artigiani itineranti o locali non erano così rigidi per la prossimità geografica e per i rapporti più fluidi con i dominati dell’Impero d’Oriente. Resta, in ogni modo, evidente il contatto tra Langobardia Major e Minor, almeno fintantoché durò il dominio longobardo di re Desiderio (774).

15 marzo 2019 ore 17.00
Stefano Gasparri
Il Ducato longobardo di Spoleto fra Pavia, Roma e i Franchi

29 marzo 2019 ore 17.00
Augusto Ancillotti
Parole da immigrati: i Longobardi parlano ancora

3 maggio 2019 ore 17.00
Francesco Paolo di Teodoro
Leonardo tra Architettura e Pittura

18 maggio 2019 ore 17.00
Presentazione del libro di Alessandra Necci
Isabella e Lucrezia, le due cognate. Donne di potere e di corte nell’Italia del Rinascimento 

31 maggio 2019 ore 17.00
Presentazione spettacolo del volume di Amedeo Feniello e Alessandro Vanoli
Storia del Mediterraneo in 20 oggetti

Mag
3
Ven
INCONTRIAMOCI ALLA ROCCA | Ciclo d’incontri
Mag 3@17:00
<!--:it-->INCONTRIAMOCI ALLA ROCCA | Ciclo d'incontri<!--:--><!--:en-->LET'S MEET AT THE ROCCA | Cycle of conferences<!--:-->

Nuovo ciclo, organizzato dalla direttrice Paola Mercurelli Salari, di Incontriamoci alla Rocca.

Questo il programma:

1 marzo 2019 ore 17.00
Marina de Marchi
Fabbri e orefici nella società longobarda: produzioni a confronto
Saranno illustrati i punti di contatto delle manifatture dei ducati longobardi centromeridionali con quanto rinvenuto nelle regioni settentrionali della penisola. Se da un lato le armi e, talvolta, le guarnizioni di cintura relative sono identiche o simili, dimostrando l’ampia circolazione dei prodotti di fabbri ed orafi, dall’altro si riscontrano differenze marcate, in particolare per quanto riguarda alcuni equipaggiamenti guerrieri nelle estese necropoli di Nocera Umbra e di Castel Trosino.  Tali differenze trovano motivazione nella posizione geografica dei territori. Se al Nord i contatti e gli scambi erano più intensi con le aree transalpine, nel Centrosud era al contrario molto forte il rapporto con le città bizantine (Roma, Pentapoli, Esarcato). I filtri di comunicazione tra artigiani itineranti o locali non erano così rigidi per la prossimità geografica e per i rapporti più fluidi con i dominati dell’Impero d’Oriente. Resta, in ogni modo, evidente il contatto tra Langobardia Major e Minor, almeno fintantoché durò il dominio longobardo di re Desiderio (774).

15 marzo 2019 ore 17.00
Stefano Gasparri
Il Ducato longobardo di Spoleto fra Pavia, Roma e i Franchi

29 marzo 2019 ore 17.00
Augusto Ancillotti
Parole da immigrati: i Longobardi parlano ancora

3 maggio 2019 ore 17.00
Francesco Paolo di Teodoro
Leonardo tra Architettura e Pittura

18 maggio 2019 ore 17.00
Presentazione del libro di Alessandra Necci
Isabella e Lucrezia, le due cognate. Donne di potere e di corte nell’Italia del Rinascimento 

31 maggio 2019 ore 17.00
Presentazione spettacolo del volume di Amedeo Feniello e Alessandro Vanoli
Storia del Mediterraneo in 20 oggetti

Mag
18
Sab
INCONTRIAMOCI ALLA ROCCA | Ciclo d’incontri
Mag 18@17:00
<!--:it-->INCONTRIAMOCI ALLA ROCCA | Ciclo d'incontri<!--:--><!--:en-->LET'S MEET AT THE ROCCA | Cycle of conferences<!--:-->

Nuovo ciclo, organizzato dalla direttrice Paola Mercurelli Salari, di Incontriamoci alla Rocca.

Questo il programma:

1 marzo 2019 ore 17.00
Marina de Marchi
Fabbri e orefici nella società longobarda: produzioni a confronto
Saranno illustrati i punti di contatto delle manifatture dei ducati longobardi centromeridionali con quanto rinvenuto nelle regioni settentrionali della penisola. Se da un lato le armi e, talvolta, le guarnizioni di cintura relative sono identiche o simili, dimostrando l’ampia circolazione dei prodotti di fabbri ed orafi, dall’altro si riscontrano differenze marcate, in particolare per quanto riguarda alcuni equipaggiamenti guerrieri nelle estese necropoli di Nocera Umbra e di Castel Trosino.  Tali differenze trovano motivazione nella posizione geografica dei territori. Se al Nord i contatti e gli scambi erano più intensi con le aree transalpine, nel Centrosud era al contrario molto forte il rapporto con le città bizantine (Roma, Pentapoli, Esarcato). I filtri di comunicazione tra artigiani itineranti o locali non erano così rigidi per la prossimità geografica e per i rapporti più fluidi con i dominati dell’Impero d’Oriente. Resta, in ogni modo, evidente il contatto tra Langobardia Major e Minor, almeno fintantoché durò il dominio longobardo di re Desiderio (774).

15 marzo 2019 ore 17.00
Stefano Gasparri
Il Ducato longobardo di Spoleto fra Pavia, Roma e i Franchi

29 marzo 2019 ore 17.00
Augusto Ancillotti
Parole da immigrati: i Longobardi parlano ancora

3 maggio 2019 ore 17.00
Francesco Paolo di Teodoro
Leonardo tra Architettura e Pittura

18 maggio 2019 ore 17.00
Presentazione del libro di Alessandra Necci
Isabella e Lucrezia, le due cognate. Donne di potere e di corte nell’Italia del Rinascimento 

31 maggio 2019 ore 17.00
Presentazione spettacolo del volume di Amedeo Feniello e Alessandro Vanoli
Storia del Mediterraneo in 20 oggetti

Mag
31
Ven
INCONTRIAMOCI ALLA ROCCA | Ciclo d’incontri
Mag 31@17:00
<!--:it-->INCONTRIAMOCI ALLA ROCCA | Ciclo d'incontri<!--:--><!--:en-->LET'S MEET AT THE ROCCA | Cycle of conferences<!--:-->

Nuovo ciclo, organizzato dalla direttrice Paola Mercurelli Salari, di Incontriamoci alla Rocca.

Questo il programma:

1 marzo 2019 ore 17.00
Marina de Marchi
Fabbri e orefici nella società longobarda: produzioni a confronto
Saranno illustrati i punti di contatto delle manifatture dei ducati longobardi centromeridionali con quanto rinvenuto nelle regioni settentrionali della penisola. Se da un lato le armi e, talvolta, le guarnizioni di cintura relative sono identiche o simili, dimostrando l’ampia circolazione dei prodotti di fabbri ed orafi, dall’altro si riscontrano differenze marcate, in particolare per quanto riguarda alcuni equipaggiamenti guerrieri nelle estese necropoli di Nocera Umbra e di Castel Trosino.  Tali differenze trovano motivazione nella posizione geografica dei territori. Se al Nord i contatti e gli scambi erano più intensi con le aree transalpine, nel Centrosud era al contrario molto forte il rapporto con le città bizantine (Roma, Pentapoli, Esarcato). I filtri di comunicazione tra artigiani itineranti o locali non erano così rigidi per la prossimità geografica e per i rapporti più fluidi con i dominati dell’Impero d’Oriente. Resta, in ogni modo, evidente il contatto tra Langobardia Major e Minor, almeno fintantoché durò il dominio longobardo di re Desiderio (774).

15 marzo 2019 ore 17.00
Stefano Gasparri
Il Ducato longobardo di Spoleto fra Pavia, Roma e i Franchi

29 marzo 2019 ore 17.00
Augusto Ancillotti
Parole da immigrati: i Longobardi parlano ancora

3 maggio 2019 ore 17.00
Francesco Paolo di Teodoro
Leonardo tra Architettura e Pittura

18 maggio 2019 ore 17.00
Presentazione del libro di Alessandra Necci
Isabella e Lucrezia, le due cognate. Donne di potere e di corte nell’Italia del Rinascimento 

31 maggio 2019 ore 17.00
Presentazione spettacolo del volume di Amedeo Feniello e Alessandro Vanoli
Storia del Mediterraneo in 20 oggetti

Pin It