Calendar

Dic
1
Mar
Hackathon | Maratona digitale longobarda @ in streaming
Dic 1 giorno intero
<!--:it-->Hackathon | Maratona digitale longobarda<!--:--> @ in streaming

Com’è noto la basilica di San Salvatore dal 2011 è nel sito seriale UNESCO “I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d.C.)”. Un riconoscimento di grande valore e visibilità, che conferma e amplifica l’importanza della nostra Città dal punto di vista storico, culturale e turistico. Oltre al Comune di Spoleto, fanno parte della rete i Comuni di Cividale del Friuli, Brescia, Castelseprio e Gornate Olona (in un unico sito), Campello sul Clitunno, Benevento e Monte Sant’Angelo.

Nel 2009, al fine di configurarsi come un insieme unitario, anche se articolato e complesso, sia dal punto di vista geografico sia della tipologia dei beni monumentali che rappresentavano, hanno dato vita all’Associazione Italia Langobardorum. Da allora l’Associazione si occupa della programmazione, delle attività comuni di valorizzazione e degli adempimenti nei confronti dell’UNESCO. Attività che vengono svolte secondo un Piano di Gestione, elemento fondamentale per ottenere e per poi conservare l’iscrizione nella Lista del Patrimonio Universale (WHL) dell’UNESCO.

L’Associazione, attraverso il Piano di Gestione, deve assicurare un’efficace protezione dei beni, per garantirne la trasmissione alle future generazioni e, nel contempo, contribuire allo sviluppo socio-economico e alla qualità della vita delle comunità. Pertanto il Piano di Gestione deve tener conto delle differenze tipologiche, delle caratteristiche e delle necessità del sito seriale, nonché del contesto culturale e/o naturale in cui si collocano i 7 monumenti.

A distanza di quasi 10 anni dal riconoscimento era necessario procedere alla revisione del Piano di Gestione e per tale motivo l’Associazione ha partecipato al bando del MiBACT “misure speciali … per i siti UNESCO” con il progetto “Aggiornamento del Piano di Gestione attraverso processi partecipati” ottenendone il finanziamento a valere sulla Legge 77/2006.

A causa dell’emergenza sanitaria il progetto ha subito un ovvio rallentamento e è stato necessario riflettere su come affrontare il problema del distanziamento sociale e dell’impossibilità di viaggiare, incontrarsi, aggregarsi, a fronte della esigenza di realizzare un “processo partecipato” per l’aggiornamento del Piano di Gestione del Sito, così come richiesto dal Comitato del Patrimonio Mondiale.

La soluzione trovata è stata l’ideazione e la messa a punto di una piattaforma virtuale, sulla quale programmare i necessari incontri, con la modalità dell’Hackathon.

È stata così programmata una maratona digitale longobarda, condensata in quattro giorni (dall’1 al 4 dicembre), durante i quali si concentreranno tutti gli incontri di partecipazione, sia delle singole componenti, sia dell’intera rete, insieme ad alcune attività informative e divulgative. Sarà contestualmente reso disponibile sulla piattaforma un apposito format per raccogliere progettualità ed idee utili alla stesura finale del Piano. Una chat rimarrà inoltre attiva quotidianamente, per rispondere a domande e curiosità, oltre ad aiutare nell’uso della piattaforma.

Le attività realizzate, il numero di persone coinvolte e le progettualità, idee e proposte raccolte, considerate come utile punto di partenza per definire le priorità e le strategie di realizzazione dei progetti futuri per il sito longobardo, saranno presentate al termine dell’evento il venerdì 4 dicembre.

La proposta di Hackathon per il sito longobardo è una modalità di coinvolgimento alternativa che, pur essendo nata in una condizione d’emergenza che obbliga al distanziamento sociale, punta comunque ad un maggiore avvicinamento dei protagonisti, nonché di tutti gli stakeholder e rightholder presenti sui territori compresi nel sito e nei territori di riferimento a quello, permettendo anche a chi si trova a centinaia di chilometri di distanza, di conoscere e confrontarsi con le altre realtà, molto diversificate, ma pur sempre parte di un unico progetto comune, già riconosciuto come tale nel 2011, e che ora torna nuovamente a confrontarsi sul futuro prossimo.

L’inaugurazione dei meeting partecipativi on line attraverso la piattaforma Hackathon si terrà il giorno martedì 1 dicembre 2020 alle ore 11.30. Saranno presenti la neo presidente Rossella del Prete, la vicepresidente Ada Urbani, i rappresentanti dei restanti Comuni della rete e dei soci sostenitori oltre alla dott.ssa Angela Maria Ferroni del Ministero che, dal lontano 2007, non ha mai smesso di seguire e sostenere le attività della rete dei “Longobardi”.

Vi invitiamo pertanto a seguire l’Hackathon che sarà trasmessa in streaming sui canali social dell’Associazione Italia Langobardorum.

Dic
2
Mer
Hackathon | Maratona digitale longobarda @ in streaming
Dic 2 giorno intero
<!--:it-->Hackathon | Maratona digitale longobarda<!--:--> @ in streaming

Com’è noto la basilica di San Salvatore dal 2011 è nel sito seriale UNESCO “I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d.C.)”. Un riconoscimento di grande valore e visibilità, che conferma e amplifica l’importanza della nostra Città dal punto di vista storico, culturale e turistico. Oltre al Comune di Spoleto, fanno parte della rete i Comuni di Cividale del Friuli, Brescia, Castelseprio e Gornate Olona (in un unico sito), Campello sul Clitunno, Benevento e Monte Sant’Angelo.

Nel 2009, al fine di configurarsi come un insieme unitario, anche se articolato e complesso, sia dal punto di vista geografico sia della tipologia dei beni monumentali che rappresentavano, hanno dato vita all’Associazione Italia Langobardorum. Da allora l’Associazione si occupa della programmazione, delle attività comuni di valorizzazione e degli adempimenti nei confronti dell’UNESCO. Attività che vengono svolte secondo un Piano di Gestione, elemento fondamentale per ottenere e per poi conservare l’iscrizione nella Lista del Patrimonio Universale (WHL) dell’UNESCO.

L’Associazione, attraverso il Piano di Gestione, deve assicurare un’efficace protezione dei beni, per garantirne la trasmissione alle future generazioni e, nel contempo, contribuire allo sviluppo socio-economico e alla qualità della vita delle comunità. Pertanto il Piano di Gestione deve tener conto delle differenze tipologiche, delle caratteristiche e delle necessità del sito seriale, nonché del contesto culturale e/o naturale in cui si collocano i 7 monumenti.

A distanza di quasi 10 anni dal riconoscimento era necessario procedere alla revisione del Piano di Gestione e per tale motivo l’Associazione ha partecipato al bando del MiBACT “misure speciali … per i siti UNESCO” con il progetto “Aggiornamento del Piano di Gestione attraverso processi partecipati” ottenendone il finanziamento a valere sulla Legge 77/2006.

A causa dell’emergenza sanitaria il progetto ha subito un ovvio rallentamento e è stato necessario riflettere su come affrontare il problema del distanziamento sociale e dell’impossibilità di viaggiare, incontrarsi, aggregarsi, a fronte della esigenza di realizzare un “processo partecipato” per l’aggiornamento del Piano di Gestione del Sito, così come richiesto dal Comitato del Patrimonio Mondiale.

La soluzione trovata è stata l’ideazione e la messa a punto di una piattaforma virtuale, sulla quale programmare i necessari incontri, con la modalità dell’Hackathon.

È stata così programmata una maratona digitale longobarda, condensata in quattro giorni (dall’1 al 4 dicembre), durante i quali si concentreranno tutti gli incontri di partecipazione, sia delle singole componenti, sia dell’intera rete, insieme ad alcune attività informative e divulgative. Sarà contestualmente reso disponibile sulla piattaforma un apposito format per raccogliere progettualità ed idee utili alla stesura finale del Piano. Una chat rimarrà inoltre attiva quotidianamente, per rispondere a domande e curiosità, oltre ad aiutare nell’uso della piattaforma.

Le attività realizzate, il numero di persone coinvolte e le progettualità, idee e proposte raccolte, considerate come utile punto di partenza per definire le priorità e le strategie di realizzazione dei progetti futuri per il sito longobardo, saranno presentate al termine dell’evento il venerdì 4 dicembre.

La proposta di Hackathon per il sito longobardo è una modalità di coinvolgimento alternativa che, pur essendo nata in una condizione d’emergenza che obbliga al distanziamento sociale, punta comunque ad un maggiore avvicinamento dei protagonisti, nonché di tutti gli stakeholder e rightholder presenti sui territori compresi nel sito e nei territori di riferimento a quello, permettendo anche a chi si trova a centinaia di chilometri di distanza, di conoscere e confrontarsi con le altre realtà, molto diversificate, ma pur sempre parte di un unico progetto comune, già riconosciuto come tale nel 2011, e che ora torna nuovamente a confrontarsi sul futuro prossimo.

L’inaugurazione dei meeting partecipativi on line attraverso la piattaforma Hackathon si terrà il giorno martedì 1 dicembre 2020 alle ore 11.30. Saranno presenti la neo presidente Rossella del Prete, la vicepresidente Ada Urbani, i rappresentanti dei restanti Comuni della rete e dei soci sostenitori oltre alla dott.ssa Angela Maria Ferroni del Ministero che, dal lontano 2007, non ha mai smesso di seguire e sostenere le attività della rete dei “Longobardi”.

Vi invitiamo pertanto a seguire l’Hackathon che sarà trasmessa in streaming sui canali social dell’Associazione Italia Langobardorum.

Dic
3
Gio
Hackathon | Maratona digitale longobarda @ in streaming
Dic 3 giorno intero
<!--:it-->Hackathon | Maratona digitale longobarda<!--:--> @ in streaming

Com’è noto la basilica di San Salvatore dal 2011 è nel sito seriale UNESCO “I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d.C.)”. Un riconoscimento di grande valore e visibilità, che conferma e amplifica l’importanza della nostra Città dal punto di vista storico, culturale e turistico. Oltre al Comune di Spoleto, fanno parte della rete i Comuni di Cividale del Friuli, Brescia, Castelseprio e Gornate Olona (in un unico sito), Campello sul Clitunno, Benevento e Monte Sant’Angelo.

Nel 2009, al fine di configurarsi come un insieme unitario, anche se articolato e complesso, sia dal punto di vista geografico sia della tipologia dei beni monumentali che rappresentavano, hanno dato vita all’Associazione Italia Langobardorum. Da allora l’Associazione si occupa della programmazione, delle attività comuni di valorizzazione e degli adempimenti nei confronti dell’UNESCO. Attività che vengono svolte secondo un Piano di Gestione, elemento fondamentale per ottenere e per poi conservare l’iscrizione nella Lista del Patrimonio Universale (WHL) dell’UNESCO.

L’Associazione, attraverso il Piano di Gestione, deve assicurare un’efficace protezione dei beni, per garantirne la trasmissione alle future generazioni e, nel contempo, contribuire allo sviluppo socio-economico e alla qualità della vita delle comunità. Pertanto il Piano di Gestione deve tener conto delle differenze tipologiche, delle caratteristiche e delle necessità del sito seriale, nonché del contesto culturale e/o naturale in cui si collocano i 7 monumenti.

A distanza di quasi 10 anni dal riconoscimento era necessario procedere alla revisione del Piano di Gestione e per tale motivo l’Associazione ha partecipato al bando del MiBACT “misure speciali … per i siti UNESCO” con il progetto “Aggiornamento del Piano di Gestione attraverso processi partecipati” ottenendone il finanziamento a valere sulla Legge 77/2006.

A causa dell’emergenza sanitaria il progetto ha subito un ovvio rallentamento e è stato necessario riflettere su come affrontare il problema del distanziamento sociale e dell’impossibilità di viaggiare, incontrarsi, aggregarsi, a fronte della esigenza di realizzare un “processo partecipato” per l’aggiornamento del Piano di Gestione del Sito, così come richiesto dal Comitato del Patrimonio Mondiale.

La soluzione trovata è stata l’ideazione e la messa a punto di una piattaforma virtuale, sulla quale programmare i necessari incontri, con la modalità dell’Hackathon.

È stata così programmata una maratona digitale longobarda, condensata in quattro giorni (dall’1 al 4 dicembre), durante i quali si concentreranno tutti gli incontri di partecipazione, sia delle singole componenti, sia dell’intera rete, insieme ad alcune attività informative e divulgative. Sarà contestualmente reso disponibile sulla piattaforma un apposito format per raccogliere progettualità ed idee utili alla stesura finale del Piano. Una chat rimarrà inoltre attiva quotidianamente, per rispondere a domande e curiosità, oltre ad aiutare nell’uso della piattaforma.

Le attività realizzate, il numero di persone coinvolte e le progettualità, idee e proposte raccolte, considerate come utile punto di partenza per definire le priorità e le strategie di realizzazione dei progetti futuri per il sito longobardo, saranno presentate al termine dell’evento il venerdì 4 dicembre.

La proposta di Hackathon per il sito longobardo è una modalità di coinvolgimento alternativa che, pur essendo nata in una condizione d’emergenza che obbliga al distanziamento sociale, punta comunque ad un maggiore avvicinamento dei protagonisti, nonché di tutti gli stakeholder e rightholder presenti sui territori compresi nel sito e nei territori di riferimento a quello, permettendo anche a chi si trova a centinaia di chilometri di distanza, di conoscere e confrontarsi con le altre realtà, molto diversificate, ma pur sempre parte di un unico progetto comune, già riconosciuto come tale nel 2011, e che ora torna nuovamente a confrontarsi sul futuro prossimo.

L’inaugurazione dei meeting partecipativi on line attraverso la piattaforma Hackathon si terrà il giorno martedì 1 dicembre 2020 alle ore 11.30. Saranno presenti la neo presidente Rossella del Prete, la vicepresidente Ada Urbani, i rappresentanti dei restanti Comuni della rete e dei soci sostenitori oltre alla dott.ssa Angela Maria Ferroni del Ministero che, dal lontano 2007, non ha mai smesso di seguire e sostenere le attività della rete dei “Longobardi”.

Vi invitiamo pertanto a seguire l’Hackathon che sarà trasmessa in streaming sui canali social dell’Associazione Italia Langobardorum.

Dic
4
Ven
Hackathon | Maratona digitale longobarda @ in streaming
Dic 4 giorno intero
<!--:it-->Hackathon | Maratona digitale longobarda<!--:--> @ in streaming

Com’è noto la basilica di San Salvatore dal 2011 è nel sito seriale UNESCO “I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d.C.)”. Un riconoscimento di grande valore e visibilità, che conferma e amplifica l’importanza della nostra Città dal punto di vista storico, culturale e turistico. Oltre al Comune di Spoleto, fanno parte della rete i Comuni di Cividale del Friuli, Brescia, Castelseprio e Gornate Olona (in un unico sito), Campello sul Clitunno, Benevento e Monte Sant’Angelo.

Nel 2009, al fine di configurarsi come un insieme unitario, anche se articolato e complesso, sia dal punto di vista geografico sia della tipologia dei beni monumentali che rappresentavano, hanno dato vita all’Associazione Italia Langobardorum. Da allora l’Associazione si occupa della programmazione, delle attività comuni di valorizzazione e degli adempimenti nei confronti dell’UNESCO. Attività che vengono svolte secondo un Piano di Gestione, elemento fondamentale per ottenere e per poi conservare l’iscrizione nella Lista del Patrimonio Universale (WHL) dell’UNESCO.

L’Associazione, attraverso il Piano di Gestione, deve assicurare un’efficace protezione dei beni, per garantirne la trasmissione alle future generazioni e, nel contempo, contribuire allo sviluppo socio-economico e alla qualità della vita delle comunità. Pertanto il Piano di Gestione deve tener conto delle differenze tipologiche, delle caratteristiche e delle necessità del sito seriale, nonché del contesto culturale e/o naturale in cui si collocano i 7 monumenti.

A distanza di quasi 10 anni dal riconoscimento era necessario procedere alla revisione del Piano di Gestione e per tale motivo l’Associazione ha partecipato al bando del MiBACT “misure speciali … per i siti UNESCO” con il progetto “Aggiornamento del Piano di Gestione attraverso processi partecipati” ottenendone il finanziamento a valere sulla Legge 77/2006.

A causa dell’emergenza sanitaria il progetto ha subito un ovvio rallentamento e è stato necessario riflettere su come affrontare il problema del distanziamento sociale e dell’impossibilità di viaggiare, incontrarsi, aggregarsi, a fronte della esigenza di realizzare un “processo partecipato” per l’aggiornamento del Piano di Gestione del Sito, così come richiesto dal Comitato del Patrimonio Mondiale.

La soluzione trovata è stata l’ideazione e la messa a punto di una piattaforma virtuale, sulla quale programmare i necessari incontri, con la modalità dell’Hackathon.

È stata così programmata una maratona digitale longobarda, condensata in quattro giorni (dall’1 al 4 dicembre), durante i quali si concentreranno tutti gli incontri di partecipazione, sia delle singole componenti, sia dell’intera rete, insieme ad alcune attività informative e divulgative. Sarà contestualmente reso disponibile sulla piattaforma un apposito format per raccogliere progettualità ed idee utili alla stesura finale del Piano. Una chat rimarrà inoltre attiva quotidianamente, per rispondere a domande e curiosità, oltre ad aiutare nell’uso della piattaforma.

Le attività realizzate, il numero di persone coinvolte e le progettualità, idee e proposte raccolte, considerate come utile punto di partenza per definire le priorità e le strategie di realizzazione dei progetti futuri per il sito longobardo, saranno presentate al termine dell’evento il venerdì 4 dicembre.

La proposta di Hackathon per il sito longobardo è una modalità di coinvolgimento alternativa che, pur essendo nata in una condizione d’emergenza che obbliga al distanziamento sociale, punta comunque ad un maggiore avvicinamento dei protagonisti, nonché di tutti gli stakeholder e rightholder presenti sui territori compresi nel sito e nei territori di riferimento a quello, permettendo anche a chi si trova a centinaia di chilometri di distanza, di conoscere e confrontarsi con le altre realtà, molto diversificate, ma pur sempre parte di un unico progetto comune, già riconosciuto come tale nel 2011, e che ora torna nuovamente a confrontarsi sul futuro prossimo.

L’inaugurazione dei meeting partecipativi on line attraverso la piattaforma Hackathon si terrà il giorno martedì 1 dicembre 2020 alle ore 11.30. Saranno presenti la neo presidente Rossella del Prete, la vicepresidente Ada Urbani, i rappresentanti dei restanti Comuni della rete e dei soci sostenitori oltre alla dott.ssa Angela Maria Ferroni del Ministero che, dal lontano 2007, non ha mai smesso di seguire e sostenere le attività della rete dei “Longobardi”.

Vi invitiamo pertanto a seguire l’Hackathon che sarà trasmessa in streaming sui canali social dell’Associazione Italia Langobardorum.

Dic
13
Dom
Mercato straordinario per il periodo natalizio @ Via Cacciatori delle Alpi
Dic 13@08:00–20:00

Saranno due i mercati straordinari che saranno organizzati in questo periodo di Natale. Il primo è in programma domenica 13 dicembre in via Cacciatori delle Alpi dalle ore 8 alle ore 20. I circa cinquanta ambulanti saranno gli stessi presenti settimanalmente nel tradizionale mercato del venerdì.

A riguardo, per regolare il traffico nell’area interessata, è stata emessa l’ordinanza n° 237 che prevede il divieto di transito e sosta (con rimozione forzata) estesa a tutti i veicoli, eccetto quelli adibiti alla vendita in via Cacciatori delle Alpi, via Bandini e piazza Vittoria (area mercato), dalle ore 7 alle ore 20 del 13 dicembre.

Domenica 20 dicembre, sempre dalle ore 8 alle ore 20, il mercato si terrà invece a piazza d’Armi. Anche in questo caso i circa 30 ambulanti saranno quelli abitualmente presenti nel mercato del martedì.

Disposto il divieto di transito e sosta con rimozione esteso a tutti i veicoli, eccetto quelli adibiti alla vendita, in via di Piazza d’Armi a partire dall’intersezione del viale che conduce al supermercato Tigre fino all’intersezione con via Pontano, comprendendo anche il parcheggio posto a ridosso del lato della pista di atletica in Piazza d’Armi, per domenica 20 dicembre dalle ore 7 alle 20 e, comunque, fino alla conclusione delle operazioni di smontaggio delle strutture delle attività commerciali dei mercati.

Dic
20
Dom
Mercato straordinario per il periodo natalizio @ Piazza d'Armi
Dic 20@08:00–20:00

Saranno due i mercati straordinari che saranno organizzati in questo periodo di Natale. Il primo è in programma domenica 13 dicembre in via Cacciatori delle Alpi dalle ore 8 alle ore 20. I circa cinquanta ambulanti saranno gli stessi presenti settimanalmente nel tradizionale mercato del venerdì.

A riguardo, per regolare il traffico nell’area interessata, è stata emessa l’ordinanza n° 237 che prevede il divieto di transito e sosta (con rimozione forzata) estesa a tutti i veicoli, eccetto quelli adibiti alla vendita in via Cacciatori delle Alpi, via Bandini e piazza Vittoria (area mercato), dalle ore 7 alle ore 20 del 13 dicembre.

Domenica 20 dicembre, sempre dalle ore 8 alle ore 20, il mercato si terrà invece a piazza d’Armi. Anche in questo caso i circa 30 ambulanti saranno quelli abitualmente presenti nel mercato del martedì.

Disposto il divieto di transito e sosta con rimozione esteso a tutti i veicoli, eccetto quelli adibiti alla vendita, in via di Piazza d’Armi a partire dall’intersezione del viale che conduce al supermercato Tigre fino all’intersezione con via Pontano, comprendendo anche il parcheggio posto a ridosso del lato della pista di atletica in Piazza d’Armi, per domenica 20 dicembre dalle ore 7 alle 20 e, comunque, fino alla conclusione delle operazioni di smontaggio delle strutture delle attività commerciali dei mercati.

Gen
1
Ven
CONCERTO SOCIAL DI CAPODANNO DELLA PIANISTA CRISTIANA PEGORARO @ in streaming
Gen 1@12:00–13:00
<!--:it-->CONCERTO SOCIAL DI CAPODANNO DELLA PIANISTA CRISTIANA PEGORARO<!--:--> @ in streaming

L’appuntamento in musica venerdì 1 gennaio alle ore 12 nella pagina Facebook del Comune di Spoleto

Un concerto di Capodanno per salutare insieme il 2021. Prosegue il sodalizio tra Spoleto e Cristiana Pegoraro: dopo essersi esibita al Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti nel 2018, la pianista umbra sarà la protagonista dell’iniziativa che il Comune di Spoleto ha organizzato per venerdì 1 gennaio.

Si tratta di un vero e proprio evento in musica che sarà possibile seguire, a partire dalle ore 12.00, nella pagina Facebook dell’Ente (https://bit.ly/3mYUr3p​), un incontro virtuale con l’artista che, dall’ouverture del barbiere di Siviglia di Rossini ai brani di sua composizione come “The Wind and the Sea”, ci accompagnerà in un viaggio tra le note e gli aneddoti del mondo della musica classica.

“Stiamo per chiudere questo 2020, un anno eccezionalmente negativo che è costato molto a tutti – ha dichiarato l’assessore alla cultura Ada Urbani – con la speranza che il 2021 possa essere almeno un anno all’insegna della normalità. Per il Capodanno abbiamo rivolto il nostro invito a Cristiana Pegoraro, memori del successo che il pubblico del Teatro Menotti le tributò due anni fa, dimostrando da subito un affetto sincero nei confronti di questa pianista di fama internazionale che continua a promuovere l’Umbria nel mondo grazie alla sua arte e al suo talento”.

Il concerto avrà una durata di circa 40 minuti (il video sarà disponibile anche nel canale YouTube del Comune – https://bit.ly/2WX9PTa), durante i quali Cristiana Pegoraro riproporrà anche alcuni dei passaggi più emozionanti del suo concerto del 29 dicembre 2018 (su tutti “La marcia di Radetzky”).

“È con vero piacere che ho accettato questo invito virtuale da parte della città di Spoleto – sono state le parole della Pegoraro – questo è stato un anno difficile per ciascuno di noi e abbiamo bisogno di cominciare il 2021 con un rinnovato spirito. Ringrazio l’assessore alla cultura Ada Urbani e l’amministrazione comunale per questa opportunità: poter salutare questa meravigliosa città, seppur non circondata dalla bellezza del Teatro Menotti, è sicuramente un ottimo inizio”.

Gen
26
Mar
GIORNO DELLA MEMORIA | CONFERENZA Il valore sociale e storico della Shoah @ in streaming
Gen 26@09:15

In occasione del Giorno della Memoria, ricorrenza internazionale per ricordare le vittime dell’Olocausto nell’anniversario della liberazione di Auschwitz, il Comune di Spoleto, in collaborazione con l’UCEI (Unione delle Comunità Ebraiche Italiane), ha organizzato la conferenza dal titolo Il valore sociale e storico della Shoah per raccontarne la tragedia e preservarne la memoria.

L’incontro, che si terrà martedì 26 gennaio alle ore 9.15, sarà aperto dal Sindaco Umberto de Augustinis e vedrà l’intervento di Noemi Di Segni, Presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane.

La conferenza, a cui prenderanno parte anche gli allievi della Scuola di teatro Teodelapio per la lettura di alcune poesie in apertura e chiusura dell’incontro, verrà trasmessa in diretta streaming nel canale YouTube del Comune di Spoleto: https://www.youtube.com/user/comunespoleto

Gen
30
Sab
WEATHER# | Opera Multimediale online sui cambiamenti climatici @ online
Gen 30@15:00

WEATHER è stato composto da Elizabeth Swados sui testi di Filippo Consales, un giovane Spoletino, con l’obiettivo di sensibilizzare il pubblico attraverso l’arte alla tematica del cambiamento climatico e dell’impatto umano sul mondo naturale.

L’Associazione Bisse, il Comune di Spoleto, La MaMa Umbria International, insieme ai Partner internazionali La Mama ETC, CultureHub NY, Seoul Institute of the Arts, CultureHub EU, C.U.R.A., VRTY, Yorb, così come organizzazioni ed artisti da differenti parti del Mondo, hanno lavorato insieme per realizzare un nuovo lavoro, re-immaginato come un’odissea multimediale online.

Il pubblico potrà assistere all’evento in uno spazio 360° online, composto da 12 ambienti unici VR, come i mesi dell’anno, per scoprire le storie, così come approfondire i riferimenti scientifici o culturali emersi dalla musica.

Sarà un’esperienza immersiva, che racconterà qualcosa di profondo che rimarrà per ognuno di noi, facendoci riflettere sulla nostra essenza, su “chi siamo.

La prima di WEATHER# sarà presentata alla presenza dei Partners e degli artisti del progetto, il 30 Gennaio 2021 alle 8.00 am (Mexico City), 9.00 am (New York), 2.00 pm (Dublin, London), 3.00 pm (Amsterdam, Rome), 11:00 PM (Seoul)

Weather Spoleto 2020 è certificato per la gestione della sostenibilità degli eventi UNI ISO 20121:201

– – – – – – – – – – – – – – – –

WEATHER was composed by Elizabeth Swados on the text of Filippo Consales, a young man of Spoleto, with the objective of raising awareness on the issues of climate change and the human impact on the natural world.
Associazione Bisse, City of Spoleto, La Mama Umbria International, together with international partners La Mama ETC, CultureHub NY, Seoul Institute of the Arts, CultureHub Europe, C.U.R.A., VRTY, Yorb, as well organisations and artists from different parts of the world have worked together to bring you a new work, re-imagined as a multimedia odyssey online.
The audience will be able to watch the event in an online 360° space, composed by 12 unique VR environment, like the months of the year, uncovering the stories, as well as delving into the scientific or cultural references discussed by the music.
It will be an immersive experience, which will tell something deep that will remain for each of us, making us reflect on our essence, on “who we are”.

The Premiere of Weather# will be presented with the presence of the Partners and the artists of the project on 30 January 2021 at: 8.00 am (Mexico City), 9.00 am (New York), 2.00 pm (Dublin, London), 3.00 pm (Amsterdam, Rome), 11:00 PM (Seoul)

Weather Spoleto 2020 is certify an event for sustainability management system UNI ISO 20121:2013

Per vedere connettersi a:/To see, connect to: https://weather-swados.net (Browser consigliato/recommended: CHROME)

CREDITS:

Composer: Elizabeth Swados
Lyrics: Filippo Consales
Director and video concept: Jared McNeill
Music director, arrangements: Claudio Scarabottini
Production support: Rosalind Lichter
Music supervisor: Kris Kukul
Artistic supervision: Andrea Paciotto
Translations: Andrea Sensidoni
Production: Associazione BISSE/La MaMa Umbria International
Production manager: Adriana Garbagnati Sustainability certification and environmental communication: Federica Andreini, Andrea Duranti, Massimiliano Mariani, Andrea Sillani
Online virtual platform: CultureHub NY /Seoul Institute of the Arts (KR)/Yorb/ VRTY (AUS)
Visual and graphic design: Han DongHwi / Sora Kang
Graphic Design: Da Gyeong Hong
3D Model: Ah Reum Won
Interactive Space Developer: Aidan Nelson, Dan Oved
Interactive Telecommunications: Aidan Nelson, Yarb
Original Animations: Naama Zarfaty

Rooms extra contents: Simone Bernelli, Andrea Duranti, Jared McNeill, Jaquelyn Micanti, Barbara Sciaboletta

Musicians: Hong Gie Kim, drums – Claudio Scarabottini , Keyboard – Francesco Savoretti, percussions – Heather Paauwe, Violin – Paolo Rosichetti, Bass – Yukio Tsuji, Shakuachi, Kayagum, Percussion – Gionni Di Clemente, Gtr, Oud, Bouzuky
String Orchestra: Stefano Zavattoni
Singers: Bassey Ebong, Cary Gant, Tareke Ortiz, Anissa Gouizi, Eliza Shaddad , Grace Mc Lean, Sara Galassini, Viviana Sigismondi, Yesul Kim, Michela Musco, Bisse Choir
Performer: Arianna De Angelis Marocco, Sara Libori (ContemporaneaMente Gruppo Danza) Jenny Mattaioli (INCProgress Collectiva)
Recording studio: S&M Studio
Sound Engineer: Paolo Chiari
Sound designer: Elio Germani
Music Label & Distribution: Ars Spoletium
Video and Photography Director: Andrea Parente
Tecnhnicians: Paolo Pannaccio , Stefano Camerieri Elisa Capocci

Mar
8
Lun
GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DONNA 2021 @ in streaming
Mar 8@16:00–18:00
<!--:it-->GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DONNA 2021<!--:--> @ in streaming

Lunedì 8 e martedì 9 marzo quattro appuntamenti in streaming su YouTube e Facebook

Per la Giornata internazionale della donna il Comune di Spoleto ha organizzato quattro appuntamenti che si terranno lunedì 8 e martedì 9 marzo.

Il programma, che sarà possibile seguire in videoconferenza e in streaming nei canali social dell’Ente (Facebook e YouTube), prevede due convegni, un concerto e un cortometraggio dedicato ai teatri italiani.

Il primo appuntamento sarà con Donne nelle istituzioni, convegno che verrà trasmesso in diretta streaming nel canale YouTube del Comune (https://bit.ly/38alu7b) lunedì 8 marzo alle ore 16. All’incontro, che sarà coordinato dal vicesindaco e assessore alle pari opportunità Beatrice Montioni e dall’assessore alla cultura Ada Urbani, interverranno Paola Agabiti (assessore Regione Umbria), Elisa Sabbatini (sindaco di Castel Ritaldi), Roberta Galassi (dirigente scolastica), Candia Marcucci (direttore Consorzio Bonificazione Umbra) e Emilia Bellina (già Presidente del Tribunale di Spoleto).

Per il progetto “Musica c’è” sempre lunedì 8 marzo alle ore 18 è in programma il concerto Women in music dei docenti della Scuola Comunale di musica e danza “A. Onofri” con Mariangela Campoccia (soprano) e Simona Granelli (pianoforte). Il concerto verrà trasmesso nella pagina Facebook dell’Ente (https://www.facebook.com/ComunediSpoleto).

Martedì 9 marzo alle ore 16 l’appuntamento sarà con il convegno Donne e sport: dal mito alla modernità, anche in questo caso in diretta streaming su YouTube. Parteciperanno Beatrice Montioni (vicesindaco e assessore alle pari opportunità), Caterina Grifoni (presidente FIDAPA BPW Italy, sez. di Spoleto) e Romanella Gentili Bistoni (past president FIDAPA BPW Italy, sez. Alta Valle del Tevere).

L’ultimo appuntamento (9 marzo alle ore 18) sarà il cortometraggio dedicato a tutti i teatri italiani Applausi. L’alta moda ecosostenibile riaccende le luci del palcoscenico con Giorgia Battistoni, Yuri Napoli, Fabiola Gaudio (violino), il M° Lorenzo Porzio (autore delle musiche e pianoforte). Il cortometraggio è prodotto da Multimedia Communication, per la regia di Matteo Cuccu e la sceneggiatura di Maria Costici.

“Nonostante le restrizioni e l’impossibilità di organizzare, come fatto in passato, un programma di appuntamenti da vivere in presenza – sono state le parole del vicesindaco Beatrice Montioni – siamo riusciti a realizzare due occasioni di confronto sul ruolo della donna nelle istituzioni e nel mondo dello sport, con l’intento di mettere a disposizione di tutti elementi di conoscenza e spunti di riflessioni utili a comprendere il valore della parità di genere, in un quadro in cui il persistere di discriminazioni nei confronti di donne e ragazze rappresenta non solo la violazione di un diritto umano fondamentale, ma è anche un limite al raggiungimento di quella condizione necessaria per avere finalmente un mondo prospero, sostenibile e in pace”.

Mar
9
Mar
GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DONNA 2021 @ in streaming
Mar 9@16:00–18:00
<!--:it-->GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DONNA 2021<!--:--> @ in streaming

Lunedì 8 e martedì 9 marzo quattro appuntamenti in streaming su YouTube e Facebook

Per la Giornata internazionale della donna il Comune di Spoleto ha organizzato quattro appuntamenti che si terranno lunedì 8 e martedì 9 marzo.

Il programma, che sarà possibile seguire in videoconferenza e in streaming nei canali social dell’Ente (Facebook e YouTube), prevede due convegni, un concerto e un cortometraggio dedicato ai teatri italiani.

Il primo appuntamento sarà con Donne nelle istituzioni, convegno che verrà trasmesso in diretta streaming nel canale YouTube del Comune (https://bit.ly/38alu7b) lunedì 8 marzo alle ore 16. All’incontro, che sarà coordinato dal vicesindaco e assessore alle pari opportunità Beatrice Montioni e dall’assessore alla cultura Ada Urbani, interverranno Paola Agabiti (assessore Regione Umbria), Elisa Sabbatini (sindaco di Castel Ritaldi), Roberta Galassi (dirigente scolastica), Candia Marcucci (direttore Consorzio Bonificazione Umbra) e Emilia Bellina (già Presidente del Tribunale di Spoleto).

Per il progetto “Musica c’è” sempre lunedì 8 marzo alle ore 18 è in programma il concerto Women in music dei docenti della Scuola Comunale di musica e danza “A. Onofri” con Mariangela Campoccia (soprano) e Simona Granelli (pianoforte). Il concerto verrà trasmesso nella pagina Facebook dell’Ente (https://www.facebook.com/ComunediSpoleto).

Martedì 9 marzo alle ore 16 l’appuntamento sarà con il convegno Donne e sport: dal mito alla modernità, anche in questo caso in diretta streaming su YouTube. Parteciperanno Beatrice Montioni (vicesindaco e assessore alle pari opportunità), Caterina Grifoni (presidente FIDAPA BPW Italy, sez. di Spoleto) e Romanella Gentili Bistoni (past president FIDAPA BPW Italy, sez. Alta Valle del Tevere).

L’ultimo appuntamento (9 marzo alle ore 18) sarà il cortometraggio dedicato a tutti i teatri italiani Applausi. L’alta moda ecosostenibile riaccende le luci del palcoscenico con Giorgia Battistoni, Yuri Napoli, Fabiola Gaudio (violino), il M° Lorenzo Porzio (autore delle musiche e pianoforte). Il cortometraggio è prodotto da Multimedia Communication, per la regia di Matteo Cuccu e la sceneggiatura di Maria Costici.

“Nonostante le restrizioni e l’impossibilità di organizzare, come fatto in passato, un programma di appuntamenti da vivere in presenza – sono state le parole del vicesindaco Beatrice Montioni – siamo riusciti a realizzare due occasioni di confronto sul ruolo della donna nelle istituzioni e nel mondo dello sport, con l’intento di mettere a disposizione di tutti elementi di conoscenza e spunti di riflessioni utili a comprendere il valore della parità di genere, in un quadro in cui il persistere di discriminazioni nei confronti di donne e ragazze rappresenta non solo la violazione di un diritto umano fondamentale, ma è anche un limite al raggiungimento di quella condizione necessaria per avere finalmente un mondo prospero, sostenibile e in pace”.

Apr
14
Mer
Solenghi-Lopez @ Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti
Apr 14@21:00
<!--:it-->Solenghi-Lopez<!--:--><!--:en-->Solenghi - Lopez<!--:--> @ Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti

SOLENGHI-LOPEZ
14 aprile h 21.00 – Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti
Ritorno sulle scene del celebre duo comico in uno show di imitazioni, sketch e performance musicali.

Massimo Lopez e Tullio Solenghi tornano insieme sul palco dopo 15 anni come due vecchi amici che si ritrovano, in uno show di cui sono interpreti ed autori, coadiuvati dalla Jazz Company del maestro Gabriele Comeglio. Ne scaturisce una scoppiettante carrellata di voci, imitazioni, sketch, performance musicali, improvvisazioni ed interazioni col pubblico. In quasi due ore di spettacolo, Tullio e Massimo, da “vecchie volpi del palcoscenico”, si offrono alla platea con l’empatia spassosa ed emozionale del loro inconfondibile “marchio di fabbrica”: il divertimento è predominante, ma non mancheranno momenti di profonda emozione.

Prevendite: circuiti Ticketitalia e Ticketone

Giu
25
Ven
64° FESTIVAL DEI DUE MONDI @ Spoleto
Giu 25–Lug 12 giorno intero

La manifestazione fondata dal M° Gian Carlo Menotti e affidata a partire da quest’anno alla direzione di Monique Veaute giunge alla sua 64° edizione.

Dal 25 giugno all’11 luglio 2021 Spoleto tornerà ad essere un grande palcoscenico, ospitando spettacoli di opera, musica, teatro e danza, mostre, appuntamenti cinematografici e incontri con artisti di fama internazionale.

SITO UFFICIALE DEL FESTIVAL DEI DUE MONDI
www.festivaldispoleto.com

Pin It