Accadde a Spoleto – 27 maggio 1948. Quando Gino Bartali tagliò il traguardo a Spoleto

È giovedì 27 maggio 1948. Gino Bartali, una delle figure chiave dello sport italiano di ogni tempo, che corre per i verdi colori della Legnano, una delle più squadre ciclistiche più decorate di sempre, taglia per primo il traguardo disposto lungo il nostro viale della passeggiata.

Spoleto è tra le città che vengono attraversate dalla Carovana rosa nel corso della undicesima tappa (Fiuggi-Perugia) del 31° Giro d’Italia. Bartali arriverà terzo alla fine della tappa, vinta a Perugia dal belga Désiré Keteleer .

Quell’anno il giro verrà conquistato per la prima volta da Fiorenzo Magni, il famoso “terzo uomo”, soprannominato così per la sua capacità di rompere spesso e volentieri il dualismo tra Coppi e Bartali. Fu un Giro pieno di polemiche che videro protagonista proprio lo stesso Magni, penalizzato di due minuti sul passo del Pordoi per aver ricevuto spinte in salita e vincendo quel Giro battendo Ezio Cecchi di soli 11 secondi, ancora oggi il minor distacco fra primo e secondo classificato nella storia della massima competizione ciclistica nazionale.

Spoleto, che vanta una lunga tradizione ciclistica, è stata spesso attraversata dal Giro d’Italia. Recentissimo, lo scorso 14 settembre, il passaggio in città del Giro femminile. Nel 2016 è stata l’ultima volta della Carovana maschile, nel 2007 invece l’ultima occasione in cui Spoleto è stata scelta come arrivo e partenza di tappa.

Pin It

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *