Concerto dei cantanti del Teatro Lirico Sperimentale

Quando:
9 Giugno 2018@18:00
2018-06-09T18:00:00+02:00
2018-06-09T18:30:00+02:00
Dove:
Sala Monterosso di Villa Redenta
Via di Villa Redenta
1, 06049 Spoleto PG
Italia
Costo:
Gratuito
Contatto:
Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto

Sabato 9 giugno 2018 si terrà presso la Sala Monterosso di Villa Redenta il concerto di fine masterclass con il soprano Amelia Felle con i giovani cantanti del Teatro Lirico Sperimentale.

In programma celebri arie d’opera di W.A. Mozart, G. Donizetti, G. Verdi, C. F. Gounod e G. Puccini.

Si esibiranno i cantanti vincitori dei Concorsi “Comunità Europea” 2017 e 2018 e i cantanti ritenuti idonei alla libere audizioni: Emanuela Sgarlata (soprano), Daniela Nineva (mezzosoprano), Noemi Umani (soprano), Susanna Wolff (soprano), Miryam Marcone (soprano), Alessandro Fiocchetti (tenore), Giordano Farina (basso), Emanuel Bussaglia (tenore); al pianoforte i maestri Andrea Barbato e Azzurra Romano.

Amelia Felle

Nata a Bari, si è diplomata con il massimo dei voti sia in Pianoforte principale che in Canto. Ha debuttato a Bari nel 1981 a soli 19 anni come soprano con l’Orchestra Sinfonica della Provincia di Bari, in oratori di Vivaldi e Pergolesi. Ha vinto il Concorso Liederistico Internazionale di Finale Ligure ed il “Voci Nuove per la Lirica A. Belli” di Spoleto. Qui ha debuttato nei ruoli principali di “Elisir d’Amore”, “Don Pasquale” e “Nozze di Figaro” con la regia di Gigi Proietti. In quello stesso periodo ha debuttato in Sicilia nella “Lucia di Lammermoor”, per il Festival Materano in “Nina e Lindoro” di G. B. Duni (dir. Rino Marrone), all’Opera di Roma ne “L’Elisir d’Amore” ed al Teatro Argentina di Roma in “Il Barbiere di Siviglia” di G. Rossini. Ha poi debuttato, sempre all’Opera di Roma, il ruolo di Donna Anna nel “Don Giovanni” di W. A. Mozart, con la direzione di Peter Maag, opera che ha poi replicato a Brescia e Bergamo con i vincitori del Concorso Pavarotti e As.Li.Co. Con il M° Gelmetti è stata Sofia ne “Il Signor Bruschino” di Rossini e Lauretta del “Gianni Schicchi” di G. Puccini al San Carlo di Napoli con la regia di Roberto De Simone, con diretta radiofonica (RAIDUE); ha replicato la medesima opera di Rossini alla RUNDFUNK di Stoccarda, al Festival di Schwetzingen ed all’Opera di Colonia (Videoregistrazione TELDECVIDEO). Ha collaborato con Riccardo Muti, il M° Zedda, il Maestro Gandolfi. Alla Scala ha inoltre partecipato al “Fetonte” di Jommelli ed alla “Bohéme” di Puccini nel ruolo di Musetta, opera replicata alla Fenice di Venezia ed al Petruzzelli di Bari, con la regia di Zeffirelli. A Malaga ed a Santa Cruz de Tenerife ha debuttato nel ruolo di Mimì ne “La Bohème” di Puccini. Ha interpretato il ruolo di Amelia a fianco di Renato Bruson nel “Simone Boccanegra” di Verdi al Regio Di Parma, al Comunale di Modena ed al Comunale di Reggio Emilia. Ancora a Bergamo era il soprano de “I due Foscari” di Verdi accanto a Renato Bruson, con registrazione televisiva Rai Due sempre per il programma “Prima della prima”. E’ stata il soprano dello Stabat Mater di G. Rossini con il Maestro Gandolfi all’Auditorio G. Verdi di Milano. Insegna da 15 anni e più di 35 dei suoi allievi sono vincitori di premi internazionali (As.Li.Co., Premio delle Arti 2008, premio Strawinsky, Romafestival, Accademia di Santa Cecilia, ecc.) Ha collaborato sempre come solista, per il repertorio sinfonico con il Collegium Musicum di Bari e con le orchestre della Rai di Milano, Roma, Napoli; con orchestre sinfoniche di Bari, Lecce, Napoli; con i L’orchestra dei “Pomeriggi musicali” e con la “Verdi” di Milano, con le orchestre della Radio Televisione tedesca di Stoccarda e Colonia, con la Junge Philarmonie di Berlino, con l’orchestra da camera di Londra, con le orchestre nazionali di Zagabria, Praga, Madrid, Lisbona ecc. Ultimamente è stata invitata a Barcellona, Weimar, Lipsia e a Dublino dalla Royal Academy of Music per tenere delle masterclass sulla vocalità italiana. E’ stata premiata più volte come una delle più affermate voci italiane (Targa d’oro Mario del Monaco; Targa d’oro Beniamino Gigli; Premio speciale Arena di Verona; Targa d’oro Tullio Serafin; Premio speciale Nino Rota ecc).

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *