Incontriamoci alla Rocca | Due appuntamenti con Filippo Lippi

Quando:
13 dicembre 2019@16:30
2019-12-13T16:30:00+01:00
2019-12-13T16:45:00+01:00
Dove:
Rocca Albornoz - Museo Nazionale del Ducato

Incontriamoci alla Rocca
Omaggio a Filippo Lippi nei 550 anni dalla sua morte

Rocca Albornoz – Museo Nazionale del Ducato di Spoleto
Venerdì 29 novembre e 13 dicembre 2019 – ore 16.30

Il Museo Nazionale del Ducato di Spoleto dedicherà gli ultimi due appuntamenti del 2019 di Incontriamoci alla Rocca a Filippo Lippi nei 550 anni della sua morte. L’artista fiorentino muore a Spoleto il 9 ottobre 1469, lasciando incompiuti gli affreschi dell’abside del duomo, avviati nel settembre del 1467 e portati a termine dai suoi collaboratori guidati da fra Diamante.

In cattedrale, stando al racconto di Giorgio Vasari, il pittore viene sepolto in una modesta tomba, ma più tardi Lorenzo il Magnifico, dopo aver inutilmente cercato di trasferirne il corpo a Firenze, dispone perché il figlio Filippino disegni una nobile sepoltura e affida ad Angelo Poliziano la composizione dell’epitaffio commemorativo. Di quel monumento, eretto attorno al 1490, rimangano solo alcuni elementi di indiscussa qualità, tra cui il clipeo con l’energico busto del maestro, ispirato dall’autoritratto che Lippi aveva inserito nell’affresco con la Morte della Madonna al centro del registro inferiore del catino absidale.

Le tappe salienti del percorso del maestro e gli echi della sua produzione nella pittura coeva saranno illustrati venerdì 29 novembre da Laura Teza, professore di Storia dell’Arte dell’Università degli Studi di Perugia, nell’intervento L’esperienza umbra di Filippo Lippi.

Venerdì 13 dicembre Francesco Luisi, professore ordinario di Storia della Musica e Musicologia dell’Università di Parma, presenterà Filippo Lippi e il ballo dell’Incoronazione, una riflessione sull’iconografia musicale negli affreschi spoletini di Lippi.

Le due conferenze, con ingresso gratuito, si terranno alle 16.30 nella Sala Eugenio IV della Rocca Albornoz di Spoleto.

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *