Festival dei 2 Mondi

64° Festival dei Due Mondi
25 giugno – 11 luglio 2021

www.festivaldispoleto.com

La direttrice Monique Veaute al lavoro sul cartellone 2021

Al cuore del Festival tornerà la musica, o meglio le musiche, con una proposta che spazia dalla classica alla contemporanea, dal barocco all’elettronica, e include concerti sinfonici e da camera, produzioni d’opera, istallazioni multimediali e live performance. La direttrice artistica ha inoltre annunciato di aver siglato due importanti accordi di collaborazione quinquennale che riguardano il cartellone musicale: la Budapest Festival Orchestra diretta da Iván Fischer e l’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia con Antonio Pappano saranno orchestre in residenza al Festival per le prossime cinque stagioni, passo fondamentale per realizzare nuove e originali produzioni.

Alle due prestigiose compagini sinfoniche, recentemente anche inserite tra le dieci migliori orchestre al mondo dal BBC Music Magazine, sono affidati i concerti di apertura e di chiusura della 64° edizione del Festival dei Due Mondi che si terrà da venerdì 25 giugno a sabato 10 luglio 2021. Iván Fischer dirigerà la Budapest Festival Orchestra nel concerto di apertura con pagine di autori francesi quali Milhaud, Satie e Ravel. Al direttore Antonio Pappano e a Santa Cecilia è affidato il gran finale sognando le mille e una notte tra Rossini, Fazil Say e Rimsky-Korsakov. Al centro un ricco programma di concerti da camera, recital, e teatro musicale affidato alle due compagini.
Il calendario completo della manifestazione, che include arte, teatro e danza, è in via di definizione e sarà annunciato prossimamente.

Ufficio stampa Festival dei Due Mondi
ufficiostampa@festivaldispoleto.com

Quando si parla del Festival dei 2 Mondi, inevitabilmente ci si riferisce all’arte, alla musica, al teatro, alla cultura, allo spettacolo, ad una manifestazione internazionale che, dal 1958, è diventata elemento caratterizzante la città di Spoleto.

I primi 50 anni della storia del Festival sono stati indissolubilmente legati alla figura del suo fondatore, il maestro compositore Gian Carlo Menotti, scomparso nel 2007. È infatti con il maestro Menotti che il Festival dei 2 Mondi, e con esso la città di Spoleto, raggiunge una fama mondiale, grazie ad una manifestazione ideata e voluta da Menotti per essere “terreno di incontro fra due culture e due mondi artistici, quello americano e quello europeo (da qui il nome del festival definito, appunto, “dei due mondi”)” e per celebrare “le arti in tutte le loro forme”.

Dal 2007 al 2020 la direzione artistica del Festival dei 2 Mondi è stata affidata a Giorgio Ferrara mentre attualmente il ruolo di direttore artistico è ricoperto da Monique Veaute.

Il Festival dei Due Mondi continua ad essere uno degli appuntamenti culturali più importanti ed innovativi a livello mondiale. Per coglierne lo spessore è utile ricordare alcuni dei grandi nomi che nel tempo hanno onorato con i loro interventi la lunga storia del Festival: Luchino Visconti, Eduardo De Filippo, Rudolf Nurejev, Carla Fracci, Thomas Schippers (le cui ceneri sono tumulate nella piazza del duomo di Spoleto, dove lui diresse molti concerti di chiusura del Festival), Romolo Valli, Ken Russell, Nino Rota, Roman Polanski, Ezra Pound, Vittorio Gassman, Arnoldo Foà, Luciano Pavarotti, Joaquin Cortes, Kathleen Battle, Dario Fo e Franca Rame, Bartabas e, in anni più recenti sotto la direzione artistica di Giorgio Ferrara, Franca Valeri, Robert Wilson, Adriana Asti, Tim Robbins, Willem Dafoe, Gérard Depardieu, Luca Ronconi, Mikhail Baryshnikov, Riccardo Muti, Fernando Botero, Eleonora Abbagnato, Luis Bacalov, Juliette Gréco, Bernard-Henri Lévy.

Tutte le informazioni relative al Festival dei 2 Mondi sono disponibili nel sito ufficiale della manifestazione www.festivaldispoleto.com

Pin It