Fonte di Piazza Duomo

Sulla destra di Piazza Duomo il muro di contenimento del terreno soprastante è ornato da una fontana che utilizza come vasca un sarcofago di arte tardoromana, già in palazzo Campello, scolpito solamente sul lato frontale con una scena di caccia al leone. L’acqua fuoriusciva da una protome leonina con cannella.

Una lapide sopra la fontana ricorda la sistemazione della piazza nel 1954 ad opera dell’architetto Nicolosi: fu in questa occasione che la contessa Guglielmina Campello donò il sarcofago al capitolo del Duomo; nel palazzo di sua proprietà faceva mostra di sé insieme ad un altro sarcofago ornato di tritoni e ninfe che fu notato anche dal Carducci durante la sua visita a Spoleto nel 1876.

Altre piccole targhe poste ai lati del sarcofago ricordano puliture e restauri successivi. Nei secoli precedenti esisteva già in piazza del Duomo una fonte pubblica di acqua potabile con la denominazione di “fonte di Santa Maria”.

Indirizzo: Piazza Duomo

Pin It