Pietro Consagra – Colloquio Spoletino

L’opera fu realizzata per la memorabile mostra organizzata durante il Festival dei Due Mondi, Sculture nella città. Spoleto 1962.

Colloquio spoletino (detto anche Colloquio col demonio) venne studiata per il luogo in cui è tuttora collocata, all’incontro tra Via Salara Vecchia e Via Filitteria, dove le cinque sagome allineate sulla struttura in ferro si librano in aria incontro a chi saliva o scendeva la scalinata.

Fu realizzata negli stabilimenti dell’Italsider che si aprirono eccezionalmente per accogliere gli artisti nella fase di produzione, oltre ad aver messo a disposizione strutture, macchinari e personale. Fu poi donata alla città da Consagra che ebbe a dire: “A Giovanni Carandente gli scultori del mondo saranno sempre grati e Spoleto resterà unica. Come mai un accordo così possibile e meraviglioso può restare irripetibile?”

Indirizzo: Via Salara Vecchia/Via Filitteria

Pin It