Uso diserbante. Il sindaco sospende i trattamenti

La comunicazione all’ASE arriva a seguito della direttiva della Giunta comunale del 16 aprile

Questa mattina il Sindaco Daniele Benedetti ha comunicato all’ASE Spa di sospendere i trattamenti con erbicidi procedendo immediatamente allo sfalcio dell’erba sulle strade.

La comunicazione interviene dopo la decisione assunta dalla Giunta comunale, con direttiva n° 39 del 16 aprile 2013, con la quale “ribadisce le indicazioni già effettuate di NON UTILIZZARE il diserbante per la gestione del verde, ma privilegiare l’uso di prodotti naturali (es. acqua e sale) e conferma che le ripe per le quali provvedere allo sfalcio devono essere esclusivamente quelle di proprietà comunale”.

L’Amministrazione ha inteso adottare il provvedimento “stante anche l’obiettivo prioritario della certificazione EMAS”, seppure il diserbante utilizzato dall’Ase sia dotato di tutte le certificazione di legge ed è analogo a quello utilizzato comunemente da altri enti territoriali come la Bonificazione Umbra e la VUS, nonché dalla Provincia di Perugia (come si evince anche dalle informazioni contenute nel sito istituzionale) e dall’ANAS.

Si tratta di un ritardante ecocompatibile autorizzato dal Ministero della Salute (aut. n. 10672 del 22 gennaio 2001), la cui tossicità è inferiore a quella del sale da cucina per 1,7 volte, meno della Vitamina A (2,5), meno dell’aspirina (5), 94 volte meno tossica della nicotina e 26 volte meno della caffeina.

Sulla scorta della decisione assunta con la stessa direttiva di Giunta l’amministrazione “ritiene opportuno avviare protocolli o accordi con gli Enti preposti alla gestione del verde (VUS – Consorzio Bonifica – Provincia, ANAS, ecc.) affinché si avviino buone prassi per uniformare a livello territoriale il contenimento di erbe infestanti”.

Pin It