Vacanze sicure: il vademecum della Polizia di Stato

 

Si chiama “Vacanze sicure” il vademecum per la prevenzione di furti e rapine presentato, il 3 agosto nella Sala dello Spagna di Palazzo comunale a Spoleto, dalla Polizia di Stato.

Dopo i saluti del Sindaco Andrea Sisti, il Dirigente del Commissariato Antonella Fuga Paglialunga e l’ispettore Cristiano Capanna, addetto al settore anticrimine, hanno illustrato ai cittadini presenti gli aspetti principali della campagna informativa che, nel fornire utili e semplici suggerimenti per evitare truffe e furti, si rivolge principalmente alle persone anziane.

Dopo il ringraziamento del sindaco Sisti “per l’attenzione e l’impegno con cui, come in questo frangente, lavorate per garantire il rispetto delle regole e la sicurezza dei cittadini”, la Dirigente Fuga Paglialunga e l’ispettore Capanna hanno spiegato gli obiettivi della campagna. Da una parte c’è un’azione di prevenzione legata a quei comportamenti che possono evitare i reati; dall’altra la Polizia di Stato lavora sul controllo del territorio, rafforzando l’aspetto investigativo.

Il vademecum ‘Vacanze sicure’ suggerisce ai cittadini una serie di comportamenti da adottare prima di partire per le vacanze: dal non lasciare la cassetta della posta piena nei giorni di assenza al non comunicare attraverso i profili social le proprie vacanze. Non solo. La Polizia di Stato, come sottolineato nel corso dell’incontro, consiglia anche di non aprire a quanti, con la scusa di fornire informazioni o di dover controllare i contatori, cercano di entrare nelle abitazioni.

Si tratta, come sottolineato dal Questore di Perugia, Giuseppe Bellassai, di buone pratiche per contrastare la diffusione della micro-criminalità, puntando su un rapporto di fiducia e di collaborazione con i cittadini.

Pin It