Colonna del Viaggiatore e Colloquio Spoletino

Avviate le procedure di gara per l’aggiudicazione dei lavori necessari a ricollocare le sculture “Colonna del viaggiatore” di Arnaldo Pomodoro nella sua sede originaria in viale Trento e Trieste e “Colloquio Spoletino” di Pietro Consagra in via Minervio.

Dopo la deliberazione del 30 dicembre scorso, con cui la Giunta comunale ha approvato il progetto esecutivo, la Direzione Progettazione Interventi Territorio (PIT) ha definito il cronoprogramma per la realizzazione degli interventi.

Il primo passo riguarderà la valutazione delle offerte che perverranno al Comune di Spoleto e l’individuazione della ditta che effettuerà i lavori (il tutto verrà ultimato entro il mese di febbraio). A marzo, con la firma del contratto, si prevede l’inizio dell’intervento che interesserà sia la rotatoria di viale Trento e Trieste, sia via Minervio e che avrà una durata di circa 30 giorni (l’ultimazione è prevista entro la fine di aprile).

Sulla base delle indicazioni fornite da Arnaldo Pomodoro, in occasione della ricollocazione della scultura “Colonna del Viaggiatore” verrà modificato il disegno della rotatoria e, contestualmente, la viabilità subirà delle variazioni durante l’esecuzione dei lavori.

Le opere di Arnaldo Pomodoro e Pietro Consagra sono tra i simboli della mostra “Sculture nella città. Spoleto 1962”, ideata e curata da Giovanni Carandente in occasione del 5° Festival dei Due Mondi.

La “Colonna del Viaggiatore” è stata rimossa nel 2009 in occasione della realizzazione della rotatoria di Viale Trento e Trieste ed è attualmente custodita nel deposito museale del Comune di Spoleto a Santo Chiodo. “Colloquio Spoletino” è esposta a Palazzo Collicola Arti Visive – Museo Carandente.

Pin It