Gli Annuari del Festival dei Due Mondi

Da oggi, nella settimana in cui inizia la 63° edizione del Festival di Spoleto, viene inaugurata una nuova rubrica – che si soprappone e si fonde con l’altra rubrica ‘Accadde a Spoleto’ – dedicata interamente agli annuari della manifestazione fondata da Menotti, una serie di pubblicazioni, di squisita fattura editoriale, dense di interessanti contenuti e di prezioso materiale fotografico, attraverso cui compiere un viaggio affascinante nella storia di una delle manifestazioni artistiche più influenti del mondo.
Ogni annuario è un piccolo libro, con la sua copertina splendidamente illustrata, con i programmi dettagliati di tutti gli spettacoli, con i ritratti e le schede dei protagonisti, con interventi critici affidati a firme prestigiose, con le riproduzioni dei bozzetti e dei progetti artistici, con le foto di scena e gli scatti dei divi in posa, con degli spazi dedicati anche alle pubblicità e alle réclame del periodo.

Annuario del 1958

A partire dal secondo anno, dal 1959, gli annuari crescono, diventando anche splendido resoconto narrativo e fotografico dell’edizione precedente.
Ogni appuntamento con la rubrica presenterà in ordine cronologico una selezione di 5 annuari, scegliendone alcune pagine tra le più suggestive e presentando sempre, per ogni anno, la copertina illustrata e il programma di quell’edizione. Qualora non fossero disponibili gli annuari, di quell’edizione verranno proposti programmi o schede artistiche.
Con questa prima uscita ci si confronterà con l’epoca che va dal 1958 al 1962, gli anni aurorali del Festival di Menotti immortalato nelle immagini insieme ai suoi collaboratori e ai suoi artisti come Thomas Schippers, Anna Venturini, Nora Kaye, Carla Fracci. E si potranno ammirare i bozzetti di Franco Zeffirelli e di Lila De Nobili oppure leggere un profilo artistico della città affidato ad Alberto Moravia.
I materiali che vi presentiamo sono quelli conservati alla Biblioteca Comunale Carducci. Gli annuari del Festival dei Due Mondi, insieme a molto altro materiale, sono consultabili presso il Centro di Documentazione a Casa Menotti, istituito in collaborazione con Comune di Spoleto, Fondazione Festival dei Due Mondi e Fondazione Monini, per la conservazione, tutela e valorizzazione della memoria del Festival.

Annuario del 1959

Annuario del 1960

Annuario del 1961

Annuario del 1962

1-2

ARCHIVIO NEWS

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *