Calendar

Nov
27
Lun
Accade d’autunno a Spoleto 2023
Nov 27 giorno intero

Dal 23 settembre al 30 novembre oltre cinquanta appuntamenti in calendario tra teatro, musica, fotografia, arte, fumetti, enogastronomia e letteratura

Oltre cinquanta appuntamenti dal 23 settembre al 30 novembre 2023. Torna anche quest’anno “Accade d’autunno a Spoleto”, la rassegna di eventi realizzata dal Comune di Spoleto, in collaborazione con le associazioni e le istituzioni culturali spoletine e umbre che, stagione dopo stagione, ci accompagna alla scoperta di nuove proposte artistiche.

Dagli appuntamenti dell’Umbria Factory Festival, in programma al Cantiere Oberdan, al comico Luca Ravenna, atteso il 30 settembre al Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti con il suo nuovo tour RED SOX. Dal progetto Contaminazioni, con giornalisti e scrittori come Luca Raffaelli, Annalisa Camilli e Massimo Carlotto, al programma di residenze Mahler & Lewitt Studios, passando per i concerti di Spoleto Jazz (Sarah McKenzie Quartet, John Scofield Trio, Stick men e Tigran Hamasyan Trio – The call within), le Giornate del Contemporaneo e gli spettacoli della Stagione di Prosa, fino a Eat – Enogastronomia a Teatro, Dolci d’Italia, Strumenti&Musica e il Teatro Famiglia.

Saranno due mesi di appuntamenti dedicati alla lettura, al teatro, al trekking, all’enogastronomia, alla musica, alla fotografia, al fumetto, un ricco calendario di iniziative che ci accompagnerà per tutto il periodo autunnale.

Anche questa volta abbiamo cercato di dare spazio a proposte artistiche di valore, innovative, attrattive per il pubblico non solo spoletino – ha spiegato l’assessore alla valorizzazione delle culture, Danilo ChiodettiTra la programmazione estiva, appena conclusa e gli eventi che presenteremo per il periodo natalizio, questo periodo di quasi dieci settimane resta centrale nella proposta culturale che stiamo portando avanti come amministrazione. I nomi degli artisti in cartellone, le collaborazioni che continuiamo a sviluppare, gli appuntamenti che si vanno consolidando anno dopo anno, restituiscono il livello di qualità di queste proposte artistiche”.

PROGRAMMA

23.09 | Giornate europee del patrimonio
dalle 15.30 | MuTeCo e Liceo Artistico
laboratorio didattico e visita guidata in collaborazione con l’Associazione Italia Nostra onlus e il Liceo Artistico di Spoleto

23.09 | Umbria Factory Festival 2023
ore 18.30 | piazza San Gabriele dell’Addolorata
Parini Secondo x Bienoise / Speed | danza | con Teatro Stabile dell’Umbria
info www.spaziozut.it/umbria-factory-festival-2023 | uff.tickets@gmail.com | 3890231912 www.diyticket.it | a cura di La MaMa Umbria International | ZUT

23.09 | Il treno delle meraviglie
ore 20.45 | Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
spettacolo a cura di Aetherium Theatrical Company | biglietti su vivaticket

23.09 |Giornate europee del patrimonio
ore 21.00 | Rocca Albornoz
spettacolo Antiche arie e danze a cura di Archi Ensemble di Spoleto

24.09 | Giornate europee del patrimonio
ore 17.30 | Palazzo Collicola Galleria d’Arte Moderna ‘G. Carandente’
intrattenimento musicale a cura dell’Associazione Spoleto Musica

28 – 29.09| Innovazione in olivicoltura e elaiotecnica per la sostenibilità di processo e la qualità e sicurezza dell’olio extravergine di oliva
8.30 – 18.00 | Complesso monumentale di San Nicolò
convegno internazionale a cura dell’Accademia nazionale dell’Olivo e dell’Olio

30.09 | Red sox, spettacolo comico di Luca Ravenna
ore 21.00 | Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
a cura di MEA concerti | biglietti su TicketOne

30.09 ore 21.30 e 01.10 ore 18.30 | Umbria Factory Festival 2023
Cantiere Oberdan
Jared McNeill & Arianna de Angelis Marocco / Pedalare, pedalare, pedalare!
La storia di Alfonsina Strada | teatro
a seguire Sara Libori / L’ospite | danza
info www.spaziozut.it/umbria-factory-festival-2023 | uff.tickets@gmail.com | 3890231912 | www.diyticket.it | a cura di La MaMa Umbria International | ZUT

03 – 08.10 | Progetto Contaminazioni
Spoleto calling| Storie di Provincia | Concorso Letterario Nazionale per racconti, poesie e fumetti
a cura dell’Associazione Teude

05.10 | Apertura studi del programma di residenze Mahler & Lewitt Studios

05.10 Meravigliosa imperfezione
ore 16.30 | Biblioteca comunale “G. Carducci”
Incontro tenuto da Davide Stecca per insegnanti della scuola dell’infanzia e della scuola primaria, educatori e bibliotecari sull’uso degli albi illustrati dell’autore quale strumento utile per affrontare il tema dell’inclusione, dell’accettazione di se stessi e degli altri e anche per superare le barriere linguistiche o le disabilità

06.10 | Settimana del Pianeta Terra
ore 15.30 | Visita al Museo delle Scienze e del Territorio – MuST
ore 17.00 | Biblioteca Comunale ‘G. Carducci’
conferenza Terremoti e faglie
in collaborazione con IGM – Int.Geo.Mod. srl

07 – 08.10 | “Artisti che non si direbbon di primo seggio” Comprimari (o protagonisti?) della scultura barocca tra Firenze e Roma
Palazzo Collicola Galleria d’Arte Moderna ‘G. Carandente’
Giornata di studi a cura della Fondazione Marignoli di Montecorona

07.10 | Giornata del Contemporaneo
dalle ore 19.30 alle 22.30 | Palazzo Collicola Galleria d’Arte Moderna ‘G. Carandente’
Visite guidate e live set di Panoram in collaborazione con FuoriFestival

08.10 | Installazione luminosa
Museo delle Miniere | a cura di FuoriFestival

08.10 | Dilettarti d’ottobre | LA POESIA DI PINO NELLA MUSICA DI DANIELE
ore 17.30 | Auditorium della Stella | canzoni dal vivo di Pino Daniele con spiegazioni e aneddoti | ingresso a pagamento | info e prenotazioni dilettarti3@gmail.com

09.10 | Leggimi e… leggimi ancora!
ore 17.00 | Scuola dell’Infanzia di San Brizio
Letture per bambini da 0 a 6 anni a cura della Biblioteca comunale G. Carducci e del 2° Circolo Didattico di Spoleto

12 – 14.10 | congresso nazionale dell’Associazione Tecnici pubblici giardini (riservato ai soci)
Teatro Caio Melisso ‘Spazio Carla Fendi’ e Complesso monumentale di San Nicolò

13 – 14.10 | Dilettarti d’ottobre | SENZA TITOLO
ore 21.00 | Auditorium della Stella | Fabio Pinchi, Annalisa Lisci e Tommaso Biondi
ingresso a pagamento | info e prenotazioni dilettarti3@gmail.com

15.10 | Stagione di prosa
ore 17.00 | Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
La Locandiera di Carlo Goldoni, con Sonia Bergamasco
a cura del Teatro Stabile dell’Umbria e della Fondazione Cucinelli

20.10 | Spoleto Jazz
ore 21.00 | Teatro Caio Melisso ‘Spazio Carla Fendi’
concerto di Sarah McKenzie Quartet | a cura di Visioninmusica | biglietti su Vivaticket

20.10 | Dilettarti d’ottobre | 100 ANNI DI UMORISMO
ore 17.30 | Auditorium della Stella | viaggio dell’umorismo del ventesimo secolo.
Fausto Manasse e la fisarmonica di Cristian Tomassetti
ingresso a pagamento | info e prenotazioni dilettarti3@gmail.com

22.10 | Les Bohemiens opera rock
ore 17.00 – Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
musical a cura della Compagnia della Rupe

22.10 | Dilettarti d’ottobre | PASSEGGIANDO SULLA COLLINA CON EDGAR E FABRIZIO
ore 17.30 | Auditorium della Stella | Album di Fabrizio De André “Non al denaro né
all’amore né al cielo” dal vivo tra poesie dell’antologia di Spoon River di Edgar Lee Masters
ingresso a pagamento | info e prenotazioni dilettarti3@gmail.com

23.10| Leggimi e… leggimi ancora!
ore 17.00 | Scuola dell’Infanzia di Maiano
Letture per bambini da 0 a 6 anni a cura della Biblioteca comunale G. Carducci e del 2° Circolo Didattico di Spoleto

27.10
Teatro Caio Melisso ‘Spazio Carla Fendi’
ore 17.00 concerto Il fascino dei classici, con la partecipazione di Pietro Biondi
Omaggio a Italo Calvino nel centenario della nascita , a cura dell’Associazione Umbria Ensemble
ore 18.00 Premio in memoria di Ilario Castagner| a cura di Infopress srl agenzia giornalistica

28.10 – 01.11 | Dolci d’Italia. Festival nazionale dei dolci
Centro storico
a cura di Epta – Confcommercio

28.10 – 26.11 | XXVI ed. Frantoi aperti
iniziative di carattere enogastronomico e di valorizzazione dei prodotti locali

29.10 | Camminata tra gli ulivi
in collaborazione con l’Associazione Città dell’Olio | info e prenotazioni IAT: info@iat.spoleto.pg.it

29.10 | Teatro famiglia. La domenica dei sogni
ore 16.00 | Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
La testa del chiodo a cura della Compagnia della Rancia srl

31.10 | Trekking urbano
20a Giornata nazionale del trekking urbano | info e prenotazioni IAT: info@iat.spoleto.pg.it

01.11 | Amleto in salsa piccante
ore 18.00 – Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
spettacolo a cura della Compagnia teatrale Sipario e Modern Music School

04.11 | Spoleto Jazz
ore 21.00 | Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
concerto di John Scofield Trio | a cura di Visioninmusica | biglietti su Vivaticket

06.11 |Leggimi e… leggimi ancora!
ore 17.00 | Scuola dell’Infanzia di Protte
Letture per bambini da 0 a 6 anni a cura della biblioteca comunale G. Carducci e del 2° Circolo Didattico di Spoleto

09.11 | SSIEGE live
Teatrino delle 6
a cura di FuoriFestival e Mahler & Le Witt

10.11 | Stagione di prosa
ore 20.45 | Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
L’asino e il bue di Ascanio Celestini | a cura del Teatro Stabile dell’Umbria

10.11 | Spoleto Jazz
ore 21.00 | Teatro Caio Melisso ‘Spazio Carla Fendi’
concerto di Stick men | a cura di Visioninmusica | biglietti su Vivaticket

10 – 12.11 | Progetto Contaminazioni
Obiettivando| Ovvero Spoleto (si) racconta | Workshop fotografico articolato in tre giornate
a cura dell’Associazione Teude

11.11 | Inaugurazione delle nuove mostre
Palazzo Collicola Galleria d’Arte Moderna ‘G. Carandente’

12.11 | Progetto Contaminazioni
ore 17.00
Ucraina: così lontana, così vicina | presentazione del libro Un giorno senza fine di Annalisa Camilli
a cura dell’Associazione Teude

17.11 | Spoleto Jazz
ore 21.00 | Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
concerto di Tigran Hamasyan Trio – The call within | a cura di Visioninmusica | biglietti su Vivaticket

18.11 | Progetto Contaminazioni
a cura dell’Associazione Teude
Baci e smorfie| L’espressione dei sentimenti nel cinema, nell’arte, nei fumetti e nel teatro

18 – 26.11 | festival Strumenti&musica
concorso Pianistico Internazionale “Città di Spoleto”
concorso Internazionale per Giovani Fisarmonicisti
concorso di Composizione per Pianisti e Fisarmonicisti
a cura dell’Associazione Italian Accordion Culture (IAC) e delle Edizioni Musicali e Discografiche Ars Spoletium | www.strumentiemusicafestival.com

18.11.2023 – 20.12.2023 Terza Rassegna Biennale di Fiber Art
Spoleto – Complesso Monumentale di San Nicolò

18.11.2023 – 30.01.2024 Terza Rassegna Biennale di Fiber Art
Terni – CAOS
manifestazione| a cura dell’Associazione Officina d’Arte e Tessuti

19.11 | concerto inaugurale della Terza Rassegna Biennale di Fiber Art
ore 11.30 | Cinema Sala Pegasus
a cura dell’Associazione Officina d’Arte e Tessuti

19.11 | Teatro famiglia. La domenica dei sogni
ore 16.00 | Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
spettacolo Zeus e il fuoco degli dei | a cura della Compagnia Teatro Verde

23 – 26.11 | EaT: enogastronomia a Teatro
Teatro Caio Melisso ‘Spazio Carla Fendi’ | Teatrino delle 6
a cura di AC Company

24.11 |  La Costituzione per promuovere la cultura dell’inclusione
ore 17.00 | Biblioteca comunale, Palazzo Mauri
convegno organizzato dal Comune di Spoleto e dall’Associazione Italiana dei Maestri Cattolici (sezione di Spoleto) in occasione del centenario della nascita di Don Milani
Interverranno in particolare il Costituzionalista Mauro Volpi e la Presidente nazionale AIMC Esther Flocco

27.11 | Leggimi e… leggimi ancora!
ore 17.00 | Scuola dell’Infanzia di Villa Redenta
Letture per bambini da 0 a 6 anni a cura della biblioteca comunale G. Carducci e del 2° Circolo Didattico di Spoleto

30.11 |Stagione di prosa
ore 20.45 | Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
Misery di S. King, adattamento W. Goldman | a cura del Teatro Stabile dell’Umbria

LE MOSTRE DI PALAZZO COLLICOLA @ Palazzo Collicola
Nov 27 giorno intero

Petra Feriancová, Eternity, her responsive body and other stories
Francis Offman, Senza titolo
Calixto Ramírez, Da Monterrey a Monteluco
e con l’esposizione di una serie di disegni di Leoncillo dai depositi museali

Inaugurazione sabato 11 novembre 2023, ore 11.30-13.30
Palazzo Collicola, piazza Collicola 1, Spoleto

Sabato 11 novembre 2023, a partire dalle ore 11.30, è in programma l’inaugurazione delle nuove mostre a Palazzo Collicola, a Spoleto. Il ciclo include due mostre personali e un’installazione, allestite negli spazi del piano terra e del Piano Nobile del palazzo, realizzate da tre artisti internazionali profondamente legati all’Italia e che esporranno a Spoleto per la prima volta: Petra Feriancová, Francis Offman e Calixto Ramírez. Le loro proposte dialogheranno con il patrimonio artistico di Palazzo Collicola, così come con quello paesaggistico-naturale della città. L’inaugurazione si terrà alla presenza dei tre autori invitati.

Al secondo piano, nelle sale adiacenti alla galleria con le sculture del periodo informale di Leoncillo, saranno inoltre allestiti una serie di disegni del celebre artista spoletino: un omaggio a uno degli scultori più importanti del Novecento, di cui vengono presentate delle opere attualmente conservate nei depositi. Tutti i progetti espositivi dureranno fino all’11 marzo 2024.

Il piano terra di Palazzo Collicola ospiterà Da Monterrey a Monteluco,mostra personale di Calixto Ramírez (Reynosa, Messico, 1980). Il progetto espositivo, a cura di Saverio Verini, nasce a margine di un periodo di residenza di Ramírez nell’estate del 2022 a Spoleto, in particolare nell’area di Monteluco, un’altura occupata da un fitto bosco che si erge proprio di fronte alla città. Nel corso della sua permanenza, così come nei mesi successivi, l’artista ha realizzato una serie di opere nate da un contatto diretto con la natura e il paesaggio circostanti. Sculture, fotografie, video e dipinti costituiscono l’esito di questo incontro. In linea con l’approccio che da anni ne caratterizza la ricerca, l’artista ha utilizzato il proprio corpo come metro di misura della realtà che lo circonda: nelle opere in mostra, infatti, Ramírez si relaziona con il paesaggio fino quasi a incorporarlo, fondendosi con i suoi elementi e attivando con essi una relazione viscerale, poetica e a tratti ludica. La residenza dell’artista a Monteluco si è svolta nell’eremo di proprietà della famiglia Bonomo, da decenni profondamente legata a Spoleto: un luogo carico di suggestioni che, oltre alla presenza di eremiti e figure legate alla spiritualità, ha visto a partire dall’inizio degli anni Settanta la presenza di artisti chiave del XX secolo come Sol LeWitt, Mel Bochner, Richard Nonas, Richard Tuttle, Alighiero Boetti, Pat Steir, Joel Fisher, di cui ancora l’eremo reca tracce visibili. Nella realizzazione delle opere, Calixto Ramírez si è lasciato in qualche modo ispirare dalla comunione con la natura tipica degli eremiti che transitavano nella zona, così come dai segni degli artisti di passaggio all’eremo. La mostra è realizzata con il supporto della galleria Alessandra Bonomo.

Al Piano Nobile sarà allestita Eternity, her responsive body and other stories, mostra personale di Petra Feriancová (Bratislava, Slovacchia, 1977) a cura di Tiago de Abreu Pinto e Davide Silvioli. Il titolo dell’esposizione suggerisce la natura narrativa del progetto, che vede l’artista rileggere gli spazi di Palazzo Collicola, attraverso una serie di interventi dal carattere quasi mimetico, concepiti per l’occasione. Il disegno espositivo prevede l’inserimento di un insieme di lavori differenti, tra cui sculture, installazioni e opere sonore che vanno a conversare, in contrasto o in sintonia, con le stanze del Piano Nobile e le opere della collezione conservate al loro interno. A queste si aggiunge una coppia teste federiciane, risalenti al XII secolo e provenienti dal deposito comunale di Santo Chiodo: si tratta di artefatti non più esposti al pubblico poiché danneggiati dagli eventi e consumati dal passaggio del tempo, che Feriancová ha individuato proprio per il loro carattere di “opere compromesse”, simbolo di vulnerabilità. In questo modo, opere appartenenti a cronologie diverse, al di là di gerarchie storiche, si troveranno a dialogare insieme, secondo associazioni di significato e mettendo in risalto tematiche come la metamorfosi, il concetto di memoria, di interpretazione e quello di archivio, da sempre al centro della pratica artistica di Feriancová. La mostra è realizzata con fondi dello Slovak Arts Council e con il supporto della galleria Gilda Lavia di Roma.

Il Piano Nobile ospiterà, inoltre, l’intervento Senza titolo (2022) di Francis Offman (Butare, Ruanda, 1987), un’installazione che interagisce idealmente con gli spazi della Biblioteca Carandente, quasi a simboleggiarne una potenziale emanazione. L’opera è costituita, infatti, da una serie di libri sorretti da calibri le cui copertine sono rivestite da uno strato di polvere di caffè che rende impossibile distinguerne il contenuto. Tra questi, gli unici volumi riconoscibili sono una Bibbia tradotta in lingua kinyarwanda, parlata in Ruanda, e un manuale di grammatica francese dell’inizio del ‘900. Oltre ai libri, posizionati direttamente a terra, l’installazione comprende un grande dipinto monocromo allestito a parete, anch’esso rivestito di polvere di caffè, che l’artista immagina come un planisfero in cui le frontiere sono impossibili da determinare. L’operadi Offman si pone così come unariconciliazione con se stessi e con il proprio passato, mostrando come l’esperienza individuale sia centrale per la costruzione delle storie collettive, per la rilettura delle ferite che le contraddistinguono e, insieme, una loro possibile guarigione. L’installazione di Francis Offman è presentata a Palazzo Collicola grazie alla collaborazione con la galleria P420.

Infine, al secondo piano, dove è conservata la collezione permanente di arte contemporanea del museo, sarà possibile ammirare una produzione meno nota del celebre scultore spoletino Leoncillo (Spoleto, 1915 – Roma, 1968): un piccolo corpo di opere su carta ripercorre la relazione dell’artista con il disegno, dalla prima fase del realismo espressionista degli anni Trenta e Quaranta (Ulivi, 1932-34; Strumenti musicali, 1938; Uccello, 1939) fino ad arrivare alle opere informali degli anni Sessanta (Composizione, 1960; Trittico, 1967). L’esposizione dei disegni di Leoncillo arriva quasi in coincidenza con il compleanno dell’artista spoletino, il 18 novembre, ulteriore omaggio a uno degli artisti più significativi della storia dell’arte italiana del XX secolo.

Durante il fine settimana inaugurale delle nuove mostre, i visitatori avranno l’opportunità di visitare Anacronismo, l’intervento di Paolo Icaro presso la Chiesa dei Santi Giovanni e Paolo, fino a domenica 12 novembre; e Teatrino, l’installazione di Adelaide Cioni al Museo del Tessuto e del Costume, aperta al pubblico fino al 7 gennaio 2024. Entrambi gli interventi erano stati inaugurati durante il periodo estivo, in concomitanza con l’apertura del Festival dei Due Mondi.

Sempre nella giornata di sabato 11 novembre, a partire dalle ore 18.30, si segnala a Palazzo Lucarini di Trevi l’apertura delle mostre personali di Enrico Bentivoglio, a cura di Maurizio Coccia e Mara Predicatori, e di Massolipula, intitolata Lumen vedere, a cura di Maurizio Coccia e Mario Consiglio. La decisione di inaugurare nello stesso giorno le mostre a Spoleto e Trevi, in due sedi poste a pochi chilometri di distanza, rappresenta la volontà di instaurare una collaborazione e una sinergia tra le istituzioni artistiche impegnate sul fronte della promozione dell’arte contemporanea in Umbria.

Biografie degli artisti

Petra Feriancová
Petra Feriancová è nata nel 1977 a Bratislava, in Slovacchia, dove attualmente vive. Si è formata all’Accademia di Belle Arti di Roma. Tra le istituzioni che hanno ospitato recentemente il suo lavoro, si ricorda: Fondazione Morra Greco, Napoli (2023); Biennale di Kaunas, Kaunas (2022); Biennale Arcipelago Mediterraneo, Palermo (2022); Villa D’Este, Tivoli (2020); HDLU, Zagabria (2020). Nel 2013 ha esposto alla 55a Biennale di Venezia, invitata a rappresentare il Padiglione Slovacchia e Repubblica Ceca; nel 2011 Feriancová è stata inoltre borsista in residenza presso l’ISCP di New York, dove ha tenuto anche una mostra personale, e nel 2010 ha vinto il Premio Oskar Čepán, dedicato ai giovani artisti slovacchi.

Francis Offman
Francis Offman è nato a Butare, in Ruanda, nel 1987. Attualmente vive a Bologna, dove ha frequentato l’Accademia di Belle Arti. Tra le mostre di prossima apertura si segnala: Art and Human Rights, Palais des Nations, Ginevra, (2023); Conversation Piece. Part IX. La Biblioteca del Mondo, Fondazione Memmo, Roma (2023). Tra le mostre più recenti a cui ha preso parte: Pittura italiana oggi, Triennale, Milano (2023); Sensing Painting. Opere dalla Collezione d’arte della Fondazione CRC, Castello di Rivoli, Rivoli (2023); Museo delle Opacità, Museo delle Civiltà di Roma, Roma (2023); Francis Offman, Herald St, Londra, (2023); uMoya: The Sacred Return of Lost Things, Biennale di Liverpool (2023); Arte Circolare, MAXXI, Roma, IT (2023); Quotidiana: Paesaggio, La Quadriennale di Roma, Museo di Roma – Palazzo Braschi, Roma (2022); Retrofuturo. Appunti per una collezione, MACRO, Roma (2022); Espressioni. L’Epilogo, Castello di Rivoli (2022); Le 3 ecologie, MACTE, Termoli (2022); Gettare il Sasso e Nascondere la Mano, Istituto Italiano di Cultura, Parigi (2022); Francis Offman, P420, Bologna (2021); Francis Offman, Herald ST, Londra (2021); Rundgang 2019, Kunstakademie, Münster (2019).

Calixto Ramírez
Calixto Ramírez è nato a Reynosa, in Messico, nel 1980. Attualmente vive a Monterrey, in Messico. Le sue opere sono state esposte in numerose istituzioni internazionali e gallerie tra cui: Sikkema Jenkins & Co, New York (2023); Museo Jumex, Città del Messico (2022); Galleria Nieves Fernández, Madrid (2022); Z2O Sara Zanin gallery, Roma (2021); Grimmuseum, Berlino (2019); Mattatoio, Roma (2018); Museo del Novecento, Napoli (2016); Fondazione Memmo, Roma (2015); Museo Carillo Gil e Museo del Palacio de Bellas Artes, Città del Messico (2013-2014); Young Artist Biennal, Monterrey (2012); Fondazione Marcelino Botin, Santander (2009). Nel 2022 ha ricevuto il primo premio al Nuevo León State Award, mentre nel 2015 è stato in residenza presso la prestigiosa fondazione Casa Wabi di Città del Messico e, sempre nello stesso anno, si è aggiudicato il premio “Level 0” della fiera ArtVerona.

Programmazione CINEMA a Spoleto @ Sala Pegasus e Sala Frau
Nov 27 giorno intero

Cinéma Sala Pegasus
Piazza Bovio
Sito web: www.cinemasalapegasus.it

Facebook: Cinéma Sala Pegasus
cinemasalapegasus@gmail.com
Tel. 0743 522620

Cinema Sala Frau
Vicolo San Filippo 16
Sito web: www.spoletocinemaalcentro.it
Facebook: Cinema Sala Frau
cinemasalafrau@gmail.com
Tel. 0743/522177

Per ricevere la NEWSLETTER invia una e-mail all’indirizzo cinemasalapegasus@gmail.com

Nov
28
Mar
Accade d’autunno a Spoleto 2023
Nov 28 giorno intero

Dal 23 settembre al 30 novembre oltre cinquanta appuntamenti in calendario tra teatro, musica, fotografia, arte, fumetti, enogastronomia e letteratura

Oltre cinquanta appuntamenti dal 23 settembre al 30 novembre 2023. Torna anche quest’anno “Accade d’autunno a Spoleto”, la rassegna di eventi realizzata dal Comune di Spoleto, in collaborazione con le associazioni e le istituzioni culturali spoletine e umbre che, stagione dopo stagione, ci accompagna alla scoperta di nuove proposte artistiche.

Dagli appuntamenti dell’Umbria Factory Festival, in programma al Cantiere Oberdan, al comico Luca Ravenna, atteso il 30 settembre al Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti con il suo nuovo tour RED SOX. Dal progetto Contaminazioni, con giornalisti e scrittori come Luca Raffaelli, Annalisa Camilli e Massimo Carlotto, al programma di residenze Mahler & Lewitt Studios, passando per i concerti di Spoleto Jazz (Sarah McKenzie Quartet, John Scofield Trio, Stick men e Tigran Hamasyan Trio – The call within), le Giornate del Contemporaneo e gli spettacoli della Stagione di Prosa, fino a Eat – Enogastronomia a Teatro, Dolci d’Italia, Strumenti&Musica e il Teatro Famiglia.

Saranno due mesi di appuntamenti dedicati alla lettura, al teatro, al trekking, all’enogastronomia, alla musica, alla fotografia, al fumetto, un ricco calendario di iniziative che ci accompagnerà per tutto il periodo autunnale.

Anche questa volta abbiamo cercato di dare spazio a proposte artistiche di valore, innovative, attrattive per il pubblico non solo spoletino – ha spiegato l’assessore alla valorizzazione delle culture, Danilo ChiodettiTra la programmazione estiva, appena conclusa e gli eventi che presenteremo per il periodo natalizio, questo periodo di quasi dieci settimane resta centrale nella proposta culturale che stiamo portando avanti come amministrazione. I nomi degli artisti in cartellone, le collaborazioni che continuiamo a sviluppare, gli appuntamenti che si vanno consolidando anno dopo anno, restituiscono il livello di qualità di queste proposte artistiche”.

PROGRAMMA

23.09 | Giornate europee del patrimonio
dalle 15.30 | MuTeCo e Liceo Artistico
laboratorio didattico e visita guidata in collaborazione con l’Associazione Italia Nostra onlus e il Liceo Artistico di Spoleto

23.09 | Umbria Factory Festival 2023
ore 18.30 | piazza San Gabriele dell’Addolorata
Parini Secondo x Bienoise / Speed | danza | con Teatro Stabile dell’Umbria
info www.spaziozut.it/umbria-factory-festival-2023 | uff.tickets@gmail.com | 3890231912 www.diyticket.it | a cura di La MaMa Umbria International | ZUT

23.09 | Il treno delle meraviglie
ore 20.45 | Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
spettacolo a cura di Aetherium Theatrical Company | biglietti su vivaticket

23.09 |Giornate europee del patrimonio
ore 21.00 | Rocca Albornoz
spettacolo Antiche arie e danze a cura di Archi Ensemble di Spoleto

24.09 | Giornate europee del patrimonio
ore 17.30 | Palazzo Collicola Galleria d’Arte Moderna ‘G. Carandente’
intrattenimento musicale a cura dell’Associazione Spoleto Musica

28 – 29.09| Innovazione in olivicoltura e elaiotecnica per la sostenibilità di processo e la qualità e sicurezza dell’olio extravergine di oliva
8.30 – 18.00 | Complesso monumentale di San Nicolò
convegno internazionale a cura dell’Accademia nazionale dell’Olivo e dell’Olio

30.09 | Red sox, spettacolo comico di Luca Ravenna
ore 21.00 | Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
a cura di MEA concerti | biglietti su TicketOne

30.09 ore 21.30 e 01.10 ore 18.30 | Umbria Factory Festival 2023
Cantiere Oberdan
Jared McNeill & Arianna de Angelis Marocco / Pedalare, pedalare, pedalare!
La storia di Alfonsina Strada | teatro
a seguire Sara Libori / L’ospite | danza
info www.spaziozut.it/umbria-factory-festival-2023 | uff.tickets@gmail.com | 3890231912 | www.diyticket.it | a cura di La MaMa Umbria International | ZUT

03 – 08.10 | Progetto Contaminazioni
Spoleto calling| Storie di Provincia | Concorso Letterario Nazionale per racconti, poesie e fumetti
a cura dell’Associazione Teude

05.10 | Apertura studi del programma di residenze Mahler & Lewitt Studios

05.10 Meravigliosa imperfezione
ore 16.30 | Biblioteca comunale “G. Carducci”
Incontro tenuto da Davide Stecca per insegnanti della scuola dell’infanzia e della scuola primaria, educatori e bibliotecari sull’uso degli albi illustrati dell’autore quale strumento utile per affrontare il tema dell’inclusione, dell’accettazione di se stessi e degli altri e anche per superare le barriere linguistiche o le disabilità

06.10 | Settimana del Pianeta Terra
ore 15.30 | Visita al Museo delle Scienze e del Territorio – MuST
ore 17.00 | Biblioteca Comunale ‘G. Carducci’
conferenza Terremoti e faglie
in collaborazione con IGM – Int.Geo.Mod. srl

07 – 08.10 | “Artisti che non si direbbon di primo seggio” Comprimari (o protagonisti?) della scultura barocca tra Firenze e Roma
Palazzo Collicola Galleria d’Arte Moderna ‘G. Carandente’
Giornata di studi a cura della Fondazione Marignoli di Montecorona

07.10 | Giornata del Contemporaneo
dalle ore 19.30 alle 22.30 | Palazzo Collicola Galleria d’Arte Moderna ‘G. Carandente’
Visite guidate e live set di Panoram in collaborazione con FuoriFestival

08.10 | Installazione luminosa
Museo delle Miniere | a cura di FuoriFestival

08.10 | Dilettarti d’ottobre | LA POESIA DI PINO NELLA MUSICA DI DANIELE
ore 17.30 | Auditorium della Stella | canzoni dal vivo di Pino Daniele con spiegazioni e aneddoti | ingresso a pagamento | info e prenotazioni dilettarti3@gmail.com

09.10 | Leggimi e… leggimi ancora!
ore 17.00 | Scuola dell’Infanzia di San Brizio
Letture per bambini da 0 a 6 anni a cura della Biblioteca comunale G. Carducci e del 2° Circolo Didattico di Spoleto

12 – 14.10 | congresso nazionale dell’Associazione Tecnici pubblici giardini (riservato ai soci)
Teatro Caio Melisso ‘Spazio Carla Fendi’ e Complesso monumentale di San Nicolò

13 – 14.10 | Dilettarti d’ottobre | SENZA TITOLO
ore 21.00 | Auditorium della Stella | Fabio Pinchi, Annalisa Lisci e Tommaso Biondi
ingresso a pagamento | info e prenotazioni dilettarti3@gmail.com

15.10 | Stagione di prosa
ore 17.00 | Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
La Locandiera di Carlo Goldoni, con Sonia Bergamasco
a cura del Teatro Stabile dell’Umbria e della Fondazione Cucinelli

20.10 | Spoleto Jazz
ore 21.00 | Teatro Caio Melisso ‘Spazio Carla Fendi’
concerto di Sarah McKenzie Quartet | a cura di Visioninmusica | biglietti su Vivaticket

20.10 | Dilettarti d’ottobre | 100 ANNI DI UMORISMO
ore 17.30 | Auditorium della Stella | viaggio dell’umorismo del ventesimo secolo.
Fausto Manasse e la fisarmonica di Cristian Tomassetti
ingresso a pagamento | info e prenotazioni dilettarti3@gmail.com

22.10 | Les Bohemiens opera rock
ore 17.00 – Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
musical a cura della Compagnia della Rupe

22.10 | Dilettarti d’ottobre | PASSEGGIANDO SULLA COLLINA CON EDGAR E FABRIZIO
ore 17.30 | Auditorium della Stella | Album di Fabrizio De André “Non al denaro né
all’amore né al cielo” dal vivo tra poesie dell’antologia di Spoon River di Edgar Lee Masters
ingresso a pagamento | info e prenotazioni dilettarti3@gmail.com

23.10| Leggimi e… leggimi ancora!
ore 17.00 | Scuola dell’Infanzia di Maiano
Letture per bambini da 0 a 6 anni a cura della Biblioteca comunale G. Carducci e del 2° Circolo Didattico di Spoleto

27.10
Teatro Caio Melisso ‘Spazio Carla Fendi’
ore 17.00 concerto Il fascino dei classici, con la partecipazione di Pietro Biondi
Omaggio a Italo Calvino nel centenario della nascita , a cura dell’Associazione Umbria Ensemble
ore 18.00 Premio in memoria di Ilario Castagner| a cura di Infopress srl agenzia giornalistica

28.10 – 01.11 | Dolci d’Italia. Festival nazionale dei dolci
Centro storico
a cura di Epta – Confcommercio

28.10 – 26.11 | XXVI ed. Frantoi aperti
iniziative di carattere enogastronomico e di valorizzazione dei prodotti locali

29.10 | Camminata tra gli ulivi
in collaborazione con l’Associazione Città dell’Olio | info e prenotazioni IAT: info@iat.spoleto.pg.it

29.10 | Teatro famiglia. La domenica dei sogni
ore 16.00 | Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
La testa del chiodo a cura della Compagnia della Rancia srl

31.10 | Trekking urbano
20a Giornata nazionale del trekking urbano | info e prenotazioni IAT: info@iat.spoleto.pg.it

01.11 | Amleto in salsa piccante
ore 18.00 – Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
spettacolo a cura della Compagnia teatrale Sipario e Modern Music School

04.11 | Spoleto Jazz
ore 21.00 | Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
concerto di John Scofield Trio | a cura di Visioninmusica | biglietti su Vivaticket

06.11 |Leggimi e… leggimi ancora!
ore 17.00 | Scuola dell’Infanzia di Protte
Letture per bambini da 0 a 6 anni a cura della biblioteca comunale G. Carducci e del 2° Circolo Didattico di Spoleto

09.11 | SSIEGE live
Teatrino delle 6
a cura di FuoriFestival e Mahler & Le Witt

10.11 | Stagione di prosa
ore 20.45 | Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
L’asino e il bue di Ascanio Celestini | a cura del Teatro Stabile dell’Umbria

10.11 | Spoleto Jazz
ore 21.00 | Teatro Caio Melisso ‘Spazio Carla Fendi’
concerto di Stick men | a cura di Visioninmusica | biglietti su Vivaticket

10 – 12.11 | Progetto Contaminazioni
Obiettivando| Ovvero Spoleto (si) racconta | Workshop fotografico articolato in tre giornate
a cura dell’Associazione Teude

11.11 | Inaugurazione delle nuove mostre
Palazzo Collicola Galleria d’Arte Moderna ‘G. Carandente’

12.11 | Progetto Contaminazioni
ore 17.00
Ucraina: così lontana, così vicina | presentazione del libro Un giorno senza fine di Annalisa Camilli
a cura dell’Associazione Teude

17.11 | Spoleto Jazz
ore 21.00 | Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
concerto di Tigran Hamasyan Trio – The call within | a cura di Visioninmusica | biglietti su Vivaticket

18.11 | Progetto Contaminazioni
a cura dell’Associazione Teude
Baci e smorfie| L’espressione dei sentimenti nel cinema, nell’arte, nei fumetti e nel teatro

18 – 26.11 | festival Strumenti&musica
concorso Pianistico Internazionale “Città di Spoleto”
concorso Internazionale per Giovani Fisarmonicisti
concorso di Composizione per Pianisti e Fisarmonicisti
a cura dell’Associazione Italian Accordion Culture (IAC) e delle Edizioni Musicali e Discografiche Ars Spoletium | www.strumentiemusicafestival.com

18.11.2023 – 20.12.2023 Terza Rassegna Biennale di Fiber Art
Spoleto – Complesso Monumentale di San Nicolò

18.11.2023 – 30.01.2024 Terza Rassegna Biennale di Fiber Art
Terni – CAOS
manifestazione| a cura dell’Associazione Officina d’Arte e Tessuti

19.11 | concerto inaugurale della Terza Rassegna Biennale di Fiber Art
ore 11.30 | Cinema Sala Pegasus
a cura dell’Associazione Officina d’Arte e Tessuti

19.11 | Teatro famiglia. La domenica dei sogni
ore 16.00 | Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
spettacolo Zeus e il fuoco degli dei | a cura della Compagnia Teatro Verde

23 – 26.11 | EaT: enogastronomia a Teatro
Teatro Caio Melisso ‘Spazio Carla Fendi’ | Teatrino delle 6
a cura di AC Company

24.11 |  La Costituzione per promuovere la cultura dell’inclusione
ore 17.00 | Biblioteca comunale, Palazzo Mauri
convegno organizzato dal Comune di Spoleto e dall’Associazione Italiana dei Maestri Cattolici (sezione di Spoleto) in occasione del centenario della nascita di Don Milani
Interverranno in particolare il Costituzionalista Mauro Volpi e la Presidente nazionale AIMC Esther Flocco

27.11 | Leggimi e… leggimi ancora!
ore 17.00 | Scuola dell’Infanzia di Villa Redenta
Letture per bambini da 0 a 6 anni a cura della biblioteca comunale G. Carducci e del 2° Circolo Didattico di Spoleto

30.11 |Stagione di prosa
ore 20.45 | Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
Misery di S. King, adattamento W. Goldman | a cura del Teatro Stabile dell’Umbria

Programmazione CINEMA a Spoleto @ Sala Pegasus e Sala Frau
Nov 28 giorno intero

Cinéma Sala Pegasus
Piazza Bovio
Sito web: www.cinemasalapegasus.it

Facebook: Cinéma Sala Pegasus
cinemasalapegasus@gmail.com
Tel. 0743 522620

Cinema Sala Frau
Vicolo San Filippo 16
Sito web: www.spoletocinemaalcentro.it
Facebook: Cinema Sala Frau
cinemasalafrau@gmail.com
Tel. 0743/522177

Per ricevere la NEWSLETTER invia una e-mail all’indirizzo cinemasalapegasus@gmail.com

Nov
29
Mer
Accade d’autunno a Spoleto 2023
Nov 29 giorno intero

Dal 23 settembre al 30 novembre oltre cinquanta appuntamenti in calendario tra teatro, musica, fotografia, arte, fumetti, enogastronomia e letteratura

Oltre cinquanta appuntamenti dal 23 settembre al 30 novembre 2023. Torna anche quest’anno “Accade d’autunno a Spoleto”, la rassegna di eventi realizzata dal Comune di Spoleto, in collaborazione con le associazioni e le istituzioni culturali spoletine e umbre che, stagione dopo stagione, ci accompagna alla scoperta di nuove proposte artistiche.

Dagli appuntamenti dell’Umbria Factory Festival, in programma al Cantiere Oberdan, al comico Luca Ravenna, atteso il 30 settembre al Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti con il suo nuovo tour RED SOX. Dal progetto Contaminazioni, con giornalisti e scrittori come Luca Raffaelli, Annalisa Camilli e Massimo Carlotto, al programma di residenze Mahler & Lewitt Studios, passando per i concerti di Spoleto Jazz (Sarah McKenzie Quartet, John Scofield Trio, Stick men e Tigran Hamasyan Trio – The call within), le Giornate del Contemporaneo e gli spettacoli della Stagione di Prosa, fino a Eat – Enogastronomia a Teatro, Dolci d’Italia, Strumenti&Musica e il Teatro Famiglia.

Saranno due mesi di appuntamenti dedicati alla lettura, al teatro, al trekking, all’enogastronomia, alla musica, alla fotografia, al fumetto, un ricco calendario di iniziative che ci accompagnerà per tutto il periodo autunnale.

Anche questa volta abbiamo cercato di dare spazio a proposte artistiche di valore, innovative, attrattive per il pubblico non solo spoletino – ha spiegato l’assessore alla valorizzazione delle culture, Danilo ChiodettiTra la programmazione estiva, appena conclusa e gli eventi che presenteremo per il periodo natalizio, questo periodo di quasi dieci settimane resta centrale nella proposta culturale che stiamo portando avanti come amministrazione. I nomi degli artisti in cartellone, le collaborazioni che continuiamo a sviluppare, gli appuntamenti che si vanno consolidando anno dopo anno, restituiscono il livello di qualità di queste proposte artistiche”.

PROGRAMMA

23.09 | Giornate europee del patrimonio
dalle 15.30 | MuTeCo e Liceo Artistico
laboratorio didattico e visita guidata in collaborazione con l’Associazione Italia Nostra onlus e il Liceo Artistico di Spoleto

23.09 | Umbria Factory Festival 2023
ore 18.30 | piazza San Gabriele dell’Addolorata
Parini Secondo x Bienoise / Speed | danza | con Teatro Stabile dell’Umbria
info www.spaziozut.it/umbria-factory-festival-2023 | uff.tickets@gmail.com | 3890231912 www.diyticket.it | a cura di La MaMa Umbria International | ZUT

23.09 | Il treno delle meraviglie
ore 20.45 | Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
spettacolo a cura di Aetherium Theatrical Company | biglietti su vivaticket

23.09 |Giornate europee del patrimonio
ore 21.00 | Rocca Albornoz
spettacolo Antiche arie e danze a cura di Archi Ensemble di Spoleto

24.09 | Giornate europee del patrimonio
ore 17.30 | Palazzo Collicola Galleria d’Arte Moderna ‘G. Carandente’
intrattenimento musicale a cura dell’Associazione Spoleto Musica

28 – 29.09| Innovazione in olivicoltura e elaiotecnica per la sostenibilità di processo e la qualità e sicurezza dell’olio extravergine di oliva
8.30 – 18.00 | Complesso monumentale di San Nicolò
convegno internazionale a cura dell’Accademia nazionale dell’Olivo e dell’Olio

30.09 | Red sox, spettacolo comico di Luca Ravenna
ore 21.00 | Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
a cura di MEA concerti | biglietti su TicketOne

30.09 ore 21.30 e 01.10 ore 18.30 | Umbria Factory Festival 2023
Cantiere Oberdan
Jared McNeill & Arianna de Angelis Marocco / Pedalare, pedalare, pedalare!
La storia di Alfonsina Strada | teatro
a seguire Sara Libori / L’ospite | danza
info www.spaziozut.it/umbria-factory-festival-2023 | uff.tickets@gmail.com | 3890231912 | www.diyticket.it | a cura di La MaMa Umbria International | ZUT

03 – 08.10 | Progetto Contaminazioni
Spoleto calling| Storie di Provincia | Concorso Letterario Nazionale per racconti, poesie e fumetti
a cura dell’Associazione Teude

05.10 | Apertura studi del programma di residenze Mahler & Lewitt Studios

05.10 Meravigliosa imperfezione
ore 16.30 | Biblioteca comunale “G. Carducci”
Incontro tenuto da Davide Stecca per insegnanti della scuola dell’infanzia e della scuola primaria, educatori e bibliotecari sull’uso degli albi illustrati dell’autore quale strumento utile per affrontare il tema dell’inclusione, dell’accettazione di se stessi e degli altri e anche per superare le barriere linguistiche o le disabilità

06.10 | Settimana del Pianeta Terra
ore 15.30 | Visita al Museo delle Scienze e del Territorio – MuST
ore 17.00 | Biblioteca Comunale ‘G. Carducci’
conferenza Terremoti e faglie
in collaborazione con IGM – Int.Geo.Mod. srl

07 – 08.10 | “Artisti che non si direbbon di primo seggio” Comprimari (o protagonisti?) della scultura barocca tra Firenze e Roma
Palazzo Collicola Galleria d’Arte Moderna ‘G. Carandente’
Giornata di studi a cura della Fondazione Marignoli di Montecorona

07.10 | Giornata del Contemporaneo
dalle ore 19.30 alle 22.30 | Palazzo Collicola Galleria d’Arte Moderna ‘G. Carandente’
Visite guidate e live set di Panoram in collaborazione con FuoriFestival

08.10 | Installazione luminosa
Museo delle Miniere | a cura di FuoriFestival

08.10 | Dilettarti d’ottobre | LA POESIA DI PINO NELLA MUSICA DI DANIELE
ore 17.30 | Auditorium della Stella | canzoni dal vivo di Pino Daniele con spiegazioni e aneddoti | ingresso a pagamento | info e prenotazioni dilettarti3@gmail.com

09.10 | Leggimi e… leggimi ancora!
ore 17.00 | Scuola dell’Infanzia di San Brizio
Letture per bambini da 0 a 6 anni a cura della Biblioteca comunale G. Carducci e del 2° Circolo Didattico di Spoleto

12 – 14.10 | congresso nazionale dell’Associazione Tecnici pubblici giardini (riservato ai soci)
Teatro Caio Melisso ‘Spazio Carla Fendi’ e Complesso monumentale di San Nicolò

13 – 14.10 | Dilettarti d’ottobre | SENZA TITOLO
ore 21.00 | Auditorium della Stella | Fabio Pinchi, Annalisa Lisci e Tommaso Biondi
ingresso a pagamento | info e prenotazioni dilettarti3@gmail.com

15.10 | Stagione di prosa
ore 17.00 | Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
La Locandiera di Carlo Goldoni, con Sonia Bergamasco
a cura del Teatro Stabile dell’Umbria e della Fondazione Cucinelli

20.10 | Spoleto Jazz
ore 21.00 | Teatro Caio Melisso ‘Spazio Carla Fendi’
concerto di Sarah McKenzie Quartet | a cura di Visioninmusica | biglietti su Vivaticket

20.10 | Dilettarti d’ottobre | 100 ANNI DI UMORISMO
ore 17.30 | Auditorium della Stella | viaggio dell’umorismo del ventesimo secolo.
Fausto Manasse e la fisarmonica di Cristian Tomassetti
ingresso a pagamento | info e prenotazioni dilettarti3@gmail.com

22.10 | Les Bohemiens opera rock
ore 17.00 – Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
musical a cura della Compagnia della Rupe

22.10 | Dilettarti d’ottobre | PASSEGGIANDO SULLA COLLINA CON EDGAR E FABRIZIO
ore 17.30 | Auditorium della Stella | Album di Fabrizio De André “Non al denaro né
all’amore né al cielo” dal vivo tra poesie dell’antologia di Spoon River di Edgar Lee Masters
ingresso a pagamento | info e prenotazioni dilettarti3@gmail.com

23.10| Leggimi e… leggimi ancora!
ore 17.00 | Scuola dell’Infanzia di Maiano
Letture per bambini da 0 a 6 anni a cura della Biblioteca comunale G. Carducci e del 2° Circolo Didattico di Spoleto

27.10
Teatro Caio Melisso ‘Spazio Carla Fendi’
ore 17.00 concerto Il fascino dei classici, con la partecipazione di Pietro Biondi
Omaggio a Italo Calvino nel centenario della nascita , a cura dell’Associazione Umbria Ensemble
ore 18.00 Premio in memoria di Ilario Castagner| a cura di Infopress srl agenzia giornalistica

28.10 – 01.11 | Dolci d’Italia. Festival nazionale dei dolci
Centro storico
a cura di Epta – Confcommercio

28.10 – 26.11 | XXVI ed. Frantoi aperti
iniziative di carattere enogastronomico e di valorizzazione dei prodotti locali

29.10 | Camminata tra gli ulivi
in collaborazione con l’Associazione Città dell’Olio | info e prenotazioni IAT: info@iat.spoleto.pg.it

29.10 | Teatro famiglia. La domenica dei sogni
ore 16.00 | Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
La testa del chiodo a cura della Compagnia della Rancia srl

31.10 | Trekking urbano
20a Giornata nazionale del trekking urbano | info e prenotazioni IAT: info@iat.spoleto.pg.it

01.11 | Amleto in salsa piccante
ore 18.00 – Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
spettacolo a cura della Compagnia teatrale Sipario e Modern Music School

04.11 | Spoleto Jazz
ore 21.00 | Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
concerto di John Scofield Trio | a cura di Visioninmusica | biglietti su Vivaticket

06.11 |Leggimi e… leggimi ancora!
ore 17.00 | Scuola dell’Infanzia di Protte
Letture per bambini da 0 a 6 anni a cura della biblioteca comunale G. Carducci e del 2° Circolo Didattico di Spoleto

09.11 | SSIEGE live
Teatrino delle 6
a cura di FuoriFestival e Mahler & Le Witt

10.11 | Stagione di prosa
ore 20.45 | Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
L’asino e il bue di Ascanio Celestini | a cura del Teatro Stabile dell’Umbria

10.11 | Spoleto Jazz
ore 21.00 | Teatro Caio Melisso ‘Spazio Carla Fendi’
concerto di Stick men | a cura di Visioninmusica | biglietti su Vivaticket

10 – 12.11 | Progetto Contaminazioni
Obiettivando| Ovvero Spoleto (si) racconta | Workshop fotografico articolato in tre giornate
a cura dell’Associazione Teude

11.11 | Inaugurazione delle nuove mostre
Palazzo Collicola Galleria d’Arte Moderna ‘G. Carandente’

12.11 | Progetto Contaminazioni
ore 17.00
Ucraina: così lontana, così vicina | presentazione del libro Un giorno senza fine di Annalisa Camilli
a cura dell’Associazione Teude

17.11 | Spoleto Jazz
ore 21.00 | Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
concerto di Tigran Hamasyan Trio – The call within | a cura di Visioninmusica | biglietti su Vivaticket

18.11 | Progetto Contaminazioni
a cura dell’Associazione Teude
Baci e smorfie| L’espressione dei sentimenti nel cinema, nell’arte, nei fumetti e nel teatro

18 – 26.11 | festival Strumenti&musica
concorso Pianistico Internazionale “Città di Spoleto”
concorso Internazionale per Giovani Fisarmonicisti
concorso di Composizione per Pianisti e Fisarmonicisti
a cura dell’Associazione Italian Accordion Culture (IAC) e delle Edizioni Musicali e Discografiche Ars Spoletium | www.strumentiemusicafestival.com

18.11.2023 – 20.12.2023 Terza Rassegna Biennale di Fiber Art
Spoleto – Complesso Monumentale di San Nicolò

18.11.2023 – 30.01.2024 Terza Rassegna Biennale di Fiber Art
Terni – CAOS
manifestazione| a cura dell’Associazione Officina d’Arte e Tessuti

19.11 | concerto inaugurale della Terza Rassegna Biennale di Fiber Art
ore 11.30 | Cinema Sala Pegasus
a cura dell’Associazione Officina d’Arte e Tessuti

19.11 | Teatro famiglia. La domenica dei sogni
ore 16.00 | Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
spettacolo Zeus e il fuoco degli dei | a cura della Compagnia Teatro Verde

23 – 26.11 | EaT: enogastronomia a Teatro
Teatro Caio Melisso ‘Spazio Carla Fendi’ | Teatrino delle 6
a cura di AC Company

24.11 |  La Costituzione per promuovere la cultura dell’inclusione
ore 17.00 | Biblioteca comunale, Palazzo Mauri
convegno organizzato dal Comune di Spoleto e dall’Associazione Italiana dei Maestri Cattolici (sezione di Spoleto) in occasione del centenario della nascita di Don Milani
Interverranno in particolare il Costituzionalista Mauro Volpi e la Presidente nazionale AIMC Esther Flocco

27.11 | Leggimi e… leggimi ancora!
ore 17.00 | Scuola dell’Infanzia di Villa Redenta
Letture per bambini da 0 a 6 anni a cura della biblioteca comunale G. Carducci e del 2° Circolo Didattico di Spoleto

30.11 |Stagione di prosa
ore 20.45 | Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
Misery di S. King, adattamento W. Goldman | a cura del Teatro Stabile dell’Umbria

Programmazione CINEMA a Spoleto @ Sala Pegasus e Sala Frau
Nov 29 giorno intero

Cinéma Sala Pegasus
Piazza Bovio
Sito web: www.cinemasalapegasus.it

Facebook: Cinéma Sala Pegasus
cinemasalapegasus@gmail.com
Tel. 0743 522620

Cinema Sala Frau
Vicolo San Filippo 16
Sito web: www.spoletocinemaalcentro.it
Facebook: Cinema Sala Frau
cinemasalafrau@gmail.com
Tel. 0743/522177

Per ricevere la NEWSLETTER invia una e-mail all’indirizzo cinemasalapegasus@gmail.com

Nov
30
Gio
Accade d’autunno a Spoleto 2023
Nov 30 giorno intero

Dal 23 settembre al 30 novembre oltre cinquanta appuntamenti in calendario tra teatro, musica, fotografia, arte, fumetti, enogastronomia e letteratura

Oltre cinquanta appuntamenti dal 23 settembre al 30 novembre 2023. Torna anche quest’anno “Accade d’autunno a Spoleto”, la rassegna di eventi realizzata dal Comune di Spoleto, in collaborazione con le associazioni e le istituzioni culturali spoletine e umbre che, stagione dopo stagione, ci accompagna alla scoperta di nuove proposte artistiche.

Dagli appuntamenti dell’Umbria Factory Festival, in programma al Cantiere Oberdan, al comico Luca Ravenna, atteso il 30 settembre al Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti con il suo nuovo tour RED SOX. Dal progetto Contaminazioni, con giornalisti e scrittori come Luca Raffaelli, Annalisa Camilli e Massimo Carlotto, al programma di residenze Mahler & Lewitt Studios, passando per i concerti di Spoleto Jazz (Sarah McKenzie Quartet, John Scofield Trio, Stick men e Tigran Hamasyan Trio – The call within), le Giornate del Contemporaneo e gli spettacoli della Stagione di Prosa, fino a Eat – Enogastronomia a Teatro, Dolci d’Italia, Strumenti&Musica e il Teatro Famiglia.

Saranno due mesi di appuntamenti dedicati alla lettura, al teatro, al trekking, all’enogastronomia, alla musica, alla fotografia, al fumetto, un ricco calendario di iniziative che ci accompagnerà per tutto il periodo autunnale.

Anche questa volta abbiamo cercato di dare spazio a proposte artistiche di valore, innovative, attrattive per il pubblico non solo spoletino – ha spiegato l’assessore alla valorizzazione delle culture, Danilo ChiodettiTra la programmazione estiva, appena conclusa e gli eventi che presenteremo per il periodo natalizio, questo periodo di quasi dieci settimane resta centrale nella proposta culturale che stiamo portando avanti come amministrazione. I nomi degli artisti in cartellone, le collaborazioni che continuiamo a sviluppare, gli appuntamenti che si vanno consolidando anno dopo anno, restituiscono il livello di qualità di queste proposte artistiche”.

PROGRAMMA

23.09 | Giornate europee del patrimonio
dalle 15.30 | MuTeCo e Liceo Artistico
laboratorio didattico e visita guidata in collaborazione con l’Associazione Italia Nostra onlus e il Liceo Artistico di Spoleto

23.09 | Umbria Factory Festival 2023
ore 18.30 | piazza San Gabriele dell’Addolorata
Parini Secondo x Bienoise / Speed | danza | con Teatro Stabile dell’Umbria
info www.spaziozut.it/umbria-factory-festival-2023 | uff.tickets@gmail.com | 3890231912 www.diyticket.it | a cura di La MaMa Umbria International | ZUT

23.09 | Il treno delle meraviglie
ore 20.45 | Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
spettacolo a cura di Aetherium Theatrical Company | biglietti su vivaticket

23.09 |Giornate europee del patrimonio
ore 21.00 | Rocca Albornoz
spettacolo Antiche arie e danze a cura di Archi Ensemble di Spoleto

24.09 | Giornate europee del patrimonio
ore 17.30 | Palazzo Collicola Galleria d’Arte Moderna ‘G. Carandente’
intrattenimento musicale a cura dell’Associazione Spoleto Musica

28 – 29.09| Innovazione in olivicoltura e elaiotecnica per la sostenibilità di processo e la qualità e sicurezza dell’olio extravergine di oliva
8.30 – 18.00 | Complesso monumentale di San Nicolò
convegno internazionale a cura dell’Accademia nazionale dell’Olivo e dell’Olio

30.09 | Red sox, spettacolo comico di Luca Ravenna
ore 21.00 | Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
a cura di MEA concerti | biglietti su TicketOne

30.09 ore 21.30 e 01.10 ore 18.30 | Umbria Factory Festival 2023
Cantiere Oberdan
Jared McNeill & Arianna de Angelis Marocco / Pedalare, pedalare, pedalare!
La storia di Alfonsina Strada | teatro
a seguire Sara Libori / L’ospite | danza
info www.spaziozut.it/umbria-factory-festival-2023 | uff.tickets@gmail.com | 3890231912 | www.diyticket.it | a cura di La MaMa Umbria International | ZUT

03 – 08.10 | Progetto Contaminazioni
Spoleto calling| Storie di Provincia | Concorso Letterario Nazionale per racconti, poesie e fumetti
a cura dell’Associazione Teude

05.10 | Apertura studi del programma di residenze Mahler & Lewitt Studios

05.10 Meravigliosa imperfezione
ore 16.30 | Biblioteca comunale “G. Carducci”
Incontro tenuto da Davide Stecca per insegnanti della scuola dell’infanzia e della scuola primaria, educatori e bibliotecari sull’uso degli albi illustrati dell’autore quale strumento utile per affrontare il tema dell’inclusione, dell’accettazione di se stessi e degli altri e anche per superare le barriere linguistiche o le disabilità

06.10 | Settimana del Pianeta Terra
ore 15.30 | Visita al Museo delle Scienze e del Territorio – MuST
ore 17.00 | Biblioteca Comunale ‘G. Carducci’
conferenza Terremoti e faglie
in collaborazione con IGM – Int.Geo.Mod. srl

07 – 08.10 | “Artisti che non si direbbon di primo seggio” Comprimari (o protagonisti?) della scultura barocca tra Firenze e Roma
Palazzo Collicola Galleria d’Arte Moderna ‘G. Carandente’
Giornata di studi a cura della Fondazione Marignoli di Montecorona

07.10 | Giornata del Contemporaneo
dalle ore 19.30 alle 22.30 | Palazzo Collicola Galleria d’Arte Moderna ‘G. Carandente’
Visite guidate e live set di Panoram in collaborazione con FuoriFestival

08.10 | Installazione luminosa
Museo delle Miniere | a cura di FuoriFestival

08.10 | Dilettarti d’ottobre | LA POESIA DI PINO NELLA MUSICA DI DANIELE
ore 17.30 | Auditorium della Stella | canzoni dal vivo di Pino Daniele con spiegazioni e aneddoti | ingresso a pagamento | info e prenotazioni dilettarti3@gmail.com

09.10 | Leggimi e… leggimi ancora!
ore 17.00 | Scuola dell’Infanzia di San Brizio
Letture per bambini da 0 a 6 anni a cura della Biblioteca comunale G. Carducci e del 2° Circolo Didattico di Spoleto

12 – 14.10 | congresso nazionale dell’Associazione Tecnici pubblici giardini (riservato ai soci)
Teatro Caio Melisso ‘Spazio Carla Fendi’ e Complesso monumentale di San Nicolò

13 – 14.10 | Dilettarti d’ottobre | SENZA TITOLO
ore 21.00 | Auditorium della Stella | Fabio Pinchi, Annalisa Lisci e Tommaso Biondi
ingresso a pagamento | info e prenotazioni dilettarti3@gmail.com

15.10 | Stagione di prosa
ore 17.00 | Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
La Locandiera di Carlo Goldoni, con Sonia Bergamasco
a cura del Teatro Stabile dell’Umbria e della Fondazione Cucinelli

20.10 | Spoleto Jazz
ore 21.00 | Teatro Caio Melisso ‘Spazio Carla Fendi’
concerto di Sarah McKenzie Quartet | a cura di Visioninmusica | biglietti su Vivaticket

20.10 | Dilettarti d’ottobre | 100 ANNI DI UMORISMO
ore 17.30 | Auditorium della Stella | viaggio dell’umorismo del ventesimo secolo.
Fausto Manasse e la fisarmonica di Cristian Tomassetti
ingresso a pagamento | info e prenotazioni dilettarti3@gmail.com

22.10 | Les Bohemiens opera rock
ore 17.00 – Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
musical a cura della Compagnia della Rupe

22.10 | Dilettarti d’ottobre | PASSEGGIANDO SULLA COLLINA CON EDGAR E FABRIZIO
ore 17.30 | Auditorium della Stella | Album di Fabrizio De André “Non al denaro né
all’amore né al cielo” dal vivo tra poesie dell’antologia di Spoon River di Edgar Lee Masters
ingresso a pagamento | info e prenotazioni dilettarti3@gmail.com

23.10| Leggimi e… leggimi ancora!
ore 17.00 | Scuola dell’Infanzia di Maiano
Letture per bambini da 0 a 6 anni a cura della Biblioteca comunale G. Carducci e del 2° Circolo Didattico di Spoleto

27.10
Teatro Caio Melisso ‘Spazio Carla Fendi’
ore 17.00 concerto Il fascino dei classici, con la partecipazione di Pietro Biondi
Omaggio a Italo Calvino nel centenario della nascita , a cura dell’Associazione Umbria Ensemble
ore 18.00 Premio in memoria di Ilario Castagner| a cura di Infopress srl agenzia giornalistica

28.10 – 01.11 | Dolci d’Italia. Festival nazionale dei dolci
Centro storico
a cura di Epta – Confcommercio

28.10 – 26.11 | XXVI ed. Frantoi aperti
iniziative di carattere enogastronomico e di valorizzazione dei prodotti locali

29.10 | Camminata tra gli ulivi
in collaborazione con l’Associazione Città dell’Olio | info e prenotazioni IAT: info@iat.spoleto.pg.it

29.10 | Teatro famiglia. La domenica dei sogni
ore 16.00 | Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
La testa del chiodo a cura della Compagnia della Rancia srl

31.10 | Trekking urbano
20a Giornata nazionale del trekking urbano | info e prenotazioni IAT: info@iat.spoleto.pg.it

01.11 | Amleto in salsa piccante
ore 18.00 – Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
spettacolo a cura della Compagnia teatrale Sipario e Modern Music School

04.11 | Spoleto Jazz
ore 21.00 | Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
concerto di John Scofield Trio | a cura di Visioninmusica | biglietti su Vivaticket

06.11 |Leggimi e… leggimi ancora!
ore 17.00 | Scuola dell’Infanzia di Protte
Letture per bambini da 0 a 6 anni a cura della biblioteca comunale G. Carducci e del 2° Circolo Didattico di Spoleto

09.11 | SSIEGE live
Teatrino delle 6
a cura di FuoriFestival e Mahler & Le Witt

10.11 | Stagione di prosa
ore 20.45 | Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
L’asino e il bue di Ascanio Celestini | a cura del Teatro Stabile dell’Umbria

10.11 | Spoleto Jazz
ore 21.00 | Teatro Caio Melisso ‘Spazio Carla Fendi’
concerto di Stick men | a cura di Visioninmusica | biglietti su Vivaticket

10 – 12.11 | Progetto Contaminazioni
Obiettivando| Ovvero Spoleto (si) racconta | Workshop fotografico articolato in tre giornate
a cura dell’Associazione Teude

11.11 | Inaugurazione delle nuove mostre
Palazzo Collicola Galleria d’Arte Moderna ‘G. Carandente’

12.11 | Progetto Contaminazioni
ore 17.00
Ucraina: così lontana, così vicina | presentazione del libro Un giorno senza fine di Annalisa Camilli
a cura dell’Associazione Teude

17.11 | Spoleto Jazz
ore 21.00 | Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
concerto di Tigran Hamasyan Trio – The call within | a cura di Visioninmusica | biglietti su Vivaticket

18.11 | Progetto Contaminazioni
a cura dell’Associazione Teude
Baci e smorfie| L’espressione dei sentimenti nel cinema, nell’arte, nei fumetti e nel teatro

18 – 26.11 | festival Strumenti&musica
concorso Pianistico Internazionale “Città di Spoleto”
concorso Internazionale per Giovani Fisarmonicisti
concorso di Composizione per Pianisti e Fisarmonicisti
a cura dell’Associazione Italian Accordion Culture (IAC) e delle Edizioni Musicali e Discografiche Ars Spoletium | www.strumentiemusicafestival.com

18.11.2023 – 20.12.2023 Terza Rassegna Biennale di Fiber Art
Spoleto – Complesso Monumentale di San Nicolò

18.11.2023 – 30.01.2024 Terza Rassegna Biennale di Fiber Art
Terni – CAOS
manifestazione| a cura dell’Associazione Officina d’Arte e Tessuti

19.11 | concerto inaugurale della Terza Rassegna Biennale di Fiber Art
ore 11.30 | Cinema Sala Pegasus
a cura dell’Associazione Officina d’Arte e Tessuti

19.11 | Teatro famiglia. La domenica dei sogni
ore 16.00 | Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
spettacolo Zeus e il fuoco degli dei | a cura della Compagnia Teatro Verde

23 – 26.11 | EaT: enogastronomia a Teatro
Teatro Caio Melisso ‘Spazio Carla Fendi’ | Teatrino delle 6
a cura di AC Company

24.11 |  La Costituzione per promuovere la cultura dell’inclusione
ore 17.00 | Biblioteca comunale, Palazzo Mauri
convegno organizzato dal Comune di Spoleto e dall’Associazione Italiana dei Maestri Cattolici (sezione di Spoleto) in occasione del centenario della nascita di Don Milani
Interverranno in particolare il Costituzionalista Mauro Volpi e la Presidente nazionale AIMC Esther Flocco

27.11 | Leggimi e… leggimi ancora!
ore 17.00 | Scuola dell’Infanzia di Villa Redenta
Letture per bambini da 0 a 6 anni a cura della biblioteca comunale G. Carducci e del 2° Circolo Didattico di Spoleto

30.11 |Stagione di prosa
ore 20.45 | Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
Misery di S. King, adattamento W. Goldman | a cura del Teatro Stabile dell’Umbria

LE MOSTRE DI PALAZZO COLLICOLA @ Palazzo Collicola
Nov 30 giorno intero

Petra Feriancová, Eternity, her responsive body and other stories
Francis Offman, Senza titolo
Calixto Ramírez, Da Monterrey a Monteluco
e con l’esposizione di una serie di disegni di Leoncillo dai depositi museali

Inaugurazione sabato 11 novembre 2023, ore 11.30-13.30
Palazzo Collicola, piazza Collicola 1, Spoleto

Sabato 11 novembre 2023, a partire dalle ore 11.30, è in programma l’inaugurazione delle nuove mostre a Palazzo Collicola, a Spoleto. Il ciclo include due mostre personali e un’installazione, allestite negli spazi del piano terra e del Piano Nobile del palazzo, realizzate da tre artisti internazionali profondamente legati all’Italia e che esporranno a Spoleto per la prima volta: Petra Feriancová, Francis Offman e Calixto Ramírez. Le loro proposte dialogheranno con il patrimonio artistico di Palazzo Collicola, così come con quello paesaggistico-naturale della città. L’inaugurazione si terrà alla presenza dei tre autori invitati.

Al secondo piano, nelle sale adiacenti alla galleria con le sculture del periodo informale di Leoncillo, saranno inoltre allestiti una serie di disegni del celebre artista spoletino: un omaggio a uno degli scultori più importanti del Novecento, di cui vengono presentate delle opere attualmente conservate nei depositi. Tutti i progetti espositivi dureranno fino all’11 marzo 2024.

Il piano terra di Palazzo Collicola ospiterà Da Monterrey a Monteluco,mostra personale di Calixto Ramírez (Reynosa, Messico, 1980). Il progetto espositivo, a cura di Saverio Verini, nasce a margine di un periodo di residenza di Ramírez nell’estate del 2022 a Spoleto, in particolare nell’area di Monteluco, un’altura occupata da un fitto bosco che si erge proprio di fronte alla città. Nel corso della sua permanenza, così come nei mesi successivi, l’artista ha realizzato una serie di opere nate da un contatto diretto con la natura e il paesaggio circostanti. Sculture, fotografie, video e dipinti costituiscono l’esito di questo incontro. In linea con l’approccio che da anni ne caratterizza la ricerca, l’artista ha utilizzato il proprio corpo come metro di misura della realtà che lo circonda: nelle opere in mostra, infatti, Ramírez si relaziona con il paesaggio fino quasi a incorporarlo, fondendosi con i suoi elementi e attivando con essi una relazione viscerale, poetica e a tratti ludica. La residenza dell’artista a Monteluco si è svolta nell’eremo di proprietà della famiglia Bonomo, da decenni profondamente legata a Spoleto: un luogo carico di suggestioni che, oltre alla presenza di eremiti e figure legate alla spiritualità, ha visto a partire dall’inizio degli anni Settanta la presenza di artisti chiave del XX secolo come Sol LeWitt, Mel Bochner, Richard Nonas, Richard Tuttle, Alighiero Boetti, Pat Steir, Joel Fisher, di cui ancora l’eremo reca tracce visibili. Nella realizzazione delle opere, Calixto Ramírez si è lasciato in qualche modo ispirare dalla comunione con la natura tipica degli eremiti che transitavano nella zona, così come dai segni degli artisti di passaggio all’eremo. La mostra è realizzata con il supporto della galleria Alessandra Bonomo.

Al Piano Nobile sarà allestita Eternity, her responsive body and other stories, mostra personale di Petra Feriancová (Bratislava, Slovacchia, 1977) a cura di Tiago de Abreu Pinto e Davide Silvioli. Il titolo dell’esposizione suggerisce la natura narrativa del progetto, che vede l’artista rileggere gli spazi di Palazzo Collicola, attraverso una serie di interventi dal carattere quasi mimetico, concepiti per l’occasione. Il disegno espositivo prevede l’inserimento di un insieme di lavori differenti, tra cui sculture, installazioni e opere sonore che vanno a conversare, in contrasto o in sintonia, con le stanze del Piano Nobile e le opere della collezione conservate al loro interno. A queste si aggiunge una coppia teste federiciane, risalenti al XII secolo e provenienti dal deposito comunale di Santo Chiodo: si tratta di artefatti non più esposti al pubblico poiché danneggiati dagli eventi e consumati dal passaggio del tempo, che Feriancová ha individuato proprio per il loro carattere di “opere compromesse”, simbolo di vulnerabilità. In questo modo, opere appartenenti a cronologie diverse, al di là di gerarchie storiche, si troveranno a dialogare insieme, secondo associazioni di significato e mettendo in risalto tematiche come la metamorfosi, il concetto di memoria, di interpretazione e quello di archivio, da sempre al centro della pratica artistica di Feriancová. La mostra è realizzata con fondi dello Slovak Arts Council e con il supporto della galleria Gilda Lavia di Roma.

Il Piano Nobile ospiterà, inoltre, l’intervento Senza titolo (2022) di Francis Offman (Butare, Ruanda, 1987), un’installazione che interagisce idealmente con gli spazi della Biblioteca Carandente, quasi a simboleggiarne una potenziale emanazione. L’opera è costituita, infatti, da una serie di libri sorretti da calibri le cui copertine sono rivestite da uno strato di polvere di caffè che rende impossibile distinguerne il contenuto. Tra questi, gli unici volumi riconoscibili sono una Bibbia tradotta in lingua kinyarwanda, parlata in Ruanda, e un manuale di grammatica francese dell’inizio del ‘900. Oltre ai libri, posizionati direttamente a terra, l’installazione comprende un grande dipinto monocromo allestito a parete, anch’esso rivestito di polvere di caffè, che l’artista immagina come un planisfero in cui le frontiere sono impossibili da determinare. L’operadi Offman si pone così come unariconciliazione con se stessi e con il proprio passato, mostrando come l’esperienza individuale sia centrale per la costruzione delle storie collettive, per la rilettura delle ferite che le contraddistinguono e, insieme, una loro possibile guarigione. L’installazione di Francis Offman è presentata a Palazzo Collicola grazie alla collaborazione con la galleria P420.

Infine, al secondo piano, dove è conservata la collezione permanente di arte contemporanea del museo, sarà possibile ammirare una produzione meno nota del celebre scultore spoletino Leoncillo (Spoleto, 1915 – Roma, 1968): un piccolo corpo di opere su carta ripercorre la relazione dell’artista con il disegno, dalla prima fase del realismo espressionista degli anni Trenta e Quaranta (Ulivi, 1932-34; Strumenti musicali, 1938; Uccello, 1939) fino ad arrivare alle opere informali degli anni Sessanta (Composizione, 1960; Trittico, 1967). L’esposizione dei disegni di Leoncillo arriva quasi in coincidenza con il compleanno dell’artista spoletino, il 18 novembre, ulteriore omaggio a uno degli artisti più significativi della storia dell’arte italiana del XX secolo.

Durante il fine settimana inaugurale delle nuove mostre, i visitatori avranno l’opportunità di visitare Anacronismo, l’intervento di Paolo Icaro presso la Chiesa dei Santi Giovanni e Paolo, fino a domenica 12 novembre; e Teatrino, l’installazione di Adelaide Cioni al Museo del Tessuto e del Costume, aperta al pubblico fino al 7 gennaio 2024. Entrambi gli interventi erano stati inaugurati durante il periodo estivo, in concomitanza con l’apertura del Festival dei Due Mondi.

Sempre nella giornata di sabato 11 novembre, a partire dalle ore 18.30, si segnala a Palazzo Lucarini di Trevi l’apertura delle mostre personali di Enrico Bentivoglio, a cura di Maurizio Coccia e Mara Predicatori, e di Massolipula, intitolata Lumen vedere, a cura di Maurizio Coccia e Mario Consiglio. La decisione di inaugurare nello stesso giorno le mostre a Spoleto e Trevi, in due sedi poste a pochi chilometri di distanza, rappresenta la volontà di instaurare una collaborazione e una sinergia tra le istituzioni artistiche impegnate sul fronte della promozione dell’arte contemporanea in Umbria.

Biografie degli artisti

Petra Feriancová
Petra Feriancová è nata nel 1977 a Bratislava, in Slovacchia, dove attualmente vive. Si è formata all’Accademia di Belle Arti di Roma. Tra le istituzioni che hanno ospitato recentemente il suo lavoro, si ricorda: Fondazione Morra Greco, Napoli (2023); Biennale di Kaunas, Kaunas (2022); Biennale Arcipelago Mediterraneo, Palermo (2022); Villa D’Este, Tivoli (2020); HDLU, Zagabria (2020). Nel 2013 ha esposto alla 55a Biennale di Venezia, invitata a rappresentare il Padiglione Slovacchia e Repubblica Ceca; nel 2011 Feriancová è stata inoltre borsista in residenza presso l’ISCP di New York, dove ha tenuto anche una mostra personale, e nel 2010 ha vinto il Premio Oskar Čepán, dedicato ai giovani artisti slovacchi.

Francis Offman
Francis Offman è nato a Butare, in Ruanda, nel 1987. Attualmente vive a Bologna, dove ha frequentato l’Accademia di Belle Arti. Tra le mostre di prossima apertura si segnala: Art and Human Rights, Palais des Nations, Ginevra, (2023); Conversation Piece. Part IX. La Biblioteca del Mondo, Fondazione Memmo, Roma (2023). Tra le mostre più recenti a cui ha preso parte: Pittura italiana oggi, Triennale, Milano (2023); Sensing Painting. Opere dalla Collezione d’arte della Fondazione CRC, Castello di Rivoli, Rivoli (2023); Museo delle Opacità, Museo delle Civiltà di Roma, Roma (2023); Francis Offman, Herald St, Londra, (2023); uMoya: The Sacred Return of Lost Things, Biennale di Liverpool (2023); Arte Circolare, MAXXI, Roma, IT (2023); Quotidiana: Paesaggio, La Quadriennale di Roma, Museo di Roma – Palazzo Braschi, Roma (2022); Retrofuturo. Appunti per una collezione, MACRO, Roma (2022); Espressioni. L’Epilogo, Castello di Rivoli (2022); Le 3 ecologie, MACTE, Termoli (2022); Gettare il Sasso e Nascondere la Mano, Istituto Italiano di Cultura, Parigi (2022); Francis Offman, P420, Bologna (2021); Francis Offman, Herald ST, Londra (2021); Rundgang 2019, Kunstakademie, Münster (2019).

Calixto Ramírez
Calixto Ramírez è nato a Reynosa, in Messico, nel 1980. Attualmente vive a Monterrey, in Messico. Le sue opere sono state esposte in numerose istituzioni internazionali e gallerie tra cui: Sikkema Jenkins & Co, New York (2023); Museo Jumex, Città del Messico (2022); Galleria Nieves Fernández, Madrid (2022); Z2O Sara Zanin gallery, Roma (2021); Grimmuseum, Berlino (2019); Mattatoio, Roma (2018); Museo del Novecento, Napoli (2016); Fondazione Memmo, Roma (2015); Museo Carillo Gil e Museo del Palacio de Bellas Artes, Città del Messico (2013-2014); Young Artist Biennal, Monterrey (2012); Fondazione Marcelino Botin, Santander (2009). Nel 2022 ha ricevuto il primo premio al Nuevo León State Award, mentre nel 2015 è stato in residenza presso la prestigiosa fondazione Casa Wabi di Città del Messico e, sempre nello stesso anno, si è aggiudicato il premio “Level 0” della fiera ArtVerona.

Programmazione CINEMA a Spoleto @ Sala Pegasus e Sala Frau
Nov 30 giorno intero

Cinéma Sala Pegasus
Piazza Bovio
Sito web: www.cinemasalapegasus.it

Facebook: Cinéma Sala Pegasus
cinemasalapegasus@gmail.com
Tel. 0743 522620

Cinema Sala Frau
Vicolo San Filippo 16
Sito web: www.spoletocinemaalcentro.it
Facebook: Cinema Sala Frau
cinemasalafrau@gmail.com
Tel. 0743/522177

Per ricevere la NEWSLETTER invia una e-mail all’indirizzo cinemasalapegasus@gmail.com

STAGIONE DI PROSA 2023/2024 | MISERY di William Goldman @ Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti
Nov 30@20:45
<!--:it-->STAGIONE DI PROSA 2023/2024 | MISERY di William Goldman<!--:--> @ Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti

Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti, ore 20.45
STAGIONE DI PROSA 2023/2024

Scarica il programma completo della Stagione di Prosa di Spoleto

MISERY
di William Goldman

tratto dal romanzo di STEPHEN KING
con ARIANNA SCOMMEGNA, ALDO OTTOBRINO, CARLO ORLANDO
regia FILIPPO DINI
luci PASQUALE MARI
scene e costumi LAURA BENZI
musiche ARTURO ANNECCHINO
produzione FONDAZIONE TEATRO DUE, PARMA

“Uno dei capolavori dello scrittore più famoso al mondo. Una storia che è orrore, claustrofobia e follia. Ma la vicenda di Paul Sheldon, protagonista del libro (e del testo teatrale) e scrittore anch’egli, non è solo questo. Annie, l’infermiera che si trasforma in una carceriera torturatrice che si nutre di pagine scritte e non si ferma davanti a niente pur di salvare il suo personaggio preferito, è l’incarnazione della fascinazione e dell’amore che ogni essere umano sente verso le storie, e verso chi le racconta. Misery è un testo senza tempo in cui vengono indagati i meandri della mente umana che cerca le storie, le vuole, le brama, e che di fronte alla fonte di quelle storie non può far altro che innamorarsi e nutrirsi, anche a costo di distruggere per sempre chi alimenta i suoi sogni. Annie è l’esasperazione del desiderio e dell’amore per l’arte, di quella silenziosa e segreta preghiera che ognuno di noi innalza nel proprio cuore ogni volta che voltiamo la prima pagina dell’ultimo romanzo del nostro scrittore preferito. Misery è una grande opera sul potere magico della narrazione. Ed ecco perché poter portare questa storia in teatro è una grande occasione e un grande privilegio. Perché il teatro è il luogo della Magia”. FILIPPO DINI

Botteghino Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti – via Vaita Sant’Andrea, 20 tel. 0743 222647

Gli abbonati alla Stagione 2023/2024, presentando la tessera di abbonamento, avranno la possibilità di acquistare un biglietto ridotto per gli spettacoli delle altre Stagioni del Teatro Stabile dell’Umbria.

VENDITA BIGLIETTI a partire da giovedì 12 ottobre
– online www.teatrostabile.umbria.it
– prenotazioni telefoniche: Tel. 075 57542222 – Botteghino Telefonico Regionale del Teatro Stabile dell’Umbria – tutti i giorni feriali dalle 16 alle 20; è possibile prenotare dopo l’ultima replica dello spettacolo precedente. I biglietti prenotati devono essere ritirati entro le 20.00 del giorno dello spettacolo.
– botteghino Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti – via Vaita Sant’Andrea, 20 – tel. 0743222647
il giorno dello spettacolo dalle 17 per gli spettacoli delle 20.45 e dalle 15 per gli spettacoli delle 17

Costo biglietti:
Platea, posto palco platea centrale, posto palco I ordine centrale: € 21 intero (€ 18 ridotto sotto 28 e sopra 65 anni)
Posto Palco platea laterale, I ordine laterale, II – III ordine centrale: € 17 intero (€ 14 ridotto sotto 28 e sopra 65 anni)
Posto palco II e III ordine laterale e galleria: € 10

Costo spettacolo fuori abbonamento VENERE NEMICA / 16 marzo
Platea, posto palco platea centrale, posto palco I ordine centrale: € 32 intero (€ 28 ridotto sotto 28 e sopra 65 anni)
Posto Palco platea laterale, I ordine laterale, II – III ordine centrale: € 28 intero (€ 24 ridotto sotto 28 e sopra 65 anni)
Posto palco II e III ordine laterale e galleria: € 20

18 APP / CARTA DEL DOCENTE: Anche a teatro è possibile utilizzare il bonus 18app e la Carta del Docente

LAST MINUTE UNIVERSITÀ: il giorno dello spettacolo dalle ore 20 ingresso a 10 euro (l’offerta è riservata agli studenti universitari dietro presentazione della tessera)

A NATALE REGALA IL TEATRO: Info e prenotazioni T 338 8562727

Dic
1
Ven
LE MOSTRE DI PALAZZO COLLICOLA @ Palazzo Collicola
Dic 1 giorno intero

Petra Feriancová, Eternity, her responsive body and other stories
Francis Offman, Senza titolo
Calixto Ramírez, Da Monterrey a Monteluco
e con l’esposizione di una serie di disegni di Leoncillo dai depositi museali

Inaugurazione sabato 11 novembre 2023, ore 11.30-13.30
Palazzo Collicola, piazza Collicola 1, Spoleto

Sabato 11 novembre 2023, a partire dalle ore 11.30, è in programma l’inaugurazione delle nuove mostre a Palazzo Collicola, a Spoleto. Il ciclo include due mostre personali e un’installazione, allestite negli spazi del piano terra e del Piano Nobile del palazzo, realizzate da tre artisti internazionali profondamente legati all’Italia e che esporranno a Spoleto per la prima volta: Petra Feriancová, Francis Offman e Calixto Ramírez. Le loro proposte dialogheranno con il patrimonio artistico di Palazzo Collicola, così come con quello paesaggistico-naturale della città. L’inaugurazione si terrà alla presenza dei tre autori invitati.

Al secondo piano, nelle sale adiacenti alla galleria con le sculture del periodo informale di Leoncillo, saranno inoltre allestiti una serie di disegni del celebre artista spoletino: un omaggio a uno degli scultori più importanti del Novecento, di cui vengono presentate delle opere attualmente conservate nei depositi. Tutti i progetti espositivi dureranno fino all’11 marzo 2024.

Il piano terra di Palazzo Collicola ospiterà Da Monterrey a Monteluco,mostra personale di Calixto Ramírez (Reynosa, Messico, 1980). Il progetto espositivo, a cura di Saverio Verini, nasce a margine di un periodo di residenza di Ramírez nell’estate del 2022 a Spoleto, in particolare nell’area di Monteluco, un’altura occupata da un fitto bosco che si erge proprio di fronte alla città. Nel corso della sua permanenza, così come nei mesi successivi, l’artista ha realizzato una serie di opere nate da un contatto diretto con la natura e il paesaggio circostanti. Sculture, fotografie, video e dipinti costituiscono l’esito di questo incontro. In linea con l’approccio che da anni ne caratterizza la ricerca, l’artista ha utilizzato il proprio corpo come metro di misura della realtà che lo circonda: nelle opere in mostra, infatti, Ramírez si relaziona con il paesaggio fino quasi a incorporarlo, fondendosi con i suoi elementi e attivando con essi una relazione viscerale, poetica e a tratti ludica. La residenza dell’artista a Monteluco si è svolta nell’eremo di proprietà della famiglia Bonomo, da decenni profondamente legata a Spoleto: un luogo carico di suggestioni che, oltre alla presenza di eremiti e figure legate alla spiritualità, ha visto a partire dall’inizio degli anni Settanta la presenza di artisti chiave del XX secolo come Sol LeWitt, Mel Bochner, Richard Nonas, Richard Tuttle, Alighiero Boetti, Pat Steir, Joel Fisher, di cui ancora l’eremo reca tracce visibili. Nella realizzazione delle opere, Calixto Ramírez si è lasciato in qualche modo ispirare dalla comunione con la natura tipica degli eremiti che transitavano nella zona, così come dai segni degli artisti di passaggio all’eremo. La mostra è realizzata con il supporto della galleria Alessandra Bonomo.

Al Piano Nobile sarà allestita Eternity, her responsive body and other stories, mostra personale di Petra Feriancová (Bratislava, Slovacchia, 1977) a cura di Tiago de Abreu Pinto e Davide Silvioli. Il titolo dell’esposizione suggerisce la natura narrativa del progetto, che vede l’artista rileggere gli spazi di Palazzo Collicola, attraverso una serie di interventi dal carattere quasi mimetico, concepiti per l’occasione. Il disegno espositivo prevede l’inserimento di un insieme di lavori differenti, tra cui sculture, installazioni e opere sonore che vanno a conversare, in contrasto o in sintonia, con le stanze del Piano Nobile e le opere della collezione conservate al loro interno. A queste si aggiunge una coppia teste federiciane, risalenti al XII secolo e provenienti dal deposito comunale di Santo Chiodo: si tratta di artefatti non più esposti al pubblico poiché danneggiati dagli eventi e consumati dal passaggio del tempo, che Feriancová ha individuato proprio per il loro carattere di “opere compromesse”, simbolo di vulnerabilità. In questo modo, opere appartenenti a cronologie diverse, al di là di gerarchie storiche, si troveranno a dialogare insieme, secondo associazioni di significato e mettendo in risalto tematiche come la metamorfosi, il concetto di memoria, di interpretazione e quello di archivio, da sempre al centro della pratica artistica di Feriancová. La mostra è realizzata con fondi dello Slovak Arts Council e con il supporto della galleria Gilda Lavia di Roma.

Il Piano Nobile ospiterà, inoltre, l’intervento Senza titolo (2022) di Francis Offman (Butare, Ruanda, 1987), un’installazione che interagisce idealmente con gli spazi della Biblioteca Carandente, quasi a simboleggiarne una potenziale emanazione. L’opera è costituita, infatti, da una serie di libri sorretti da calibri le cui copertine sono rivestite da uno strato di polvere di caffè che rende impossibile distinguerne il contenuto. Tra questi, gli unici volumi riconoscibili sono una Bibbia tradotta in lingua kinyarwanda, parlata in Ruanda, e un manuale di grammatica francese dell’inizio del ‘900. Oltre ai libri, posizionati direttamente a terra, l’installazione comprende un grande dipinto monocromo allestito a parete, anch’esso rivestito di polvere di caffè, che l’artista immagina come un planisfero in cui le frontiere sono impossibili da determinare. L’operadi Offman si pone così come unariconciliazione con se stessi e con il proprio passato, mostrando come l’esperienza individuale sia centrale per la costruzione delle storie collettive, per la rilettura delle ferite che le contraddistinguono e, insieme, una loro possibile guarigione. L’installazione di Francis Offman è presentata a Palazzo Collicola grazie alla collaborazione con la galleria P420.

Infine, al secondo piano, dove è conservata la collezione permanente di arte contemporanea del museo, sarà possibile ammirare una produzione meno nota del celebre scultore spoletino Leoncillo (Spoleto, 1915 – Roma, 1968): un piccolo corpo di opere su carta ripercorre la relazione dell’artista con il disegno, dalla prima fase del realismo espressionista degli anni Trenta e Quaranta (Ulivi, 1932-34; Strumenti musicali, 1938; Uccello, 1939) fino ad arrivare alle opere informali degli anni Sessanta (Composizione, 1960; Trittico, 1967). L’esposizione dei disegni di Leoncillo arriva quasi in coincidenza con il compleanno dell’artista spoletino, il 18 novembre, ulteriore omaggio a uno degli artisti più significativi della storia dell’arte italiana del XX secolo.

Durante il fine settimana inaugurale delle nuove mostre, i visitatori avranno l’opportunità di visitare Anacronismo, l’intervento di Paolo Icaro presso la Chiesa dei Santi Giovanni e Paolo, fino a domenica 12 novembre; e Teatrino, l’installazione di Adelaide Cioni al Museo del Tessuto e del Costume, aperta al pubblico fino al 7 gennaio 2024. Entrambi gli interventi erano stati inaugurati durante il periodo estivo, in concomitanza con l’apertura del Festival dei Due Mondi.

Sempre nella giornata di sabato 11 novembre, a partire dalle ore 18.30, si segnala a Palazzo Lucarini di Trevi l’apertura delle mostre personali di Enrico Bentivoglio, a cura di Maurizio Coccia e Mara Predicatori, e di Massolipula, intitolata Lumen vedere, a cura di Maurizio Coccia e Mario Consiglio. La decisione di inaugurare nello stesso giorno le mostre a Spoleto e Trevi, in due sedi poste a pochi chilometri di distanza, rappresenta la volontà di instaurare una collaborazione e una sinergia tra le istituzioni artistiche impegnate sul fronte della promozione dell’arte contemporanea in Umbria.

Biografie degli artisti

Petra Feriancová
Petra Feriancová è nata nel 1977 a Bratislava, in Slovacchia, dove attualmente vive. Si è formata all’Accademia di Belle Arti di Roma. Tra le istituzioni che hanno ospitato recentemente il suo lavoro, si ricorda: Fondazione Morra Greco, Napoli (2023); Biennale di Kaunas, Kaunas (2022); Biennale Arcipelago Mediterraneo, Palermo (2022); Villa D’Este, Tivoli (2020); HDLU, Zagabria (2020). Nel 2013 ha esposto alla 55a Biennale di Venezia, invitata a rappresentare il Padiglione Slovacchia e Repubblica Ceca; nel 2011 Feriancová è stata inoltre borsista in residenza presso l’ISCP di New York, dove ha tenuto anche una mostra personale, e nel 2010 ha vinto il Premio Oskar Čepán, dedicato ai giovani artisti slovacchi.

Francis Offman
Francis Offman è nato a Butare, in Ruanda, nel 1987. Attualmente vive a Bologna, dove ha frequentato l’Accademia di Belle Arti. Tra le mostre di prossima apertura si segnala: Art and Human Rights, Palais des Nations, Ginevra, (2023); Conversation Piece. Part IX. La Biblioteca del Mondo, Fondazione Memmo, Roma (2023). Tra le mostre più recenti a cui ha preso parte: Pittura italiana oggi, Triennale, Milano (2023); Sensing Painting. Opere dalla Collezione d’arte della Fondazione CRC, Castello di Rivoli, Rivoli (2023); Museo delle Opacità, Museo delle Civiltà di Roma, Roma (2023); Francis Offman, Herald St, Londra, (2023); uMoya: The Sacred Return of Lost Things, Biennale di Liverpool (2023); Arte Circolare, MAXXI, Roma, IT (2023); Quotidiana: Paesaggio, La Quadriennale di Roma, Museo di Roma – Palazzo Braschi, Roma (2022); Retrofuturo. Appunti per una collezione, MACRO, Roma (2022); Espressioni. L’Epilogo, Castello di Rivoli (2022); Le 3 ecologie, MACTE, Termoli (2022); Gettare il Sasso e Nascondere la Mano, Istituto Italiano di Cultura, Parigi (2022); Francis Offman, P420, Bologna (2021); Francis Offman, Herald ST, Londra (2021); Rundgang 2019, Kunstakademie, Münster (2019).

Calixto Ramírez
Calixto Ramírez è nato a Reynosa, in Messico, nel 1980. Attualmente vive a Monterrey, in Messico. Le sue opere sono state esposte in numerose istituzioni internazionali e gallerie tra cui: Sikkema Jenkins & Co, New York (2023); Museo Jumex, Città del Messico (2022); Galleria Nieves Fernández, Madrid (2022); Z2O Sara Zanin gallery, Roma (2021); Grimmuseum, Berlino (2019); Mattatoio, Roma (2018); Museo del Novecento, Napoli (2016); Fondazione Memmo, Roma (2015); Museo Carillo Gil e Museo del Palacio de Bellas Artes, Città del Messico (2013-2014); Young Artist Biennal, Monterrey (2012); Fondazione Marcelino Botin, Santander (2009). Nel 2022 ha ricevuto il primo premio al Nuevo León State Award, mentre nel 2015 è stato in residenza presso la prestigiosa fondazione Casa Wabi di Città del Messico e, sempre nello stesso anno, si è aggiudicato il premio “Level 0” della fiera ArtVerona.

Programmazione CINEMA a Spoleto @ Sala Pegasus e Sala Frau
Dic 1 giorno intero

Cinéma Sala Pegasus
Piazza Bovio
Sito web: www.cinemasalapegasus.it

Facebook: Cinéma Sala Pegasus
cinemasalapegasus@gmail.com
Tel. 0743 522620

Cinema Sala Frau
Vicolo San Filippo 16
Sito web: www.spoletocinemaalcentro.it
Facebook: Cinema Sala Frau
cinemasalafrau@gmail.com
Tel. 0743/522177

Per ricevere la NEWSLETTER invia una e-mail all’indirizzo cinemasalapegasus@gmail.com

RASSEGNA BIENNALE DI FIBER ART – III edizione @ Complesso Monumentale di San Nicolò
Dic 1 giorno intero

RASSEGNA BIENNALE DI FIBER ART – III edizione
A cura di Maria Giuseppina Caldarola e Pierfrancesco Caprio
Coordinamento Associazione Officina d’Arte e Tessuti

Inaugurazione
sabato 18 novembre 2023 ore 11.00 | Complesso monumentale S. Nicolò – Spoleto
sabato 18 novembre ore 18.00 | CAOS Centro Arti Opificio Siri – Terni

Concerto inaugurale
domenica 19 novembre 2023 ore 11.30 Sala Pegasus – Spoleto

18 novembre 2023 – 20 dicembre 2023
Complesso monumentale di S. Nicolò – Spoleto

18 novembre 2023 – 28 gennaio 2024
Caos – Centro Arti Opificio Siri – Terni

Giunta alla sua terza edizione, torna la Biennale di Fiber Art, a Spoleto dal 18 novembre al 20 dicembre 2023 nel Complesso monumentale di S. Nicolò e a Terni dal 18 novembre 2023 al 28 gennaio 2024 negli spazi di CAOS – Centro Arti Opificio Siri.

Inizialmente promossa dalla galleria OAT di Spoleto e attualmente dall’Associazione Officina d’Arte e Tessuti di Spoleto, la manifestazione si avvale del sostegno e del patrocinio della Regione Umbria, del patrocinio del Comune di Spoleto, del Comune di Terni e del CAOS, nonché di un contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto.

Il tema fondante della Biennale è l’arte che si confronta nel/con il sociale e da qui il titolo, Percorsi creativi nel sociale. Come scrive in catalogo uno dei curatori: «Si è voluto fare questo riferimento perché il sociale non è un concetto astratto, ma una necessità per l’arte. L’arte non ha come obiettivo specifico quello di cambiare il sociale, come teorizzato a metà degli Anni ‘80, ma di vivere nel sociale. Il sociale è un insieme. Connessioni e relazioni incrociate che non possono essere organizzate in un ordine gerarchico, ma come se esplodessero in molte direzioni. Un sistema profondo, ricco e ampio, con i suoi temi e mezzi tecnici, che consente di visualizzare i collegamenti e le trasformazioni del mondo sotto i nostri occhi. È un compito dell’arte decifrare l’attuale complessità sociale. Dove si generano timori, paure, insicurezze….».

Oltre la tematica generale, nel bando dedicato alle Accademie di Belle Arti italiane si è sollecitata l’attenzione nei confronti dei 17 Obiettivi ONU per lo Sviluppo sostenibile – Agenda 2030.

Alla terza edizione della Biennale parteciperanno artisti già da tempo attivi nella scena culturale: Silvia Beccaria, Teodolinda Caorlin, Loretta Cappanera, Silvia Giani, Andrea Guerra, Maria Christina Hamel, Giancarlo Lepore, Ilaria Margutti, Lydia Predominato, Manuela Toselli, Bahar Hamzehpour; in mostra anche una selezione di opere tessili provenienti dalla prima e seconda edizione del progetto Mustras ideato dall’Associazione Abbicultura di Belvì (NU); mentre Maria Grazia Massafra, storica dell’arte e curatrice, presenta alcune opere delle artiste Anna Onesti e Debora Mondovì.
Per inaugurare uno specifico focus sulle Regioni quest’anno è stata scelta la Sardegna, per ricordare i dieci anni trascorsi dalla morte dell’artista Maria Lai avvenuta nel 2013: in esposizione le opere di Pietrina Atzori, Nietta Condemi De Felice, Maria Grazia Medda, Annamaria Scanu.

In collaborazione con il CAOS di Terni e con direttore artistico e scientifico Pasquale Fameli dell’Alma Mater Studiorum di Bologna, proprio gli spazi del CAOS ospiteranno un approfondimento
di due artiste, Enrica Borghi e Cristina Mariani, sul tema “Generazione-Rigenerazione” (in riferimento al tema dell’economia circolare) ed una personale di Laura Patacchia dal titolo “Spillifera”, entrambi a cura di Pasquale Fameli. Sempre al Caos sarà visitabile “Ricordando Maria Lai”, una mostra di opere di fiber art realizzate dagli allievi del Liceo Artistico “Orneore Metelli” di Terni. Infatti Silvia Giani ha ideato e proposto al liceo un progetto volto a ricordare Maria Lai: gli studenti hanno eseguito opere ispirate a “Legarsi alla montagna” della stessa artista.

In mostra anche numerose opere provenienti dalle Accademie di Belle Arti Italiane, grazie ad un bando lanciato negli scorsi mesi. Di Cristiano Carciani, Direttore dell’Amsterdam Fashion
Academy, sarà in mostra l’installazione “Magister”.

Tra le diverse opere anche una selezione della sesta edizione della Biennale del Libro d’artista, dedicata in particolare ai giovani delle Accademie e Licei artistici e promossa dall’Associazione DARS (Donne, Arte, Ricerca, Sperimentazione) di Udine, partner della Biennale dal 2015; altre partner storiche: “Le Arti tessili” di Maniago (UD) e la manifestazione “Feltrosa”.

Durante la Biennale sarà dedicato anche uno spazio alla musica, in particolare al rapporto tra musica moderna e contemporanea ed arti figurative. Sono previsti, infatti, nella Sala Pegasus, un concerto di apertura della mostra con la presenza dei musicisti Lucia Sorci e Rocco Parisi che eseguiranno brani di Milhaud e Honegger e di altri compositori italiani viventi, e un concerto di chiusura a cura di Guido Arbonelli, docente del Conservatorio di Perugia.

INFO
RASSEGNA BIENNALE DI FIBER ART – III edizione
A cura di Maria Giuseppina Caldarola e Pierfrancesco Caprio
Coordinamento Associazione Officina d’Arte e Tessuti

Inaugurazione
sabato 18 novembre 2023 ore 11.00 | Complesso monumentale S. Nicolò – Spoleto
sabato 18 novembre ore 18.00 | CAOS Centro Arti Opificio Siri – Terni

Concerto inaugurale
domenica 19 novembre 2023 ore 11.30 Sala Pegasus – Spoleto

Concerto di chiusura
domenica 17 dicembre ore 11.00 Sala Pegasus – Spoleto

18 novembre 2023 – 20 dicembre 2023
Complesso monumentale di S. Nicolò – Spoleto

Orari: da venerdì a domenica 10.00-13 / 14.30-18.00.

18 novembre 2023 – 28 gennaio 2024
Caos – Centro Arti Opificio Siri – Terni

Orari: da giovedì a domenica 10.00-13.00 / 16.00-19.00

Il concerto domenica 19 novembre 2023 ore 11.00 (gradita la prenotazione)
Sala Pegasus, Piazza Bovio – Spoleto
“Il Novecento e la contemporaneità fra Europa e America Latina”
Musiche di D. Milhaud, A. Honegger, M. Mangani, L. Lugli, V. Correnti, C. Pedini, R. Cognazzo, C. Guastavino, A. Marquez

Musicisti:
Rocco Parisi, clarinetto in si bemolle e clarinetto basso
Lucia Sorci, pianoforte
(In ricordo di Pierfrancesco Caprio)

Attività didattiche
Venerdì 24 novembre ore 18.00: visita alla mostra a cura di Sistema Museo, nell’ambito di “Mezz’ora dopo la chiusura”
Domenica 26 novembre ore 15.30: Famiglie ad arte, visita ed attività di laboratorio per bambini
Sabato 9 dicembre ore 16.30: Incontro con l’artista, alla presenza di Anna Onesti

Ideazione e Coordinamento Maria Giuseppina Caldarola, Pierfrancesco Caprio
Organizzazione Associazione Culturale Officina d’Arte e Tessuti
Allestimento Pierfrancesco Caprio in collaborazione con Gianluca Murasecchi
Media partner ARTEMORBIDA – Textile art Magazine
Ufficio stampa Roberta Melasecca

Gli Artisti
Collettiva: Silvia Beccaria, Teodolinda Caorlin, Loretta Cappanera, Silvia Giani, Andrea Guerra, Maria Cristina Hamel, Giancarlo Lepore, Bahar Hamzehpour, Ilaria Margutti, Lydia Predominato, Manuela Toselli Focus Sardegna: Pietrina Atzori, Nietta Condemi, Maria Grazia Medda, Annacarla Scanu
CAOS: Enrica Borghi, Cristina Mariani, Laura Patacchia
Accademie (docenti, studenti, ex studenti):
Bologna: Luo Chengyue, Marina Esposito (Mari)
Brera: Ada Ghinato (docente), Barborini-Fasola, Irene Decima, Jieling Cao
Catania: Martina Minauda, Mirko Puliatti, Maria Troina
Foggia: Laura Scaringi (docente), Collettivo Rapsovive, De Filippo, Fiorenzo Ferreri, G. Pia Galante
Lecce: Lucia Ghionna (docente), Antonia Falcione, Matilde Stigliano, Lamonica-Price, Lorena Temperanza
Macerata: Benedetta Felci, Leonardo Sassi
Napoli: Angela Vinciguerra e Maria Tirotta (docenti), Martina D’Angelo, Maria D’Apuzzo, Adelaide Schioppa
Perugia: Barbara Stievano
Reggio Calabria: Nadia Riotto
Roma: Gianluca Murasecchi (docente), Susanna Bagdzinska, Gaetana Pitarresi, Ainda Fabbricini, Diana Andrea Grebla
Torino: Ornella Rovera (docente), Arianna Ingrascì, Chen Yurong
Urbino: Rebeka Bagò
Venezia: Elena Armellini (docente), Susanna Pessotto, Giulia Preto, Benedetta Rancan, Elena Zattin
Firenze: Paola Bitelli (docente), Enrico Budri, Marianna Piccini, Maddalena Postinger, Chiara Simonato
Frosinone: opera collettiva
Artiste DARS: Barbara Girardi, Renza Moreale
Selezione Libri d’Artista DARS
ACCADEMIA di BELLE ARTI LECCE: Grazia Tagliente (docente), Lisa Dell’Aglio, Elena Franchini
FACOLTÀ DI BELLE ARTI – UNIVERSITÀ COMPLUTENSE DI MADRID: Moreno Aguilar e Angela Cabrera Molina (docenti), Lisa Anzellini, Cristina Maestro Quesada
ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI PALERMO: Francesca Genna (docente), Gloria Agnello, Martina Carollo
ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI BOLOGNA: Andrea Aiello, Yasamin Marzooghfarhani, Khorshid Pouyan
ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI ROMA: Costanza Lettieri, Romana Spuri, Alessandro Tecorvi

DARS Sezione giovanissimi:
Liceo artistico Spoleto: Celeste Rindi
Liceo artistico Sello di Udine: Aurora Maiurano, Elia Sponton
Liceo EPI di Lisbona: Jessica Dos Santos Duraes
Progetto Mustras – Associazione Abbicultura: Fabrizio Felici, Giorgios Papaevangelious, Marco Loi, Piero Angelo Orecchioni.
Invito al curatore: Maria Grazia Massafra presenta Anna Onesti e Debora Mondovì
Arte evocativa: Lydia Predominato, Cristiano Carciani

Contatti

Associazione Officina d’Arte e Tessuti
officinadartetessuti21@gmail.com – tel. 3333763011
http://www.officinadartetessuti.com

Comunicazione e ufficio stampa
Roberta Melasecca – Melasecca PressOffice – Interno 14 next – blowart
tel 349 494 5612 – roberta.melasecca@gmail.com – info@melaseccapressoffice.it
Cartella stampa su www.melaseccapressoffice.it

INCONTRO CON ENZO CUCCHI | Presentazione del libro PESATO @ Palazzo Collicola - Biblioteca Carandente
Dic 1@17:30

INCONTRO CON ENZO CUCCHI
Presentazione del libro PESATO ( ed. Tricromia)
Palazzo Collicola – Biblioteca Carandente

Venerdì 1° dicembre alle ore 17:30 è in programma a Palazzo Collicola un incontro con l’artista Enzo Cucchi.

Tra gli autori italiani più significativi ed apprezzati a livello internazionale, esponente di primo piano nel movimento della Transavanguardia, Cucchi presenterà Pesato, libro d’artista recentemente realizzato con la casa editrice Tricromia.

A dialogare con l’artista saranno Giuseppina Frassino, editrice Tricromia, il critico Salvatore Lacagnina e il direttore dei musei comunali di Spoleto Saverio Verini.

L’incontro si terrà alla Biblioteca Carandente, all’interno di Palazzo Collicola.
L’ingresso all’iniziativa è gratuito fino a esaurimento posti.
Si raccomanda la prenotazione a Sistema Museo via e-mail o telefono:
0743.46434 – spoleto@sistemamuseo.it

Biografia Enzo Cucchi
Enzo Cucchi nasce a Morro d’Alba (Ancona) nel 1949. Le sue precoci passioni per il disegno e
soprattutto per la poesia sono alimentate da un’indole curiosa e intraprendente che lo porta a
Roma, alla fine degli anni Settanta, dove realizza le sue prime mostre e stringe amicizia con gli
artisti Sandro Chia e Francesco Clemente. Il critico d’arte Achille Bonito Oliva sostiene e presenta il
loro lavoro, insieme a quello di Nicola De Maria e Mimmo Paladino, sotto il movimento artistico
Transavanguardia che negli anni Ottanta riporta in auge il valore della pittura e dell’arte italiana a
livello internazionale. Il linguaggio artistico di Cucchi si distingue presto per una spiccata
componente onirica, un approccio libero e anticonvenzionale e per la capacità di coniugare
tecniche e materiali diversi, pittura, scultura, opere su carta che spaziano dal disegno fino ad
un’ampia produzione di libri d’artista. Sin dall’inizio del suo percorso artistico, l’opera di Cucchi
ottiene importanti riconoscimenti sia in Italia che all’estero ed è presentata nelle principali
rassegne dedicate all’arte contemporanea – documenta a Kassel, la Biennale di Venezia, la
Quadriennale di Roma – e nell’ambito di mostre personali e collettive ospitate nei maggiori musei
di tutto il mondo come il Solomon R. Guggenheim Museum di New York, lo Stedelijk Museum di
Amsterdam, la Tate Gallery di Londra, il Centre George Pompidou di Parigi e il Sezon Museum of
Art di Tokyo.

Dic
2
Sab
CAPOLAVORI DA MUSEO | Visite guidate tematiche settimanali a data fissa per scoprire i musei della Spoleto Card @ Musei di Spoleto e Tempietto sul Clitunno
Dic 2 giorno intero
<!--:it-->CAPOLAVORI DA MUSEO | Visite guidate tematiche settimanali a data fissa per scoprire i musei della Spoleto Card<!--:--><!--:en-->MUSEUM MASTERPIECES | Weekly themed guided tours to discover the museums of the SPOLETO CARD<!--:--> @ Musei di Spoleto e Tempietto sul Clitunno

CAPOLAVORI DA MUSEO
Visite guidate tematiche settimanali

Programma settimanale di visite guidate a tema a cura di Sistema Museo alla scoperta delle preziose testimonianze storico artistiche dei musei di Spoleto e Campello sul Clitunno. Gli appuntamenti settimanali sono previsti nei musei della rete Spoleto Card: la Rocca Albornoz – Museo Nazionale del Ducato di Spoleto, Palazzo Collicola, la Casa Romana, la Chiesa dei Santi Giovanni e Paolo, il Museo del Tessuto e del Costume e il Tempietto sul Clitunno.

Le visite guidate tematiche “Capolavori da Museo” alle collezioni dei musei della Spoleto Card sono un’opportunità unica per vivere a pieno la carta turistica museale e scoprire il prezioso patrimonio storico artistico di Spoleto e di Campello sul Clitunno. Le attività sono a cura di Sistema Museo in collaborazione con la Direzione Regionale Musei dell’Umbria – Rocca Albornoz – Museo Nazionale del Ducato di Spoleto – Tempietto sul Clitunno, il Comune di Spoleto e il Comune di Campello sul Clitunno.

CHIESA DEI SANTI GIOVANNI E PAOLO
Uno scrigno di antiche pitture | sabato ore 11.00

ROCCA ALBORNOZ – MUSEO NAZIONALE DEL DUCATO DI SPOLETO
La Rocca: una fortezza, un carcere, un simbolo | sabato e domenica ore 12.00

TEMPIETTO SUL CLITUNNO
Un monumento che affascina da secoli | sabato ore 13.00

MUSEO DEL TESSUTO E DEL COSTUME
Racconti in…tessuti | sabato ore 17.30

CASA ROMANA
Una domus da sogno | domenica ore 15.00

PALAZZO COLLICOLA
Una nobile passeggiata | domenica ore 17.00

Tariffe di partecipazione a tutte le visite guidate
Intero € 5,00 | Ridotto € 4,00 per i possessori della Spoleto Card e dai 7 ai 17 anni | Gratuito fino a 6 anni |
Previo acquisto della Spoleto Card o del biglietto di ingresso al museo.

Prenotazione consigliata fino ad esaurimento posti.

Visite guidate acquistabili su www.spoletowelcome.it

Informazioni e prenotazioni:
SISTEMA MUSEO
0743.224952 | museoducatospoleto@sistemamuseo.it
0743.46434 | spoleto@sistemamuseo.it

LE MOSTRE DI PALAZZO COLLICOLA @ Palazzo Collicola
Dic 2 giorno intero

Petra Feriancová, Eternity, her responsive body and other stories
Francis Offman, Senza titolo
Calixto Ramírez, Da Monterrey a Monteluco
e con l’esposizione di una serie di disegni di Leoncillo dai depositi museali

Inaugurazione sabato 11 novembre 2023, ore 11.30-13.30
Palazzo Collicola, piazza Collicola 1, Spoleto

Sabato 11 novembre 2023, a partire dalle ore 11.30, è in programma l’inaugurazione delle nuove mostre a Palazzo Collicola, a Spoleto. Il ciclo include due mostre personali e un’installazione, allestite negli spazi del piano terra e del Piano Nobile del palazzo, realizzate da tre artisti internazionali profondamente legati all’Italia e che esporranno a Spoleto per la prima volta: Petra Feriancová, Francis Offman e Calixto Ramírez. Le loro proposte dialogheranno con il patrimonio artistico di Palazzo Collicola, così come con quello paesaggistico-naturale della città. L’inaugurazione si terrà alla presenza dei tre autori invitati.

Al secondo piano, nelle sale adiacenti alla galleria con le sculture del periodo informale di Leoncillo, saranno inoltre allestiti una serie di disegni del celebre artista spoletino: un omaggio a uno degli scultori più importanti del Novecento, di cui vengono presentate delle opere attualmente conservate nei depositi. Tutti i progetti espositivi dureranno fino all’11 marzo 2024.

Il piano terra di Palazzo Collicola ospiterà Da Monterrey a Monteluco,mostra personale di Calixto Ramírez (Reynosa, Messico, 1980). Il progetto espositivo, a cura di Saverio Verini, nasce a margine di un periodo di residenza di Ramírez nell’estate del 2022 a Spoleto, in particolare nell’area di Monteluco, un’altura occupata da un fitto bosco che si erge proprio di fronte alla città. Nel corso della sua permanenza, così come nei mesi successivi, l’artista ha realizzato una serie di opere nate da un contatto diretto con la natura e il paesaggio circostanti. Sculture, fotografie, video e dipinti costituiscono l’esito di questo incontro. In linea con l’approccio che da anni ne caratterizza la ricerca, l’artista ha utilizzato il proprio corpo come metro di misura della realtà che lo circonda: nelle opere in mostra, infatti, Ramírez si relaziona con il paesaggio fino quasi a incorporarlo, fondendosi con i suoi elementi e attivando con essi una relazione viscerale, poetica e a tratti ludica. La residenza dell’artista a Monteluco si è svolta nell’eremo di proprietà della famiglia Bonomo, da decenni profondamente legata a Spoleto: un luogo carico di suggestioni che, oltre alla presenza di eremiti e figure legate alla spiritualità, ha visto a partire dall’inizio degli anni Settanta la presenza di artisti chiave del XX secolo come Sol LeWitt, Mel Bochner, Richard Nonas, Richard Tuttle, Alighiero Boetti, Pat Steir, Joel Fisher, di cui ancora l’eremo reca tracce visibili. Nella realizzazione delle opere, Calixto Ramírez si è lasciato in qualche modo ispirare dalla comunione con la natura tipica degli eremiti che transitavano nella zona, così come dai segni degli artisti di passaggio all’eremo. La mostra è realizzata con il supporto della galleria Alessandra Bonomo.

Al Piano Nobile sarà allestita Eternity, her responsive body and other stories, mostra personale di Petra Feriancová (Bratislava, Slovacchia, 1977) a cura di Tiago de Abreu Pinto e Davide Silvioli. Il titolo dell’esposizione suggerisce la natura narrativa del progetto, che vede l’artista rileggere gli spazi di Palazzo Collicola, attraverso una serie di interventi dal carattere quasi mimetico, concepiti per l’occasione. Il disegno espositivo prevede l’inserimento di un insieme di lavori differenti, tra cui sculture, installazioni e opere sonore che vanno a conversare, in contrasto o in sintonia, con le stanze del Piano Nobile e le opere della collezione conservate al loro interno. A queste si aggiunge una coppia teste federiciane, risalenti al XII secolo e provenienti dal deposito comunale di Santo Chiodo: si tratta di artefatti non più esposti al pubblico poiché danneggiati dagli eventi e consumati dal passaggio del tempo, che Feriancová ha individuato proprio per il loro carattere di “opere compromesse”, simbolo di vulnerabilità. In questo modo, opere appartenenti a cronologie diverse, al di là di gerarchie storiche, si troveranno a dialogare insieme, secondo associazioni di significato e mettendo in risalto tematiche come la metamorfosi, il concetto di memoria, di interpretazione e quello di archivio, da sempre al centro della pratica artistica di Feriancová. La mostra è realizzata con fondi dello Slovak Arts Council e con il supporto della galleria Gilda Lavia di Roma.

Il Piano Nobile ospiterà, inoltre, l’intervento Senza titolo (2022) di Francis Offman (Butare, Ruanda, 1987), un’installazione che interagisce idealmente con gli spazi della Biblioteca Carandente, quasi a simboleggiarne una potenziale emanazione. L’opera è costituita, infatti, da una serie di libri sorretti da calibri le cui copertine sono rivestite da uno strato di polvere di caffè che rende impossibile distinguerne il contenuto. Tra questi, gli unici volumi riconoscibili sono una Bibbia tradotta in lingua kinyarwanda, parlata in Ruanda, e un manuale di grammatica francese dell’inizio del ‘900. Oltre ai libri, posizionati direttamente a terra, l’installazione comprende un grande dipinto monocromo allestito a parete, anch’esso rivestito di polvere di caffè, che l’artista immagina come un planisfero in cui le frontiere sono impossibili da determinare. L’operadi Offman si pone così come unariconciliazione con se stessi e con il proprio passato, mostrando come l’esperienza individuale sia centrale per la costruzione delle storie collettive, per la rilettura delle ferite che le contraddistinguono e, insieme, una loro possibile guarigione. L’installazione di Francis Offman è presentata a Palazzo Collicola grazie alla collaborazione con la galleria P420.

Infine, al secondo piano, dove è conservata la collezione permanente di arte contemporanea del museo, sarà possibile ammirare una produzione meno nota del celebre scultore spoletino Leoncillo (Spoleto, 1915 – Roma, 1968): un piccolo corpo di opere su carta ripercorre la relazione dell’artista con il disegno, dalla prima fase del realismo espressionista degli anni Trenta e Quaranta (Ulivi, 1932-34; Strumenti musicali, 1938; Uccello, 1939) fino ad arrivare alle opere informali degli anni Sessanta (Composizione, 1960; Trittico, 1967). L’esposizione dei disegni di Leoncillo arriva quasi in coincidenza con il compleanno dell’artista spoletino, il 18 novembre, ulteriore omaggio a uno degli artisti più significativi della storia dell’arte italiana del XX secolo.

Durante il fine settimana inaugurale delle nuove mostre, i visitatori avranno l’opportunità di visitare Anacronismo, l’intervento di Paolo Icaro presso la Chiesa dei Santi Giovanni e Paolo, fino a domenica 12 novembre; e Teatrino, l’installazione di Adelaide Cioni al Museo del Tessuto e del Costume, aperta al pubblico fino al 7 gennaio 2024. Entrambi gli interventi erano stati inaugurati durante il periodo estivo, in concomitanza con l’apertura del Festival dei Due Mondi.

Sempre nella giornata di sabato 11 novembre, a partire dalle ore 18.30, si segnala a Palazzo Lucarini di Trevi l’apertura delle mostre personali di Enrico Bentivoglio, a cura di Maurizio Coccia e Mara Predicatori, e di Massolipula, intitolata Lumen vedere, a cura di Maurizio Coccia e Mario Consiglio. La decisione di inaugurare nello stesso giorno le mostre a Spoleto e Trevi, in due sedi poste a pochi chilometri di distanza, rappresenta la volontà di instaurare una collaborazione e una sinergia tra le istituzioni artistiche impegnate sul fronte della promozione dell’arte contemporanea in Umbria.

Biografie degli artisti

Petra Feriancová
Petra Feriancová è nata nel 1977 a Bratislava, in Slovacchia, dove attualmente vive. Si è formata all’Accademia di Belle Arti di Roma. Tra le istituzioni che hanno ospitato recentemente il suo lavoro, si ricorda: Fondazione Morra Greco, Napoli (2023); Biennale di Kaunas, Kaunas (2022); Biennale Arcipelago Mediterraneo, Palermo (2022); Villa D’Este, Tivoli (2020); HDLU, Zagabria (2020). Nel 2013 ha esposto alla 55a Biennale di Venezia, invitata a rappresentare il Padiglione Slovacchia e Repubblica Ceca; nel 2011 Feriancová è stata inoltre borsista in residenza presso l’ISCP di New York, dove ha tenuto anche una mostra personale, e nel 2010 ha vinto il Premio Oskar Čepán, dedicato ai giovani artisti slovacchi.

Francis Offman
Francis Offman è nato a Butare, in Ruanda, nel 1987. Attualmente vive a Bologna, dove ha frequentato l’Accademia di Belle Arti. Tra le mostre di prossima apertura si segnala: Art and Human Rights, Palais des Nations, Ginevra, (2023); Conversation Piece. Part IX. La Biblioteca del Mondo, Fondazione Memmo, Roma (2023). Tra le mostre più recenti a cui ha preso parte: Pittura italiana oggi, Triennale, Milano (2023); Sensing Painting. Opere dalla Collezione d’arte della Fondazione CRC, Castello di Rivoli, Rivoli (2023); Museo delle Opacità, Museo delle Civiltà di Roma, Roma (2023); Francis Offman, Herald St, Londra, (2023); uMoya: The Sacred Return of Lost Things, Biennale di Liverpool (2023); Arte Circolare, MAXXI, Roma, IT (2023); Quotidiana: Paesaggio, La Quadriennale di Roma, Museo di Roma – Palazzo Braschi, Roma (2022); Retrofuturo. Appunti per una collezione, MACRO, Roma (2022); Espressioni. L’Epilogo, Castello di Rivoli (2022); Le 3 ecologie, MACTE, Termoli (2022); Gettare il Sasso e Nascondere la Mano, Istituto Italiano di Cultura, Parigi (2022); Francis Offman, P420, Bologna (2021); Francis Offman, Herald ST, Londra (2021); Rundgang 2019, Kunstakademie, Münster (2019).

Calixto Ramírez
Calixto Ramírez è nato a Reynosa, in Messico, nel 1980. Attualmente vive a Monterrey, in Messico. Le sue opere sono state esposte in numerose istituzioni internazionali e gallerie tra cui: Sikkema Jenkins & Co, New York (2023); Museo Jumex, Città del Messico (2022); Galleria Nieves Fernández, Madrid (2022); Z2O Sara Zanin gallery, Roma (2021); Grimmuseum, Berlino (2019); Mattatoio, Roma (2018); Museo del Novecento, Napoli (2016); Fondazione Memmo, Roma (2015); Museo Carillo Gil e Museo del Palacio de Bellas Artes, Città del Messico (2013-2014); Young Artist Biennal, Monterrey (2012); Fondazione Marcelino Botin, Santander (2009). Nel 2022 ha ricevuto il primo premio al Nuevo León State Award, mentre nel 2015 è stato in residenza presso la prestigiosa fondazione Casa Wabi di Città del Messico e, sempre nello stesso anno, si è aggiudicato il premio “Level 0” della fiera ArtVerona.

Programmazione CINEMA a Spoleto @ Sala Pegasus e Sala Frau
Dic 2 giorno intero

Cinéma Sala Pegasus
Piazza Bovio
Sito web: www.cinemasalapegasus.it

Facebook: Cinéma Sala Pegasus
cinemasalapegasus@gmail.com
Tel. 0743 522620

Cinema Sala Frau
Vicolo San Filippo 16
Sito web: www.spoletocinemaalcentro.it
Facebook: Cinema Sala Frau
cinemasalafrau@gmail.com
Tel. 0743/522177

Per ricevere la NEWSLETTER invia una e-mail all’indirizzo cinemasalapegasus@gmail.com

RASSEGNA BIENNALE DI FIBER ART – III edizione @ Complesso Monumentale di San Nicolò
Dic 2 giorno intero

RASSEGNA BIENNALE DI FIBER ART – III edizione
A cura di Maria Giuseppina Caldarola e Pierfrancesco Caprio
Coordinamento Associazione Officina d’Arte e Tessuti

Inaugurazione
sabato 18 novembre 2023 ore 11.00 | Complesso monumentale S. Nicolò – Spoleto
sabato 18 novembre ore 18.00 | CAOS Centro Arti Opificio Siri – Terni

Concerto inaugurale
domenica 19 novembre 2023 ore 11.30 Sala Pegasus – Spoleto

18 novembre 2023 – 20 dicembre 2023
Complesso monumentale di S. Nicolò – Spoleto

18 novembre 2023 – 28 gennaio 2024
Caos – Centro Arti Opificio Siri – Terni

Giunta alla sua terza edizione, torna la Biennale di Fiber Art, a Spoleto dal 18 novembre al 20 dicembre 2023 nel Complesso monumentale di S. Nicolò e a Terni dal 18 novembre 2023 al 28 gennaio 2024 negli spazi di CAOS – Centro Arti Opificio Siri.

Inizialmente promossa dalla galleria OAT di Spoleto e attualmente dall’Associazione Officina d’Arte e Tessuti di Spoleto, la manifestazione si avvale del sostegno e del patrocinio della Regione Umbria, del patrocinio del Comune di Spoleto, del Comune di Terni e del CAOS, nonché di un contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto.

Il tema fondante della Biennale è l’arte che si confronta nel/con il sociale e da qui il titolo, Percorsi creativi nel sociale. Come scrive in catalogo uno dei curatori: «Si è voluto fare questo riferimento perché il sociale non è un concetto astratto, ma una necessità per l’arte. L’arte non ha come obiettivo specifico quello di cambiare il sociale, come teorizzato a metà degli Anni ‘80, ma di vivere nel sociale. Il sociale è un insieme. Connessioni e relazioni incrociate che non possono essere organizzate in un ordine gerarchico, ma come se esplodessero in molte direzioni. Un sistema profondo, ricco e ampio, con i suoi temi e mezzi tecnici, che consente di visualizzare i collegamenti e le trasformazioni del mondo sotto i nostri occhi. È un compito dell’arte decifrare l’attuale complessità sociale. Dove si generano timori, paure, insicurezze….».

Oltre la tematica generale, nel bando dedicato alle Accademie di Belle Arti italiane si è sollecitata l’attenzione nei confronti dei 17 Obiettivi ONU per lo Sviluppo sostenibile – Agenda 2030.

Alla terza edizione della Biennale parteciperanno artisti già da tempo attivi nella scena culturale: Silvia Beccaria, Teodolinda Caorlin, Loretta Cappanera, Silvia Giani, Andrea Guerra, Maria Christina Hamel, Giancarlo Lepore, Ilaria Margutti, Lydia Predominato, Manuela Toselli, Bahar Hamzehpour; in mostra anche una selezione di opere tessili provenienti dalla prima e seconda edizione del progetto Mustras ideato dall’Associazione Abbicultura di Belvì (NU); mentre Maria Grazia Massafra, storica dell’arte e curatrice, presenta alcune opere delle artiste Anna Onesti e Debora Mondovì.
Per inaugurare uno specifico focus sulle Regioni quest’anno è stata scelta la Sardegna, per ricordare i dieci anni trascorsi dalla morte dell’artista Maria Lai avvenuta nel 2013: in esposizione le opere di Pietrina Atzori, Nietta Condemi De Felice, Maria Grazia Medda, Annamaria Scanu.

In collaborazione con il CAOS di Terni e con direttore artistico e scientifico Pasquale Fameli dell’Alma Mater Studiorum di Bologna, proprio gli spazi del CAOS ospiteranno un approfondimento
di due artiste, Enrica Borghi e Cristina Mariani, sul tema “Generazione-Rigenerazione” (in riferimento al tema dell’economia circolare) ed una personale di Laura Patacchia dal titolo “Spillifera”, entrambi a cura di Pasquale Fameli. Sempre al Caos sarà visitabile “Ricordando Maria Lai”, una mostra di opere di fiber art realizzate dagli allievi del Liceo Artistico “Orneore Metelli” di Terni. Infatti Silvia Giani ha ideato e proposto al liceo un progetto volto a ricordare Maria Lai: gli studenti hanno eseguito opere ispirate a “Legarsi alla montagna” della stessa artista.

In mostra anche numerose opere provenienti dalle Accademie di Belle Arti Italiane, grazie ad un bando lanciato negli scorsi mesi. Di Cristiano Carciani, Direttore dell’Amsterdam Fashion
Academy, sarà in mostra l’installazione “Magister”.

Tra le diverse opere anche una selezione della sesta edizione della Biennale del Libro d’artista, dedicata in particolare ai giovani delle Accademie e Licei artistici e promossa dall’Associazione DARS (Donne, Arte, Ricerca, Sperimentazione) di Udine, partner della Biennale dal 2015; altre partner storiche: “Le Arti tessili” di Maniago (UD) e la manifestazione “Feltrosa”.

Durante la Biennale sarà dedicato anche uno spazio alla musica, in particolare al rapporto tra musica moderna e contemporanea ed arti figurative. Sono previsti, infatti, nella Sala Pegasus, un concerto di apertura della mostra con la presenza dei musicisti Lucia Sorci e Rocco Parisi che eseguiranno brani di Milhaud e Honegger e di altri compositori italiani viventi, e un concerto di chiusura a cura di Guido Arbonelli, docente del Conservatorio di Perugia.

INFO
RASSEGNA BIENNALE DI FIBER ART – III edizione
A cura di Maria Giuseppina Caldarola e Pierfrancesco Caprio
Coordinamento Associazione Officina d’Arte e Tessuti

Inaugurazione
sabato 18 novembre 2023 ore 11.00 | Complesso monumentale S. Nicolò – Spoleto
sabato 18 novembre ore 18.00 | CAOS Centro Arti Opificio Siri – Terni

Concerto inaugurale
domenica 19 novembre 2023 ore 11.30 Sala Pegasus – Spoleto

Concerto di chiusura
domenica 17 dicembre ore 11.00 Sala Pegasus – Spoleto

18 novembre 2023 – 20 dicembre 2023
Complesso monumentale di S. Nicolò – Spoleto

Orari: da venerdì a domenica 10.00-13 / 14.30-18.00.

18 novembre 2023 – 28 gennaio 2024
Caos – Centro Arti Opificio Siri – Terni

Orari: da giovedì a domenica 10.00-13.00 / 16.00-19.00

Il concerto domenica 19 novembre 2023 ore 11.00 (gradita la prenotazione)
Sala Pegasus, Piazza Bovio – Spoleto
“Il Novecento e la contemporaneità fra Europa e America Latina”
Musiche di D. Milhaud, A. Honegger, M. Mangani, L. Lugli, V. Correnti, C. Pedini, R. Cognazzo, C. Guastavino, A. Marquez

Musicisti:
Rocco Parisi, clarinetto in si bemolle e clarinetto basso
Lucia Sorci, pianoforte
(In ricordo di Pierfrancesco Caprio)

Attività didattiche
Venerdì 24 novembre ore 18.00: visita alla mostra a cura di Sistema Museo, nell’ambito di “Mezz’ora dopo la chiusura”
Domenica 26 novembre ore 15.30: Famiglie ad arte, visita ed attività di laboratorio per bambini
Sabato 9 dicembre ore 16.30: Incontro con l’artista, alla presenza di Anna Onesti

Ideazione e Coordinamento Maria Giuseppina Caldarola, Pierfrancesco Caprio
Organizzazione Associazione Culturale Officina d’Arte e Tessuti
Allestimento Pierfrancesco Caprio in collaborazione con Gianluca Murasecchi
Media partner ARTEMORBIDA – Textile art Magazine
Ufficio stampa Roberta Melasecca

Gli Artisti
Collettiva: Silvia Beccaria, Teodolinda Caorlin, Loretta Cappanera, Silvia Giani, Andrea Guerra, Maria Cristina Hamel, Giancarlo Lepore, Bahar Hamzehpour, Ilaria Margutti, Lydia Predominato, Manuela Toselli Focus Sardegna: Pietrina Atzori, Nietta Condemi, Maria Grazia Medda, Annacarla Scanu
CAOS: Enrica Borghi, Cristina Mariani, Laura Patacchia
Accademie (docenti, studenti, ex studenti):
Bologna: Luo Chengyue, Marina Esposito (Mari)
Brera: Ada Ghinato (docente), Barborini-Fasola, Irene Decima, Jieling Cao
Catania: Martina Minauda, Mirko Puliatti, Maria Troina
Foggia: Laura Scaringi (docente), Collettivo Rapsovive, De Filippo, Fiorenzo Ferreri, G. Pia Galante
Lecce: Lucia Ghionna (docente), Antonia Falcione, Matilde Stigliano, Lamonica-Price, Lorena Temperanza
Macerata: Benedetta Felci, Leonardo Sassi
Napoli: Angela Vinciguerra e Maria Tirotta (docenti), Martina D’Angelo, Maria D’Apuzzo, Adelaide Schioppa
Perugia: Barbara Stievano
Reggio Calabria: Nadia Riotto
Roma: Gianluca Murasecchi (docente), Susanna Bagdzinska, Gaetana Pitarresi, Ainda Fabbricini, Diana Andrea Grebla
Torino: Ornella Rovera (docente), Arianna Ingrascì, Chen Yurong
Urbino: Rebeka Bagò
Venezia: Elena Armellini (docente), Susanna Pessotto, Giulia Preto, Benedetta Rancan, Elena Zattin
Firenze: Paola Bitelli (docente), Enrico Budri, Marianna Piccini, Maddalena Postinger, Chiara Simonato
Frosinone: opera collettiva
Artiste DARS: Barbara Girardi, Renza Moreale
Selezione Libri d’Artista DARS
ACCADEMIA di BELLE ARTI LECCE: Grazia Tagliente (docente), Lisa Dell’Aglio, Elena Franchini
FACOLTÀ DI BELLE ARTI – UNIVERSITÀ COMPLUTENSE DI MADRID: Moreno Aguilar e Angela Cabrera Molina (docenti), Lisa Anzellini, Cristina Maestro Quesada
ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI PALERMO: Francesca Genna (docente), Gloria Agnello, Martina Carollo
ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI BOLOGNA: Andrea Aiello, Yasamin Marzooghfarhani, Khorshid Pouyan
ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI ROMA: Costanza Lettieri, Romana Spuri, Alessandro Tecorvi

DARS Sezione giovanissimi:
Liceo artistico Spoleto: Celeste Rindi
Liceo artistico Sello di Udine: Aurora Maiurano, Elia Sponton
Liceo EPI di Lisbona: Jessica Dos Santos Duraes
Progetto Mustras – Associazione Abbicultura: Fabrizio Felici, Giorgios Papaevangelious, Marco Loi, Piero Angelo Orecchioni.
Invito al curatore: Maria Grazia Massafra presenta Anna Onesti e Debora Mondovì
Arte evocativa: Lydia Predominato, Cristiano Carciani

Contatti

Associazione Officina d’Arte e Tessuti
officinadartetessuti21@gmail.com – tel. 3333763011
http://www.officinadartetessuti.com

Comunicazione e ufficio stampa
Roberta Melasecca – Melasecca PressOffice – Interno 14 next – blowart
tel 349 494 5612 – roberta.melasecca@gmail.com – info@melaseccapressoffice.it
Cartella stampa su www.melaseccapressoffice.it

Consegna della LEX SPOLETINA a DOMENICO BENEDETTI VALENTINI @ Salone d’Onore di Palazzo Leti Sansi
Dic 2@10:30

L’Associazione Amici di Spoleto Onlus

CONSEGNA
LA
LEX SPOLETINA 2023
A
DOMENICO BENEDETTI VALENTINI

Sabato 2 dicembre, ore 10:30
Salone d’Onore di Palazzo Leti Sansi
Via Arco di Druso, 37
Spoleto

La Lex Spoletina 2023 è attribuita dall’Associazione Amici di Spoleto onlus a Domenico Benedetti Valentini.

Il presidente dell’Associazione Amici di Spoleto onlus, Candia Marcucci, unitamente al presidente della Fondazione Carispo di Spoleto, Dario Pompili, consegnerà la Lex Spoletina 2023 in occasione di una cerimonia che si terrà a Spoleto nel Salone d’Onore del Palazzo Leti Sansi, Sabato 2 dicembre 2023 alle ore 10:30, Via Arco di Druso n. 37, alla presenza delle autorità e del sindaco del Comune di Spoleto Andrea Sisti, con il sostegno e patrocinio della Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto.

Il riconoscimento è stato attribuito con delibera unanime del Consiglio direttivo dall’Associazione Amici di Spoleto a Domenico Benedetti Valentini, per aver rappresentato a tutti i livelli le istanze della città di Spoleto e per il suo determinante impegno a promozione di tutte le principali Istituzioni del territorio.

Domenico Benedetti Valentini, nato a Spoleto nel 1946, si laurea in Giurisprudenza e in Scienze politiche presso l’Università di Perugia. Avvocato, libero professionista, in penale e civile. è stato eletto deputato al Parlamento dal 1994 nelle XII-XIII-XIV-XV Legislature e senatore della Repubblica nella XVI Legislatura. Vice Presidente delle Commissioni Cultura, Difesa, Giustizia, Affari costituzionali. Presidente della Commissione Lavoro.

La Lex Spoletina – Da anni l’Associazione “Amici di Spoleto” ha fatto della riproduzione della Lex Spoletina (il cippo di pietra conservato presso il Museo archeologico, risalente al II secolo a. C., su cui è inciso il testo di una legge di protezione per i boschi sacri) un riconoscimento a persone fisiche o giuridiche che abbiano contribuito alla concreta difesa del patrimonio storico, culturale e ambientale, alla conoscenza della Città ed allo sviluppo della sua economia.

Per informazioni ci si può rivolgere ad Associazione Amici di Spoleto Onlus – Via Arco di Druso, 37 – 06049 – Spoleto (Pg) – tel. 0743-44960. mail: amicidispoleto1960@gmail.com

Dic
3
Dom
ACCADE D’INVERNO | Spoleto illumina il Natale @ Spoleto
Dic 3 giorno intero
<!--:it-->ACCADE D'INVERNO | Spoleto illumina il Natale<!--:--><!--:en-->IT HAPPENS IN WINTER | Spoleto lights up Christmas<!--:--> @ Spoleto

Oltre trenta appuntamenti tra spettacoli teatrali, concerti, lettura, mostre con installazioni natalizie nelle piazze del centro storico per “Accade d’inverno. Spoleto illumina il Natale”, il programma di eventi organizzato dal Comune di Spoleto in collaborazione con le associazioni e le istituzioni culturali del territorio.

Le iniziative prenderanno il via il prossimo 3 dicembre, con l’accensione delle luminarie in programma venerdì 8 dicembre, per concludersi il 14 gennaio, nel giorno del Santo Patrono San Ponziano.

Alla presenza del sindaco Andrea Sisti e degli assessori Danilo Chiodetti e Giovanni Angelini Paroli sono stati illustrati i diversi appuntamenti in calendario: dall’inaugurazione di piazza della Vittoria con l’accensione dell’albero di Natale di 14 metri posizionato nell’area pedonale (8 dicembre) al Concerto di Natale della Banda Musicale dell’Esercito Italiano (11 dicembre) e il Balletto ‘Lo Schiaccianoci’ (13 dicembre), entrambi al Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti; dall’incontro con il poeta paesologo Franco Arminio (14 dicembre a Palazzo Mauri) al concerto Gospel Night con Dream Gospel Voices (16 dicembre al Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti); da L’Arte del Presepe e Karaoke Christmas, entrambi in calendario per il 9 dicembre rispettivamente a Palazzo Mauri e in piazza Pianciani, alla casetta speciale di Babbo Natale della Croce Rossa Italiana in piazza del Mercato, fino allo spettacolo ‘Dreamers Please Tell me who I am’ a cura dei Solotramp Project (22 dicembre al Teatro Caio Melisso ‘Spazio Carla Fendi’) e Jingle a cura di FuoriFestival (23 dicembre all’Auditorium della Stella).

Non solo. Il 29 dicembre ci sarà la visita al deposito di Santo Chiodo ed il concerto delle Campane, a cura della Soprintendenza, Archeologia Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria e del Comune di Spoleto, mentre il 30 dicembre alle ore 17.00 il Teatro Caio Melisso ‘Spazio Carla Fendi’ ospiterà il recital di Claudio Brizi “La Tastiera Infinita”, a cura di Accademia degli Ottusi.

Per salutare il 2023 è in programma, il 31 dicembre in piazza Garibaldi a partire dalle ore 23.00, lo spettacolo Fontane danzanti e giochi d’acqua accompagnati da musica dal vivo con lo spettacolo di Cazacu’s, mentre il 6 gennaio dalle ore 17.00, sempre in piazza Garibaldi, ci sarà Aspettando la Befana a cura della Croce Rossa Italiana Comitato di Spoleto e del Comando dei Vigili del Fuoco di Spoleto. Prima della Festa del Santo Patrono (14 gennaio), è in programma il 13 gennaio alle ore 17.00 a Palazzo Mauri l’incontro 50 anni di ‘Selling England by the Pound’ dei Genesis,uno dei capolavori del prog raccontato da Mario Giammetti, tra i maggiori esperti internazionali dei Genesis.

Tra le mostre, insieme alle esposizioni visitabili a Palazzo Collicola (Da Monterrey a Monteluco di Calixto Ramírez; Eternity, her responsive body and other stories di Petra Feriancová; Senza titolo di Francis Offman), fino al 19 dicembre ci sarà la Terza rassegna Biennale di Fiber Art al Complesso monumentale di San Nicolò, la XIII edizione di La Città in un presepe, dall’8 dicembre al 14 gennaio all’ex Museo Civico e alla sala degli Ori in via Aurelio Saffi, Colligere fragmenta – Laboratorio ‘Radura’ Pensieri Incisi a cura di Maria Teresa Romitelli al Teatro Caio Melisso – Spazio Carla Fendi, visitabile dal venerdì alla domenica dal 16 dicembre al 14 gennaio.

PROGRAMMA

3.12.2023
‘Babbo Natale e il Mistero della lista scomparsa’

La Domenica dei Sogni
compagnia ‘La Mansarda Teatro dell’Orco’
ore 16.30 – Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
a cura del Comune di Spoleto

7.12.2023
In viaggio con il cantastorie Mirko Revoyera
allestimento dell’albero condiviso e inaugurazione della Casina di Babbo Natale
ore 17.00 – Palazzo Mauri
a cura della Biblioteca Comunale ‘G. Carducci’

8.12.2023
Inaugurazione di Piazza della Vittoria
a seguire accensione delle luminarie
ore 16.00 – Piazza della Vittoria
a cura del Comune di Spoleto
Concerto dell’Immacolata e Gran Gala AVIS
ore 17.00 – Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
a cura di AVIS e Banda Musicale ‘Città di Spoleto’
ingresso gratuito

9.12.2023
L’Arte del Presepe
incontro con l’artista Antonio Santoro e laboratori manuali sul presepe
ore 10.30 – Palazzo Mauri
a cura della Pro Loco ‘A. Busetti’ e del Filo Rosso
Karaoke Christmas
ore 17.00 – Piazza Pianciani
a cura del Comune di Spoleto

10.12.2023
Mercatino dell’antico Christmas edition
dalle ore 09:00 alle ore 18:00 – Centro Storico
Bianche Presenze
ore 17.00 – da Corso Mazzini a Corso Garibaldi
a cura della compagnia teatrale Accademia Creativa

11.12.2023
Concerto di Natale
Concerto Banda Musicale dell’Esercito Italiano
ore 21.00 – Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
a cura del Comune di Spoleto | ingresso gratuito su prenotazione: IAT Spoleto – 0743 218620

13.12.2023
Balletto ‘Lo Schiaccianoci’
ore 21.00 – Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
Balletto del Teatro dell’Opera Nazionale della Romania
ingresso a pagamento – www.ticketitalia.com

14.12.2023
Paesi in versi: incontro con il poeta paesologo Franco Arminio
ore 17.00 – Palazzo Mauri
a cura della Biblioteca Comunale ‘G. Carducci’

15.12.2023
100 Virtus Spoleto
ore 16.30 – Complesso Monumentale di San Nicolò
a cura di A.S.D. Spoleto

16.12.2023
La casetta speciale di Babbo Natale CRI

dalle ore 10.00 alle 17.00 – Piazza del Mercato
a cura della Croce Rossa Italiana Comitato di Spoleto
Venite adoremus
ore 18.00 – Chiesa di San Gregorio
con la formazione ‘VocidUmbria’
a cura della Pro Loco ‘A. Busetti’
Gospel Night con Dream Gospel Voices
ore 20.00 – Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
a cura di Fondazione Festival dei Due Mondi | ingresso a pagamento

17.12.2023
Un Natale per Buddy
dalle 10.30 alle 12.202330 – Canile rifugio di Spoleto la Casa di Buddy Loc. Collemarozzo
Merenda e passeggiata insieme ai nostri carinissimi cani, con ospite a sorpresa
www.facebook.com/CanileComunaleDiSpoleto
Luci di Natale: parole e giochi itineranti
ore 16.00 – Palazzo Mauri
a cura dell’Associazione Il Filo Rosso (iniziativa per bambini dai 4 ai 10 anni)
Famiglie ad Arte – Un Natale al Calder
ore 15.30 – Palazzo Collicola
ingresso su prenotazione spoleto@sistemamuseo.it | 0743 46434
a cura di Sistema Museo

18.12.2023
Concerto di Natale
ore 15.00 – Piazza Duomo
a cura del I Circolo, Scuola Primaria XX Settembre

19.12.2023
Concerto di Natale
ore 17.30 – Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
Scuola Comunale di Musica e Danza ‘A. Onofri’ | ingresso gratuito

20.12.2023
Merenda con babbo Natale
ore 17.00 – Palazzo Mauri
a cura dell’Associazione Il Filo Rosso (iniziativa per bambini dai 4 ai 10 anni)

21.12.2023
Letture e musica
ore 17.00 palazzo Mauri
a cura dell’associazione Teodelapio e Groowa Circus

22.12.2023
Spettacolo ‘Dreamers Please Tell me who I am’
ore 21.00 – Teatro Caio Melisso ‘Spazio Carla Fendi’
a cura dei Solotramp Project | ingresso a pagamento
Premiazione ‘Atleti spoletini’
ore 15.30 – Palazzetto ‘Don Guerrino Rota’
a cura del Comune di Spoleto

23.12.2023
Jingle
dalle ore 16.00 – Auditorium della Stella
a cura di FuoriFestival
Choco Parade
ore 17.00 – Corso Garibaldi
a cura della compagnia teatrale Accademia Creativa

28.12.2023
‘Cetra una volta’
ore 20.45 – Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
Stagione di Prosa del Comune di Spoleto

29.12.2023
Visita deposito Santo Chiodo e concerto delle Campane
ore 16.00 – Deposito di Santo Chiodo
a cura della Soprintendenza, Archeologia Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria e del Comune di Spoleto

30.12.2023
“La Tastiera Infinita” recital di Claudio Brizi
ore 17.00 – Teatro Caio Melisso ‘Spazio Carla Fendi’
a cura di Accademia degli Ottusi

31.12.2023 – CAPODANNO
Fontane danzanti e giochi d’acqua accompagnati da musica dal vivo
spettacolo di Cazacu’s

dalle ore 23.00 – Piazza Garibaldi

4.1.2024
La magia dell’Epifania
ore 16.00 – Palazzo Mauri
a cura dell’Associazione Il Filo Rosso (iniziativa per bambini dai 4 ai 10 anni)

5 – 7.01
Parete di arrampicata dei Vigili del Fuoco
5 gennaio ore 15 – 18 | 6 gennaio ore 9.00 – 12.00 | 7 gennaio ore 9.00 – 12.00
e 15.00 – 18.00 | attività gratuita per bambini
a cura del Comando dei Vigili del Fuoco di Spoleto

6.1.2024
Aspettando la Befana
ore 17.00 – Piazza Garibaldi
a cura della Croce Rossa Italiana Comitato di Spoleto
e del Comando dei Vigili del Fuoco di Spoleto

13.01.2024
50 anni di ‘Selling England by the Pound’ dei Genesis
uno dei capolavori del prog raccontato da Mario Giammetti, uno maggiori esperti internazionali sui Genesis
ore 17.00 – Palazzo Mauri
a cura della Biblioteca Comunale ‘G. Carducci’

14.01.2024
Festa del Santo Patrono, San Ponziano
www.spoletonorcia.it

MOSTRE

11.11.2023 – 11.3.2024
Palazzo Collicola Galleria d’Arte Moderna ‘G. Carandente’
Da Monterrey a Monteluco | di Calixto Ramírez
a cura di Saverio Verini
Eternity, her responsive body and other stories
di Petra Feriancová | a cura di Tiago de Abreu Pinto, Davide Silvioli
Senza titolo
di Francis Offman | a cura di Saverio Verini

18.11 – 19.12.2023
Terza rassegna Biennale di Fiber Art
dal venerdì alla domenica dalle ore 11.00 alle 18.00
Complesso Monumentale di San Nicolò Spoleto
a cura di Associazione Officina d’Arte e Tessuti | ingresso gratuito

7.12.2023 – 10.12.2023
Un Nat@le che sia TALE

Mercatino del Volontariato e della Solidarietà
il 7 e il 9 dicembre ore 15.00-19.00 | l’8 e il 10 dicembre ore 10.00-19.00
Giardini Pubblici di Largo Moneta
a cura di MilleMani inSIemeVola

8.12.2023 – 14.1.2024
La Città in un presepe, XIII edizione
orario 10.30-13.00 e 15.30-18.30
ex Museo Civico e sala degli Ori in via Saffi
inaugurazione 8 dicembre alle ore 11.00

12.2023 Mostra Concorso di Arte presepiale
‘Creatività Giovanile nelle scuole del comprensorio spoletino’
2° concorso ‘Il Presepio nelle Pro Loco dello Spoletino’
a cura della Pro Loco di Spoleto ‘A. Busetti’

Allestimento permanente degli spazi espositivi della Fondazione Festival dei Due Mondi di Spoleto
BoxOffice con la vendita delle Festival Christmas Card
via Saffi e via di Visiale
inaugurazione 8 dicembre

16.12.2023 – 14.1.2024
Colligere fragmenta – Laboratorio ‘Radura’ Pensieri Incisi
dal venerdì alla domenica dalle ore 11.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 17.30
Teatro Caio Melisso ‘Spazio Carla Fendi’
a cura di Maria Teresa Romitelli | ingresso gratuito
Visite guidate, Mezz’ora dopo la chiusura, Spoleto Card, Famiglie ad arte
Le proposte di Sistema www.sistemamuseo.it
ingresso su prenotazione spoleto@sistemamuseo.it | 0743 46434

Giornata internazionale per i diritti delle persone con disabilità | L’ARTE IN TUTTI I SENSI @ Museo Nazionale del Ducato di Spoleto – Tempietto sul Clitunno – Palazzo Collicola
Dic 3 giorno intero
<!--:it-->Giornata internazionale per i diritti delle persone con disabilità | L'ARTE IN TUTTI I SENSI<!--:--> @ Museo Nazionale del Ducato di Spoleto – Tempietto sul Clitunno – Palazzo Collicola

Giornata internazionale per i diritti delle persone con disabilità
L’arte in tutti i sensi

Visite guidate multisensorialiDomenica 3 dicembre 2023

In occasione della Giornata internazionale per i diritti delle persone con disabilità, in programma domenica 3 dicembre 2023, Sistema Museo, grazie alla collaborazione con il Museo Nazionale del Ducato di Spoleto – Tempietto sul Clitunno – Palazzo Collicola e i Comuni di Spoleto e Campello sul Clitunno, promuove un calendario di visite guidate multisensoriali svolte da operatori formati al Museo Omero di Ancona, per rendere accessibile anche a ipo e non vedenti e a non udenti il patrimonio culturale del territorio.

L’iniziativa, dal titolo L’arte in tutti i sensi, coinvolge la Rocca Albornoz di Spoleto, dove alle 12.00 si svolgerà una visita guidata tattile dedicata ai longobardi e alla Basilica di San Salvatore illustrata attraverso il modellino del monumento UNESCO e il calco dell’architrave del portale di accesso, reso disponibile grazie alla collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto.

Il tema dei Longobardi sarà approfondito alle 15.00 presso l’altro monumento UNESCO del ducato di Spoleto, il Tempietto di Campello sul Clitunno, dove i dipinti e i rilievi che lo decorano potranno essere “toccati con mano” grazie ad un libro tattile. Inoltre, durante l’orario di apertura, dalle 10.00 alle 15.00, i visitatori potranno usufruire di due video in LIS che illustrano il popolo dei Longobardi e raccontano l’architettura del Tempietto attraverso contenuti multimediali inclusivi, dove alla Lingua dei Segni Italiana si affiancano immagini, video, grafica animata, sottotitoli.

La speciale giornata si conclude a Palazzo Collicola alle 16.30 con una visita guidata alla mostra Eternity, her responsive body and other stories di Petra Feriancová, di recente inaugurata al Piano Nobile, che si presta in modo particolare ad un approccio multisensoriale.

Si ringrazia l’Associazione Italia Langobardorum.

La partecipazione è gratuita.
La prenotazione è obbligatoria.
0743.224952 / 46434
spoleto@sistemamuseo.it

LE MOSTRE DI PALAZZO COLLICOLA @ Palazzo Collicola
Dic 3 giorno intero

Petra Feriancová, Eternity, her responsive body and other stories
Francis Offman, Senza titolo
Calixto Ramírez, Da Monterrey a Monteluco
e con l’esposizione di una serie di disegni di Leoncillo dai depositi museali

Inaugurazione sabato 11 novembre 2023, ore 11.30-13.30
Palazzo Collicola, piazza Collicola 1, Spoleto

Sabato 11 novembre 2023, a partire dalle ore 11.30, è in programma l’inaugurazione delle nuove mostre a Palazzo Collicola, a Spoleto. Il ciclo include due mostre personali e un’installazione, allestite negli spazi del piano terra e del Piano Nobile del palazzo, realizzate da tre artisti internazionali profondamente legati all’Italia e che esporranno a Spoleto per la prima volta: Petra Feriancová, Francis Offman e Calixto Ramírez. Le loro proposte dialogheranno con il patrimonio artistico di Palazzo Collicola, così come con quello paesaggistico-naturale della città. L’inaugurazione si terrà alla presenza dei tre autori invitati.

Al secondo piano, nelle sale adiacenti alla galleria con le sculture del periodo informale di Leoncillo, saranno inoltre allestiti una serie di disegni del celebre artista spoletino: un omaggio a uno degli scultori più importanti del Novecento, di cui vengono presentate delle opere attualmente conservate nei depositi. Tutti i progetti espositivi dureranno fino all’11 marzo 2024.

Il piano terra di Palazzo Collicola ospiterà Da Monterrey a Monteluco,mostra personale di Calixto Ramírez (Reynosa, Messico, 1980). Il progetto espositivo, a cura di Saverio Verini, nasce a margine di un periodo di residenza di Ramírez nell’estate del 2022 a Spoleto, in particolare nell’area di Monteluco, un’altura occupata da un fitto bosco che si erge proprio di fronte alla città. Nel corso della sua permanenza, così come nei mesi successivi, l’artista ha realizzato una serie di opere nate da un contatto diretto con la natura e il paesaggio circostanti. Sculture, fotografie, video e dipinti costituiscono l’esito di questo incontro. In linea con l’approccio che da anni ne caratterizza la ricerca, l’artista ha utilizzato il proprio corpo come metro di misura della realtà che lo circonda: nelle opere in mostra, infatti, Ramírez si relaziona con il paesaggio fino quasi a incorporarlo, fondendosi con i suoi elementi e attivando con essi una relazione viscerale, poetica e a tratti ludica. La residenza dell’artista a Monteluco si è svolta nell’eremo di proprietà della famiglia Bonomo, da decenni profondamente legata a Spoleto: un luogo carico di suggestioni che, oltre alla presenza di eremiti e figure legate alla spiritualità, ha visto a partire dall’inizio degli anni Settanta la presenza di artisti chiave del XX secolo come Sol LeWitt, Mel Bochner, Richard Nonas, Richard Tuttle, Alighiero Boetti, Pat Steir, Joel Fisher, di cui ancora l’eremo reca tracce visibili. Nella realizzazione delle opere, Calixto Ramírez si è lasciato in qualche modo ispirare dalla comunione con la natura tipica degli eremiti che transitavano nella zona, così come dai segni degli artisti di passaggio all’eremo. La mostra è realizzata con il supporto della galleria Alessandra Bonomo.

Al Piano Nobile sarà allestita Eternity, her responsive body and other stories, mostra personale di Petra Feriancová (Bratislava, Slovacchia, 1977) a cura di Tiago de Abreu Pinto e Davide Silvioli. Il titolo dell’esposizione suggerisce la natura narrativa del progetto, che vede l’artista rileggere gli spazi di Palazzo Collicola, attraverso una serie di interventi dal carattere quasi mimetico, concepiti per l’occasione. Il disegno espositivo prevede l’inserimento di un insieme di lavori differenti, tra cui sculture, installazioni e opere sonore che vanno a conversare, in contrasto o in sintonia, con le stanze del Piano Nobile e le opere della collezione conservate al loro interno. A queste si aggiunge una coppia teste federiciane, risalenti al XII secolo e provenienti dal deposito comunale di Santo Chiodo: si tratta di artefatti non più esposti al pubblico poiché danneggiati dagli eventi e consumati dal passaggio del tempo, che Feriancová ha individuato proprio per il loro carattere di “opere compromesse”, simbolo di vulnerabilità. In questo modo, opere appartenenti a cronologie diverse, al di là di gerarchie storiche, si troveranno a dialogare insieme, secondo associazioni di significato e mettendo in risalto tematiche come la metamorfosi, il concetto di memoria, di interpretazione e quello di archivio, da sempre al centro della pratica artistica di Feriancová. La mostra è realizzata con fondi dello Slovak Arts Council e con il supporto della galleria Gilda Lavia di Roma.

Il Piano Nobile ospiterà, inoltre, l’intervento Senza titolo (2022) di Francis Offman (Butare, Ruanda, 1987), un’installazione che interagisce idealmente con gli spazi della Biblioteca Carandente, quasi a simboleggiarne una potenziale emanazione. L’opera è costituita, infatti, da una serie di libri sorretti da calibri le cui copertine sono rivestite da uno strato di polvere di caffè che rende impossibile distinguerne il contenuto. Tra questi, gli unici volumi riconoscibili sono una Bibbia tradotta in lingua kinyarwanda, parlata in Ruanda, e un manuale di grammatica francese dell’inizio del ‘900. Oltre ai libri, posizionati direttamente a terra, l’installazione comprende un grande dipinto monocromo allestito a parete, anch’esso rivestito di polvere di caffè, che l’artista immagina come un planisfero in cui le frontiere sono impossibili da determinare. L’operadi Offman si pone così come unariconciliazione con se stessi e con il proprio passato, mostrando come l’esperienza individuale sia centrale per la costruzione delle storie collettive, per la rilettura delle ferite che le contraddistinguono e, insieme, una loro possibile guarigione. L’installazione di Francis Offman è presentata a Palazzo Collicola grazie alla collaborazione con la galleria P420.

Infine, al secondo piano, dove è conservata la collezione permanente di arte contemporanea del museo, sarà possibile ammirare una produzione meno nota del celebre scultore spoletino Leoncillo (Spoleto, 1915 – Roma, 1968): un piccolo corpo di opere su carta ripercorre la relazione dell’artista con il disegno, dalla prima fase del realismo espressionista degli anni Trenta e Quaranta (Ulivi, 1932-34; Strumenti musicali, 1938; Uccello, 1939) fino ad arrivare alle opere informali degli anni Sessanta (Composizione, 1960; Trittico, 1967). L’esposizione dei disegni di Leoncillo arriva quasi in coincidenza con il compleanno dell’artista spoletino, il 18 novembre, ulteriore omaggio a uno degli artisti più significativi della storia dell’arte italiana del XX secolo.

Durante il fine settimana inaugurale delle nuove mostre, i visitatori avranno l’opportunità di visitare Anacronismo, l’intervento di Paolo Icaro presso la Chiesa dei Santi Giovanni e Paolo, fino a domenica 12 novembre; e Teatrino, l’installazione di Adelaide Cioni al Museo del Tessuto e del Costume, aperta al pubblico fino al 7 gennaio 2024. Entrambi gli interventi erano stati inaugurati durante il periodo estivo, in concomitanza con l’apertura del Festival dei Due Mondi.

Sempre nella giornata di sabato 11 novembre, a partire dalle ore 18.30, si segnala a Palazzo Lucarini di Trevi l’apertura delle mostre personali di Enrico Bentivoglio, a cura di Maurizio Coccia e Mara Predicatori, e di Massolipula, intitolata Lumen vedere, a cura di Maurizio Coccia e Mario Consiglio. La decisione di inaugurare nello stesso giorno le mostre a Spoleto e Trevi, in due sedi poste a pochi chilometri di distanza, rappresenta la volontà di instaurare una collaborazione e una sinergia tra le istituzioni artistiche impegnate sul fronte della promozione dell’arte contemporanea in Umbria.

Biografie degli artisti

Petra Feriancová
Petra Feriancová è nata nel 1977 a Bratislava, in Slovacchia, dove attualmente vive. Si è formata all’Accademia di Belle Arti di Roma. Tra le istituzioni che hanno ospitato recentemente il suo lavoro, si ricorda: Fondazione Morra Greco, Napoli (2023); Biennale di Kaunas, Kaunas (2022); Biennale Arcipelago Mediterraneo, Palermo (2022); Villa D’Este, Tivoli (2020); HDLU, Zagabria (2020). Nel 2013 ha esposto alla 55a Biennale di Venezia, invitata a rappresentare il Padiglione Slovacchia e Repubblica Ceca; nel 2011 Feriancová è stata inoltre borsista in residenza presso l’ISCP di New York, dove ha tenuto anche una mostra personale, e nel 2010 ha vinto il Premio Oskar Čepán, dedicato ai giovani artisti slovacchi.

Francis Offman
Francis Offman è nato a Butare, in Ruanda, nel 1987. Attualmente vive a Bologna, dove ha frequentato l’Accademia di Belle Arti. Tra le mostre di prossima apertura si segnala: Art and Human Rights, Palais des Nations, Ginevra, (2023); Conversation Piece. Part IX. La Biblioteca del Mondo, Fondazione Memmo, Roma (2023). Tra le mostre più recenti a cui ha preso parte: Pittura italiana oggi, Triennale, Milano (2023); Sensing Painting. Opere dalla Collezione d’arte della Fondazione CRC, Castello di Rivoli, Rivoli (2023); Museo delle Opacità, Museo delle Civiltà di Roma, Roma (2023); Francis Offman, Herald St, Londra, (2023); uMoya: The Sacred Return of Lost Things, Biennale di Liverpool (2023); Arte Circolare, MAXXI, Roma, IT (2023); Quotidiana: Paesaggio, La Quadriennale di Roma, Museo di Roma – Palazzo Braschi, Roma (2022); Retrofuturo. Appunti per una collezione, MACRO, Roma (2022); Espressioni. L’Epilogo, Castello di Rivoli (2022); Le 3 ecologie, MACTE, Termoli (2022); Gettare il Sasso e Nascondere la Mano, Istituto Italiano di Cultura, Parigi (2022); Francis Offman, P420, Bologna (2021); Francis Offman, Herald ST, Londra (2021); Rundgang 2019, Kunstakademie, Münster (2019).

Calixto Ramírez
Calixto Ramírez è nato a Reynosa, in Messico, nel 1980. Attualmente vive a Monterrey, in Messico. Le sue opere sono state esposte in numerose istituzioni internazionali e gallerie tra cui: Sikkema Jenkins & Co, New York (2023); Museo Jumex, Città del Messico (2022); Galleria Nieves Fernández, Madrid (2022); Z2O Sara Zanin gallery, Roma (2021); Grimmuseum, Berlino (2019); Mattatoio, Roma (2018); Museo del Novecento, Napoli (2016); Fondazione Memmo, Roma (2015); Museo Carillo Gil e Museo del Palacio de Bellas Artes, Città del Messico (2013-2014); Young Artist Biennal, Monterrey (2012); Fondazione Marcelino Botin, Santander (2009). Nel 2022 ha ricevuto il primo premio al Nuevo León State Award, mentre nel 2015 è stato in residenza presso la prestigiosa fondazione Casa Wabi di Città del Messico e, sempre nello stesso anno, si è aggiudicato il premio “Level 0” della fiera ArtVerona.

Programmazione CINEMA a Spoleto @ Sala Pegasus e Sala Frau
Dic 3 giorno intero

Cinéma Sala Pegasus
Piazza Bovio
Sito web: www.cinemasalapegasus.it

Facebook: Cinéma Sala Pegasus
cinemasalapegasus@gmail.com
Tel. 0743 522620

Cinema Sala Frau
Vicolo San Filippo 16
Sito web: www.spoletocinemaalcentro.it
Facebook: Cinema Sala Frau
cinemasalafrau@gmail.com
Tel. 0743/522177

Per ricevere la NEWSLETTER invia una e-mail all’indirizzo cinemasalapegasus@gmail.com

RASSEGNA BIENNALE DI FIBER ART – III edizione @ Complesso Monumentale di San Nicolò
Dic 3 giorno intero

RASSEGNA BIENNALE DI FIBER ART – III edizione
A cura di Maria Giuseppina Caldarola e Pierfrancesco Caprio
Coordinamento Associazione Officina d’Arte e Tessuti

Inaugurazione
sabato 18 novembre 2023 ore 11.00 | Complesso monumentale S. Nicolò – Spoleto
sabato 18 novembre ore 18.00 | CAOS Centro Arti Opificio Siri – Terni

Concerto inaugurale
domenica 19 novembre 2023 ore 11.30 Sala Pegasus – Spoleto

18 novembre 2023 – 20 dicembre 2023
Complesso monumentale di S. Nicolò – Spoleto

18 novembre 2023 – 28 gennaio 2024
Caos – Centro Arti Opificio Siri – Terni

Giunta alla sua terza edizione, torna la Biennale di Fiber Art, a Spoleto dal 18 novembre al 20 dicembre 2023 nel Complesso monumentale di S. Nicolò e a Terni dal 18 novembre 2023 al 28 gennaio 2024 negli spazi di CAOS – Centro Arti Opificio Siri.

Inizialmente promossa dalla galleria OAT di Spoleto e attualmente dall’Associazione Officina d’Arte e Tessuti di Spoleto, la manifestazione si avvale del sostegno e del patrocinio della Regione Umbria, del patrocinio del Comune di Spoleto, del Comune di Terni e del CAOS, nonché di un contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto.

Il tema fondante della Biennale è l’arte che si confronta nel/con il sociale e da qui il titolo, Percorsi creativi nel sociale. Come scrive in catalogo uno dei curatori: «Si è voluto fare questo riferimento perché il sociale non è un concetto astratto, ma una necessità per l’arte. L’arte non ha come obiettivo specifico quello di cambiare il sociale, come teorizzato a metà degli Anni ‘80, ma di vivere nel sociale. Il sociale è un insieme. Connessioni e relazioni incrociate che non possono essere organizzate in un ordine gerarchico, ma come se esplodessero in molte direzioni. Un sistema profondo, ricco e ampio, con i suoi temi e mezzi tecnici, che consente di visualizzare i collegamenti e le trasformazioni del mondo sotto i nostri occhi. È un compito dell’arte decifrare l’attuale complessità sociale. Dove si generano timori, paure, insicurezze….».

Oltre la tematica generale, nel bando dedicato alle Accademie di Belle Arti italiane si è sollecitata l’attenzione nei confronti dei 17 Obiettivi ONU per lo Sviluppo sostenibile – Agenda 2030.

Alla terza edizione della Biennale parteciperanno artisti già da tempo attivi nella scena culturale: Silvia Beccaria, Teodolinda Caorlin, Loretta Cappanera, Silvia Giani, Andrea Guerra, Maria Christina Hamel, Giancarlo Lepore, Ilaria Margutti, Lydia Predominato, Manuela Toselli, Bahar Hamzehpour; in mostra anche una selezione di opere tessili provenienti dalla prima e seconda edizione del progetto Mustras ideato dall’Associazione Abbicultura di Belvì (NU); mentre Maria Grazia Massafra, storica dell’arte e curatrice, presenta alcune opere delle artiste Anna Onesti e Debora Mondovì.
Per inaugurare uno specifico focus sulle Regioni quest’anno è stata scelta la Sardegna, per ricordare i dieci anni trascorsi dalla morte dell’artista Maria Lai avvenuta nel 2013: in esposizione le opere di Pietrina Atzori, Nietta Condemi De Felice, Maria Grazia Medda, Annamaria Scanu.

In collaborazione con il CAOS di Terni e con direttore artistico e scientifico Pasquale Fameli dell’Alma Mater Studiorum di Bologna, proprio gli spazi del CAOS ospiteranno un approfondimento
di due artiste, Enrica Borghi e Cristina Mariani, sul tema “Generazione-Rigenerazione” (in riferimento al tema dell’economia circolare) ed una personale di Laura Patacchia dal titolo “Spillifera”, entrambi a cura di Pasquale Fameli. Sempre al Caos sarà visitabile “Ricordando Maria Lai”, una mostra di opere di fiber art realizzate dagli allievi del Liceo Artistico “Orneore Metelli” di Terni. Infatti Silvia Giani ha ideato e proposto al liceo un progetto volto a ricordare Maria Lai: gli studenti hanno eseguito opere ispirate a “Legarsi alla montagna” della stessa artista.

In mostra anche numerose opere provenienti dalle Accademie di Belle Arti Italiane, grazie ad un bando lanciato negli scorsi mesi. Di Cristiano Carciani, Direttore dell’Amsterdam Fashion
Academy, sarà in mostra l’installazione “Magister”.

Tra le diverse opere anche una selezione della sesta edizione della Biennale del Libro d’artista, dedicata in particolare ai giovani delle Accademie e Licei artistici e promossa dall’Associazione DARS (Donne, Arte, Ricerca, Sperimentazione) di Udine, partner della Biennale dal 2015; altre partner storiche: “Le Arti tessili” di Maniago (UD) e la manifestazione “Feltrosa”.

Durante la Biennale sarà dedicato anche uno spazio alla musica, in particolare al rapporto tra musica moderna e contemporanea ed arti figurative. Sono previsti, infatti, nella Sala Pegasus, un concerto di apertura della mostra con la presenza dei musicisti Lucia Sorci e Rocco Parisi che eseguiranno brani di Milhaud e Honegger e di altri compositori italiani viventi, e un concerto di chiusura a cura di Guido Arbonelli, docente del Conservatorio di Perugia.

INFO
RASSEGNA BIENNALE DI FIBER ART – III edizione
A cura di Maria Giuseppina Caldarola e Pierfrancesco Caprio
Coordinamento Associazione Officina d’Arte e Tessuti

Inaugurazione
sabato 18 novembre 2023 ore 11.00 | Complesso monumentale S. Nicolò – Spoleto
sabato 18 novembre ore 18.00 | CAOS Centro Arti Opificio Siri – Terni

Concerto inaugurale
domenica 19 novembre 2023 ore 11.30 Sala Pegasus – Spoleto

Concerto di chiusura
domenica 17 dicembre ore 11.00 Sala Pegasus – Spoleto

18 novembre 2023 – 20 dicembre 2023
Complesso monumentale di S. Nicolò – Spoleto

Orari: da venerdì a domenica 10.00-13 / 14.30-18.00.

18 novembre 2023 – 28 gennaio 2024
Caos – Centro Arti Opificio Siri – Terni

Orari: da giovedì a domenica 10.00-13.00 / 16.00-19.00

Il concerto domenica 19 novembre 2023 ore 11.00 (gradita la prenotazione)
Sala Pegasus, Piazza Bovio – Spoleto
“Il Novecento e la contemporaneità fra Europa e America Latina”
Musiche di D. Milhaud, A. Honegger, M. Mangani, L. Lugli, V. Correnti, C. Pedini, R. Cognazzo, C. Guastavino, A. Marquez

Musicisti:
Rocco Parisi, clarinetto in si bemolle e clarinetto basso
Lucia Sorci, pianoforte
(In ricordo di Pierfrancesco Caprio)

Attività didattiche
Venerdì 24 novembre ore 18.00: visita alla mostra a cura di Sistema Museo, nell’ambito di “Mezz’ora dopo la chiusura”
Domenica 26 novembre ore 15.30: Famiglie ad arte, visita ed attività di laboratorio per bambini
Sabato 9 dicembre ore 16.30: Incontro con l’artista, alla presenza di Anna Onesti

Ideazione e Coordinamento Maria Giuseppina Caldarola, Pierfrancesco Caprio
Organizzazione Associazione Culturale Officina d’Arte e Tessuti
Allestimento Pierfrancesco Caprio in collaborazione con Gianluca Murasecchi
Media partner ARTEMORBIDA – Textile art Magazine
Ufficio stampa Roberta Melasecca

Gli Artisti
Collettiva: Silvia Beccaria, Teodolinda Caorlin, Loretta Cappanera, Silvia Giani, Andrea Guerra, Maria Cristina Hamel, Giancarlo Lepore, Bahar Hamzehpour, Ilaria Margutti, Lydia Predominato, Manuela Toselli Focus Sardegna: Pietrina Atzori, Nietta Condemi, Maria Grazia Medda, Annacarla Scanu
CAOS: Enrica Borghi, Cristina Mariani, Laura Patacchia
Accademie (docenti, studenti, ex studenti):
Bologna: Luo Chengyue, Marina Esposito (Mari)
Brera: Ada Ghinato (docente), Barborini-Fasola, Irene Decima, Jieling Cao
Catania: Martina Minauda, Mirko Puliatti, Maria Troina
Foggia: Laura Scaringi (docente), Collettivo Rapsovive, De Filippo, Fiorenzo Ferreri, G. Pia Galante
Lecce: Lucia Ghionna (docente), Antonia Falcione, Matilde Stigliano, Lamonica-Price, Lorena Temperanza
Macerata: Benedetta Felci, Leonardo Sassi
Napoli: Angela Vinciguerra e Maria Tirotta (docenti), Martina D’Angelo, Maria D’Apuzzo, Adelaide Schioppa
Perugia: Barbara Stievano
Reggio Calabria: Nadia Riotto
Roma: Gianluca Murasecchi (docente), Susanna Bagdzinska, Gaetana Pitarresi, Ainda Fabbricini, Diana Andrea Grebla
Torino: Ornella Rovera (docente), Arianna Ingrascì, Chen Yurong
Urbino: Rebeka Bagò
Venezia: Elena Armellini (docente), Susanna Pessotto, Giulia Preto, Benedetta Rancan, Elena Zattin
Firenze: Paola Bitelli (docente), Enrico Budri, Marianna Piccini, Maddalena Postinger, Chiara Simonato
Frosinone: opera collettiva
Artiste DARS: Barbara Girardi, Renza Moreale
Selezione Libri d’Artista DARS
ACCADEMIA di BELLE ARTI LECCE: Grazia Tagliente (docente), Lisa Dell’Aglio, Elena Franchini
FACOLTÀ DI BELLE ARTI – UNIVERSITÀ COMPLUTENSE DI MADRID: Moreno Aguilar e Angela Cabrera Molina (docenti), Lisa Anzellini, Cristina Maestro Quesada
ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI PALERMO: Francesca Genna (docente), Gloria Agnello, Martina Carollo
ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI BOLOGNA: Andrea Aiello, Yasamin Marzooghfarhani, Khorshid Pouyan
ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI ROMA: Costanza Lettieri, Romana Spuri, Alessandro Tecorvi

DARS Sezione giovanissimi:
Liceo artistico Spoleto: Celeste Rindi
Liceo artistico Sello di Udine: Aurora Maiurano, Elia Sponton
Liceo EPI di Lisbona: Jessica Dos Santos Duraes
Progetto Mustras – Associazione Abbicultura: Fabrizio Felici, Giorgios Papaevangelious, Marco Loi, Piero Angelo Orecchioni.
Invito al curatore: Maria Grazia Massafra presenta Anna Onesti e Debora Mondovì
Arte evocativa: Lydia Predominato, Cristiano Carciani

Contatti

Associazione Officina d’Arte e Tessuti
officinadartetessuti21@gmail.com – tel. 3333763011
http://www.officinadartetessuti.com

Comunicazione e ufficio stampa
Roberta Melasecca – Melasecca PressOffice – Interno 14 next – blowart
tel 349 494 5612 – roberta.melasecca@gmail.com – info@melaseccapressoffice.it
Cartella stampa su www.melaseccapressoffice.it

Visita guidata SPOLETO CARD | LA GRANDE ROCCA ALBORNOZ @ Rocca Albornoz
Dic 3@12:00

Le visite guidate tematiche nei musei sono GRATUITE per i POSSESSORI della SPOLETO CARD.

Si può partecipare anche senza SPOLETO CARD con una tariffa agevolata:
VISITE GUIDATE TEMATICHE: € 5,00 a persona, oltre il biglietto del museo

Le visite guidate sono SOLO SU PRENOTAZIONE e A NUMERO CHIUSO.

La SPOLETO CARD è un biglietto cumulativo che consente di accedere a numerosi siti museali del territorio e usufruire di particolari vantaggi.
La SPOLETO CARD si può acquistare nei siti museali aderenti ed è valida 7 giorni.

TARIFFE SPOLETO CARD:
Red Card: € 13,00
Green Card: € 11,00 (dai 18 ai 25 anni, oltre 65 anni, gruppi)
A cura di: Sistema Museo, in collaborazione con il Comune di Spoleto.

Per informazioni e prenotazioni:
Soc. Coop. Sistema Museo
Tel e fax 0743 46434 – 0743 224952
E-mail: info@spoletocard.it
Sito web: www.spoletocard.it

LA DOMENICA DEI SOGNI | Teatro famiglia @ Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti
Dic 3@16:30

Cinque gli spettacoli della rassegna teatrale in programma dal 29 ottobre al 25 febbraio

Torna la rassegna di teatro famiglia “La Domenica dei Sogni”, ideata da Vincenzo Cerami nel 2009 per promuovere l’amore per il teatro tra le giovani generazioni.

Dal 29 ottobre dicembre al 25 febbraio saranno cinque gli spettacoli che accompagneranno i bambini e le loro famiglie durante tutto il periodo invernale, un viaggio insieme alle migliori compagnie d’Italia nella splendida cornice del Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti la domenica alle ore 16.30.

Il programma di quest’anno della “Domenica dei Sogni” prenderà il via domenica 29 ottobre con “La testa del chiodo. Una maestra fantastica”, spettacolo della Compagnia La Tancia VerdeBlu, con Alessia Ancillai, Alice Capitolo, Chiara Menichelli, Lorenzo Filoni, Emma Ray Rieti e testo e regia di Ada Borgiani, per poi proseguire il 19 novembre con “Zeus e il fuoco degli dei” della Compagnia Teatro Verde di Roma, vincitore del Premio Città di Padova 2013 e del Premio Rodari per il teatro (Omegna 2017), per la regia di Armando Traverso.

L’ultimo appuntamento in programma nel 2023 sarà con “Babbo Natale e il mistero della lista scomparsa”, in programma il 3 dicembre, realizzato dalla Compagnia La Mansarda Teatro dell’Orco, per la regia di Maurizio Azzurro.

Il 2024 si aprirà il 21 gennaio con lo spettacolo “Sogno”, tratto da Sogno di una notte di mezza estate di William Shakespeare, della Compagnia Fontemaggiore, con Enrico De Meo, Chiara Mancini, Valentina Renzulli, Andrea Volpi. Ideazione, regia e maschere sono di Beatrice Ripoli.

L’ultimo spettacolo della rassegna di Teatro Famiglia “La Domenica dei Sogni” sarà “Rime insaponate” della Accademia Perduta/Romagna Teatri, in programma domenica 25 febbraio, vincitore del Premio del pubblico della Rassegna Piccoli Palchi 2022/2023.

Con la “Domenica dei sogni” torna anche l’appuntamento “La Biblioteca va a Teatro”. Il foyer del Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti diventerà uno spazio in cui sarà possibile prendere in prestito libri per ragazzi, in cui saranno presentate storie, racconti e personaggi delle letteratura per i più piccoli.

“La Biblioteca va a Teatro” è prevista il giorno dello spettacolo, mezz’ora prima dell’inizio della rappresentazione.

Biglietti e abbonamenti bambini e ragazzi fino a 18 anni gratis ingresso singolo € 6,00 (solo gli adulti) abbonamento € 25,00 Durata spettacoli 60 minuti circa Botteghino il giorno dello spettacolo 15.45-16.30 Per informazioni e prenotazioni Comune di Spoleto – Dipartimento valorizzazione delle culture, della qualità e della bellezza della città e del territorio Tel. 0743 218615 – scuola.musicadanza@comune.spoleto.pg.it

Dic
4
Lun
LE MOSTRE DI PALAZZO COLLICOLA @ Palazzo Collicola
Dic 4 giorno intero

Petra Feriancová, Eternity, her responsive body and other stories
Francis Offman, Senza titolo
Calixto Ramírez, Da Monterrey a Monteluco
e con l’esposizione di una serie di disegni di Leoncillo dai depositi museali

Inaugurazione sabato 11 novembre 2023, ore 11.30-13.30
Palazzo Collicola, piazza Collicola 1, Spoleto

Sabato 11 novembre 2023, a partire dalle ore 11.30, è in programma l’inaugurazione delle nuove mostre a Palazzo Collicola, a Spoleto. Il ciclo include due mostre personali e un’installazione, allestite negli spazi del piano terra e del Piano Nobile del palazzo, realizzate da tre artisti internazionali profondamente legati all’Italia e che esporranno a Spoleto per la prima volta: Petra Feriancová, Francis Offman e Calixto Ramírez. Le loro proposte dialogheranno con il patrimonio artistico di Palazzo Collicola, così come con quello paesaggistico-naturale della città. L’inaugurazione si terrà alla presenza dei tre autori invitati.

Al secondo piano, nelle sale adiacenti alla galleria con le sculture del periodo informale di Leoncillo, saranno inoltre allestiti una serie di disegni del celebre artista spoletino: un omaggio a uno degli scultori più importanti del Novecento, di cui vengono presentate delle opere attualmente conservate nei depositi. Tutti i progetti espositivi dureranno fino all’11 marzo 2024.

Il piano terra di Palazzo Collicola ospiterà Da Monterrey a Monteluco,mostra personale di Calixto Ramírez (Reynosa, Messico, 1980). Il progetto espositivo, a cura di Saverio Verini, nasce a margine di un periodo di residenza di Ramírez nell’estate del 2022 a Spoleto, in particolare nell’area di Monteluco, un’altura occupata da un fitto bosco che si erge proprio di fronte alla città. Nel corso della sua permanenza, così come nei mesi successivi, l’artista ha realizzato una serie di opere nate da un contatto diretto con la natura e il paesaggio circostanti. Sculture, fotografie, video e dipinti costituiscono l’esito di questo incontro. In linea con l’approccio che da anni ne caratterizza la ricerca, l’artista ha utilizzato il proprio corpo come metro di misura della realtà che lo circonda: nelle opere in mostra, infatti, Ramírez si relaziona con il paesaggio fino quasi a incorporarlo, fondendosi con i suoi elementi e attivando con essi una relazione viscerale, poetica e a tratti ludica. La residenza dell’artista a Monteluco si è svolta nell’eremo di proprietà della famiglia Bonomo, da decenni profondamente legata a Spoleto: un luogo carico di suggestioni che, oltre alla presenza di eremiti e figure legate alla spiritualità, ha visto a partire dall’inizio degli anni Settanta la presenza di artisti chiave del XX secolo come Sol LeWitt, Mel Bochner, Richard Nonas, Richard Tuttle, Alighiero Boetti, Pat Steir, Joel Fisher, di cui ancora l’eremo reca tracce visibili. Nella realizzazione delle opere, Calixto Ramírez si è lasciato in qualche modo ispirare dalla comunione con la natura tipica degli eremiti che transitavano nella zona, così come dai segni degli artisti di passaggio all’eremo. La mostra è realizzata con il supporto della galleria Alessandra Bonomo.

Al Piano Nobile sarà allestita Eternity, her responsive body and other stories, mostra personale di Petra Feriancová (Bratislava, Slovacchia, 1977) a cura di Tiago de Abreu Pinto e Davide Silvioli. Il titolo dell’esposizione suggerisce la natura narrativa del progetto, che vede l’artista rileggere gli spazi di Palazzo Collicola, attraverso una serie di interventi dal carattere quasi mimetico, concepiti per l’occasione. Il disegno espositivo prevede l’inserimento di un insieme di lavori differenti, tra cui sculture, installazioni e opere sonore che vanno a conversare, in contrasto o in sintonia, con le stanze del Piano Nobile e le opere della collezione conservate al loro interno. A queste si aggiunge una coppia teste federiciane, risalenti al XII secolo e provenienti dal deposito comunale di Santo Chiodo: si tratta di artefatti non più esposti al pubblico poiché danneggiati dagli eventi e consumati dal passaggio del tempo, che Feriancová ha individuato proprio per il loro carattere di “opere compromesse”, simbolo di vulnerabilità. In questo modo, opere appartenenti a cronologie diverse, al di là di gerarchie storiche, si troveranno a dialogare insieme, secondo associazioni di significato e mettendo in risalto tematiche come la metamorfosi, il concetto di memoria, di interpretazione e quello di archivio, da sempre al centro della pratica artistica di Feriancová. La mostra è realizzata con fondi dello Slovak Arts Council e con il supporto della galleria Gilda Lavia di Roma.

Il Piano Nobile ospiterà, inoltre, l’intervento Senza titolo (2022) di Francis Offman (Butare, Ruanda, 1987), un’installazione che interagisce idealmente con gli spazi della Biblioteca Carandente, quasi a simboleggiarne una potenziale emanazione. L’opera è costituita, infatti, da una serie di libri sorretti da calibri le cui copertine sono rivestite da uno strato di polvere di caffè che rende impossibile distinguerne il contenuto. Tra questi, gli unici volumi riconoscibili sono una Bibbia tradotta in lingua kinyarwanda, parlata in Ruanda, e un manuale di grammatica francese dell’inizio del ‘900. Oltre ai libri, posizionati direttamente a terra, l’installazione comprende un grande dipinto monocromo allestito a parete, anch’esso rivestito di polvere di caffè, che l’artista immagina come un planisfero in cui le frontiere sono impossibili da determinare. L’operadi Offman si pone così come unariconciliazione con se stessi e con il proprio passato, mostrando come l’esperienza individuale sia centrale per la costruzione delle storie collettive, per la rilettura delle ferite che le contraddistinguono e, insieme, una loro possibile guarigione. L’installazione di Francis Offman è presentata a Palazzo Collicola grazie alla collaborazione con la galleria P420.

Infine, al secondo piano, dove è conservata la collezione permanente di arte contemporanea del museo, sarà possibile ammirare una produzione meno nota del celebre scultore spoletino Leoncillo (Spoleto, 1915 – Roma, 1968): un piccolo corpo di opere su carta ripercorre la relazione dell’artista con il disegno, dalla prima fase del realismo espressionista degli anni Trenta e Quaranta (Ulivi, 1932-34; Strumenti musicali, 1938; Uccello, 1939) fino ad arrivare alle opere informali degli anni Sessanta (Composizione, 1960; Trittico, 1967). L’esposizione dei disegni di Leoncillo arriva quasi in coincidenza con il compleanno dell’artista spoletino, il 18 novembre, ulteriore omaggio a uno degli artisti più significativi della storia dell’arte italiana del XX secolo.

Durante il fine settimana inaugurale delle nuove mostre, i visitatori avranno l’opportunità di visitare Anacronismo, l’intervento di Paolo Icaro presso la Chiesa dei Santi Giovanni e Paolo, fino a domenica 12 novembre; e Teatrino, l’installazione di Adelaide Cioni al Museo del Tessuto e del Costume, aperta al pubblico fino al 7 gennaio 2024. Entrambi gli interventi erano stati inaugurati durante il periodo estivo, in concomitanza con l’apertura del Festival dei Due Mondi.

Sempre nella giornata di sabato 11 novembre, a partire dalle ore 18.30, si segnala a Palazzo Lucarini di Trevi l’apertura delle mostre personali di Enrico Bentivoglio, a cura di Maurizio Coccia e Mara Predicatori, e di Massolipula, intitolata Lumen vedere, a cura di Maurizio Coccia e Mario Consiglio. La decisione di inaugurare nello stesso giorno le mostre a Spoleto e Trevi, in due sedi poste a pochi chilometri di distanza, rappresenta la volontà di instaurare una collaborazione e una sinergia tra le istituzioni artistiche impegnate sul fronte della promozione dell’arte contemporanea in Umbria.

Biografie degli artisti

Petra Feriancová
Petra Feriancová è nata nel 1977 a Bratislava, in Slovacchia, dove attualmente vive. Si è formata all’Accademia di Belle Arti di Roma. Tra le istituzioni che hanno ospitato recentemente il suo lavoro, si ricorda: Fondazione Morra Greco, Napoli (2023); Biennale di Kaunas, Kaunas (2022); Biennale Arcipelago Mediterraneo, Palermo (2022); Villa D’Este, Tivoli (2020); HDLU, Zagabria (2020). Nel 2013 ha esposto alla 55a Biennale di Venezia, invitata a rappresentare il Padiglione Slovacchia e Repubblica Ceca; nel 2011 Feriancová è stata inoltre borsista in residenza presso l’ISCP di New York, dove ha tenuto anche una mostra personale, e nel 2010 ha vinto il Premio Oskar Čepán, dedicato ai giovani artisti slovacchi.

Francis Offman
Francis Offman è nato a Butare, in Ruanda, nel 1987. Attualmente vive a Bologna, dove ha frequentato l’Accademia di Belle Arti. Tra le mostre di prossima apertura si segnala: Art and Human Rights, Palais des Nations, Ginevra, (2023); Conversation Piece. Part IX. La Biblioteca del Mondo, Fondazione Memmo, Roma (2023). Tra le mostre più recenti a cui ha preso parte: Pittura italiana oggi, Triennale, Milano (2023); Sensing Painting. Opere dalla Collezione d’arte della Fondazione CRC, Castello di Rivoli, Rivoli (2023); Museo delle Opacità, Museo delle Civiltà di Roma, Roma (2023); Francis Offman, Herald St, Londra, (2023); uMoya: The Sacred Return of Lost Things, Biennale di Liverpool (2023); Arte Circolare, MAXXI, Roma, IT (2023); Quotidiana: Paesaggio, La Quadriennale di Roma, Museo di Roma – Palazzo Braschi, Roma (2022); Retrofuturo. Appunti per una collezione, MACRO, Roma (2022); Espressioni. L’Epilogo, Castello di Rivoli (2022); Le 3 ecologie, MACTE, Termoli (2022); Gettare il Sasso e Nascondere la Mano, Istituto Italiano di Cultura, Parigi (2022); Francis Offman, P420, Bologna (2021); Francis Offman, Herald ST, Londra (2021); Rundgang 2019, Kunstakademie, Münster (2019).

Calixto Ramírez
Calixto Ramírez è nato a Reynosa, in Messico, nel 1980. Attualmente vive a Monterrey, in Messico. Le sue opere sono state esposte in numerose istituzioni internazionali e gallerie tra cui: Sikkema Jenkins & Co, New York (2023); Museo Jumex, Città del Messico (2022); Galleria Nieves Fernández, Madrid (2022); Z2O Sara Zanin gallery, Roma (2021); Grimmuseum, Berlino (2019); Mattatoio, Roma (2018); Museo del Novecento, Napoli (2016); Fondazione Memmo, Roma (2015); Museo Carillo Gil e Museo del Palacio de Bellas Artes, Città del Messico (2013-2014); Young Artist Biennal, Monterrey (2012); Fondazione Marcelino Botin, Santander (2009). Nel 2022 ha ricevuto il primo premio al Nuevo León State Award, mentre nel 2015 è stato in residenza presso la prestigiosa fondazione Casa Wabi di Città del Messico e, sempre nello stesso anno, si è aggiudicato il premio “Level 0” della fiera ArtVerona.

Programmazione CINEMA a Spoleto @ Sala Pegasus e Sala Frau
Dic 4 giorno intero

Cinéma Sala Pegasus
Piazza Bovio
Sito web: www.cinemasalapegasus.it

Facebook: Cinéma Sala Pegasus
cinemasalapegasus@gmail.com
Tel. 0743 522620

Cinema Sala Frau
Vicolo San Filippo 16
Sito web: www.spoletocinemaalcentro.it
Facebook: Cinema Sala Frau
cinemasalafrau@gmail.com
Tel. 0743/522177

Per ricevere la NEWSLETTER invia una e-mail all’indirizzo cinemasalapegasus@gmail.com

Dic
5
Mar
Programmazione CINEMA a Spoleto @ Sala Pegasus e Sala Frau
Dic 5 giorno intero

Cinéma Sala Pegasus
Piazza Bovio
Sito web: www.cinemasalapegasus.it

Facebook: Cinéma Sala Pegasus
cinemasalapegasus@gmail.com
Tel. 0743 522620

Cinema Sala Frau
Vicolo San Filippo 16
Sito web: www.spoletocinemaalcentro.it
Facebook: Cinema Sala Frau
cinemasalafrau@gmail.com
Tel. 0743/522177

Per ricevere la NEWSLETTER invia una e-mail all’indirizzo cinemasalapegasus@gmail.com

Dic
6
Mer
Programmazione CINEMA a Spoleto @ Sala Pegasus e Sala Frau
Dic 6 giorno intero

Cinéma Sala Pegasus
Piazza Bovio
Sito web: www.cinemasalapegasus.it

Facebook: Cinéma Sala Pegasus
cinemasalapegasus@gmail.com
Tel. 0743 522620

Cinema Sala Frau
Vicolo San Filippo 16
Sito web: www.spoletocinemaalcentro.it
Facebook: Cinema Sala Frau
cinemasalafrau@gmail.com
Tel. 0743/522177

Per ricevere la NEWSLETTER invia una e-mail all’indirizzo cinemasalapegasus@gmail.com

Dic
7
Gio
ACCADE D’INVERNO | Spoleto illumina il Natale @ Spoleto
Dic 7 giorno intero
<!--:it-->ACCADE D'INVERNO | Spoleto illumina il Natale<!--:--><!--:en-->IT HAPPENS IN WINTER | Spoleto lights up Christmas<!--:--> @ Spoleto

Oltre trenta appuntamenti tra spettacoli teatrali, concerti, lettura, mostre con installazioni natalizie nelle piazze del centro storico per “Accade d’inverno. Spoleto illumina il Natale”, il programma di eventi organizzato dal Comune di Spoleto in collaborazione con le associazioni e le istituzioni culturali del territorio.

Le iniziative prenderanno il via il prossimo 3 dicembre, con l’accensione delle luminarie in programma venerdì 8 dicembre, per concludersi il 14 gennaio, nel giorno del Santo Patrono San Ponziano.

Alla presenza del sindaco Andrea Sisti e degli assessori Danilo Chiodetti e Giovanni Angelini Paroli sono stati illustrati i diversi appuntamenti in calendario: dall’inaugurazione di piazza della Vittoria con l’accensione dell’albero di Natale di 14 metri posizionato nell’area pedonale (8 dicembre) al Concerto di Natale della Banda Musicale dell’Esercito Italiano (11 dicembre) e il Balletto ‘Lo Schiaccianoci’ (13 dicembre), entrambi al Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti; dall’incontro con il poeta paesologo Franco Arminio (14 dicembre a Palazzo Mauri) al concerto Gospel Night con Dream Gospel Voices (16 dicembre al Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti); da L’Arte del Presepe e Karaoke Christmas, entrambi in calendario per il 9 dicembre rispettivamente a Palazzo Mauri e in piazza Pianciani, alla casetta speciale di Babbo Natale della Croce Rossa Italiana in piazza del Mercato, fino allo spettacolo ‘Dreamers Please Tell me who I am’ a cura dei Solotramp Project (22 dicembre al Teatro Caio Melisso ‘Spazio Carla Fendi’) e Jingle a cura di FuoriFestival (23 dicembre all’Auditorium della Stella).

Non solo. Il 29 dicembre ci sarà la visita al deposito di Santo Chiodo ed il concerto delle Campane, a cura della Soprintendenza, Archeologia Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria e del Comune di Spoleto, mentre il 30 dicembre alle ore 17.00 il Teatro Caio Melisso ‘Spazio Carla Fendi’ ospiterà il recital di Claudio Brizi “La Tastiera Infinita”, a cura di Accademia degli Ottusi.

Per salutare il 2023 è in programma, il 31 dicembre in piazza Garibaldi a partire dalle ore 23.00, lo spettacolo Fontane danzanti e giochi d’acqua accompagnati da musica dal vivo con lo spettacolo di Cazacu’s, mentre il 6 gennaio dalle ore 17.00, sempre in piazza Garibaldi, ci sarà Aspettando la Befana a cura della Croce Rossa Italiana Comitato di Spoleto e del Comando dei Vigili del Fuoco di Spoleto. Prima della Festa del Santo Patrono (14 gennaio), è in programma il 13 gennaio alle ore 17.00 a Palazzo Mauri l’incontro 50 anni di ‘Selling England by the Pound’ dei Genesis,uno dei capolavori del prog raccontato da Mario Giammetti, tra i maggiori esperti internazionali dei Genesis.

Tra le mostre, insieme alle esposizioni visitabili a Palazzo Collicola (Da Monterrey a Monteluco di Calixto Ramírez; Eternity, her responsive body and other stories di Petra Feriancová; Senza titolo di Francis Offman), fino al 19 dicembre ci sarà la Terza rassegna Biennale di Fiber Art al Complesso monumentale di San Nicolò, la XIII edizione di La Città in un presepe, dall’8 dicembre al 14 gennaio all’ex Museo Civico e alla sala degli Ori in via Aurelio Saffi, Colligere fragmenta – Laboratorio ‘Radura’ Pensieri Incisi a cura di Maria Teresa Romitelli al Teatro Caio Melisso – Spazio Carla Fendi, visitabile dal venerdì alla domenica dal 16 dicembre al 14 gennaio.

PROGRAMMA

3.12.2023
‘Babbo Natale e il Mistero della lista scomparsa’

La Domenica dei Sogni
compagnia ‘La Mansarda Teatro dell’Orco’
ore 16.30 – Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
a cura del Comune di Spoleto

7.12.2023
In viaggio con il cantastorie Mirko Revoyera
allestimento dell’albero condiviso e inaugurazione della Casina di Babbo Natale
ore 17.00 – Palazzo Mauri
a cura della Biblioteca Comunale ‘G. Carducci’

8.12.2023
Inaugurazione di Piazza della Vittoria
a seguire accensione delle luminarie
ore 16.00 – Piazza della Vittoria
a cura del Comune di Spoleto
Concerto dell’Immacolata e Gran Gala AVIS
ore 17.00 – Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
a cura di AVIS e Banda Musicale ‘Città di Spoleto’
ingresso gratuito

9.12.2023
L’Arte del Presepe
incontro con l’artista Antonio Santoro e laboratori manuali sul presepe
ore 10.30 – Palazzo Mauri
a cura della Pro Loco ‘A. Busetti’ e del Filo Rosso
Karaoke Christmas
ore 17.00 – Piazza Pianciani
a cura del Comune di Spoleto

10.12.2023
Mercatino dell’antico Christmas edition
dalle ore 09:00 alle ore 18:00 – Centro Storico
Bianche Presenze
ore 17.00 – da Corso Mazzini a Corso Garibaldi
a cura della compagnia teatrale Accademia Creativa

11.12.2023
Concerto di Natale
Concerto Banda Musicale dell’Esercito Italiano
ore 21.00 – Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
a cura del Comune di Spoleto | ingresso gratuito su prenotazione: IAT Spoleto – 0743 218620

13.12.2023
Balletto ‘Lo Schiaccianoci’
ore 21.00 – Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
Balletto del Teatro dell’Opera Nazionale della Romania
ingresso a pagamento – www.ticketitalia.com

14.12.2023
Paesi in versi: incontro con il poeta paesologo Franco Arminio
ore 17.00 – Palazzo Mauri
a cura della Biblioteca Comunale ‘G. Carducci’

15.12.2023
100 Virtus Spoleto
ore 16.30 – Complesso Monumentale di San Nicolò
a cura di A.S.D. Spoleto

16.12.2023
La casetta speciale di Babbo Natale CRI

dalle ore 10.00 alle 17.00 – Piazza del Mercato
a cura della Croce Rossa Italiana Comitato di Spoleto
Venite adoremus
ore 18.00 – Chiesa di San Gregorio
con la formazione ‘VocidUmbria’
a cura della Pro Loco ‘A. Busetti’
Gospel Night con Dream Gospel Voices
ore 20.00 – Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
a cura di Fondazione Festival dei Due Mondi | ingresso a pagamento

17.12.2023
Un Natale per Buddy
dalle 10.30 alle 12.202330 – Canile rifugio di Spoleto la Casa di Buddy Loc. Collemarozzo
Merenda e passeggiata insieme ai nostri carinissimi cani, con ospite a sorpresa
www.facebook.com/CanileComunaleDiSpoleto
Luci di Natale: parole e giochi itineranti
ore 16.00 – Palazzo Mauri
a cura dell’Associazione Il Filo Rosso (iniziativa per bambini dai 4 ai 10 anni)
Famiglie ad Arte – Un Natale al Calder
ore 15.30 – Palazzo Collicola
ingresso su prenotazione spoleto@sistemamuseo.it | 0743 46434
a cura di Sistema Museo

18.12.2023
Concerto di Natale
ore 15.00 – Piazza Duomo
a cura del I Circolo, Scuola Primaria XX Settembre

19.12.2023
Concerto di Natale
ore 17.30 – Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
Scuola Comunale di Musica e Danza ‘A. Onofri’ | ingresso gratuito

20.12.2023
Merenda con babbo Natale
ore 17.00 – Palazzo Mauri
a cura dell’Associazione Il Filo Rosso (iniziativa per bambini dai 4 ai 10 anni)

21.12.2023
Letture e musica
ore 17.00 palazzo Mauri
a cura dell’associazione Teodelapio e Groowa Circus

22.12.2023
Spettacolo ‘Dreamers Please Tell me who I am’
ore 21.00 – Teatro Caio Melisso ‘Spazio Carla Fendi’
a cura dei Solotramp Project | ingresso a pagamento
Premiazione ‘Atleti spoletini’
ore 15.30 – Palazzetto ‘Don Guerrino Rota’
a cura del Comune di Spoleto

23.12.2023
Jingle
dalle ore 16.00 – Auditorium della Stella
a cura di FuoriFestival
Choco Parade
ore 17.00 – Corso Garibaldi
a cura della compagnia teatrale Accademia Creativa

28.12.2023
‘Cetra una volta’
ore 20.45 – Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
Stagione di Prosa del Comune di Spoleto

29.12.2023
Visita deposito Santo Chiodo e concerto delle Campane
ore 16.00 – Deposito di Santo Chiodo
a cura della Soprintendenza, Archeologia Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria e del Comune di Spoleto

30.12.2023
“La Tastiera Infinita” recital di Claudio Brizi
ore 17.00 – Teatro Caio Melisso ‘Spazio Carla Fendi’
a cura di Accademia degli Ottusi

31.12.2023 – CAPODANNO
Fontane danzanti e giochi d’acqua accompagnati da musica dal vivo
spettacolo di Cazacu’s

dalle ore 23.00 – Piazza Garibaldi

4.1.2024
La magia dell’Epifania
ore 16.00 – Palazzo Mauri
a cura dell’Associazione Il Filo Rosso (iniziativa per bambini dai 4 ai 10 anni)

5 – 7.01
Parete di arrampicata dei Vigili del Fuoco
5 gennaio ore 15 – 18 | 6 gennaio ore 9.00 – 12.00 | 7 gennaio ore 9.00 – 12.00
e 15.00 – 18.00 | attività gratuita per bambini
a cura del Comando dei Vigili del Fuoco di Spoleto

6.1.2024
Aspettando la Befana
ore 17.00 – Piazza Garibaldi
a cura della Croce Rossa Italiana Comitato di Spoleto
e del Comando dei Vigili del Fuoco di Spoleto

13.01.2024
50 anni di ‘Selling England by the Pound’ dei Genesis
uno dei capolavori del prog raccontato da Mario Giammetti, uno maggiori esperti internazionali sui Genesis
ore 17.00 – Palazzo Mauri
a cura della Biblioteca Comunale ‘G. Carducci’

14.01.2024
Festa del Santo Patrono, San Ponziano
www.spoletonorcia.it

MOSTRE

11.11.2023 – 11.3.2024
Palazzo Collicola Galleria d’Arte Moderna ‘G. Carandente’
Da Monterrey a Monteluco | di Calixto Ramírez
a cura di Saverio Verini
Eternity, her responsive body and other stories
di Petra Feriancová | a cura di Tiago de Abreu Pinto, Davide Silvioli
Senza titolo
di Francis Offman | a cura di Saverio Verini

18.11 – 19.12.2023
Terza rassegna Biennale di Fiber Art
dal venerdì alla domenica dalle ore 11.00 alle 18.00
Complesso Monumentale di San Nicolò Spoleto
a cura di Associazione Officina d’Arte e Tessuti | ingresso gratuito

7.12.2023 – 10.12.2023
Un Nat@le che sia TALE

Mercatino del Volontariato e della Solidarietà
il 7 e il 9 dicembre ore 15.00-19.00 | l’8 e il 10 dicembre ore 10.00-19.00
Giardini Pubblici di Largo Moneta
a cura di MilleMani inSIemeVola

8.12.2023 – 14.1.2024
La Città in un presepe, XIII edizione
orario 10.30-13.00 e 15.30-18.30
ex Museo Civico e sala degli Ori in via Saffi
inaugurazione 8 dicembre alle ore 11.00

12.2023 Mostra Concorso di Arte presepiale
‘Creatività Giovanile nelle scuole del comprensorio spoletino’
2° concorso ‘Il Presepio nelle Pro Loco dello Spoletino’
a cura della Pro Loco di Spoleto ‘A. Busetti’

Allestimento permanente degli spazi espositivi della Fondazione Festival dei Due Mondi di Spoleto
BoxOffice con la vendita delle Festival Christmas Card
via Saffi e via di Visiale
inaugurazione 8 dicembre

16.12.2023 – 14.1.2024
Colligere fragmenta – Laboratorio ‘Radura’ Pensieri Incisi
dal venerdì alla domenica dalle ore 11.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 17.30
Teatro Caio Melisso ‘Spazio Carla Fendi’
a cura di Maria Teresa Romitelli | ingresso gratuito
Visite guidate, Mezz’ora dopo la chiusura, Spoleto Card, Famiglie ad arte
Le proposte di Sistema www.sistemamuseo.it
ingresso su prenotazione spoleto@sistemamuseo.it | 0743 46434

LE MOSTRE DI PALAZZO COLLICOLA @ Palazzo Collicola
Dic 7 giorno intero

Petra Feriancová, Eternity, her responsive body and other stories
Francis Offman, Senza titolo
Calixto Ramírez, Da Monterrey a Monteluco
e con l’esposizione di una serie di disegni di Leoncillo dai depositi museali

Inaugurazione sabato 11 novembre 2023, ore 11.30-13.30
Palazzo Collicola, piazza Collicola 1, Spoleto

Sabato 11 novembre 2023, a partire dalle ore 11.30, è in programma l’inaugurazione delle nuove mostre a Palazzo Collicola, a Spoleto. Il ciclo include due mostre personali e un’installazione, allestite negli spazi del piano terra e del Piano Nobile del palazzo, realizzate da tre artisti internazionali profondamente legati all’Italia e che esporranno a Spoleto per la prima volta: Petra Feriancová, Francis Offman e Calixto Ramírez. Le loro proposte dialogheranno con il patrimonio artistico di Palazzo Collicola, così come con quello paesaggistico-naturale della città. L’inaugurazione si terrà alla presenza dei tre autori invitati.

Al secondo piano, nelle sale adiacenti alla galleria con le sculture del periodo informale di Leoncillo, saranno inoltre allestiti una serie di disegni del celebre artista spoletino: un omaggio a uno degli scultori più importanti del Novecento, di cui vengono presentate delle opere attualmente conservate nei depositi. Tutti i progetti espositivi dureranno fino all’11 marzo 2024.

Il piano terra di Palazzo Collicola ospiterà Da Monterrey a Monteluco,mostra personale di Calixto Ramírez (Reynosa, Messico, 1980). Il progetto espositivo, a cura di Saverio Verini, nasce a margine di un periodo di residenza di Ramírez nell’estate del 2022 a Spoleto, in particolare nell’area di Monteluco, un’altura occupata da un fitto bosco che si erge proprio di fronte alla città. Nel corso della sua permanenza, così come nei mesi successivi, l’artista ha realizzato una serie di opere nate da un contatto diretto con la natura e il paesaggio circostanti. Sculture, fotografie, video e dipinti costituiscono l’esito di questo incontro. In linea con l’approccio che da anni ne caratterizza la ricerca, l’artista ha utilizzato il proprio corpo come metro di misura della realtà che lo circonda: nelle opere in mostra, infatti, Ramírez si relaziona con il paesaggio fino quasi a incorporarlo, fondendosi con i suoi elementi e attivando con essi una relazione viscerale, poetica e a tratti ludica. La residenza dell’artista a Monteluco si è svolta nell’eremo di proprietà della famiglia Bonomo, da decenni profondamente legata a Spoleto: un luogo carico di suggestioni che, oltre alla presenza di eremiti e figure legate alla spiritualità, ha visto a partire dall’inizio degli anni Settanta la presenza di artisti chiave del XX secolo come Sol LeWitt, Mel Bochner, Richard Nonas, Richard Tuttle, Alighiero Boetti, Pat Steir, Joel Fisher, di cui ancora l’eremo reca tracce visibili. Nella realizzazione delle opere, Calixto Ramírez si è lasciato in qualche modo ispirare dalla comunione con la natura tipica degli eremiti che transitavano nella zona, così come dai segni degli artisti di passaggio all’eremo. La mostra è realizzata con il supporto della galleria Alessandra Bonomo.

Al Piano Nobile sarà allestita Eternity, her responsive body and other stories, mostra personale di Petra Feriancová (Bratislava, Slovacchia, 1977) a cura di Tiago de Abreu Pinto e Davide Silvioli. Il titolo dell’esposizione suggerisce la natura narrativa del progetto, che vede l’artista rileggere gli spazi di Palazzo Collicola, attraverso una serie di interventi dal carattere quasi mimetico, concepiti per l’occasione. Il disegno espositivo prevede l’inserimento di un insieme di lavori differenti, tra cui sculture, installazioni e opere sonore che vanno a conversare, in contrasto o in sintonia, con le stanze del Piano Nobile e le opere della collezione conservate al loro interno. A queste si aggiunge una coppia teste federiciane, risalenti al XII secolo e provenienti dal deposito comunale di Santo Chiodo: si tratta di artefatti non più esposti al pubblico poiché danneggiati dagli eventi e consumati dal passaggio del tempo, che Feriancová ha individuato proprio per il loro carattere di “opere compromesse”, simbolo di vulnerabilità. In questo modo, opere appartenenti a cronologie diverse, al di là di gerarchie storiche, si troveranno a dialogare insieme, secondo associazioni di significato e mettendo in risalto tematiche come la metamorfosi, il concetto di memoria, di interpretazione e quello di archivio, da sempre al centro della pratica artistica di Feriancová. La mostra è realizzata con fondi dello Slovak Arts Council e con il supporto della galleria Gilda Lavia di Roma.

Il Piano Nobile ospiterà, inoltre, l’intervento Senza titolo (2022) di Francis Offman (Butare, Ruanda, 1987), un’installazione che interagisce idealmente con gli spazi della Biblioteca Carandente, quasi a simboleggiarne una potenziale emanazione. L’opera è costituita, infatti, da una serie di libri sorretti da calibri le cui copertine sono rivestite da uno strato di polvere di caffè che rende impossibile distinguerne il contenuto. Tra questi, gli unici volumi riconoscibili sono una Bibbia tradotta in lingua kinyarwanda, parlata in Ruanda, e un manuale di grammatica francese dell’inizio del ‘900. Oltre ai libri, posizionati direttamente a terra, l’installazione comprende un grande dipinto monocromo allestito a parete, anch’esso rivestito di polvere di caffè, che l’artista immagina come un planisfero in cui le frontiere sono impossibili da determinare. L’operadi Offman si pone così come unariconciliazione con se stessi e con il proprio passato, mostrando come l’esperienza individuale sia centrale per la costruzione delle storie collettive, per la rilettura delle ferite che le contraddistinguono e, insieme, una loro possibile guarigione. L’installazione di Francis Offman è presentata a Palazzo Collicola grazie alla collaborazione con la galleria P420.

Infine, al secondo piano, dove è conservata la collezione permanente di arte contemporanea del museo, sarà possibile ammirare una produzione meno nota del celebre scultore spoletino Leoncillo (Spoleto, 1915 – Roma, 1968): un piccolo corpo di opere su carta ripercorre la relazione dell’artista con il disegno, dalla prima fase del realismo espressionista degli anni Trenta e Quaranta (Ulivi, 1932-34; Strumenti musicali, 1938; Uccello, 1939) fino ad arrivare alle opere informali degli anni Sessanta (Composizione, 1960; Trittico, 1967). L’esposizione dei disegni di Leoncillo arriva quasi in coincidenza con il compleanno dell’artista spoletino, il 18 novembre, ulteriore omaggio a uno degli artisti più significativi della storia dell’arte italiana del XX secolo.

Durante il fine settimana inaugurale delle nuove mostre, i visitatori avranno l’opportunità di visitare Anacronismo, l’intervento di Paolo Icaro presso la Chiesa dei Santi Giovanni e Paolo, fino a domenica 12 novembre; e Teatrino, l’installazione di Adelaide Cioni al Museo del Tessuto e del Costume, aperta al pubblico fino al 7 gennaio 2024. Entrambi gli interventi erano stati inaugurati durante il periodo estivo, in concomitanza con l’apertura del Festival dei Due Mondi.

Sempre nella giornata di sabato 11 novembre, a partire dalle ore 18.30, si segnala a Palazzo Lucarini di Trevi l’apertura delle mostre personali di Enrico Bentivoglio, a cura di Maurizio Coccia e Mara Predicatori, e di Massolipula, intitolata Lumen vedere, a cura di Maurizio Coccia e Mario Consiglio. La decisione di inaugurare nello stesso giorno le mostre a Spoleto e Trevi, in due sedi poste a pochi chilometri di distanza, rappresenta la volontà di instaurare una collaborazione e una sinergia tra le istituzioni artistiche impegnate sul fronte della promozione dell’arte contemporanea in Umbria.

Biografie degli artisti

Petra Feriancová
Petra Feriancová è nata nel 1977 a Bratislava, in Slovacchia, dove attualmente vive. Si è formata all’Accademia di Belle Arti di Roma. Tra le istituzioni che hanno ospitato recentemente il suo lavoro, si ricorda: Fondazione Morra Greco, Napoli (2023); Biennale di Kaunas, Kaunas (2022); Biennale Arcipelago Mediterraneo, Palermo (2022); Villa D’Este, Tivoli (2020); HDLU, Zagabria (2020). Nel 2013 ha esposto alla 55a Biennale di Venezia, invitata a rappresentare il Padiglione Slovacchia e Repubblica Ceca; nel 2011 Feriancová è stata inoltre borsista in residenza presso l’ISCP di New York, dove ha tenuto anche una mostra personale, e nel 2010 ha vinto il Premio Oskar Čepán, dedicato ai giovani artisti slovacchi.

Francis Offman
Francis Offman è nato a Butare, in Ruanda, nel 1987. Attualmente vive a Bologna, dove ha frequentato l’Accademia di Belle Arti. Tra le mostre di prossima apertura si segnala: Art and Human Rights, Palais des Nations, Ginevra, (2023); Conversation Piece. Part IX. La Biblioteca del Mondo, Fondazione Memmo, Roma (2023). Tra le mostre più recenti a cui ha preso parte: Pittura italiana oggi, Triennale, Milano (2023); Sensing Painting. Opere dalla Collezione d’arte della Fondazione CRC, Castello di Rivoli, Rivoli (2023); Museo delle Opacità, Museo delle Civiltà di Roma, Roma (2023); Francis Offman, Herald St, Londra, (2023); uMoya: The Sacred Return of Lost Things, Biennale di Liverpool (2023); Arte Circolare, MAXXI, Roma, IT (2023); Quotidiana: Paesaggio, La Quadriennale di Roma, Museo di Roma – Palazzo Braschi, Roma (2022); Retrofuturo. Appunti per una collezione, MACRO, Roma (2022); Espressioni. L’Epilogo, Castello di Rivoli (2022); Le 3 ecologie, MACTE, Termoli (2022); Gettare il Sasso e Nascondere la Mano, Istituto Italiano di Cultura, Parigi (2022); Francis Offman, P420, Bologna (2021); Francis Offman, Herald ST, Londra (2021); Rundgang 2019, Kunstakademie, Münster (2019).

Calixto Ramírez
Calixto Ramírez è nato a Reynosa, in Messico, nel 1980. Attualmente vive a Monterrey, in Messico. Le sue opere sono state esposte in numerose istituzioni internazionali e gallerie tra cui: Sikkema Jenkins & Co, New York (2023); Museo Jumex, Città del Messico (2022); Galleria Nieves Fernández, Madrid (2022); Z2O Sara Zanin gallery, Roma (2021); Grimmuseum, Berlino (2019); Mattatoio, Roma (2018); Museo del Novecento, Napoli (2016); Fondazione Memmo, Roma (2015); Museo Carillo Gil e Museo del Palacio de Bellas Artes, Città del Messico (2013-2014); Young Artist Biennal, Monterrey (2012); Fondazione Marcelino Botin, Santander (2009). Nel 2022 ha ricevuto il primo premio al Nuevo León State Award, mentre nel 2015 è stato in residenza presso la prestigiosa fondazione Casa Wabi di Città del Messico e, sempre nello stesso anno, si è aggiudicato il premio “Level 0” della fiera ArtVerona.

Programmazione CINEMA a Spoleto @ Sala Pegasus e Sala Frau
Dic 7 giorno intero

Cinéma Sala Pegasus
Piazza Bovio
Sito web: www.cinemasalapegasus.it

Facebook: Cinéma Sala Pegasus
cinemasalapegasus@gmail.com
Tel. 0743 522620

Cinema Sala Frau
Vicolo San Filippo 16
Sito web: www.spoletocinemaalcentro.it
Facebook: Cinema Sala Frau
cinemasalafrau@gmail.com
Tel. 0743/522177

Per ricevere la NEWSLETTER invia una e-mail all’indirizzo cinemasalapegasus@gmail.com

Un NaT@LE che sia Tale | Mercatino di oggettistica natalizia @ Largo Moneta (giardini di Viale Trento e Trieste)
Dic 7 giorno intero
<!--:it-->Un NaT@LE che sia Tale | Mercatino di oggettistica natalizia<!--:--> @ Largo Moneta (giardini di Viale Trento e Trieste)

Dal 7 al 10 dicembre 2023 in largo Moneta appuntamento alla riscoperta del Natale più autentico

Canti natalizi ed esibizioni folcloristiche, laboratori per bambini, un mercatino di oggettistica natalizia, giochi e la “Locanda del Sorriso”: ci sarà tutto questo, e non solo, nella 23esima edizione di “Un NaT@LE che sia Tale”, l’evento che dal 7 al 10 dicembre animerà i giardini di largo Moneta (viale Trento e Trieste) a Spoleto. Anche quest’anno, grazie alle associazioni MilleMani inSIemeVola e Movimento Rangers Gruppo Ragazzi Spoleto ed agli enti di volontariato del territorio che hanno aderito, si potrà respirare il clima del Natale più autentico, fatto di solidarietà, tradizione, “famiglia”. Come ogni anno, Un NaT@LE che sia Tale – che è inserito nel calendario degli eventi di fine anno del Comune di Spoleto – sarà anche l’occasione per sostenere concretamente chi è in difficoltà: l’eventuale ricavato della manifestazione verrà devoluto infatti ad un progetto della Caritas diocesana di Spoleto – Norcia.

Il programma prevede l’inaugurazione giovedì 7 dicembre alle ore 15 con l’apertura degli stand e l’esibizione della scuola primaria di Villa Redenta.
Quindi, alle ore 16,30, sarà la volta degli alunni de “Le Corone”.

Venerdì 8 dicembre, il mercatino di Natale aprirà i battenti alle ore 10, con orario continuato. Per tutta la giornata sono previsti dei laboratori gratuiti per bambini. Alle ore 12,30 la polentata, mentre alle ore 16 è atteso l’arrivo di Babbo Natale, a cui si potranno consegnare le proprie letterine.

Sabato 9 dicembre, alle ore 15 l’apertura degli stand e l’esibizione degli studenti della scuola secondaria inferiore “Pianciani – Manzoni”. Alle ore 16,30, spazio al folklore locale con il gruppo delle Cenciallegre.

Domenica 10 dicembre “Un NaT@LE che sia Tale” sarà aperto dalle ore 10 fino a sera. Durante la giornata i bambini potranno partecipare al laboratorio gratuito di decorazioni natalizie con l’associazione “Gillo”. Alle ore 12,30 piatto caldo a sorpresa, mentre nel pomeriggio sono in programma due esibizioni: alle ore 16 quella del gruppo di danza del ventre della scuola “Baila”, mentre alle 17 quella del gruppo Ziuia Unirii.

Ogni giorno, inoltre, i presenti potranno partecipare al “gioco della scatola” e degustare frittelle, zeppole, vin brulè ed altre specialità alla Locanda del Sorriso.

In viaggio con il cantastorie Mirko Revoyera | Allestimento dell’albero condiviso e Inaugurazione casina di Babbo Natale @ Palazzo Mauri
Dic 7@17:00
Dic
8
Ven
ACCADE D’INVERNO | Spoleto illumina il Natale @ Spoleto
Dic 8 giorno intero
<!--:it-->ACCADE D'INVERNO | Spoleto illumina il Natale<!--:--><!--:en-->IT HAPPENS IN WINTER | Spoleto lights up Christmas<!--:--> @ Spoleto

Oltre trenta appuntamenti tra spettacoli teatrali, concerti, lettura, mostre con installazioni natalizie nelle piazze del centro storico per “Accade d’inverno. Spoleto illumina il Natale”, il programma di eventi organizzato dal Comune di Spoleto in collaborazione con le associazioni e le istituzioni culturali del territorio.

Le iniziative prenderanno il via il prossimo 3 dicembre, con l’accensione delle luminarie in programma venerdì 8 dicembre, per concludersi il 14 gennaio, nel giorno del Santo Patrono San Ponziano.

Alla presenza del sindaco Andrea Sisti e degli assessori Danilo Chiodetti e Giovanni Angelini Paroli sono stati illustrati i diversi appuntamenti in calendario: dall’inaugurazione di piazza della Vittoria con l’accensione dell’albero di Natale di 14 metri posizionato nell’area pedonale (8 dicembre) al Concerto di Natale della Banda Musicale dell’Esercito Italiano (11 dicembre) e il Balletto ‘Lo Schiaccianoci’ (13 dicembre), entrambi al Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti; dall’incontro con il poeta paesologo Franco Arminio (14 dicembre a Palazzo Mauri) al concerto Gospel Night con Dream Gospel Voices (16 dicembre al Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti); da L’Arte del Presepe e Karaoke Christmas, entrambi in calendario per il 9 dicembre rispettivamente a Palazzo Mauri e in piazza Pianciani, alla casetta speciale di Babbo Natale della Croce Rossa Italiana in piazza del Mercato, fino allo spettacolo ‘Dreamers Please Tell me who I am’ a cura dei Solotramp Project (22 dicembre al Teatro Caio Melisso ‘Spazio Carla Fendi’) e Jingle a cura di FuoriFestival (23 dicembre all’Auditorium della Stella).

Non solo. Il 29 dicembre ci sarà la visita al deposito di Santo Chiodo ed il concerto delle Campane, a cura della Soprintendenza, Archeologia Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria e del Comune di Spoleto, mentre il 30 dicembre alle ore 17.00 il Teatro Caio Melisso ‘Spazio Carla Fendi’ ospiterà il recital di Claudio Brizi “La Tastiera Infinita”, a cura di Accademia degli Ottusi.

Per salutare il 2023 è in programma, il 31 dicembre in piazza Garibaldi a partire dalle ore 23.00, lo spettacolo Fontane danzanti e giochi d’acqua accompagnati da musica dal vivo con lo spettacolo di Cazacu’s, mentre il 6 gennaio dalle ore 17.00, sempre in piazza Garibaldi, ci sarà Aspettando la Befana a cura della Croce Rossa Italiana Comitato di Spoleto e del Comando dei Vigili del Fuoco di Spoleto. Prima della Festa del Santo Patrono (14 gennaio), è in programma il 13 gennaio alle ore 17.00 a Palazzo Mauri l’incontro 50 anni di ‘Selling England by the Pound’ dei Genesis,uno dei capolavori del prog raccontato da Mario Giammetti, tra i maggiori esperti internazionali dei Genesis.

Tra le mostre, insieme alle esposizioni visitabili a Palazzo Collicola (Da Monterrey a Monteluco di Calixto Ramírez; Eternity, her responsive body and other stories di Petra Feriancová; Senza titolo di Francis Offman), fino al 19 dicembre ci sarà la Terza rassegna Biennale di Fiber Art al Complesso monumentale di San Nicolò, la XIII edizione di La Città in un presepe, dall’8 dicembre al 14 gennaio all’ex Museo Civico e alla sala degli Ori in via Aurelio Saffi, Colligere fragmenta – Laboratorio ‘Radura’ Pensieri Incisi a cura di Maria Teresa Romitelli al Teatro Caio Melisso – Spazio Carla Fendi, visitabile dal venerdì alla domenica dal 16 dicembre al 14 gennaio.

PROGRAMMA

3.12.2023
‘Babbo Natale e il Mistero della lista scomparsa’

La Domenica dei Sogni
compagnia ‘La Mansarda Teatro dell’Orco’
ore 16.30 – Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
a cura del Comune di Spoleto

7.12.2023
In viaggio con il cantastorie Mirko Revoyera
allestimento dell’albero condiviso e inaugurazione della Casina di Babbo Natale
ore 17.00 – Palazzo Mauri
a cura della Biblioteca Comunale ‘G. Carducci’

8.12.2023
Inaugurazione di Piazza della Vittoria
a seguire accensione delle luminarie
ore 16.00 – Piazza della Vittoria
a cura del Comune di Spoleto
Concerto dell’Immacolata e Gran Gala AVIS
ore 17.00 – Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
a cura di AVIS e Banda Musicale ‘Città di Spoleto’
ingresso gratuito

9.12.2023
L’Arte del Presepe
incontro con l’artista Antonio Santoro e laboratori manuali sul presepe
ore 10.30 – Palazzo Mauri
a cura della Pro Loco ‘A. Busetti’ e del Filo Rosso
Karaoke Christmas
ore 17.00 – Piazza Pianciani
a cura del Comune di Spoleto

10.12.2023
Mercatino dell’antico Christmas edition
dalle ore 09:00 alle ore 18:00 – Centro Storico
Bianche Presenze
ore 17.00 – da Corso Mazzini a Corso Garibaldi
a cura della compagnia teatrale Accademia Creativa

11.12.2023
Concerto di Natale
Concerto Banda Musicale dell’Esercito Italiano
ore 21.00 – Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
a cura del Comune di Spoleto | ingresso gratuito su prenotazione: IAT Spoleto – 0743 218620

13.12.2023
Balletto ‘Lo Schiaccianoci’
ore 21.00 – Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
Balletto del Teatro dell’Opera Nazionale della Romania
ingresso a pagamento – www.ticketitalia.com

14.12.2023
Paesi in versi: incontro con il poeta paesologo Franco Arminio
ore 17.00 – Palazzo Mauri
a cura della Biblioteca Comunale ‘G. Carducci’

15.12.2023
100 Virtus Spoleto
ore 16.30 – Complesso Monumentale di San Nicolò
a cura di A.S.D. Spoleto

16.12.2023
La casetta speciale di Babbo Natale CRI

dalle ore 10.00 alle 17.00 – Piazza del Mercato
a cura della Croce Rossa Italiana Comitato di Spoleto
Venite adoremus
ore 18.00 – Chiesa di San Gregorio
con la formazione ‘VocidUmbria’
a cura della Pro Loco ‘A. Busetti’
Gospel Night con Dream Gospel Voices
ore 20.00 – Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
a cura di Fondazione Festival dei Due Mondi | ingresso a pagamento

17.12.2023
Un Natale per Buddy
dalle 10.30 alle 12.202330 – Canile rifugio di Spoleto la Casa di Buddy Loc. Collemarozzo
Merenda e passeggiata insieme ai nostri carinissimi cani, con ospite a sorpresa
www.facebook.com/CanileComunaleDiSpoleto
Luci di Natale: parole e giochi itineranti
ore 16.00 – Palazzo Mauri
a cura dell’Associazione Il Filo Rosso (iniziativa per bambini dai 4 ai 10 anni)
Famiglie ad Arte – Un Natale al Calder
ore 15.30 – Palazzo Collicola
ingresso su prenotazione spoleto@sistemamuseo.it | 0743 46434
a cura di Sistema Museo

18.12.2023
Concerto di Natale
ore 15.00 – Piazza Duomo
a cura del I Circolo, Scuola Primaria XX Settembre

19.12.2023
Concerto di Natale
ore 17.30 – Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
Scuola Comunale di Musica e Danza ‘A. Onofri’ | ingresso gratuito

20.12.2023
Merenda con babbo Natale
ore 17.00 – Palazzo Mauri
a cura dell’Associazione Il Filo Rosso (iniziativa per bambini dai 4 ai 10 anni)

21.12.2023
Letture e musica
ore 17.00 palazzo Mauri
a cura dell’associazione Teodelapio e Groowa Circus

22.12.2023
Spettacolo ‘Dreamers Please Tell me who I am’
ore 21.00 – Teatro Caio Melisso ‘Spazio Carla Fendi’
a cura dei Solotramp Project | ingresso a pagamento
Premiazione ‘Atleti spoletini’
ore 15.30 – Palazzetto ‘Don Guerrino Rota’
a cura del Comune di Spoleto

23.12.2023
Jingle
dalle ore 16.00 – Auditorium della Stella
a cura di FuoriFestival
Choco Parade
ore 17.00 – Corso Garibaldi
a cura della compagnia teatrale Accademia Creativa

28.12.2023
‘Cetra una volta’
ore 20.45 – Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
Stagione di Prosa del Comune di Spoleto

29.12.2023
Visita deposito Santo Chiodo e concerto delle Campane
ore 16.00 – Deposito di Santo Chiodo
a cura della Soprintendenza, Archeologia Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria e del Comune di Spoleto

30.12.2023
“La Tastiera Infinita” recital di Claudio Brizi
ore 17.00 – Teatro Caio Melisso ‘Spazio Carla Fendi’
a cura di Accademia degli Ottusi

31.12.2023 – CAPODANNO
Fontane danzanti e giochi d’acqua accompagnati da musica dal vivo
spettacolo di Cazacu’s

dalle ore 23.00 – Piazza Garibaldi

4.1.2024
La magia dell’Epifania
ore 16.00 – Palazzo Mauri
a cura dell’Associazione Il Filo Rosso (iniziativa per bambini dai 4 ai 10 anni)

5 – 7.01
Parete di arrampicata dei Vigili del Fuoco
5 gennaio ore 15 – 18 | 6 gennaio ore 9.00 – 12.00 | 7 gennaio ore 9.00 – 12.00
e 15.00 – 18.00 | attività gratuita per bambini
a cura del Comando dei Vigili del Fuoco di Spoleto

6.1.2024
Aspettando la Befana
ore 17.00 – Piazza Garibaldi
a cura della Croce Rossa Italiana Comitato di Spoleto
e del Comando dei Vigili del Fuoco di Spoleto

13.01.2024
50 anni di ‘Selling England by the Pound’ dei Genesis
uno dei capolavori del prog raccontato da Mario Giammetti, uno maggiori esperti internazionali sui Genesis
ore 17.00 – Palazzo Mauri
a cura della Biblioteca Comunale ‘G. Carducci’

14.01.2024
Festa del Santo Patrono, San Ponziano
www.spoletonorcia.it

MOSTRE

11.11.2023 – 11.3.2024
Palazzo Collicola Galleria d’Arte Moderna ‘G. Carandente’
Da Monterrey a Monteluco | di Calixto Ramírez
a cura di Saverio Verini
Eternity, her responsive body and other stories
di Petra Feriancová | a cura di Tiago de Abreu Pinto, Davide Silvioli
Senza titolo
di Francis Offman | a cura di Saverio Verini

18.11 – 19.12.2023
Terza rassegna Biennale di Fiber Art
dal venerdì alla domenica dalle ore 11.00 alle 18.00
Complesso Monumentale di San Nicolò Spoleto
a cura di Associazione Officina d’Arte e Tessuti | ingresso gratuito

7.12.2023 – 10.12.2023
Un Nat@le che sia TALE

Mercatino del Volontariato e della Solidarietà
il 7 e il 9 dicembre ore 15.00-19.00 | l’8 e il 10 dicembre ore 10.00-19.00
Giardini Pubblici di Largo Moneta
a cura di MilleMani inSIemeVola

8.12.2023 – 14.1.2024
La Città in un presepe, XIII edizione
orario 10.30-13.00 e 15.30-18.30
ex Museo Civico e sala degli Ori in via Saffi
inaugurazione 8 dicembre alle ore 11.00

12.2023 Mostra Concorso di Arte presepiale
‘Creatività Giovanile nelle scuole del comprensorio spoletino’
2° concorso ‘Il Presepio nelle Pro Loco dello Spoletino’
a cura della Pro Loco di Spoleto ‘A. Busetti’

Allestimento permanente degli spazi espositivi della Fondazione Festival dei Due Mondi di Spoleto
BoxOffice con la vendita delle Festival Christmas Card
via Saffi e via di Visiale
inaugurazione 8 dicembre

16.12.2023 – 14.1.2024
Colligere fragmenta – Laboratorio ‘Radura’ Pensieri Incisi
dal venerdì alla domenica dalle ore 11.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 17.30
Teatro Caio Melisso ‘Spazio Carla Fendi’
a cura di Maria Teresa Romitelli | ingresso gratuito
Visite guidate, Mezz’ora dopo la chiusura, Spoleto Card, Famiglie ad arte
Le proposte di Sistema www.sistemamuseo.it
ingresso su prenotazione spoleto@sistemamuseo.it | 0743 46434

FIERA DELL’IMMACOLATA @ Viale Trento e Trieste
Dic 8 giorno intero

Venerdì 8 dicembre, l’Arte e la Terra, in occasione della festività dell’Immacolata propone la tradizione fiera, nel comune di Spoleto. Storica mostra mercato in cui circa 80 selezionati operatori su area pubblica, esporranno prodotti della tradizione locale e una selezione delle migliori offerte merceologiche. Tra le proposte tanti articoli natalizi, dell’artigianato locale e dell’hobbismo per decorazioni e regali originali. Varie merceologie a costi accessibili grazie alla costante ricerca degli operatori sul mercato internazionale, ma anche merce esclusiva di grande qualità.
Occasione per trascorrere una piacevole giornata all’insegna dello shopping e divertimento, curiosando tra i banchi alla ricerca di acquisti particolari, regali natalizi e acquisti di merce che non si trova nei normali circuiti commerciali. Opportunità inoltre di incontro per tutti gli spoletini e per chi verrà da fuori comune, partecipando attivamente alla vita sociale del paese.

Varie le merceologie proposte. Artigianato di qualità, hobbismo, esposizioni di piante e fiori, gastronomia locale, biancheria per la casa, abbigliamento, pelletteria, dolciumi artigianali, articoli per la casa e la persona.

Maggiori info: https://www.arteelaterra.it/spoleto-fiera-dellimmacolata2023/

LE MOSTRE DI PALAZZO COLLICOLA @ Palazzo Collicola
Dic 8 giorno intero

Petra Feriancová, Eternity, her responsive body and other stories
Francis Offman, Senza titolo
Calixto Ramírez, Da Monterrey a Monteluco
e con l’esposizione di una serie di disegni di Leoncillo dai depositi museali

Inaugurazione sabato 11 novembre 2023, ore 11.30-13.30
Palazzo Collicola, piazza Collicola 1, Spoleto

Sabato 11 novembre 2023, a partire dalle ore 11.30, è in programma l’inaugurazione delle nuove mostre a Palazzo Collicola, a Spoleto. Il ciclo include due mostre personali e un’installazione, allestite negli spazi del piano terra e del Piano Nobile del palazzo, realizzate da tre artisti internazionali profondamente legati all’Italia e che esporranno a Spoleto per la prima volta: Petra Feriancová, Francis Offman e Calixto Ramírez. Le loro proposte dialogheranno con il patrimonio artistico di Palazzo Collicola, così come con quello paesaggistico-naturale della città. L’inaugurazione si terrà alla presenza dei tre autori invitati.

Al secondo piano, nelle sale adiacenti alla galleria con le sculture del periodo informale di Leoncillo, saranno inoltre allestiti una serie di disegni del celebre artista spoletino: un omaggio a uno degli scultori più importanti del Novecento, di cui vengono presentate delle opere attualmente conservate nei depositi. Tutti i progetti espositivi dureranno fino all’11 marzo 2024.

Il piano terra di Palazzo Collicola ospiterà Da Monterrey a Monteluco,mostra personale di Calixto Ramírez (Reynosa, Messico, 1980). Il progetto espositivo, a cura di Saverio Verini, nasce a margine di un periodo di residenza di Ramírez nell’estate del 2022 a Spoleto, in particolare nell’area di Monteluco, un’altura occupata da un fitto bosco che si erge proprio di fronte alla città. Nel corso della sua permanenza, così come nei mesi successivi, l’artista ha realizzato una serie di opere nate da un contatto diretto con la natura e il paesaggio circostanti. Sculture, fotografie, video e dipinti costituiscono l’esito di questo incontro. In linea con l’approccio che da anni ne caratterizza la ricerca, l’artista ha utilizzato il proprio corpo come metro di misura della realtà che lo circonda: nelle opere in mostra, infatti, Ramírez si relaziona con il paesaggio fino quasi a incorporarlo, fondendosi con i suoi elementi e attivando con essi una relazione viscerale, poetica e a tratti ludica. La residenza dell’artista a Monteluco si è svolta nell’eremo di proprietà della famiglia Bonomo, da decenni profondamente legata a Spoleto: un luogo carico di suggestioni che, oltre alla presenza di eremiti e figure legate alla spiritualità, ha visto a partire dall’inizio degli anni Settanta la presenza di artisti chiave del XX secolo come Sol LeWitt, Mel Bochner, Richard Nonas, Richard Tuttle, Alighiero Boetti, Pat Steir, Joel Fisher, di cui ancora l’eremo reca tracce visibili. Nella realizzazione delle opere, Calixto Ramírez si è lasciato in qualche modo ispirare dalla comunione con la natura tipica degli eremiti che transitavano nella zona, così come dai segni degli artisti di passaggio all’eremo. La mostra è realizzata con il supporto della galleria Alessandra Bonomo.

Al Piano Nobile sarà allestita Eternity, her responsive body and other stories, mostra personale di Petra Feriancová (Bratislava, Slovacchia, 1977) a cura di Tiago de Abreu Pinto e Davide Silvioli. Il titolo dell’esposizione suggerisce la natura narrativa del progetto, che vede l’artista rileggere gli spazi di Palazzo Collicola, attraverso una serie di interventi dal carattere quasi mimetico, concepiti per l’occasione. Il disegno espositivo prevede l’inserimento di un insieme di lavori differenti, tra cui sculture, installazioni e opere sonore che vanno a conversare, in contrasto o in sintonia, con le stanze del Piano Nobile e le opere della collezione conservate al loro interno. A queste si aggiunge una coppia teste federiciane, risalenti al XII secolo e provenienti dal deposito comunale di Santo Chiodo: si tratta di artefatti non più esposti al pubblico poiché danneggiati dagli eventi e consumati dal passaggio del tempo, che Feriancová ha individuato proprio per il loro carattere di “opere compromesse”, simbolo di vulnerabilità. In questo modo, opere appartenenti a cronologie diverse, al di là di gerarchie storiche, si troveranno a dialogare insieme, secondo associazioni di significato e mettendo in risalto tematiche come la metamorfosi, il concetto di memoria, di interpretazione e quello di archivio, da sempre al centro della pratica artistica di Feriancová. La mostra è realizzata con fondi dello Slovak Arts Council e con il supporto della galleria Gilda Lavia di Roma.

Il Piano Nobile ospiterà, inoltre, l’intervento Senza titolo (2022) di Francis Offman (Butare, Ruanda, 1987), un’installazione che interagisce idealmente con gli spazi della Biblioteca Carandente, quasi a simboleggiarne una potenziale emanazione. L’opera è costituita, infatti, da una serie di libri sorretti da calibri le cui copertine sono rivestite da uno strato di polvere di caffè che rende impossibile distinguerne il contenuto. Tra questi, gli unici volumi riconoscibili sono una Bibbia tradotta in lingua kinyarwanda, parlata in Ruanda, e un manuale di grammatica francese dell’inizio del ‘900. Oltre ai libri, posizionati direttamente a terra, l’installazione comprende un grande dipinto monocromo allestito a parete, anch’esso rivestito di polvere di caffè, che l’artista immagina come un planisfero in cui le frontiere sono impossibili da determinare. L’operadi Offman si pone così come unariconciliazione con se stessi e con il proprio passato, mostrando come l’esperienza individuale sia centrale per la costruzione delle storie collettive, per la rilettura delle ferite che le contraddistinguono e, insieme, una loro possibile guarigione. L’installazione di Francis Offman è presentata a Palazzo Collicola grazie alla collaborazione con la galleria P420.

Infine, al secondo piano, dove è conservata la collezione permanente di arte contemporanea del museo, sarà possibile ammirare una produzione meno nota del celebre scultore spoletino Leoncillo (Spoleto, 1915 – Roma, 1968): un piccolo corpo di opere su carta ripercorre la relazione dell’artista con il disegno, dalla prima fase del realismo espressionista degli anni Trenta e Quaranta (Ulivi, 1932-34; Strumenti musicali, 1938; Uccello, 1939) fino ad arrivare alle opere informali degli anni Sessanta (Composizione, 1960; Trittico, 1967). L’esposizione dei disegni di Leoncillo arriva quasi in coincidenza con il compleanno dell’artista spoletino, il 18 novembre, ulteriore omaggio a uno degli artisti più significativi della storia dell’arte italiana del XX secolo.

Durante il fine settimana inaugurale delle nuove mostre, i visitatori avranno l’opportunità di visitare Anacronismo, l’intervento di Paolo Icaro presso la Chiesa dei Santi Giovanni e Paolo, fino a domenica 12 novembre; e Teatrino, l’installazione di Adelaide Cioni al Museo del Tessuto e del Costume, aperta al pubblico fino al 7 gennaio 2024. Entrambi gli interventi erano stati inaugurati durante il periodo estivo, in concomitanza con l’apertura del Festival dei Due Mondi.

Sempre nella giornata di sabato 11 novembre, a partire dalle ore 18.30, si segnala a Palazzo Lucarini di Trevi l’apertura delle mostre personali di Enrico Bentivoglio, a cura di Maurizio Coccia e Mara Predicatori, e di Massolipula, intitolata Lumen vedere, a cura di Maurizio Coccia e Mario Consiglio. La decisione di inaugurare nello stesso giorno le mostre a Spoleto e Trevi, in due sedi poste a pochi chilometri di distanza, rappresenta la volontà di instaurare una collaborazione e una sinergia tra le istituzioni artistiche impegnate sul fronte della promozione dell’arte contemporanea in Umbria.

Biografie degli artisti

Petra Feriancová
Petra Feriancová è nata nel 1977 a Bratislava, in Slovacchia, dove attualmente vive. Si è formata all’Accademia di Belle Arti di Roma. Tra le istituzioni che hanno ospitato recentemente il suo lavoro, si ricorda: Fondazione Morra Greco, Napoli (2023); Biennale di Kaunas, Kaunas (2022); Biennale Arcipelago Mediterraneo, Palermo (2022); Villa D’Este, Tivoli (2020); HDLU, Zagabria (2020). Nel 2013 ha esposto alla 55a Biennale di Venezia, invitata a rappresentare il Padiglione Slovacchia e Repubblica Ceca; nel 2011 Feriancová è stata inoltre borsista in residenza presso l’ISCP di New York, dove ha tenuto anche una mostra personale, e nel 2010 ha vinto il Premio Oskar Čepán, dedicato ai giovani artisti slovacchi.

Francis Offman
Francis Offman è nato a Butare, in Ruanda, nel 1987. Attualmente vive a Bologna, dove ha frequentato l’Accademia di Belle Arti. Tra le mostre di prossima apertura si segnala: Art and Human Rights, Palais des Nations, Ginevra, (2023); Conversation Piece. Part IX. La Biblioteca del Mondo, Fondazione Memmo, Roma (2023). Tra le mostre più recenti a cui ha preso parte: Pittura italiana oggi, Triennale, Milano (2023); Sensing Painting. Opere dalla Collezione d’arte della Fondazione CRC, Castello di Rivoli, Rivoli (2023); Museo delle Opacità, Museo delle Civiltà di Roma, Roma (2023); Francis Offman, Herald St, Londra, (2023); uMoya: The Sacred Return of Lost Things, Biennale di Liverpool (2023); Arte Circolare, MAXXI, Roma, IT (2023); Quotidiana: Paesaggio, La Quadriennale di Roma, Museo di Roma – Palazzo Braschi, Roma (2022); Retrofuturo. Appunti per una collezione, MACRO, Roma (2022); Espressioni. L’Epilogo, Castello di Rivoli (2022); Le 3 ecologie, MACTE, Termoli (2022); Gettare il Sasso e Nascondere la Mano, Istituto Italiano di Cultura, Parigi (2022); Francis Offman, P420, Bologna (2021); Francis Offman, Herald ST, Londra (2021); Rundgang 2019, Kunstakademie, Münster (2019).

Calixto Ramírez
Calixto Ramírez è nato a Reynosa, in Messico, nel 1980. Attualmente vive a Monterrey, in Messico. Le sue opere sono state esposte in numerose istituzioni internazionali e gallerie tra cui: Sikkema Jenkins & Co, New York (2023); Museo Jumex, Città del Messico (2022); Galleria Nieves Fernández, Madrid (2022); Z2O Sara Zanin gallery, Roma (2021); Grimmuseum, Berlino (2019); Mattatoio, Roma (2018); Museo del Novecento, Napoli (2016); Fondazione Memmo, Roma (2015); Museo Carillo Gil e Museo del Palacio de Bellas Artes, Città del Messico (2013-2014); Young Artist Biennal, Monterrey (2012); Fondazione Marcelino Botin, Santander (2009). Nel 2022 ha ricevuto il primo premio al Nuevo León State Award, mentre nel 2015 è stato in residenza presso la prestigiosa fondazione Casa Wabi di Città del Messico e, sempre nello stesso anno, si è aggiudicato il premio “Level 0” della fiera ArtVerona.

Programmazione CINEMA a Spoleto @ Sala Pegasus e Sala Frau
Dic 8 giorno intero

Cinéma Sala Pegasus
Piazza Bovio
Sito web: www.cinemasalapegasus.it

Facebook: Cinéma Sala Pegasus
cinemasalapegasus@gmail.com
Tel. 0743 522620

Cinema Sala Frau
Vicolo San Filippo 16
Sito web: www.spoletocinemaalcentro.it
Facebook: Cinema Sala Frau
cinemasalafrau@gmail.com
Tel. 0743/522177

Per ricevere la NEWSLETTER invia una e-mail all’indirizzo cinemasalapegasus@gmail.com

RASSEGNA BIENNALE DI FIBER ART – III edizione @ Complesso Monumentale di San Nicolò
Dic 8 giorno intero

RASSEGNA BIENNALE DI FIBER ART – III edizione
A cura di Maria Giuseppina Caldarola e Pierfrancesco Caprio
Coordinamento Associazione Officina d’Arte e Tessuti

Inaugurazione
sabato 18 novembre 2023 ore 11.00 | Complesso monumentale S. Nicolò – Spoleto
sabato 18 novembre ore 18.00 | CAOS Centro Arti Opificio Siri – Terni

Concerto inaugurale
domenica 19 novembre 2023 ore 11.30 Sala Pegasus – Spoleto

18 novembre 2023 – 20 dicembre 2023
Complesso monumentale di S. Nicolò – Spoleto

18 novembre 2023 – 28 gennaio 2024
Caos – Centro Arti Opificio Siri – Terni

Giunta alla sua terza edizione, torna la Biennale di Fiber Art, a Spoleto dal 18 novembre al 20 dicembre 2023 nel Complesso monumentale di S. Nicolò e a Terni dal 18 novembre 2023 al 28 gennaio 2024 negli spazi di CAOS – Centro Arti Opificio Siri.

Inizialmente promossa dalla galleria OAT di Spoleto e attualmente dall’Associazione Officina d’Arte e Tessuti di Spoleto, la manifestazione si avvale del sostegno e del patrocinio della Regione Umbria, del patrocinio del Comune di Spoleto, del Comune di Terni e del CAOS, nonché di un contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto.

Il tema fondante della Biennale è l’arte che si confronta nel/con il sociale e da qui il titolo, Percorsi creativi nel sociale. Come scrive in catalogo uno dei curatori: «Si è voluto fare questo riferimento perché il sociale non è un concetto astratto, ma una necessità per l’arte. L’arte non ha come obiettivo specifico quello di cambiare il sociale, come teorizzato a metà degli Anni ‘80, ma di vivere nel sociale. Il sociale è un insieme. Connessioni e relazioni incrociate che non possono essere organizzate in un ordine gerarchico, ma come se esplodessero in molte direzioni. Un sistema profondo, ricco e ampio, con i suoi temi e mezzi tecnici, che consente di visualizzare i collegamenti e le trasformazioni del mondo sotto i nostri occhi. È un compito dell’arte decifrare l’attuale complessità sociale. Dove si generano timori, paure, insicurezze….».

Oltre la tematica generale, nel bando dedicato alle Accademie di Belle Arti italiane si è sollecitata l’attenzione nei confronti dei 17 Obiettivi ONU per lo Sviluppo sostenibile – Agenda 2030.

Alla terza edizione della Biennale parteciperanno artisti già da tempo attivi nella scena culturale: Silvia Beccaria, Teodolinda Caorlin, Loretta Cappanera, Silvia Giani, Andrea Guerra, Maria Christina Hamel, Giancarlo Lepore, Ilaria Margutti, Lydia Predominato, Manuela Toselli, Bahar Hamzehpour; in mostra anche una selezione di opere tessili provenienti dalla prima e seconda edizione del progetto Mustras ideato dall’Associazione Abbicultura di Belvì (NU); mentre Maria Grazia Massafra, storica dell’arte e curatrice, presenta alcune opere delle artiste Anna Onesti e Debora Mondovì.
Per inaugurare uno specifico focus sulle Regioni quest’anno è stata scelta la Sardegna, per ricordare i dieci anni trascorsi dalla morte dell’artista Maria Lai avvenuta nel 2013: in esposizione le opere di Pietrina Atzori, Nietta Condemi De Felice, Maria Grazia Medda, Annamaria Scanu.

In collaborazione con il CAOS di Terni e con direttore artistico e scientifico Pasquale Fameli dell’Alma Mater Studiorum di Bologna, proprio gli spazi del CAOS ospiteranno un approfondimento
di due artiste, Enrica Borghi e Cristina Mariani, sul tema “Generazione-Rigenerazione” (in riferimento al tema dell’economia circolare) ed una personale di Laura Patacchia dal titolo “Spillifera”, entrambi a cura di Pasquale Fameli. Sempre al Caos sarà visitabile “Ricordando Maria Lai”, una mostra di opere di fiber art realizzate dagli allievi del Liceo Artistico “Orneore Metelli” di Terni. Infatti Silvia Giani ha ideato e proposto al liceo un progetto volto a ricordare Maria Lai: gli studenti hanno eseguito opere ispirate a “Legarsi alla montagna” della stessa artista.

In mostra anche numerose opere provenienti dalle Accademie di Belle Arti Italiane, grazie ad un bando lanciato negli scorsi mesi. Di Cristiano Carciani, Direttore dell’Amsterdam Fashion
Academy, sarà in mostra l’installazione “Magister”.

Tra le diverse opere anche una selezione della sesta edizione della Biennale del Libro d’artista, dedicata in particolare ai giovani delle Accademie e Licei artistici e promossa dall’Associazione DARS (Donne, Arte, Ricerca, Sperimentazione) di Udine, partner della Biennale dal 2015; altre partner storiche: “Le Arti tessili” di Maniago (UD) e la manifestazione “Feltrosa”.

Durante la Biennale sarà dedicato anche uno spazio alla musica, in particolare al rapporto tra musica moderna e contemporanea ed arti figurative. Sono previsti, infatti, nella Sala Pegasus, un concerto di apertura della mostra con la presenza dei musicisti Lucia Sorci e Rocco Parisi che eseguiranno brani di Milhaud e Honegger e di altri compositori italiani viventi, e un concerto di chiusura a cura di Guido Arbonelli, docente del Conservatorio di Perugia.

INFO
RASSEGNA BIENNALE DI FIBER ART – III edizione
A cura di Maria Giuseppina Caldarola e Pierfrancesco Caprio
Coordinamento Associazione Officina d’Arte e Tessuti

Inaugurazione
sabato 18 novembre 2023 ore 11.00 | Complesso monumentale S. Nicolò – Spoleto
sabato 18 novembre ore 18.00 | CAOS Centro Arti Opificio Siri – Terni

Concerto inaugurale
domenica 19 novembre 2023 ore 11.30 Sala Pegasus – Spoleto

Concerto di chiusura
domenica 17 dicembre ore 11.00 Sala Pegasus – Spoleto

18 novembre 2023 – 20 dicembre 2023
Complesso monumentale di S. Nicolò – Spoleto

Orari: da venerdì a domenica 10.00-13 / 14.30-18.00.

18 novembre 2023 – 28 gennaio 2024
Caos – Centro Arti Opificio Siri – Terni

Orari: da giovedì a domenica 10.00-13.00 / 16.00-19.00

Il concerto domenica 19 novembre 2023 ore 11.00 (gradita la prenotazione)
Sala Pegasus, Piazza Bovio – Spoleto
“Il Novecento e la contemporaneità fra Europa e America Latina”
Musiche di D. Milhaud, A. Honegger, M. Mangani, L. Lugli, V. Correnti, C. Pedini, R. Cognazzo, C. Guastavino, A. Marquez

Musicisti:
Rocco Parisi, clarinetto in si bemolle e clarinetto basso
Lucia Sorci, pianoforte
(In ricordo di Pierfrancesco Caprio)

Attività didattiche
Venerdì 24 novembre ore 18.00: visita alla mostra a cura di Sistema Museo, nell’ambito di “Mezz’ora dopo la chiusura”
Domenica 26 novembre ore 15.30: Famiglie ad arte, visita ed attività di laboratorio per bambini
Sabato 9 dicembre ore 16.30: Incontro con l’artista, alla presenza di Anna Onesti

Ideazione e Coordinamento Maria Giuseppina Caldarola, Pierfrancesco Caprio
Organizzazione Associazione Culturale Officina d’Arte e Tessuti
Allestimento Pierfrancesco Caprio in collaborazione con Gianluca Murasecchi
Media partner ARTEMORBIDA – Textile art Magazine
Ufficio stampa Roberta Melasecca

Gli Artisti
Collettiva: Silvia Beccaria, Teodolinda Caorlin, Loretta Cappanera, Silvia Giani, Andrea Guerra, Maria Cristina Hamel, Giancarlo Lepore, Bahar Hamzehpour, Ilaria Margutti, Lydia Predominato, Manuela Toselli Focus Sardegna: Pietrina Atzori, Nietta Condemi, Maria Grazia Medda, Annacarla Scanu
CAOS: Enrica Borghi, Cristina Mariani, Laura Patacchia
Accademie (docenti, studenti, ex studenti):
Bologna: Luo Chengyue, Marina Esposito (Mari)
Brera: Ada Ghinato (docente), Barborini-Fasola, Irene Decima, Jieling Cao
Catania: Martina Minauda, Mirko Puliatti, Maria Troina
Foggia: Laura Scaringi (docente), Collettivo Rapsovive, De Filippo, Fiorenzo Ferreri, G. Pia Galante
Lecce: Lucia Ghionna (docente), Antonia Falcione, Matilde Stigliano, Lamonica-Price, Lorena Temperanza
Macerata: Benedetta Felci, Leonardo Sassi
Napoli: Angela Vinciguerra e Maria Tirotta (docenti), Martina D’Angelo, Maria D’Apuzzo, Adelaide Schioppa
Perugia: Barbara Stievano
Reggio Calabria: Nadia Riotto
Roma: Gianluca Murasecchi (docente), Susanna Bagdzinska, Gaetana Pitarresi, Ainda Fabbricini, Diana Andrea Grebla
Torino: Ornella Rovera (docente), Arianna Ingrascì, Chen Yurong
Urbino: Rebeka Bagò
Venezia: Elena Armellini (docente), Susanna Pessotto, Giulia Preto, Benedetta Rancan, Elena Zattin
Firenze: Paola Bitelli (docente), Enrico Budri, Marianna Piccini, Maddalena Postinger, Chiara Simonato
Frosinone: opera collettiva
Artiste DARS: Barbara Girardi, Renza Moreale
Selezione Libri d’Artista DARS
ACCADEMIA di BELLE ARTI LECCE: Grazia Tagliente (docente), Lisa Dell’Aglio, Elena Franchini
FACOLTÀ DI BELLE ARTI – UNIVERSITÀ COMPLUTENSE DI MADRID: Moreno Aguilar e Angela Cabrera Molina (docenti), Lisa Anzellini, Cristina Maestro Quesada
ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI PALERMO: Francesca Genna (docente), Gloria Agnello, Martina Carollo
ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI BOLOGNA: Andrea Aiello, Yasamin Marzooghfarhani, Khorshid Pouyan
ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI ROMA: Costanza Lettieri, Romana Spuri, Alessandro Tecorvi

DARS Sezione giovanissimi:
Liceo artistico Spoleto: Celeste Rindi
Liceo artistico Sello di Udine: Aurora Maiurano, Elia Sponton
Liceo EPI di Lisbona: Jessica Dos Santos Duraes
Progetto Mustras – Associazione Abbicultura: Fabrizio Felici, Giorgios Papaevangelious, Marco Loi, Piero Angelo Orecchioni.
Invito al curatore: Maria Grazia Massafra presenta Anna Onesti e Debora Mondovì
Arte evocativa: Lydia Predominato, Cristiano Carciani

Contatti

Associazione Officina d’Arte e Tessuti
officinadartetessuti21@gmail.com – tel. 3333763011
http://www.officinadartetessuti.com

Comunicazione e ufficio stampa
Roberta Melasecca – Melasecca PressOffice – Interno 14 next – blowart
tel 349 494 5612 – roberta.melasecca@gmail.com – info@melaseccapressoffice.it
Cartella stampa su www.melaseccapressoffice.it

SPOLETO LA CITTÀ IN UN PRESEPE | Mostre presepiali @ Sala degli Ori e Ex Museo Civico
Dic 8 giorno intero
Un NaT@LE che sia Tale | Mercatino di oggettistica natalizia @ Largo Moneta (giardini di Viale Trento e Trieste)
Dic 8 giorno intero
<!--:it-->Un NaT@LE che sia Tale | Mercatino di oggettistica natalizia<!--:--> @ Largo Moneta (giardini di Viale Trento e Trieste)

Dal 7 al 10 dicembre 2023 in largo Moneta appuntamento alla riscoperta del Natale più autentico

Canti natalizi ed esibizioni folcloristiche, laboratori per bambini, un mercatino di oggettistica natalizia, giochi e la “Locanda del Sorriso”: ci sarà tutto questo, e non solo, nella 23esima edizione di “Un NaT@LE che sia Tale”, l’evento che dal 7 al 10 dicembre animerà i giardini di largo Moneta (viale Trento e Trieste) a Spoleto. Anche quest’anno, grazie alle associazioni MilleMani inSIemeVola e Movimento Rangers Gruppo Ragazzi Spoleto ed agli enti di volontariato del territorio che hanno aderito, si potrà respirare il clima del Natale più autentico, fatto di solidarietà, tradizione, “famiglia”. Come ogni anno, Un NaT@LE che sia Tale – che è inserito nel calendario degli eventi di fine anno del Comune di Spoleto – sarà anche l’occasione per sostenere concretamente chi è in difficoltà: l’eventuale ricavato della manifestazione verrà devoluto infatti ad un progetto della Caritas diocesana di Spoleto – Norcia.

Il programma prevede l’inaugurazione giovedì 7 dicembre alle ore 15 con l’apertura degli stand e l’esibizione della scuola primaria di Villa Redenta.
Quindi, alle ore 16,30, sarà la volta degli alunni de “Le Corone”.

Venerdì 8 dicembre, il mercatino di Natale aprirà i battenti alle ore 10, con orario continuato. Per tutta la giornata sono previsti dei laboratori gratuiti per bambini. Alle ore 12,30 la polentata, mentre alle ore 16 è atteso l’arrivo di Babbo Natale, a cui si potranno consegnare le proprie letterine.

Sabato 9 dicembre, alle ore 15 l’apertura degli stand e l’esibizione degli studenti della scuola secondaria inferiore “Pianciani – Manzoni”. Alle ore 16,30, spazio al folklore locale con il gruppo delle Cenciallegre.

Domenica 10 dicembre “Un NaT@LE che sia Tale” sarà aperto dalle ore 10 fino a sera. Durante la giornata i bambini potranno partecipare al laboratorio gratuito di decorazioni natalizie con l’associazione “Gillo”. Alle ore 12,30 piatto caldo a sorpresa, mentre nel pomeriggio sono in programma due esibizioni: alle ore 16 quella del gruppo di danza del ventre della scuola “Baila”, mentre alle 17 quella del gruppo Ziuia Unirii.

Ogni giorno, inoltre, i presenti potranno partecipare al “gioco della scatola” e degustare frittelle, zeppole, vin brulè ed altre specialità alla Locanda del Sorriso.

CONCERTO DELL’IMMACOLATA – Gran Gala AVIS @ Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti
Dic 8@17:00

Venerdì 8 dicembre il Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’ ospiterà il Concerto dell’Immacolata eseguito dalla Banda Musicale ‘Città di Spoleto’ diretta dal Maestro Angelo Silvio Rosati, con la partecipazione straordinaria di Federica Raja, soprano e Arturo Martìn, tenore.

L’evento, a cui seguirà il tradizionale Gran Gala AVIS, è ad ingresso gratuito e organizzato dall’Avis di Spoleto.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

NATALE AL MUSEO @ Siti museali di Spoleto
Dic 8@17:00
<!--:it-->NATALE AL MUSEO<!--:--> @ Siti museali di Spoleto

NATALE AL MUSEO: GLI APPUNTAMENTI DI DICEMBRE E GENNAIO
8 dicembre 2023 – 14 gennaio 2024

In occasione delle festività, Sistema Museo presenta ‘Natale al Museo’, un calendario di iniziative per vivere la magica atmosfera natalizia all’insegna dell’arte e della bellezza.

Numerosi gli appuntamenti in programma a partire da venerdì 8 dicembre fino a domenica 14 gennaio, aperture straordinarie, visite guidate, approfondimenti e laboratori che faranno conoscere ai partecipanti monumenti, collezioni e mostre temporanee del territorio.

La prenotazione per le visite e le attività è obbligatoria al numero 0743/224952 o all’indirizzo email spoleto@sistemamuseo.it

PROGRAMMA

Venerdì 8 dicembre
MEZZ’ORA DOPO LA CHIUSURA

Rocca Albornoz ore 17.00 ‘Racconti di liutai spoletini

Domenica 10 dicembre
SPOLETO CARD

Chiesa dei SS. Giovanni e Paolo ore 11.00 ‘Uno scrigno di antiche pitture’

Domenica 17 dicembre
SPOLETO CARD

Casa Romana ore 15.00 ‘Mosaici e pitture parietali’
FAMIGLIE AD ARTE
Palazzo Collicola ore 15.30 ‘Un Natale al Calder’

Venerdì 22 dicembre
MEZZ’ORA DOPO LA CHIUSURA

Palazzo Collicola ore 17.30 ‘Eternity, her responsive body and other stories, visita alla mostra di Petra Feriancová’

Domenica 24 dicembre
SPOLETO CARD

Museo archeologico nazionale ore 11.00 ‘Spoletium in scena’

Martedì 26 dicembre
APERTURA STRAORDINARIA

Palazzo Collicola 10.30 – 13.00 / 15.30 – 18.00
Casa Romana 10.00 – 13.30 / 14.00 – 17.30
SPECIALE NATALE
Rocca Albornoz ore 11.00 ‘Storie di dame e cavalieri’
Palazzo Collicola ore 16.00 ‘Una nobile passeggiata’

Domenica 31 dicembre
SPOLETO CARD

Museo del Tessuto e del Costume ore 16.30 ‘Eleganza attraverso i secoli’

Martedì 2 gennaio
APERTURA STRAORDINARIA

Palazzo Collicola 10.30 – 13.00 / 15.30 – 18.00
Casa Romana 10.00 – 13.30 / 14.00 – 17.30
SPECIALE CAPODANNO
Rocca Albornoz ore 11.00 ‘Storie di dame e cavalieri’
Palazzo Collicola ore 16.00 ‘Una nobile passeggiata’

Domenica 7 gennaio
SPOLETO CARD

Rocca Albornoz ore 12.00 ‘Uno sguardo dall’alto’

Venerdì 12 gennaio
MEZZ’ORA DOPO LA CHIUSURA

Rocca Albornoz ore 17.00 ‘San Ponziano e altri decollati’

Domenica 14 gennaio
SPOLETO CARD

Casa Romana ore 15.00 ‘Una domus di 2000 anni fa’

Dic
9
Sab
ACCADE D’INVERNO | Spoleto illumina il Natale @ Spoleto
Dic 9 giorno intero
<!--:it-->ACCADE D'INVERNO | Spoleto illumina il Natale<!--:--><!--:en-->IT HAPPENS IN WINTER | Spoleto lights up Christmas<!--:--> @ Spoleto

Oltre trenta appuntamenti tra spettacoli teatrali, concerti, lettura, mostre con installazioni natalizie nelle piazze del centro storico per “Accade d’inverno. Spoleto illumina il Natale”, il programma di eventi organizzato dal Comune di Spoleto in collaborazione con le associazioni e le istituzioni culturali del territorio.

Le iniziative prenderanno il via il prossimo 3 dicembre, con l’accensione delle luminarie in programma venerdì 8 dicembre, per concludersi il 14 gennaio, nel giorno del Santo Patrono San Ponziano.

Alla presenza del sindaco Andrea Sisti e degli assessori Danilo Chiodetti e Giovanni Angelini Paroli sono stati illustrati i diversi appuntamenti in calendario: dall’inaugurazione di piazza della Vittoria con l’accensione dell’albero di Natale di 14 metri posizionato nell’area pedonale (8 dicembre) al Concerto di Natale della Banda Musicale dell’Esercito Italiano (11 dicembre) e il Balletto ‘Lo Schiaccianoci’ (13 dicembre), entrambi al Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti; dall’incontro con il poeta paesologo Franco Arminio (14 dicembre a Palazzo Mauri) al concerto Gospel Night con Dream Gospel Voices (16 dicembre al Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti); da L’Arte del Presepe e Karaoke Christmas, entrambi in calendario per il 9 dicembre rispettivamente a Palazzo Mauri e in piazza Pianciani, alla casetta speciale di Babbo Natale della Croce Rossa Italiana in piazza del Mercato, fino allo spettacolo ‘Dreamers Please Tell me who I am’ a cura dei Solotramp Project (22 dicembre al Teatro Caio Melisso ‘Spazio Carla Fendi’) e Jingle a cura di FuoriFestival (23 dicembre all’Auditorium della Stella).

Non solo. Il 29 dicembre ci sarà la visita al deposito di Santo Chiodo ed il concerto delle Campane, a cura della Soprintendenza, Archeologia Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria e del Comune di Spoleto, mentre il 30 dicembre alle ore 17.00 il Teatro Caio Melisso ‘Spazio Carla Fendi’ ospiterà il recital di Claudio Brizi “La Tastiera Infinita”, a cura di Accademia degli Ottusi.

Per salutare il 2023 è in programma, il 31 dicembre in piazza Garibaldi a partire dalle ore 23.00, lo spettacolo Fontane danzanti e giochi d’acqua accompagnati da musica dal vivo con lo spettacolo di Cazacu’s, mentre il 6 gennaio dalle ore 17.00, sempre in piazza Garibaldi, ci sarà Aspettando la Befana a cura della Croce Rossa Italiana Comitato di Spoleto e del Comando dei Vigili del Fuoco di Spoleto. Prima della Festa del Santo Patrono (14 gennaio), è in programma il 13 gennaio alle ore 17.00 a Palazzo Mauri l’incontro 50 anni di ‘Selling England by the Pound’ dei Genesis,uno dei capolavori del prog raccontato da Mario Giammetti, tra i maggiori esperti internazionali dei Genesis.

Tra le mostre, insieme alle esposizioni visitabili a Palazzo Collicola (Da Monterrey a Monteluco di Calixto Ramírez; Eternity, her responsive body and other stories di Petra Feriancová; Senza titolo di Francis Offman), fino al 19 dicembre ci sarà la Terza rassegna Biennale di Fiber Art al Complesso monumentale di San Nicolò, la XIII edizione di La Città in un presepe, dall’8 dicembre al 14 gennaio all’ex Museo Civico e alla sala degli Ori in via Aurelio Saffi, Colligere fragmenta – Laboratorio ‘Radura’ Pensieri Incisi a cura di Maria Teresa Romitelli al Teatro Caio Melisso – Spazio Carla Fendi, visitabile dal venerdì alla domenica dal 16 dicembre al 14 gennaio.

PROGRAMMA

3.12.2023
‘Babbo Natale e il Mistero della lista scomparsa’

La Domenica dei Sogni
compagnia ‘La Mansarda Teatro dell’Orco’
ore 16.30 – Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
a cura del Comune di Spoleto

7.12.2023
In viaggio con il cantastorie Mirko Revoyera
allestimento dell’albero condiviso e inaugurazione della Casina di Babbo Natale
ore 17.00 – Palazzo Mauri
a cura della Biblioteca Comunale ‘G. Carducci’

8.12.2023
Inaugurazione di Piazza della Vittoria
a seguire accensione delle luminarie
ore 16.00 – Piazza della Vittoria
a cura del Comune di Spoleto
Concerto dell’Immacolata e Gran Gala AVIS
ore 17.00 – Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
a cura di AVIS e Banda Musicale ‘Città di Spoleto’
ingresso gratuito

9.12.2023
L’Arte del Presepe
incontro con l’artista Antonio Santoro e laboratori manuali sul presepe
ore 10.30 – Palazzo Mauri
a cura della Pro Loco ‘A. Busetti’ e del Filo Rosso
Karaoke Christmas
ore 17.00 – Piazza Pianciani
a cura del Comune di Spoleto

10.12.2023
Mercatino dell’antico Christmas edition
dalle ore 09:00 alle ore 18:00 – Centro Storico
Bianche Presenze
ore 17.00 – da Corso Mazzini a Corso Garibaldi
a cura della compagnia teatrale Accademia Creativa

11.12.2023
Concerto di Natale
Concerto Banda Musicale dell’Esercito Italiano
ore 21.00 – Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
a cura del Comune di Spoleto | ingresso gratuito su prenotazione: IAT Spoleto – 0743 218620

13.12.2023
Balletto ‘Lo Schiaccianoci’
ore 21.00 – Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
Balletto del Teatro dell’Opera Nazionale della Romania
ingresso a pagamento – www.ticketitalia.com

14.12.2023
Paesi in versi: incontro con il poeta paesologo Franco Arminio
ore 17.00 – Palazzo Mauri
a cura della Biblioteca Comunale ‘G. Carducci’

15.12.2023
100 Virtus Spoleto
ore 16.30 – Complesso Monumentale di San Nicolò
a cura di A.S.D. Spoleto

16.12.2023
La casetta speciale di Babbo Natale CRI

dalle ore 10.00 alle 17.00 – Piazza del Mercato
a cura della Croce Rossa Italiana Comitato di Spoleto
Venite adoremus
ore 18.00 – Chiesa di San Gregorio
con la formazione ‘VocidUmbria’
a cura della Pro Loco ‘A. Busetti’
Gospel Night con Dream Gospel Voices
ore 20.00 – Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
a cura di Fondazione Festival dei Due Mondi | ingresso a pagamento

17.12.2023
Un Natale per Buddy
dalle 10.30 alle 12.202330 – Canile rifugio di Spoleto la Casa di Buddy Loc. Collemarozzo
Merenda e passeggiata insieme ai nostri carinissimi cani, con ospite a sorpresa
www.facebook.com/CanileComunaleDiSpoleto
Luci di Natale: parole e giochi itineranti
ore 16.00 – Palazzo Mauri
a cura dell’Associazione Il Filo Rosso (iniziativa per bambini dai 4 ai 10 anni)
Famiglie ad Arte – Un Natale al Calder
ore 15.30 – Palazzo Collicola
ingresso su prenotazione spoleto@sistemamuseo.it | 0743 46434
a cura di Sistema Museo

18.12.2023
Concerto di Natale
ore 15.00 – Piazza Duomo
a cura del I Circolo, Scuola Primaria XX Settembre

19.12.2023
Concerto di Natale
ore 17.30 – Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
Scuola Comunale di Musica e Danza ‘A. Onofri’ | ingresso gratuito

20.12.2023
Merenda con babbo Natale
ore 17.00 – Palazzo Mauri
a cura dell’Associazione Il Filo Rosso (iniziativa per bambini dai 4 ai 10 anni)

21.12.2023
Letture e musica
ore 17.00 palazzo Mauri
a cura dell’associazione Teodelapio e Groowa Circus

22.12.2023
Spettacolo ‘Dreamers Please Tell me who I am’
ore 21.00 – Teatro Caio Melisso ‘Spazio Carla Fendi’
a cura dei Solotramp Project | ingresso a pagamento
Premiazione ‘Atleti spoletini’
ore 15.30 – Palazzetto ‘Don Guerrino Rota’
a cura del Comune di Spoleto

23.12.2023
Jingle
dalle ore 16.00 – Auditorium della Stella
a cura di FuoriFestival
Choco Parade
ore 17.00 – Corso Garibaldi
a cura della compagnia teatrale Accademia Creativa

28.12.2023
‘Cetra una volta’
ore 20.45 – Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
Stagione di Prosa del Comune di Spoleto

29.12.2023
Visita deposito Santo Chiodo e concerto delle Campane
ore 16.00 – Deposito di Santo Chiodo
a cura della Soprintendenza, Archeologia Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria e del Comune di Spoleto

30.12.2023
“La Tastiera Infinita” recital di Claudio Brizi
ore 17.00 – Teatro Caio Melisso ‘Spazio Carla Fendi’
a cura di Accademia degli Ottusi

31.12.2023 – CAPODANNO
Fontane danzanti e giochi d’acqua accompagnati da musica dal vivo
spettacolo di Cazacu’s

dalle ore 23.00 – Piazza Garibaldi

4.1.2024
La magia dell’Epifania
ore 16.00 – Palazzo Mauri
a cura dell’Associazione Il Filo Rosso (iniziativa per bambini dai 4 ai 10 anni)

5 – 7.01
Parete di arrampicata dei Vigili del Fuoco
5 gennaio ore 15 – 18 | 6 gennaio ore 9.00 – 12.00 | 7 gennaio ore 9.00 – 12.00
e 15.00 – 18.00 | attività gratuita per bambini
a cura del Comando dei Vigili del Fuoco di Spoleto

6.1.2024
Aspettando la Befana
ore 17.00 – Piazza Garibaldi
a cura della Croce Rossa Italiana Comitato di Spoleto
e del Comando dei Vigili del Fuoco di Spoleto

13.01.2024
50 anni di ‘Selling England by the Pound’ dei Genesis
uno dei capolavori del prog raccontato da Mario Giammetti, uno maggiori esperti internazionali sui Genesis
ore 17.00 – Palazzo Mauri
a cura della Biblioteca Comunale ‘G. Carducci’

14.01.2024
Festa del Santo Patrono, San Ponziano
www.spoletonorcia.it

MOSTRE

11.11.2023 – 11.3.2024
Palazzo Collicola Galleria d’Arte Moderna ‘G. Carandente’
Da Monterrey a Monteluco | di Calixto Ramírez
a cura di Saverio Verini
Eternity, her responsive body and other stories
di Petra Feriancová | a cura di Tiago de Abreu Pinto, Davide Silvioli
Senza titolo
di Francis Offman | a cura di Saverio Verini

18.11 – 19.12.2023
Terza rassegna Biennale di Fiber Art
dal venerdì alla domenica dalle ore 11.00 alle 18.00
Complesso Monumentale di San Nicolò Spoleto
a cura di Associazione Officina d’Arte e Tessuti | ingresso gratuito

7.12.2023 – 10.12.2023
Un Nat@le che sia TALE

Mercatino del Volontariato e della Solidarietà
il 7 e il 9 dicembre ore 15.00-19.00 | l’8 e il 10 dicembre ore 10.00-19.00
Giardini Pubblici di Largo Moneta
a cura di MilleMani inSIemeVola

8.12.2023 – 14.1.2024
La Città in un presepe, XIII edizione
orario 10.30-13.00 e 15.30-18.30
ex Museo Civico e sala degli Ori in via Saffi
inaugurazione 8 dicembre alle ore 11.00

12.2023 Mostra Concorso di Arte presepiale
‘Creatività Giovanile nelle scuole del comprensorio spoletino’
2° concorso ‘Il Presepio nelle Pro Loco dello Spoletino’
a cura della Pro Loco di Spoleto ‘A. Busetti’

Allestimento permanente degli spazi espositivi della Fondazione Festival dei Due Mondi di Spoleto
BoxOffice con la vendita delle Festival Christmas Card
via Saffi e via di Visiale
inaugurazione 8 dicembre

16.12.2023 – 14.1.2024
Colligere fragmenta – Laboratorio ‘Radura’ Pensieri Incisi
dal venerdì alla domenica dalle ore 11.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 17.30
Teatro Caio Melisso ‘Spazio Carla Fendi’
a cura di Maria Teresa Romitelli | ingresso gratuito
Visite guidate, Mezz’ora dopo la chiusura, Spoleto Card, Famiglie ad arte
Le proposte di Sistema www.sistemamuseo.it
ingresso su prenotazione spoleto@sistemamuseo.it | 0743 46434

LE MOSTRE DI PALAZZO COLLICOLA @ Palazzo Collicola
Dic 9 giorno intero

Petra Feriancová, Eternity, her responsive body and other stories
Francis Offman, Senza titolo
Calixto Ramírez, Da Monterrey a Monteluco
e con l’esposizione di una serie di disegni di Leoncillo dai depositi museali

Inaugurazione sabato 11 novembre 2023, ore 11.30-13.30
Palazzo Collicola, piazza Collicola 1, Spoleto

Sabato 11 novembre 2023, a partire dalle ore 11.30, è in programma l’inaugurazione delle nuove mostre a Palazzo Collicola, a Spoleto. Il ciclo include due mostre personali e un’installazione, allestite negli spazi del piano terra e del Piano Nobile del palazzo, realizzate da tre artisti internazionali profondamente legati all’Italia e che esporranno a Spoleto per la prima volta: Petra Feriancová, Francis Offman e Calixto Ramírez. Le loro proposte dialogheranno con il patrimonio artistico di Palazzo Collicola, così come con quello paesaggistico-naturale della città. L’inaugurazione si terrà alla presenza dei tre autori invitati.

Al secondo piano, nelle sale adiacenti alla galleria con le sculture del periodo informale di Leoncillo, saranno inoltre allestiti una serie di disegni del celebre artista spoletino: un omaggio a uno degli scultori più importanti del Novecento, di cui vengono presentate delle opere attualmente conservate nei depositi. Tutti i progetti espositivi dureranno fino all’11 marzo 2024.

Il piano terra di Palazzo Collicola ospiterà Da Monterrey a Monteluco,mostra personale di Calixto Ramírez (Reynosa, Messico, 1980). Il progetto espositivo, a cura di Saverio Verini, nasce a margine di un periodo di residenza di Ramírez nell’estate del 2022 a Spoleto, in particolare nell’area di Monteluco, un’altura occupata da un fitto bosco che si erge proprio di fronte alla città. Nel corso della sua permanenza, così come nei mesi successivi, l’artista ha realizzato una serie di opere nate da un contatto diretto con la natura e il paesaggio circostanti. Sculture, fotografie, video e dipinti costituiscono l’esito di questo incontro. In linea con l’approccio che da anni ne caratterizza la ricerca, l’artista ha utilizzato il proprio corpo come metro di misura della realtà che lo circonda: nelle opere in mostra, infatti, Ramírez si relaziona con il paesaggio fino quasi a incorporarlo, fondendosi con i suoi elementi e attivando con essi una relazione viscerale, poetica e a tratti ludica. La residenza dell’artista a Monteluco si è svolta nell’eremo di proprietà della famiglia Bonomo, da decenni profondamente legata a Spoleto: un luogo carico di suggestioni che, oltre alla presenza di eremiti e figure legate alla spiritualità, ha visto a partire dall’inizio degli anni Settanta la presenza di artisti chiave del XX secolo come Sol LeWitt, Mel Bochner, Richard Nonas, Richard Tuttle, Alighiero Boetti, Pat Steir, Joel Fisher, di cui ancora l’eremo reca tracce visibili. Nella realizzazione delle opere, Calixto Ramírez si è lasciato in qualche modo ispirare dalla comunione con la natura tipica degli eremiti che transitavano nella zona, così come dai segni degli artisti di passaggio all’eremo. La mostra è realizzata con il supporto della galleria Alessandra Bonomo.

Al Piano Nobile sarà allestita Eternity, her responsive body and other stories, mostra personale di Petra Feriancová (Bratislava, Slovacchia, 1977) a cura di Tiago de Abreu Pinto e Davide Silvioli. Il titolo dell’esposizione suggerisce la natura narrativa del progetto, che vede l’artista rileggere gli spazi di Palazzo Collicola, attraverso una serie di interventi dal carattere quasi mimetico, concepiti per l’occasione. Il disegno espositivo prevede l’inserimento di un insieme di lavori differenti, tra cui sculture, installazioni e opere sonore che vanno a conversare, in contrasto o in sintonia, con le stanze del Piano Nobile e le opere della collezione conservate al loro interno. A queste si aggiunge una coppia teste federiciane, risalenti al XII secolo e provenienti dal deposito comunale di Santo Chiodo: si tratta di artefatti non più esposti al pubblico poiché danneggiati dagli eventi e consumati dal passaggio del tempo, che Feriancová ha individuato proprio per il loro carattere di “opere compromesse”, simbolo di vulnerabilità. In questo modo, opere appartenenti a cronologie diverse, al di là di gerarchie storiche, si troveranno a dialogare insieme, secondo associazioni di significato e mettendo in risalto tematiche come la metamorfosi, il concetto di memoria, di interpretazione e quello di archivio, da sempre al centro della pratica artistica di Feriancová. La mostra è realizzata con fondi dello Slovak Arts Council e con il supporto della galleria Gilda Lavia di Roma.

Il Piano Nobile ospiterà, inoltre, l’intervento Senza titolo (2022) di Francis Offman (Butare, Ruanda, 1987), un’installazione che interagisce idealmente con gli spazi della Biblioteca Carandente, quasi a simboleggiarne una potenziale emanazione. L’opera è costituita, infatti, da una serie di libri sorretti da calibri le cui copertine sono rivestite da uno strato di polvere di caffè che rende impossibile distinguerne il contenuto. Tra questi, gli unici volumi riconoscibili sono una Bibbia tradotta in lingua kinyarwanda, parlata in Ruanda, e un manuale di grammatica francese dell’inizio del ‘900. Oltre ai libri, posizionati direttamente a terra, l’installazione comprende un grande dipinto monocromo allestito a parete, anch’esso rivestito di polvere di caffè, che l’artista immagina come un planisfero in cui le frontiere sono impossibili da determinare. L’operadi Offman si pone così come unariconciliazione con se stessi e con il proprio passato, mostrando come l’esperienza individuale sia centrale per la costruzione delle storie collettive, per la rilettura delle ferite che le contraddistinguono e, insieme, una loro possibile guarigione. L’installazione di Francis Offman è presentata a Palazzo Collicola grazie alla collaborazione con la galleria P420.

Infine, al secondo piano, dove è conservata la collezione permanente di arte contemporanea del museo, sarà possibile ammirare una produzione meno nota del celebre scultore spoletino Leoncillo (Spoleto, 1915 – Roma, 1968): un piccolo corpo di opere su carta ripercorre la relazione dell’artista con il disegno, dalla prima fase del realismo espressionista degli anni Trenta e Quaranta (Ulivi, 1932-34; Strumenti musicali, 1938; Uccello, 1939) fino ad arrivare alle opere informali degli anni Sessanta (Composizione, 1960; Trittico, 1967). L’esposizione dei disegni di Leoncillo arriva quasi in coincidenza con il compleanno dell’artista spoletino, il 18 novembre, ulteriore omaggio a uno degli artisti più significativi della storia dell’arte italiana del XX secolo.

Durante il fine settimana inaugurale delle nuove mostre, i visitatori avranno l’opportunità di visitare Anacronismo, l’intervento di Paolo Icaro presso la Chiesa dei Santi Giovanni e Paolo, fino a domenica 12 novembre; e Teatrino, l’installazione di Adelaide Cioni al Museo del Tessuto e del Costume, aperta al pubblico fino al 7 gennaio 2024. Entrambi gli interventi erano stati inaugurati durante il periodo estivo, in concomitanza con l’apertura del Festival dei Due Mondi.

Sempre nella giornata di sabato 11 novembre, a partire dalle ore 18.30, si segnala a Palazzo Lucarini di Trevi l’apertura delle mostre personali di Enrico Bentivoglio, a cura di Maurizio Coccia e Mara Predicatori, e di Massolipula, intitolata Lumen vedere, a cura di Maurizio Coccia e Mario Consiglio. La decisione di inaugurare nello stesso giorno le mostre a Spoleto e Trevi, in due sedi poste a pochi chilometri di distanza, rappresenta la volontà di instaurare una collaborazione e una sinergia tra le istituzioni artistiche impegnate sul fronte della promozione dell’arte contemporanea in Umbria.

Biografie degli artisti

Petra Feriancová
Petra Feriancová è nata nel 1977 a Bratislava, in Slovacchia, dove attualmente vive. Si è formata all’Accademia di Belle Arti di Roma. Tra le istituzioni che hanno ospitato recentemente il suo lavoro, si ricorda: Fondazione Morra Greco, Napoli (2023); Biennale di Kaunas, Kaunas (2022); Biennale Arcipelago Mediterraneo, Palermo (2022); Villa D’Este, Tivoli (2020); HDLU, Zagabria (2020). Nel 2013 ha esposto alla 55a Biennale di Venezia, invitata a rappresentare il Padiglione Slovacchia e Repubblica Ceca; nel 2011 Feriancová è stata inoltre borsista in residenza presso l’ISCP di New York, dove ha tenuto anche una mostra personale, e nel 2010 ha vinto il Premio Oskar Čepán, dedicato ai giovani artisti slovacchi.

Francis Offman
Francis Offman è nato a Butare, in Ruanda, nel 1987. Attualmente vive a Bologna, dove ha frequentato l’Accademia di Belle Arti. Tra le mostre di prossima apertura si segnala: Art and Human Rights, Palais des Nations, Ginevra, (2023); Conversation Piece. Part IX. La Biblioteca del Mondo, Fondazione Memmo, Roma (2023). Tra le mostre più recenti a cui ha preso parte: Pittura italiana oggi, Triennale, Milano (2023); Sensing Painting. Opere dalla Collezione d’arte della Fondazione CRC, Castello di Rivoli, Rivoli (2023); Museo delle Opacità, Museo delle Civiltà di Roma, Roma (2023); Francis Offman, Herald St, Londra, (2023); uMoya: The Sacred Return of Lost Things, Biennale di Liverpool (2023); Arte Circolare, MAXXI, Roma, IT (2023); Quotidiana: Paesaggio, La Quadriennale di Roma, Museo di Roma – Palazzo Braschi, Roma (2022); Retrofuturo. Appunti per una collezione, MACRO, Roma (2022); Espressioni. L’Epilogo, Castello di Rivoli (2022); Le 3 ecologie, MACTE, Termoli (2022); Gettare il Sasso e Nascondere la Mano, Istituto Italiano di Cultura, Parigi (2022); Francis Offman, P420, Bologna (2021); Francis Offman, Herald ST, Londra (2021); Rundgang 2019, Kunstakademie, Münster (2019).

Calixto Ramírez
Calixto Ramírez è nato a Reynosa, in Messico, nel 1980. Attualmente vive a Monterrey, in Messico. Le sue opere sono state esposte in numerose istituzioni internazionali e gallerie tra cui: Sikkema Jenkins & Co, New York (2023); Museo Jumex, Città del Messico (2022); Galleria Nieves Fernández, Madrid (2022); Z2O Sara Zanin gallery, Roma (2021); Grimmuseum, Berlino (2019); Mattatoio, Roma (2018); Museo del Novecento, Napoli (2016); Fondazione Memmo, Roma (2015); Museo Carillo Gil e Museo del Palacio de Bellas Artes, Città del Messico (2013-2014); Young Artist Biennal, Monterrey (2012); Fondazione Marcelino Botin, Santander (2009). Nel 2022 ha ricevuto il primo premio al Nuevo León State Award, mentre nel 2015 è stato in residenza presso la prestigiosa fondazione Casa Wabi di Città del Messico e, sempre nello stesso anno, si è aggiudicato il premio “Level 0” della fiera ArtVerona.

Programmazione CINEMA a Spoleto @ Sala Pegasus e Sala Frau
Dic 9 giorno intero

Cinéma Sala Pegasus
Piazza Bovio
Sito web: www.cinemasalapegasus.it

Facebook: Cinéma Sala Pegasus
cinemasalapegasus@gmail.com
Tel. 0743 522620

Cinema Sala Frau
Vicolo San Filippo 16
Sito web: www.spoletocinemaalcentro.it
Facebook: Cinema Sala Frau
cinemasalafrau@gmail.com
Tel. 0743/522177

Per ricevere la NEWSLETTER invia una e-mail all’indirizzo cinemasalapegasus@gmail.com

RASSEGNA BIENNALE DI FIBER ART – III edizione @ Complesso Monumentale di San Nicolò
Dic 9 giorno intero

RASSEGNA BIENNALE DI FIBER ART – III edizione
A cura di Maria Giuseppina Caldarola e Pierfrancesco Caprio
Coordinamento Associazione Officina d’Arte e Tessuti

Inaugurazione
sabato 18 novembre 2023 ore 11.00 | Complesso monumentale S. Nicolò – Spoleto
sabato 18 novembre ore 18.00 | CAOS Centro Arti Opificio Siri – Terni

Concerto inaugurale
domenica 19 novembre 2023 ore 11.30 Sala Pegasus – Spoleto

18 novembre 2023 – 20 dicembre 2023
Complesso monumentale di S. Nicolò – Spoleto

18 novembre 2023 – 28 gennaio 2024
Caos – Centro Arti Opificio Siri – Terni

Giunta alla sua terza edizione, torna la Biennale di Fiber Art, a Spoleto dal 18 novembre al 20 dicembre 2023 nel Complesso monumentale di S. Nicolò e a Terni dal 18 novembre 2023 al 28 gennaio 2024 negli spazi di CAOS – Centro Arti Opificio Siri.

Inizialmente promossa dalla galleria OAT di Spoleto e attualmente dall’Associazione Officina d’Arte e Tessuti di Spoleto, la manifestazione si avvale del sostegno e del patrocinio della Regione Umbria, del patrocinio del Comune di Spoleto, del Comune di Terni e del CAOS, nonché di un contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto.

Il tema fondante della Biennale è l’arte che si confronta nel/con il sociale e da qui il titolo, Percorsi creativi nel sociale. Come scrive in catalogo uno dei curatori: «Si è voluto fare questo riferimento perché il sociale non è un concetto astratto, ma una necessità per l’arte. L’arte non ha come obiettivo specifico quello di cambiare il sociale, come teorizzato a metà degli Anni ‘80, ma di vivere nel sociale. Il sociale è un insieme. Connessioni e relazioni incrociate che non possono essere organizzate in un ordine gerarchico, ma come se esplodessero in molte direzioni. Un sistema profondo, ricco e ampio, con i suoi temi e mezzi tecnici, che consente di visualizzare i collegamenti e le trasformazioni del mondo sotto i nostri occhi. È un compito dell’arte decifrare l’attuale complessità sociale. Dove si generano timori, paure, insicurezze….».

Oltre la tematica generale, nel bando dedicato alle Accademie di Belle Arti italiane si è sollecitata l’attenzione nei confronti dei 17 Obiettivi ONU per lo Sviluppo sostenibile – Agenda 2030.

Alla terza edizione della Biennale parteciperanno artisti già da tempo attivi nella scena culturale: Silvia Beccaria, Teodolinda Caorlin, Loretta Cappanera, Silvia Giani, Andrea Guerra, Maria Christina Hamel, Giancarlo Lepore, Ilaria Margutti, Lydia Predominato, Manuela Toselli, Bahar Hamzehpour; in mostra anche una selezione di opere tessili provenienti dalla prima e seconda edizione del progetto Mustras ideato dall’Associazione Abbicultura di Belvì (NU); mentre Maria Grazia Massafra, storica dell’arte e curatrice, presenta alcune opere delle artiste Anna Onesti e Debora Mondovì.
Per inaugurare uno specifico focus sulle Regioni quest’anno è stata scelta la Sardegna, per ricordare i dieci anni trascorsi dalla morte dell’artista Maria Lai avvenuta nel 2013: in esposizione le opere di Pietrina Atzori, Nietta Condemi De Felice, Maria Grazia Medda, Annamaria Scanu.

In collaborazione con il CAOS di Terni e con direttore artistico e scientifico Pasquale Fameli dell’Alma Mater Studiorum di Bologna, proprio gli spazi del CAOS ospiteranno un approfondimento
di due artiste, Enrica Borghi e Cristina Mariani, sul tema “Generazione-Rigenerazione” (in riferimento al tema dell’economia circolare) ed una personale di Laura Patacchia dal titolo “Spillifera”, entrambi a cura di Pasquale Fameli. Sempre al Caos sarà visitabile “Ricordando Maria Lai”, una mostra di opere di fiber art realizzate dagli allievi del Liceo Artistico “Orneore Metelli” di Terni. Infatti Silvia Giani ha ideato e proposto al liceo un progetto volto a ricordare Maria Lai: gli studenti hanno eseguito opere ispirate a “Legarsi alla montagna” della stessa artista.

In mostra anche numerose opere provenienti dalle Accademie di Belle Arti Italiane, grazie ad un bando lanciato negli scorsi mesi. Di Cristiano Carciani, Direttore dell’Amsterdam Fashion
Academy, sarà in mostra l’installazione “Magister”.

Tra le diverse opere anche una selezione della sesta edizione della Biennale del Libro d’artista, dedicata in particolare ai giovani delle Accademie e Licei artistici e promossa dall’Associazione DARS (Donne, Arte, Ricerca, Sperimentazione) di Udine, partner della Biennale dal 2015; altre partner storiche: “Le Arti tessili” di Maniago (UD) e la manifestazione “Feltrosa”.

Durante la Biennale sarà dedicato anche uno spazio alla musica, in particolare al rapporto tra musica moderna e contemporanea ed arti figurative. Sono previsti, infatti, nella Sala Pegasus, un concerto di apertura della mostra con la presenza dei musicisti Lucia Sorci e Rocco Parisi che eseguiranno brani di Milhaud e Honegger e di altri compositori italiani viventi, e un concerto di chiusura a cura di Guido Arbonelli, docente del Conservatorio di Perugia.

INFO
RASSEGNA BIENNALE DI FIBER ART – III edizione
A cura di Maria Giuseppina Caldarola e Pierfrancesco Caprio
Coordinamento Associazione Officina d’Arte e Tessuti

Inaugurazione
sabato 18 novembre 2023 ore 11.00 | Complesso monumentale S. Nicolò – Spoleto
sabato 18 novembre ore 18.00 | CAOS Centro Arti Opificio Siri – Terni

Concerto inaugurale
domenica 19 novembre 2023 ore 11.30 Sala Pegasus – Spoleto

Concerto di chiusura
domenica 17 dicembre ore 11.00 Sala Pegasus – Spoleto

18 novembre 2023 – 20 dicembre 2023
Complesso monumentale di S. Nicolò – Spoleto

Orari: da venerdì a domenica 10.00-13 / 14.30-18.00.

18 novembre 2023 – 28 gennaio 2024
Caos – Centro Arti Opificio Siri – Terni

Orari: da giovedì a domenica 10.00-13.00 / 16.00-19.00

Il concerto domenica 19 novembre 2023 ore 11.00 (gradita la prenotazione)
Sala Pegasus, Piazza Bovio – Spoleto
“Il Novecento e la contemporaneità fra Europa e America Latina”
Musiche di D. Milhaud, A. Honegger, M. Mangani, L. Lugli, V. Correnti, C. Pedini, R. Cognazzo, C. Guastavino, A. Marquez

Musicisti:
Rocco Parisi, clarinetto in si bemolle e clarinetto basso
Lucia Sorci, pianoforte
(In ricordo di Pierfrancesco Caprio)

Attività didattiche
Venerdì 24 novembre ore 18.00: visita alla mostra a cura di Sistema Museo, nell’ambito di “Mezz’ora dopo la chiusura”
Domenica 26 novembre ore 15.30: Famiglie ad arte, visita ed attività di laboratorio per bambini
Sabato 9 dicembre ore 16.30: Incontro con l’artista, alla presenza di Anna Onesti

Ideazione e Coordinamento Maria Giuseppina Caldarola, Pierfrancesco Caprio
Organizzazione Associazione Culturale Officina d’Arte e Tessuti
Allestimento Pierfrancesco Caprio in collaborazione con Gianluca Murasecchi
Media partner ARTEMORBIDA – Textile art Magazine
Ufficio stampa Roberta Melasecca

Gli Artisti
Collettiva: Silvia Beccaria, Teodolinda Caorlin, Loretta Cappanera, Silvia Giani, Andrea Guerra, Maria Cristina Hamel, Giancarlo Lepore, Bahar Hamzehpour, Ilaria Margutti, Lydia Predominato, Manuela Toselli Focus Sardegna: Pietrina Atzori, Nietta Condemi, Maria Grazia Medda, Annacarla Scanu
CAOS: Enrica Borghi, Cristina Mariani, Laura Patacchia
Accademie (docenti, studenti, ex studenti):
Bologna: Luo Chengyue, Marina Esposito (Mari)
Brera: Ada Ghinato (docente), Barborini-Fasola, Irene Decima, Jieling Cao
Catania: Martina Minauda, Mirko Puliatti, Maria Troina
Foggia: Laura Scaringi (docente), Collettivo Rapsovive, De Filippo, Fiorenzo Ferreri, G. Pia Galante
Lecce: Lucia Ghionna (docente), Antonia Falcione, Matilde Stigliano, Lamonica-Price, Lorena Temperanza
Macerata: Benedetta Felci, Leonardo Sassi
Napoli: Angela Vinciguerra e Maria Tirotta (docenti), Martina D’Angelo, Maria D’Apuzzo, Adelaide Schioppa
Perugia: Barbara Stievano
Reggio Calabria: Nadia Riotto
Roma: Gianluca Murasecchi (docente), Susanna Bagdzinska, Gaetana Pitarresi, Ainda Fabbricini, Diana Andrea Grebla
Torino: Ornella Rovera (docente), Arianna Ingrascì, Chen Yurong
Urbino: Rebeka Bagò
Venezia: Elena Armellini (docente), Susanna Pessotto, Giulia Preto, Benedetta Rancan, Elena Zattin
Firenze: Paola Bitelli (docente), Enrico Budri, Marianna Piccini, Maddalena Postinger, Chiara Simonato
Frosinone: opera collettiva
Artiste DARS: Barbara Girardi, Renza Moreale
Selezione Libri d’Artista DARS
ACCADEMIA di BELLE ARTI LECCE: Grazia Tagliente (docente), Lisa Dell’Aglio, Elena Franchini
FACOLTÀ DI BELLE ARTI – UNIVERSITÀ COMPLUTENSE DI MADRID: Moreno Aguilar e Angela Cabrera Molina (docenti), Lisa Anzellini, Cristina Maestro Quesada
ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI PALERMO: Francesca Genna (docente), Gloria Agnello, Martina Carollo
ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI BOLOGNA: Andrea Aiello, Yasamin Marzooghfarhani, Khorshid Pouyan
ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI ROMA: Costanza Lettieri, Romana Spuri, Alessandro Tecorvi

DARS Sezione giovanissimi:
Liceo artistico Spoleto: Celeste Rindi
Liceo artistico Sello di Udine: Aurora Maiurano, Elia Sponton
Liceo EPI di Lisbona: Jessica Dos Santos Duraes
Progetto Mustras – Associazione Abbicultura: Fabrizio Felici, Giorgios Papaevangelious, Marco Loi, Piero Angelo Orecchioni.
Invito al curatore: Maria Grazia Massafra presenta Anna Onesti e Debora Mondovì
Arte evocativa: Lydia Predominato, Cristiano Carciani

Contatti

Associazione Officina d’Arte e Tessuti
officinadartetessuti21@gmail.com – tel. 3333763011
http://www.officinadartetessuti.com

Comunicazione e ufficio stampa
Roberta Melasecca – Melasecca PressOffice – Interno 14 next – blowart
tel 349 494 5612 – roberta.melasecca@gmail.com – info@melaseccapressoffice.it
Cartella stampa su www.melaseccapressoffice.it

SPOLETO LA CITTÀ IN UN PRESEPE | Mostre presepiali @ Sala degli Ori e Ex Museo Civico
Dic 9 giorno intero
Un NaT@LE che sia Tale | Mercatino di oggettistica natalizia @ Largo Moneta (giardini di Viale Trento e Trieste)
Dic 9 giorno intero
<!--:it-->Un NaT@LE che sia Tale | Mercatino di oggettistica natalizia<!--:--> @ Largo Moneta (giardini di Viale Trento e Trieste)

Dal 7 al 10 dicembre 2023 in largo Moneta appuntamento alla riscoperta del Natale più autentico

Canti natalizi ed esibizioni folcloristiche, laboratori per bambini, un mercatino di oggettistica natalizia, giochi e la “Locanda del Sorriso”: ci sarà tutto questo, e non solo, nella 23esima edizione di “Un NaT@LE che sia Tale”, l’evento che dal 7 al 10 dicembre animerà i giardini di largo Moneta (viale Trento e Trieste) a Spoleto. Anche quest’anno, grazie alle associazioni MilleMani inSIemeVola e Movimento Rangers Gruppo Ragazzi Spoleto ed agli enti di volontariato del territorio che hanno aderito, si potrà respirare il clima del Natale più autentico, fatto di solidarietà, tradizione, “famiglia”. Come ogni anno, Un NaT@LE che sia Tale – che è inserito nel calendario degli eventi di fine anno del Comune di Spoleto – sarà anche l’occasione per sostenere concretamente chi è in difficoltà: l’eventuale ricavato della manifestazione verrà devoluto infatti ad un progetto della Caritas diocesana di Spoleto – Norcia.

Il programma prevede l’inaugurazione giovedì 7 dicembre alle ore 15 con l’apertura degli stand e l’esibizione della scuola primaria di Villa Redenta.
Quindi, alle ore 16,30, sarà la volta degli alunni de “Le Corone”.

Venerdì 8 dicembre, il mercatino di Natale aprirà i battenti alle ore 10, con orario continuato. Per tutta la giornata sono previsti dei laboratori gratuiti per bambini. Alle ore 12,30 la polentata, mentre alle ore 16 è atteso l’arrivo di Babbo Natale, a cui si potranno consegnare le proprie letterine.

Sabato 9 dicembre, alle ore 15 l’apertura degli stand e l’esibizione degli studenti della scuola secondaria inferiore “Pianciani – Manzoni”. Alle ore 16,30, spazio al folklore locale con il gruppo delle Cenciallegre.

Domenica 10 dicembre “Un NaT@LE che sia Tale” sarà aperto dalle ore 10 fino a sera. Durante la giornata i bambini potranno partecipare al laboratorio gratuito di decorazioni natalizie con l’associazione “Gillo”. Alle ore 12,30 piatto caldo a sorpresa, mentre nel pomeriggio sono in programma due esibizioni: alle ore 16 quella del gruppo di danza del ventre della scuola “Baila”, mentre alle 17 quella del gruppo Ziuia Unirii.

Ogni giorno, inoltre, i presenti potranno partecipare al “gioco della scatola” e degustare frittelle, zeppole, vin brulè ed altre specialità alla Locanda del Sorriso.

Dic
10
Dom
ACCADE D’INVERNO | Spoleto illumina il Natale @ Spoleto
Dic 10 giorno intero
<!--:it-->ACCADE D'INVERNO | Spoleto illumina il Natale<!--:--><!--:en-->IT HAPPENS IN WINTER | Spoleto lights up Christmas<!--:--> @ Spoleto

Oltre trenta appuntamenti tra spettacoli teatrali, concerti, lettura, mostre con installazioni natalizie nelle piazze del centro storico per “Accade d’inverno. Spoleto illumina il Natale”, il programma di eventi organizzato dal Comune di Spoleto in collaborazione con le associazioni e le istituzioni culturali del territorio.

Le iniziative prenderanno il via il prossimo 3 dicembre, con l’accensione delle luminarie in programma venerdì 8 dicembre, per concludersi il 14 gennaio, nel giorno del Santo Patrono San Ponziano.

Alla presenza del sindaco Andrea Sisti e degli assessori Danilo Chiodetti e Giovanni Angelini Paroli sono stati illustrati i diversi appuntamenti in calendario: dall’inaugurazione di piazza della Vittoria con l’accensione dell’albero di Natale di 14 metri posizionato nell’area pedonale (8 dicembre) al Concerto di Natale della Banda Musicale dell’Esercito Italiano (11 dicembre) e il Balletto ‘Lo Schiaccianoci’ (13 dicembre), entrambi al Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti; dall’incontro con il poeta paesologo Franco Arminio (14 dicembre a Palazzo Mauri) al concerto Gospel Night con Dream Gospel Voices (16 dicembre al Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti); da L’Arte del Presepe e Karaoke Christmas, entrambi in calendario per il 9 dicembre rispettivamente a Palazzo Mauri e in piazza Pianciani, alla casetta speciale di Babbo Natale della Croce Rossa Italiana in piazza del Mercato, fino allo spettacolo ‘Dreamers Please Tell me who I am’ a cura dei Solotramp Project (22 dicembre al Teatro Caio Melisso ‘Spazio Carla Fendi’) e Jingle a cura di FuoriFestival (23 dicembre all’Auditorium della Stella).

Non solo. Il 29 dicembre ci sarà la visita al deposito di Santo Chiodo ed il concerto delle Campane, a cura della Soprintendenza, Archeologia Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria e del Comune di Spoleto, mentre il 30 dicembre alle ore 17.00 il Teatro Caio Melisso ‘Spazio Carla Fendi’ ospiterà il recital di Claudio Brizi “La Tastiera Infinita”, a cura di Accademia degli Ottusi.

Per salutare il 2023 è in programma, il 31 dicembre in piazza Garibaldi a partire dalle ore 23.00, lo spettacolo Fontane danzanti e giochi d’acqua accompagnati da musica dal vivo con lo spettacolo di Cazacu’s, mentre il 6 gennaio dalle ore 17.00, sempre in piazza Garibaldi, ci sarà Aspettando la Befana a cura della Croce Rossa Italiana Comitato di Spoleto e del Comando dei Vigili del Fuoco di Spoleto. Prima della Festa del Santo Patrono (14 gennaio), è in programma il 13 gennaio alle ore 17.00 a Palazzo Mauri l’incontro 50 anni di ‘Selling England by the Pound’ dei Genesis,uno dei capolavori del prog raccontato da Mario Giammetti, tra i maggiori esperti internazionali dei Genesis.

Tra le mostre, insieme alle esposizioni visitabili a Palazzo Collicola (Da Monterrey a Monteluco di Calixto Ramírez; Eternity, her responsive body and other stories di Petra Feriancová; Senza titolo di Francis Offman), fino al 19 dicembre ci sarà la Terza rassegna Biennale di Fiber Art al Complesso monumentale di San Nicolò, la XIII edizione di La Città in un presepe, dall’8 dicembre al 14 gennaio all’ex Museo Civico e alla sala degli Ori in via Aurelio Saffi, Colligere fragmenta – Laboratorio ‘Radura’ Pensieri Incisi a cura di Maria Teresa Romitelli al Teatro Caio Melisso – Spazio Carla Fendi, visitabile dal venerdì alla domenica dal 16 dicembre al 14 gennaio.

PROGRAMMA

3.12.2023
‘Babbo Natale e il Mistero della lista scomparsa’

La Domenica dei Sogni
compagnia ‘La Mansarda Teatro dell’Orco’
ore 16.30 – Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
a cura del Comune di Spoleto

7.12.2023
In viaggio con il cantastorie Mirko Revoyera
allestimento dell’albero condiviso e inaugurazione della Casina di Babbo Natale
ore 17.00 – Palazzo Mauri
a cura della Biblioteca Comunale ‘G. Carducci’

8.12.2023
Inaugurazione di Piazza della Vittoria
a seguire accensione delle luminarie
ore 16.00 – Piazza della Vittoria
a cura del Comune di Spoleto
Concerto dell’Immacolata e Gran Gala AVIS
ore 17.00 – Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
a cura di AVIS e Banda Musicale ‘Città di Spoleto’
ingresso gratuito

9.12.2023
L’Arte del Presepe
incontro con l’artista Antonio Santoro e laboratori manuali sul presepe
ore 10.30 – Palazzo Mauri
a cura della Pro Loco ‘A. Busetti’ e del Filo Rosso
Karaoke Christmas
ore 17.00 – Piazza Pianciani
a cura del Comune di Spoleto

10.12.2023
Mercatino dell’antico Christmas edition
dalle ore 09:00 alle ore 18:00 – Centro Storico
Bianche Presenze
ore 17.00 – da Corso Mazzini a Corso Garibaldi
a cura della compagnia teatrale Accademia Creativa

11.12.2023
Concerto di Natale
Concerto Banda Musicale dell’Esercito Italiano
ore 21.00 – Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
a cura del Comune di Spoleto | ingresso gratuito su prenotazione: IAT Spoleto – 0743 218620

13.12.2023
Balletto ‘Lo Schiaccianoci’
ore 21.00 – Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
Balletto del Teatro dell’Opera Nazionale della Romania
ingresso a pagamento – www.ticketitalia.com

14.12.2023
Paesi in versi: incontro con il poeta paesologo Franco Arminio
ore 17.00 – Palazzo Mauri
a cura della Biblioteca Comunale ‘G. Carducci’

15.12.2023
100 Virtus Spoleto
ore 16.30 – Complesso Monumentale di San Nicolò
a cura di A.S.D. Spoleto

16.12.2023
La casetta speciale di Babbo Natale CRI

dalle ore 10.00 alle 17.00 – Piazza del Mercato
a cura della Croce Rossa Italiana Comitato di Spoleto
Venite adoremus
ore 18.00 – Chiesa di San Gregorio
con la formazione ‘VocidUmbria’
a cura della Pro Loco ‘A. Busetti’
Gospel Night con Dream Gospel Voices
ore 20.00 – Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
a cura di Fondazione Festival dei Due Mondi | ingresso a pagamento

17.12.2023
Un Natale per Buddy
dalle 10.30 alle 12.202330 – Canile rifugio di Spoleto la Casa di Buddy Loc. Collemarozzo
Merenda e passeggiata insieme ai nostri carinissimi cani, con ospite a sorpresa
www.facebook.com/CanileComunaleDiSpoleto
Luci di Natale: parole e giochi itineranti
ore 16.00 – Palazzo Mauri
a cura dell’Associazione Il Filo Rosso (iniziativa per bambini dai 4 ai 10 anni)
Famiglie ad Arte – Un Natale al Calder
ore 15.30 – Palazzo Collicola
ingresso su prenotazione spoleto@sistemamuseo.it | 0743 46434
a cura di Sistema Museo

18.12.2023
Concerto di Natale
ore 15.00 – Piazza Duomo
a cura del I Circolo, Scuola Primaria XX Settembre

19.12.2023
Concerto di Natale
ore 17.30 – Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
Scuola Comunale di Musica e Danza ‘A. Onofri’ | ingresso gratuito

20.12.2023
Merenda con babbo Natale
ore 17.00 – Palazzo Mauri
a cura dell’Associazione Il Filo Rosso (iniziativa per bambini dai 4 ai 10 anni)

21.12.2023
Letture e musica
ore 17.00 palazzo Mauri
a cura dell’associazione Teodelapio e Groowa Circus

22.12.2023
Spettacolo ‘Dreamers Please Tell me who I am’
ore 21.00 – Teatro Caio Melisso ‘Spazio Carla Fendi’
a cura dei Solotramp Project | ingresso a pagamento
Premiazione ‘Atleti spoletini’
ore 15.30 – Palazzetto ‘Don Guerrino Rota’
a cura del Comune di Spoleto

23.12.2023
Jingle
dalle ore 16.00 – Auditorium della Stella
a cura di FuoriFestival
Choco Parade
ore 17.00 – Corso Garibaldi
a cura della compagnia teatrale Accademia Creativa

28.12.2023
‘Cetra una volta’
ore 20.45 – Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’
Stagione di Prosa del Comune di Spoleto

29.12.2023
Visita deposito Santo Chiodo e concerto delle Campane
ore 16.00 – Deposito di Santo Chiodo
a cura della Soprintendenza, Archeologia Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria e del Comune di Spoleto

30.12.2023
“La Tastiera Infinita” recital di Claudio Brizi
ore 17.00 – Teatro Caio Melisso ‘Spazio Carla Fendi’
a cura di Accademia degli Ottusi

31.12.2023 – CAPODANNO
Fontane danzanti e giochi d’acqua accompagnati da musica dal vivo
spettacolo di Cazacu’s

dalle ore 23.00 – Piazza Garibaldi

4.1.2024
La magia dell’Epifania
ore 16.00 – Palazzo Mauri
a cura dell’Associazione Il Filo Rosso (iniziativa per bambini dai 4 ai 10 anni)

5 – 7.01
Parete di arrampicata dei Vigili del Fuoco
5 gennaio ore 15 – 18 | 6 gennaio ore 9.00 – 12.00 | 7 gennaio ore 9.00 – 12.00
e 15.00 – 18.00 | attività gratuita per bambini
a cura del Comando dei Vigili del Fuoco di Spoleto

6.1.2024
Aspettando la Befana
ore 17.00 – Piazza Garibaldi
a cura della Croce Rossa Italiana Comitato di Spoleto
e del Comando dei Vigili del Fuoco di Spoleto

13.01.2024
50 anni di ‘Selling England by the Pound’ dei Genesis
uno dei capolavori del prog raccontato da Mario Giammetti, uno maggiori esperti internazionali sui Genesis
ore 17.00 – Palazzo Mauri
a cura della Biblioteca Comunale ‘G. Carducci’

14.01.2024
Festa del Santo Patrono, San Ponziano
www.spoletonorcia.it

MOSTRE

11.11.2023 – 11.3.2024
Palazzo Collicola Galleria d’Arte Moderna ‘G. Carandente’
Da Monterrey a Monteluco | di Calixto Ramírez
a cura di Saverio Verini
Eternity, her responsive body and other stories
di Petra Feriancová | a cura di Tiago de Abreu Pinto, Davide Silvioli
Senza titolo
di Francis Offman | a cura di Saverio Verini

18.11 – 19.12.2023
Terza rassegna Biennale di Fiber Art
dal venerdì alla domenica dalle ore 11.00 alle 18.00
Complesso Monumentale di San Nicolò Spoleto
a cura di Associazione Officina d’Arte e Tessuti | ingresso gratuito

7.12.2023 – 10.12.2023
Un Nat@le che sia TALE

Mercatino del Volontariato e della Solidarietà
il 7 e il 9 dicembre ore 15.00-19.00 | l’8 e il 10 dicembre ore 10.00-19.00
Giardini Pubblici di Largo Moneta
a cura di MilleMani inSIemeVola

8.12.2023 – 14.1.2024
La Città in un presepe, XIII edizione
orario 10.30-13.00 e 15.30-18.30
ex Museo Civico e sala degli Ori in via Saffi
inaugurazione 8 dicembre alle ore 11.00

12.2023 Mostra Concorso di Arte presepiale
‘Creatività Giovanile nelle scuole del comprensorio spoletino’
2° concorso ‘Il Presepio nelle Pro Loco dello Spoletino’
a cura della Pro Loco di Spoleto ‘A. Busetti’

Allestimento permanente degli spazi espositivi della Fondazione Festival dei Due Mondi di Spoleto
BoxOffice con la vendita delle Festival Christmas Card
via Saffi e via di Visiale
inaugurazione 8 dicembre

16.12.2023 – 14.1.2024
Colligere fragmenta – Laboratorio ‘Radura’ Pensieri Incisi
dal venerdì alla domenica dalle ore 11.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 17.30
Teatro Caio Melisso ‘Spazio Carla Fendi’
a cura di Maria Teresa Romitelli | ingresso gratuito
Visite guidate, Mezz’ora dopo la chiusura, Spoleto Card, Famiglie ad arte
Le proposte di Sistema www.sistemamuseo.it
ingresso su prenotazione spoleto@sistemamuseo.it | 0743 46434

LE MOSTRE DI PALAZZO COLLICOLA @ Palazzo Collicola
Dic 10 giorno intero

Petra Feriancová, Eternity, her responsive body and other stories
Francis Offman, Senza titolo
Calixto Ramírez, Da Monterrey a Monteluco
e con l’esposizione di una serie di disegni di Leoncillo dai depositi museali

Inaugurazione sabato 11 novembre 2023, ore 11.30-13.30
Palazzo Collicola, piazza Collicola 1, Spoleto

Sabato 11 novembre 2023, a partire dalle ore 11.30, è in programma l’inaugurazione delle nuove mostre a Palazzo Collicola, a Spoleto. Il ciclo include due mostre personali e un’installazione, allestite negli spazi del piano terra e del Piano Nobile del palazzo, realizzate da tre artisti internazionali profondamente legati all’Italia e che esporranno a Spoleto per la prima volta: Petra Feriancová, Francis Offman e Calixto Ramírez. Le loro proposte dialogheranno con il patrimonio artistico di Palazzo Collicola, così come con quello paesaggistico-naturale della città. L’inaugurazione si terrà alla presenza dei tre autori invitati.

Al secondo piano, nelle sale adiacenti alla galleria con le sculture del periodo informale di Leoncillo, saranno inoltre allestiti una serie di disegni del celebre artista spoletino: un omaggio a uno degli scultori più importanti del Novecento, di cui vengono presentate delle opere attualmente conservate nei depositi. Tutti i progetti espositivi dureranno fino all’11 marzo 2024.

Il piano terra di Palazzo Collicola ospiterà Da Monterrey a Monteluco,mostra personale di Calixto Ramírez (Reynosa, Messico, 1980). Il progetto espositivo, a cura di Saverio Verini, nasce a margine di un periodo di residenza di Ramírez nell’estate del 2022 a Spoleto, in particolare nell’area di Monteluco, un’altura occupata da un fitto bosco che si erge proprio di fronte alla città. Nel corso della sua permanenza, così come nei mesi successivi, l’artista ha realizzato una serie di opere nate da un contatto diretto con la natura e il paesaggio circostanti. Sculture, fotografie, video e dipinti costituiscono l’esito di questo incontro. In linea con l’approccio che da anni ne caratterizza la ricerca, l’artista ha utilizzato il proprio corpo come metro di misura della realtà che lo circonda: nelle opere in mostra, infatti, Ramírez si relaziona con il paesaggio fino quasi a incorporarlo, fondendosi con i suoi elementi e attivando con essi una relazione viscerale, poetica e a tratti ludica. La residenza dell’artista a Monteluco si è svolta nell’eremo di proprietà della famiglia Bonomo, da decenni profondamente legata a Spoleto: un luogo carico di suggestioni che, oltre alla presenza di eremiti e figure legate alla spiritualità, ha visto a partire dall’inizio degli anni Settanta la presenza di artisti chiave del XX secolo come Sol LeWitt, Mel Bochner, Richard Nonas, Richard Tuttle, Alighiero Boetti, Pat Steir, Joel Fisher, di cui ancora l’eremo reca tracce visibili. Nella realizzazione delle opere, Calixto Ramírez si è lasciato in qualche modo ispirare dalla comunione con la natura tipica degli eremiti che transitavano nella zona, così come dai segni degli artisti di passaggio all’eremo. La mostra è realizzata con il supporto della galleria Alessandra Bonomo.

Al Piano Nobile sarà allestita Eternity, her responsive body and other stories, mostra personale di Petra Feriancová (Bratislava, Slovacchia, 1977) a cura di Tiago de Abreu Pinto e Davide Silvioli. Il titolo dell’esposizione suggerisce la natura narrativa del progetto, che vede l’artista rileggere gli spazi di Palazzo Collicola, attraverso una serie di interventi dal carattere quasi mimetico, concepiti per l’occasione. Il disegno espositivo prevede l’inserimento di un insieme di lavori differenti, tra cui sculture, installazioni e opere sonore che vanno a conversare, in contrasto o in sintonia, con le stanze del Piano Nobile e le opere della collezione conservate al loro interno. A queste si aggiunge una coppia teste federiciane, risalenti al XII secolo e provenienti dal deposito comunale di Santo Chiodo: si tratta di artefatti non più esposti al pubblico poiché danneggiati dagli eventi e consumati dal passaggio del tempo, che Feriancová ha individuato proprio per il loro carattere di “opere compromesse”, simbolo di vulnerabilità. In questo modo, opere appartenenti a cronologie diverse, al di là di gerarchie storiche, si troveranno a dialogare insieme, secondo associazioni di significato e mettendo in risalto tematiche come la metamorfosi, il concetto di memoria, di interpretazione e quello di archivio, da sempre al centro della pratica artistica di Feriancová. La mostra è realizzata con fondi dello Slovak Arts Council e con il supporto della galleria Gilda Lavia di Roma.

Il Piano Nobile ospiterà, inoltre, l’intervento Senza titolo (2022) di Francis Offman (Butare, Ruanda, 1987), un’installazione che interagisce idealmente con gli spazi della Biblioteca Carandente, quasi a simboleggiarne una potenziale emanazione. L’opera è costituita, infatti, da una serie di libri sorretti da calibri le cui copertine sono rivestite da uno strato di polvere di caffè che rende impossibile distinguerne il contenuto. Tra questi, gli unici volumi riconoscibili sono una Bibbia tradotta in lingua kinyarwanda, parlata in Ruanda, e un manuale di grammatica francese dell’inizio del ‘900. Oltre ai libri, posizionati direttamente a terra, l’installazione comprende un grande dipinto monocromo allestito a parete, anch’esso rivestito di polvere di caffè, che l’artista immagina come un planisfero in cui le frontiere sono impossibili da determinare. L’operadi Offman si pone così come unariconciliazione con se stessi e con il proprio passato, mostrando come l’esperienza individuale sia centrale per la costruzione delle storie collettive, per la rilettura delle ferite che le contraddistinguono e, insieme, una loro possibile guarigione. L’installazione di Francis Offman è presentata a Palazzo Collicola grazie alla collaborazione con la galleria P420.

Infine, al secondo piano, dove è conservata la collezione permanente di arte contemporanea del museo, sarà possibile ammirare una produzione meno nota del celebre scultore spoletino Leoncillo (Spoleto, 1915 – Roma, 1968): un piccolo corpo di opere su carta ripercorre la relazione dell’artista con il disegno, dalla prima fase del realismo espressionista degli anni Trenta e Quaranta (Ulivi, 1932-34; Strumenti musicali, 1938; Uccello, 1939) fino ad arrivare alle opere informali degli anni Sessanta (Composizione, 1960; Trittico, 1967). L’esposizione dei disegni di Leoncillo arriva quasi in coincidenza con il compleanno dell’artista spoletino, il 18 novembre, ulteriore omaggio a uno degli artisti più significativi della storia dell’arte italiana del XX secolo.

Durante il fine settimana inaugurale delle nuove mostre, i visitatori avranno l’opportunità di visitare Anacronismo, l’intervento di Paolo Icaro presso la Chiesa dei Santi Giovanni e Paolo, fino a domenica 12 novembre; e Teatrino, l’installazione di Adelaide Cioni al Museo del Tessuto e del Costume, aperta al pubblico fino al 7 gennaio 2024. Entrambi gli interventi erano stati inaugurati durante il periodo estivo, in concomitanza con l’apertura del Festival dei Due Mondi.

Sempre nella giornata di sabato 11 novembre, a partire dalle ore 18.30, si segnala a Palazzo Lucarini di Trevi l’apertura delle mostre personali di Enrico Bentivoglio, a cura di Maurizio Coccia e Mara Predicatori, e di Massolipula, intitolata Lumen vedere, a cura di Maurizio Coccia e Mario Consiglio. La decisione di inaugurare nello stesso giorno le mostre a Spoleto e Trevi, in due sedi poste a pochi chilometri di distanza, rappresenta la volontà di instaurare una collaborazione e una sinergia tra le istituzioni artistiche impegnate sul fronte della promozione dell’arte contemporanea in Umbria.

Biografie degli artisti

Petra Feriancová
Petra Feriancová è nata nel 1977 a Bratislava, in Slovacchia, dove attualmente vive. Si è formata all’Accademia di Belle Arti di Roma. Tra le istituzioni che hanno ospitato recentemente il suo lavoro, si ricorda: Fondazione Morra Greco, Napoli (2023); Biennale di Kaunas, Kaunas (2022); Biennale Arcipelago Mediterraneo, Palermo (2022); Villa D’Este, Tivoli (2020); HDLU, Zagabria (2020). Nel 2013 ha esposto alla 55a Biennale di Venezia, invitata a rappresentare il Padiglione Slovacchia e Repubblica Ceca; nel 2011 Feriancová è stata inoltre borsista in residenza presso l’ISCP di New York, dove ha tenuto anche una mostra personale, e nel 2010 ha vinto il Premio Oskar Čepán, dedicato ai giovani artisti slovacchi.

Francis Offman
Francis Offman è nato a Butare, in Ruanda, nel 1987. Attualmente vive a Bologna, dove ha frequentato l’Accademia di Belle Arti. Tra le mostre di prossima apertura si segnala: Art and Human Rights, Palais des Nations, Ginevra, (2023); Conversation Piece. Part IX. La Biblioteca del Mondo, Fondazione Memmo, Roma (2023). Tra le mostre più recenti a cui ha preso parte: Pittura italiana oggi, Triennale, Milano (2023); Sensing Painting. Opere dalla Collezione d’arte della Fondazione CRC, Castello di Rivoli, Rivoli (2023); Museo delle Opacità, Museo delle Civiltà di Roma, Roma (2023); Francis Offman, Herald St, Londra, (2023); uMoya: The Sacred Return of Lost Things, Biennale di Liverpool (2023); Arte Circolare, MAXXI, Roma, IT (2023); Quotidiana: Paesaggio, La Quadriennale di Roma, Museo di Roma – Palazzo Braschi, Roma (2022); Retrofuturo. Appunti per una collezione, MACRO, Roma (2022); Espressioni. L’Epilogo, Castello di Rivoli (2022); Le 3 ecologie, MACTE, Termoli (2022); Gettare il Sasso e Nascondere la Mano, Istituto Italiano di Cultura, Parigi (2022); Francis Offman, P420, Bologna (2021); Francis Offman, Herald ST, Londra (2021); Rundgang 2019, Kunstakademie, Münster (2019).

Calixto Ramírez
Calixto Ramírez è nato a Reynosa, in Messico, nel 1980. Attualmente vive a Monterrey, in Messico. Le sue opere sono state esposte in numerose istituzioni internazionali e gallerie tra cui: Sikkema Jenkins & Co, New York (2023); Museo Jumex, Città del Messico (2022); Galleria Nieves Fernández, Madrid (2022); Z2O Sara Zanin gallery, Roma (2021); Grimmuseum, Berlino (2019); Mattatoio, Roma (2018); Museo del Novecento, Napoli (2016); Fondazione Memmo, Roma (2015); Museo Carillo Gil e Museo del Palacio de Bellas Artes, Città del Messico (2013-2014); Young Artist Biennal, Monterrey (2012); Fondazione Marcelino Botin, Santander (2009). Nel 2022 ha ricevuto il primo premio al Nuevo León State Award, mentre nel 2015 è stato in residenza presso la prestigiosa fondazione Casa Wabi di Città del Messico e, sempre nello stesso anno, si è aggiudicato il premio “Level 0” della fiera ArtVerona.

Programmazione CINEMA a Spoleto @ Sala Pegasus e Sala Frau
Dic 10 giorno intero

Cinéma Sala Pegasus
Piazza Bovio
Sito web: www.cinemasalapegasus.it

Facebook: Cinéma Sala Pegasus
cinemasalapegasus@gmail.com
Tel. 0743 522620

Cinema Sala Frau
Vicolo San Filippo 16
Sito web: www.spoletocinemaalcentro.it
Facebook: Cinema Sala Frau
cinemasalafrau@gmail.com
Tel. 0743/522177

Per ricevere la NEWSLETTER invia una e-mail all’indirizzo cinemasalapegasus@gmail.com

RASSEGNA BIENNALE DI FIBER ART – III edizione @ Complesso Monumentale di San Nicolò
Dic 10 giorno intero

RASSEGNA BIENNALE DI FIBER ART – III edizione
A cura di Maria Giuseppina Caldarola e Pierfrancesco Caprio
Coordinamento Associazione Officina d’Arte e Tessuti

Inaugurazione
sabato 18 novembre 2023 ore 11.00 | Complesso monumentale S. Nicolò – Spoleto
sabato 18 novembre ore 18.00 | CAOS Centro Arti Opificio Siri – Terni

Concerto inaugurale
domenica 19 novembre 2023 ore 11.30 Sala Pegasus – Spoleto

18 novembre 2023 – 20 dicembre 2023
Complesso monumentale di S. Nicolò – Spoleto

18 novembre 2023 – 28 gennaio 2024
Caos – Centro Arti Opificio Siri – Terni

Giunta alla sua terza edizione, torna la Biennale di Fiber Art, a Spoleto dal 18 novembre al 20 dicembre 2023 nel Complesso monumentale di S. Nicolò e a Terni dal 18 novembre 2023 al 28 gennaio 2024 negli spazi di CAOS – Centro Arti Opificio Siri.

Inizialmente promossa dalla galleria OAT di Spoleto e attualmente dall’Associazione Officina d’Arte e Tessuti di Spoleto, la manifestazione si avvale del sostegno e del patrocinio della Regione Umbria, del patrocinio del Comune di Spoleto, del Comune di Terni e del CAOS, nonché di un contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto.

Il tema fondante della Biennale è l’arte che si confronta nel/con il sociale e da qui il titolo, Percorsi creativi nel sociale. Come scrive in catalogo uno dei curatori: «Si è voluto fare questo riferimento perché il sociale non è un concetto astratto, ma una necessità per l’arte. L’arte non ha come obiettivo specifico quello di cambiare il sociale, come teorizzato a metà degli Anni ‘80, ma di vivere nel sociale. Il sociale è un insieme. Connessioni e relazioni incrociate che non possono essere organizzate in un ordine gerarchico, ma come se esplodessero in molte direzioni. Un sistema profondo, ricco e ampio, con i suoi temi e mezzi tecnici, che consente di visualizzare i collegamenti e le trasformazioni del mondo sotto i nostri occhi. È un compito dell’arte decifrare l’attuale complessità sociale. Dove si generano timori, paure, insicurezze….».

Oltre la tematica generale, nel bando dedicato alle Accademie di Belle Arti italiane si è sollecitata l’attenzione nei confronti dei 17 Obiettivi ONU per lo Sviluppo sostenibile – Agenda 2030.

Alla terza edizione della Biennale parteciperanno artisti già da tempo attivi nella scena culturale: Silvia Beccaria, Teodolinda Caorlin, Loretta Cappanera, Silvia Giani, Andrea Guerra, Maria Christina Hamel, Giancarlo Lepore, Ilaria Margutti, Lydia Predominato, Manuela Toselli, Bahar Hamzehpour; in mostra anche una selezione di opere tessili provenienti dalla prima e seconda edizione del progetto Mustras ideato dall’Associazione Abbicultura di Belvì (NU); mentre Maria Grazia Massafra, storica dell’arte e curatrice, presenta alcune opere delle artiste Anna Onesti e Debora Mondovì.
Per inaugurare uno specifico focus sulle Regioni quest’anno è stata scelta la Sardegna, per ricordare i dieci anni trascorsi dalla morte dell’artista Maria Lai avvenuta nel 2013: in esposizione le opere di Pietrina Atzori, Nietta Condemi De Felice, Maria Grazia Medda, Annamaria Scanu.

In collaborazione con il CAOS di Terni e con direttore artistico e scientifico Pasquale Fameli dell’Alma Mater Studiorum di Bologna, proprio gli spazi del CAOS ospiteranno un approfondimento
di due artiste, Enrica Borghi e Cristina Mariani, sul tema “Generazione-Rigenerazione” (in riferimento al tema dell’economia circolare) ed una personale di Laura Patacchia dal titolo “Spillifera”, entrambi a cura di Pasquale Fameli. Sempre al Caos sarà visitabile “Ricordando Maria Lai”, una mostra di opere di fiber art realizzate dagli allievi del Liceo Artistico “Orneore Metelli” di Terni. Infatti Silvia Giani ha ideato e proposto al liceo un progetto volto a ricordare Maria Lai: gli studenti hanno eseguito opere ispirate a “Legarsi alla montagna” della stessa artista.

In mostra anche numerose opere provenienti dalle Accademie di Belle Arti Italiane, grazie ad un bando lanciato negli scorsi mesi. Di Cristiano Carciani, Direttore dell’Amsterdam Fashion
Academy, sarà in mostra l’installazione “Magister”.

Tra le diverse opere anche una selezione della sesta edizione della Biennale del Libro d’artista, dedicata in particolare ai giovani delle Accademie e Licei artistici e promossa dall’Associazione DARS (Donne, Arte, Ricerca, Sperimentazione) di Udine, partner della Biennale dal 2015; altre partner storiche: “Le Arti tessili” di Maniago (UD) e la manifestazione “Feltrosa”.

Durante la Biennale sarà dedicato anche uno spazio alla musica, in particolare al rapporto tra musica moderna e contemporanea ed arti figurative. Sono previsti, infatti, nella Sala Pegasus, un concerto di apertura della mostra con la presenza dei musicisti Lucia Sorci e Rocco Parisi che eseguiranno brani di Milhaud e Honegger e di altri compositori italiani viventi, e un concerto di chiusura a cura di Guido Arbonelli, docente del Conservatorio di Perugia.

INFO
RASSEGNA BIENNALE DI FIBER ART – III edizione
A cura di Maria Giuseppina Caldarola e Pierfrancesco Caprio
Coordinamento Associazione Officina d’Arte e Tessuti

Inaugurazione
sabato 18 novembre 2023 ore 11.00 | Complesso monumentale S. Nicolò – Spoleto
sabato 18 novembre ore 18.00 | CAOS Centro Arti Opificio Siri – Terni

Concerto inaugurale
domenica 19 novembre 2023 ore 11.30 Sala Pegasus – Spoleto

Concerto di chiusura
domenica 17 dicembre ore 11.00 Sala Pegasus – Spoleto

18 novembre 2023 – 20 dicembre 2023
Complesso monumentale di S. Nicolò – Spoleto

Orari: da venerdì a domenica 10.00-13 / 14.30-18.00.

18 novembre 2023 – 28 gennaio 2024
Caos – Centro Arti Opificio Siri – Terni

Orari: da giovedì a domenica 10.00-13.00 / 16.00-19.00

Il concerto domenica 19 novembre 2023 ore 11.00 (gradita la prenotazione)
Sala Pegasus, Piazza Bovio – Spoleto
“Il Novecento e la contemporaneità fra Europa e America Latina”
Musiche di D. Milhaud, A. Honegger, M. Mangani, L. Lugli, V. Correnti, C. Pedini, R. Cognazzo, C. Guastavino, A. Marquez

Musicisti:
Rocco Parisi, clarinetto in si bemolle e clarinetto basso
Lucia Sorci, pianoforte
(In ricordo di Pierfrancesco Caprio)

Attività didattiche
Venerdì 24 novembre ore 18.00: visita alla mostra a cura di Sistema Museo, nell’ambito di “Mezz’ora dopo la chiusura”
Domenica 26 novembre ore 15.30: Famiglie ad arte, visita ed attività di laboratorio per bambini
Sabato 9 dicembre ore 16.30: Incontro con l’artista, alla presenza di Anna Onesti

Ideazione e Coordinamento Maria Giuseppina Caldarola, Pierfrancesco Caprio
Organizzazione Associazione Culturale Officina d’Arte e Tessuti
Allestimento Pierfrancesco Caprio in collaborazione con Gianluca Murasecchi
Media partner ARTEMORBIDA – Textile art Magazine
Ufficio stampa Roberta Melasecca

Gli Artisti
Collettiva: Silvia Beccaria, Teodolinda Caorlin, Loretta Cappanera, Silvia Giani, Andrea Guerra, Maria Cristina Hamel, Giancarlo Lepore, Bahar Hamzehpour, Ilaria Margutti, Lydia Predominato, Manuela Toselli Focus Sardegna: Pietrina Atzori, Nietta Condemi, Maria Grazia Medda, Annacarla Scanu
CAOS: Enrica Borghi, Cristina Mariani, Laura Patacchia
Accademie (docenti, studenti, ex studenti):
Bologna: Luo Chengyue, Marina Esposito (Mari)
Brera: Ada Ghinato (docente), Barborini-Fasola, Irene Decima, Jieling Cao
Catania: Martina Minauda, Mirko Puliatti, Maria Troina
Foggia: Laura Scaringi (docente), Collettivo Rapsovive, De Filippo, Fiorenzo Ferreri, G. Pia Galante
Lecce: Lucia Ghionna (docente), Antonia Falcione, Matilde Stigliano, Lamonica-Price, Lorena Temperanza
Macerata: Benedetta Felci, Leonardo Sassi
Napoli: Angela Vinciguerra e Maria Tirotta (docenti), Martina D’Angelo, Maria D’Apuzzo, Adelaide Schioppa
Perugia: Barbara Stievano
Reggio Calabria: Nadia Riotto
Roma: Gianluca Murasecchi (docente), Susanna Bagdzinska, Gaetana Pitarresi, Ainda Fabbricini, Diana Andrea Grebla
Torino: Ornella Rovera (docente), Arianna Ingrascì, Chen Yurong
Urbino: Rebeka Bagò
Venezia: Elena Armellini (docente), Susanna Pessotto, Giulia Preto, Benedetta Rancan, Elena Zattin
Firenze: Paola Bitelli (docente), Enrico Budri, Marianna Piccini, Maddalena Postinger, Chiara Simonato
Frosinone: opera collettiva
Artiste DARS: Barbara Girardi, Renza Moreale
Selezione Libri d’Artista DARS
ACCADEMIA di BELLE ARTI LECCE: Grazia Tagliente (docente), Lisa Dell’Aglio, Elena Franchini
FACOLTÀ DI BELLE ARTI – UNIVERSITÀ COMPLUTENSE DI MADRID: Moreno Aguilar e Angela Cabrera Molina (docenti), Lisa Anzellini, Cristina Maestro Quesada
ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI PALERMO: Francesca Genna (docente), Gloria Agnello, Martina Carollo
ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI BOLOGNA: Andrea Aiello, Yasamin Marzooghfarhani, Khorshid Pouyan
ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI ROMA: Costanza Lettieri, Romana Spuri, Alessandro Tecorvi

DARS Sezione giovanissimi:
Liceo artistico Spoleto: Celeste Rindi
Liceo artistico Sello di Udine: Aurora Maiurano, Elia Sponton
Liceo EPI di Lisbona: Jessica Dos Santos Duraes
Progetto Mustras – Associazione Abbicultura: Fabrizio Felici, Giorgios Papaevangelious, Marco Loi, Piero Angelo Orecchioni.
Invito al curatore: Maria Grazia Massafra presenta Anna Onesti e Debora Mondovì
Arte evocativa: Lydia Predominato, Cristiano Carciani

Contatti

Associazione Officina d’Arte e Tessuti
officinadartetessuti21@gmail.com – tel. 3333763011
http://www.officinadartetessuti.com

Comunicazione e ufficio stampa
Roberta Melasecca – Melasecca PressOffice – Interno 14 next – blowart
tel 349 494 5612 – roberta.melasecca@gmail.com – info@melaseccapressoffice.it
Cartella stampa su www.melaseccapressoffice.it

SPOLETO LA CITTÀ IN UN PRESEPE | Mostre presepiali @ Sala degli Ori e Ex Museo Civico
Dic 10 giorno intero
Un NaT@LE che sia Tale | Mercatino di oggettistica natalizia @ Largo Moneta (giardini di Viale Trento e Trieste)
Dic 10 giorno intero
<!--:it-->Un NaT@LE che sia Tale | Mercatino di oggettistica natalizia<!--:--> @ Largo Moneta (giardini di Viale Trento e Trieste)

Dal 7 al 10 dicembre 2023 in largo Moneta appuntamento alla riscoperta del Natale più autentico

Canti natalizi ed esibizioni folcloristiche, laboratori per bambini, un mercatino di oggettistica natalizia, giochi e la “Locanda del Sorriso”: ci sarà tutto questo, e non solo, nella 23esima edizione di “Un NaT@LE che sia Tale”, l’evento che dal 7 al 10 dicembre animerà i giardini di largo Moneta (viale Trento e Trieste) a Spoleto. Anche quest’anno, grazie alle associazioni MilleMani inSIemeVola e Movimento Rangers Gruppo Ragazzi Spoleto ed agli enti di volontariato del territorio che hanno aderito, si potrà respirare il clima del Natale più autentico, fatto di solidarietà, tradizione, “famiglia”. Come ogni anno, Un NaT@LE che sia Tale – che è inserito nel calendario degli eventi di fine anno del Comune di Spoleto – sarà anche l’occasione per sostenere concretamente chi è in difficoltà: l’eventuale ricavato della manifestazione verrà devoluto infatti ad un progetto della Caritas diocesana di Spoleto – Norcia.

Il programma prevede l’inaugurazione giovedì 7 dicembre alle ore 15 con l’apertura degli stand e l’esibizione della scuola primaria di Villa Redenta.
Quindi, alle ore 16,30, sarà la volta degli alunni de “Le Corone”.

Venerdì 8 dicembre, il mercatino di Natale aprirà i battenti alle ore 10, con orario continuato. Per tutta la giornata sono previsti dei laboratori gratuiti per bambini. Alle ore 12,30 la polentata, mentre alle ore 16 è atteso l’arrivo di Babbo Natale, a cui si potranno consegnare le proprie letterine.

Sabato 9 dicembre, alle ore 15 l’apertura degli stand e l’esibizione degli studenti della scuola secondaria inferiore “Pianciani – Manzoni”. Alle ore 16,30, spazio al folklore locale con il gruppo delle Cenciallegre.

Domenica 10 dicembre “Un NaT@LE che sia Tale” sarà aperto dalle ore 10 fino a sera. Durante la giornata i bambini potranno partecipare al laboratorio gratuito di decorazioni natalizie con l’associazione “Gillo”. Alle ore 12,30 piatto caldo a sorpresa, mentre nel pomeriggio sono in programma due esibizioni: alle ore 16 quella del gruppo di danza del ventre della scuola “Baila”, mentre alle 17 quella del gruppo Ziuia Unirii.

Ogni giorno, inoltre, i presenti potranno partecipare al “gioco della scatola” e degustare frittelle, zeppole, vin brulè ed altre specialità alla Locanda del Sorriso.

Mercatino dell’Antico @ Piazza della Libertà, Corso Mazzini, Piazza Pianciani
Dic 10@08:00

Il Mercatino dell’Antico si svolge ogni seconda domenica del mese in Piazza della Libertà e nelle vie limitrofe, dalla mattina fino al calare del sole.
Nei mesi estivi il mercato si sposta nei giardini di Viale Matteotti.

Offre oggetti di vario genere e qualità, da prodotti di artigianato e di piccolo antiquariato, a capi d’abbigliamento, mobili, gioielli, libri, dipinti.

Per partecipare come espositori: Ufficio Commercio del Comune di Spoleto – Tel. 0743 218454 / 55

dav

NATALE AL MUSEO @ Siti museali di Spoleto
Dic 10@11:00
<!--:it-->NATALE AL MUSEO<!--:--> @ Siti museali di Spoleto

NATALE AL MUSEO: GLI APPUNTAMENTI DI DICEMBRE E GENNAIO
8 dicembre 2023 – 14 gennaio 2024

In occasione delle festività, Sistema Museo presenta ‘Natale al Museo’, un calendario di iniziative per vivere la magica atmosfera natalizia all’insegna dell’arte e della bellezza.

Numerosi gli appuntamenti in programma a partire da venerdì 8 dicembre fino a domenica 14 gennaio, aperture straordinarie, visite guidate, approfondimenti e laboratori che faranno conoscere ai partecipanti monumenti, collezioni e mostre temporanee del territorio.

La prenotazione per le visite e le attività è obbligatoria al numero 0743/224952 o all’indirizzo email spoleto@sistemamuseo.it

PROGRAMMA

Venerdì 8 dicembre
MEZZ’ORA DOPO LA CHIUSURA

Rocca Albornoz ore 17.00 ‘Racconti di liutai spoletini

Domenica 10 dicembre
SPOLETO CARD

Chiesa dei SS. Giovanni e Paolo ore 11.00 ‘Uno scrigno di antiche pitture’

Domenica 17 dicembre
SPOLETO CARD

Casa Romana ore 15.00 ‘Mosaici e pitture parietali’
FAMIGLIE AD ARTE
Palazzo Collicola ore 15.30 ‘Un Natale al Calder’

Venerdì 22 dicembre
MEZZ’ORA DOPO LA CHIUSURA

Palazzo Collicola ore 17.30 ‘Eternity, her responsive body and other stories, visita alla mostra di Petra Feriancová’

Domenica 24 dicembre
SPOLETO CARD

Museo archeologico nazionale ore 11.00 ‘Spoletium in scena’

Martedì 26 dicembre
APERTURA STRAORDINARIA

Palazzo Collicola 10.30 – 13.00 / 15.30 – 18.00
Casa Romana 10.00 – 13.30 / 14.00 – 17.30
SPECIALE NATALE
Rocca Albornoz ore 11.00 ‘Storie di dame e cavalieri’
Palazzo Collicola ore 16.00 ‘Una nobile passeggiata’

Domenica 31 dicembre
SPOLETO CARD

Museo del Tessuto e del Costume ore 16.30 ‘Eleganza attraverso i secoli’

Martedì 2 gennaio
APERTURA STRAORDINARIA

Palazzo Collicola 10.30 – 13.00 / 15.30 – 18.00
Casa Romana 10.00 – 13.30 / 14.00 – 17.30
SPECIALE CAPODANNO
Rocca Albornoz ore 11.00 ‘Storie di dame e cavalieri’
Palazzo Collicola ore 16.00 ‘Una nobile passeggiata’

Domenica 7 gennaio
SPOLETO CARD

Rocca Albornoz ore 12.00 ‘Uno sguardo dall’alto’

Venerdì 12 gennaio
MEZZ’ORA DOPO LA CHIUSURA

Rocca Albornoz ore 17.00 ‘San Ponziano e altri decollati’

Domenica 14 gennaio
SPOLETO CARD

Casa Romana ore 15.00 ‘Una domus di 2000 anni fa’

Visita guidata SPOLETO CARD | UNO SCRIGNO DI ANTICHE PITTURE – La Chiesa dei Santi Giovanni e Paolo @ Chiesa dei Santi Giovanni e Paolo
Dic 10@11:00

Le visite guidate tematiche nei musei sono GRATUITE per i POSSESSORI della SPOLETO CARD.

Si può partecipare anche senza SPOLETO CARD con una tariffa agevolata:
VISITE GUIDATE TEMATICHE: € 5,00 a persona, oltre il biglietto del museo

Le visite guidate sono SOLO SU PRENOTAZIONE e A NUMERO CHIUSO.

La SPOLETO CARD è un biglietto cumulativo che consente di accedere a numerosi siti museali del territorio e usufruire di particolari vantaggi.
La SPOLETO CARD si può acquistare nei siti museali aderenti ed è valida 7 giorni.

TARIFFE SPOLETO CARD:
Red Card: € 13,00
Green Card: € 11,00 (dai 18 ai 25 anni, oltre 65 anni, gruppi)
A cura di: Sistema Museo, in collaborazione con il Comune di Spoleto.

Per informazioni e prenotazioni:
Soc. Coop. Sistema Museo
Tel e fax 0743 46434 – 0743 224952
E-mail: info@spoletocard.it
Sito web: www.spoletocard.it

Pin It