Il Cammino di Benedetto

Un Cammino attraverso il cuore dell’Italia, che muovendo dall’Umbria, percorre tutto il Lazio e giunge vicino al confine con la Campania. Un itinerario sulle tracce di san Benedetto da Norcia, patrono d’Europa, che unisce i tre più importanti luoghi benedettini: Norcia, suo luogo natale; Subiaco, dov’egli visse più di trent’anni e fondò numerosi monasteri; e Montecassino, dove trascorse l’ultima parte della vita e scrisse la Regola.

16 tappe attraverso sentieri, carrarecce, e strade a basso traffico, percorrendo valli e monti di Umbria e Lazio. Anche a Spoleto, seppure fuori dall’itinerario benedettino, sono numerosi i luoghi legati al Santo e alle comunità di monache e monaci benedettine.
Le prime si trovano, già alla fine del X secolo, presso la Chiesa di San Paolo inter vineas; successivamente si trasferiscono a Sant’Agata, poi a Sant’Ansano e infine a Sant’Alò. È documentata la presenza di comunità monastiche femminili anche a San Ponziano, a San Giovanni Battista e a Sant’Eufemia.

I monaci hanno invece avuto i loro centri spirituali sia in città, a Sant’Apollinare, sia sul Monteluco, a San Giuliano e nella chiesetta di Santa Caterina, poi ceduta a Francesco d’Assisi che vi fondò uno dei primi monasteri francescani

Per approfondimenti: www.camminodibenedetto.it

Pin It