Vademecum Coronavirus

 Vademecum diramato dall’Istituto Superiore di Sanità per rafforzare la conoscenza di quali siamo le condizioni minime di cautela da adottare per ridurre il rischio di eventuali infezioni del Coronavirus.

 è possibile ridurre il rischio di infezione, proteggendo se stessi e gli altri, seguendo alcuni accorgimenti: 

– lavarsi spesso le mani con acqua e sapone per almeno 20 secondi o con soluzioni alcoliche; 

– starnutire o tossire in un fazzoletto o con il gomito flesso, utilizzare una mascherina e  gettare i fazzoletti utilizzati in un cestino chiuso immediatamente dopo l’uso; 

– evitare di toccare gli occhi, il naso o la bocca con mani non lavate; 

– evitare contatti ravvicinati con persone che sono malate o che mostri sintomi di malattie respiratorie (come tosse e starnuti); 

– rimanere a casa se si hanno sintomi; 

– non andare in Pronto Soccorso ma telefonare al numero 1500.

– fare attenzione alle pratiche alimentari (evitare carne cruda o poco cotta, frutta o verdura – non lavate e le bevande non imbottigliate); 

– pulire e disinfettare oggetti e superfici che possono essere state contaminate

– vaccinarsi contro l’influenza (per non rischiare confusione dei sintomi).

 

EMERGENZA CORONAVIRUS:
Come da indicazioni pervenute dalla Protezione Civile della Regione Umbria si informa la cittadinanza che, in presenza di dubbi e sintomi, NON CI SI DEVE RECARE presso ambulatori o strutture sanitarie ma contattare il proprio medico o i numeri telefonici di riferimento (1500 di giorno e 800 63 63 63 in altri orari).

Pin It